Vini Lugana Doc, interventi del Consorzio di tutela a difesa della qualità e del valore della produzione vinicola. Questo per affrontare il tema della criticità di un eccesso di produzione del vino Lugana.

L’assemblea straordinaria con la partecipazione di tutti i soci del Consorzio di tutela del Lugana Doc, alla presenza del presidente Ettore Nicoletto, ha deliberato l’attivazione di una serie di misure sullo stoccaggio del vino, il controllo dei vigneti al terzo anno d’impianto e il blocco delle rivendicazioni.

Questo al fine di offrire, sia alla filiera sia al Consorzio, le condizioni di gestire in maniera coerente i volumi di prodotto ottenuti con la prossima vendemmia.

Questo anche per garantire un processo equo di distribuzione del valore. E un clima di serenità commerciale, evitando rischi di oscillazioni nei prezzi e stabilizzando le dinamiche di mercato.

Si è poi trattata l’analisi approfondita della situazione economico-produttiva della denominazione del Lugana.

L’analisi è stata commissionata al Centro Interdipartimentale per la Ricerca in Viticoltura ed Enologia dell’Università di Padova.

L’obiettivo è di comprendere al meglio le dinamiche che stanno alla base del “fenomeno Lugana”. E di poter quindi formulare proposte di intervento coerenti sull’offerta e il governo della produzione vinicola del Lugana Doc.

I risultati hanno evidenziato una crescita delle bottiglie commercializzate superiore a qualsiasi altra denominazione italiana di rilievo (C.A.G.R. 2008-2018 pari all’8%).

Il trend nel 2018 si è rafforzato con un +9%. E mostra segni di ascesa nella prima metà del 2019 (+15%).

A fronte di questa dinamicità sul piano commerciale, del forte appeal e del posizionamento premium a livello di prodotto imbottigliato, già dalla vendemmia 2018 la denominazione del Lugaba ha, però, dovuto affrontare la criticità di un eccesso di produzione.

La produzione si è dimostrata in eccesso rispetto alla domanda di mercato. Un fenomeno che, se non gestito, rischia di accentuare gli squilibri già presenti in filiera.

Ciò si traduce in un progressivo incremento delle giacenze di prodotto sfuso. Con la conseguenza di creare un eccesso di offerta che potrebbe portare a un calo dei prezzi delle uve – soprattutto in fase vendemmiale – e del vino sfuso.

E di portarli a livelli difficilmente sostenibili nel medio-lungo termine.

 

vigneto del vino Lugana - veronawinelove

Vigneto per la produzione di uve per i vini Lugana Doc. Il Consorzio di tutela è impegnato a difesa della qualità e del valore del prodotto

 

Vini Lugana Doc: equilibrio fra domanda e offerta per difendere il valore della produzione

Lo squilibrio tra domanda ed offerta, nonostante l’ottima performance delle vendite di prodotto imbottigliato, è riconducibile all’ampliamento della superficie vitata iscritta alla Doc Lugana.

Dal 2000 al 2018 la superficie del Lugana Doc si è infatti quadruplicata fino ad arrivare a quasi 2.500 ettari.

Nel periodo dal 2014 al 2018 l’aumento è stato addirittura del 60%.

Questa espansione della superficie del Lugana Doc ha causato un incremento delle giacenze di vino sfuso nel sistema Lugana.

L’eccedenza di offerta di uve in vendemmia e di vino sfuso, che ha già manifestato i suoi effetti con la raccolta del 2018 (riduzione dei prezzi di uve e di sfuso), rischia di riproporsi con la vendemmia 2019.

Questo provocherebbe una possibile ulteriore pressione al ribasso sui prezzi del vendemmiato.

Nell’estate del 2018 la quota delle giacenze si è attestata sul livello massimo dell’ultimo quinquennio. Ha toccato il 45% del volume della vendemmia precedente.

Con una vendemmia stimata superiore a 200 mila ettolitri, il Consorzio di tutela del vino Lugana prevede che a fine 2019 le giacenze si incrementeranno di un ulteriore 21%.

“Il Consorzio ha il dovere di intervenire in difesa del valore, del prestigio e della reputazione che la Doc Lugana ha costruito nel corso dei decenni”, sottolinea il presidente, Ettore Nicoletto.

 

Spumante Lugana

Il vino Lugana ha messo a segno risultati straordinari. Si tratta ora di difenderne qualità e valore, dice il Consorzio di Tutela

 

“La denominazione Lugana Doc ha sempre dato e continua a dare il meglio di sé in termini di qualità, promozione e tutela del territorio”, osserva Nicoletto. “Ora è però necessario mettere in campo una serie di strumenti e misure di governo dell’offerta“.

Le misure a cui pensa il Consorzio di tutela del vino Lugana sono lo stoccaggio, il blocco delle rivendicazioni dei nuovi impianti e il controllo dei vigneti. Questo allo scopo di gestire in maniera coerente i volumi di prodotto.

L’obiettivo è di togliere pressione alla filiera. E di attenuare l’effetto negativo sui prezzi delle uve e del vino sfuso, causati dell’eccesso di produzione.

Il Consorzio di tutela del vino Lugana si muove in un’ottica di protezione del valore del territorio e della Doc stessa, come rimarca il presidente Nicoletto.

Considerate le attuali valutazioni e previsioni, il Consorzio si fa interprete della filiera produttiva della Doc Lugana.

Il Consorzio di tutela del vino Lugana invierà a Regione Veneto e Regione Lombardia una richiesta di stoccaggio del 10% del vendemmiato 2019 (misura flessibile e reversibile) fino al 31 dicembre 2020.

La misura dovrebbe modulare l’immissione al consumo del vino Lugana, in linea con l’evoluzione della domanda e con criteri definiti in base alle diverse tipologie.

Ulteriori misure di governo dell’offerta proposte dal Consorzio del Lugana sono rivolte al controllo dei vigneti al terzo anno d’impianto.

Lo scopo è di verificare che i limiti di resa per ettaro previsti da disciplinare di produzione vengano rispettati.

Si vuole poi il blocco delle rivendicazioni per conseguire l’equilibrio dei mercati. E per gestire in maniera coerente volumi produttivi rispetto alla domanda.

L’obiettivo del Consorzio di tutela del vino Lugana è insomma quello di valorizzare la produzione.

Il Consorzio vuole evitare che un eccesso di prodotto possa avere effetti negativi sui prezzi, mettendo così a rischio il valore e la qualità del vino.

Pagina a cura di Maurizio Corte

 

Leggi la pagina sulle CANTINE DEI VINI LUGANA

Leggi la pagina sul LAGO DI GARDA

Scopri le CANTINE E I VINI VERONESI

Vuoi comunicare la tua azienda o il tuo locale? Scopri i SERVIZI DIGITALI DI VERONA WINE LOVE (siti web, ufficio stampa, social media, business blogging, fotoservizi e video professionali)

 

Soggiornare a Verona, sul lago di Garda e in Valpolicella: come scegliere un hotel

Se vuoi soggiornare a Verona, sul lago di Garda, in Valpolicella o nella zona del vino Soave, puoi affidati a Booking.com con cui Verona Wine Love è convenzionato da un programma di affiliazione. Dall’affiliazione, Verona Wine Love ricava una percentuale che non incide sul prezzo praticato ai clienti.

SCEGLI UN HOTEL A VERONA

SCEGLI UN HOTEL SUL LAGO DI GARDA

SCEGLI UN HOTEL IN VALPOLICELLA

 

Viaggio in un vino straordinario: il vino Lugana Doc prodotto sul lago di Garda

———————————————

Segui VeronaWineLove sui social

Icona FacebookIcona IstagramIcona LinkedInIcona Twitter

RIPRODUZIONE RISERVATA  ©  Copyright VeronaWineLove

Spazio Commerciale

Sei appassionato/a di fotografia e vorresti partecipare a un Corso di Fotografia e Fotoritocco?
Leggi le info su Mauro Magagna, fotografo professionista e responsabile d’immagine di Verona Wine Love.

Mauro Magagna fotografo

Sei appassionato/a di Bike Tour e desideri scoprire i percorsi delle Terre del Custoza, del Lago di Garda e del Monte Baldo?
Ti consigliamo il team di Guide di MTB di BIKE EXPERIENCE di Fabio Boeti e ALLMOST MTB di Francesco Trentini.

BikeExperience di Fabio Boeti                        AllMost di Francesco Trentini     

Iscriviti alla newsletter!


Riceverai le notizie sugli eventi a Verona che uniscono vino, turismo, spettacoli e cultura

8 + 11 =

¤ I dati personali sono trattati in base art. 13 del D. Lgs. 196/2003, al Regolamento UE 216/679 e alla Privacy policy

+39 349 8058 016

veronawinelove@gmail.com



Booking.com

Ebook

Licenza Creative Commons
10 percorsi alla scoperta dei vini di Verona diVeronaWineLove Ebook è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Non opere derivate 4.0 Internazionale.
Based on a work at https://veronawinelove.com/.
Permessi ulteriori rispetto alle finalità della presente licenza possono essere disponibili presso https://veronawinelove.com/.

Show Buttons
Nascondi