Vinitaly, il Lugana è il “vino emergente”. Quello con il tasso di crescita maggiore nella vendita di vini nella Grande distribuzione.

A dirlo è la ricerca condotta da IRi (Information Resources Srl), in esclusiva per Vinitaly, sui vini più venduti in Italia in riferimento al canale della Grande distribuzione organizzata.

I dati sono stati svelati come anticipazione per il Vinitaly, il Salone dei Vini e Distillati che si terrà a Verona dal 7 al 10 aprile 2019.

I dati del primo bimestre 2019, dopo la flessione del 2018, si rivelano positivi e lasciano sperare un ulteriore aumento. 

La classifica vede al primo posto Lambrusco e Chianti, seguiti da Montepulciano d’Abruzzo, Muller Thurgau, Gutturnio e Primitivo.

Molto interessante anche la classifica dei vini emergenti, ossia quelli con tasso di crescita maggiore, dove il Lugana si conquista il primo posto. Crescono anche Passerina e Ribolla. In crescita anche gli spumanti (compresi quelli biologici).

 

Leggi anche → Vinitaly 2019: meno di un mese al salone internazionale del vino

Leggi anche → Vinitaly 2019 a Verona, tutte le novità del salone dei vini e distillati

 

Vinitaly: la classifica dei vini più venduti in Italia

Secondo i dati rivelati da IRi, in merito ai vini più venduti nei supermercati italiani, il Lambrusco si conferma il vino più popolare d’Italia, seguito dal Chianti, che però detiene il primo posto per vendite in valore.

Al terzo posto troviamo Il Montepulciano d’Abruzzo.

Al quarto posto il sempre amato Chardonnay, seguito dal Barbera del Piemonte e della Bonarda.

Ecco tutta la classifica dei vini più venditi in Italia, ordinati in base al volume di litri venduti. La variazione percentuale rispetto all’anno precedente testimonia la flessione che hanno registrato le vendite di vino in generale.

In crescita sono invece il Montepulciano d’Abruzzo, il Muller Turgau, il Gutturnio e il Primitivo.

Lambrusco (Emilia Romagna e Lombardia): 13.044.121 litri (-0,6%)
Chianti (Toscana): 12.802.261 litri (-2,3%)
Montepulciano d’Abruzzo (Abruzzo): 8.526.443 litri (+1%)
Chardonnay (Internazionale): 7.776.792 litri (-1,1%)
Barbera (Piemonte e Lombardia): 7.520.788 litri (-3,5%)
Bonarda (Piemonte e Lombardia): 7.049.584 litri (-4,4%)
Vermentino (Sardegna, Toscana e Liguria): 6.553.268 litri (-9,4%)
Sangiovese (Toscana, Emilia Romagna e Puglia): 5.946.782 litri (-9,1%)
Nero d’Avola (Sicilia): 5.809.258 litri (-17,8%)
Prosecco (Veneto e Friuli-Venezia Giulia): 4.311.510 litri (-11,5%)
Muller Thurgau (Trentino Alto-Adige): 4.289.682 litri (+3,9%)
Merlot (Triveneto): 3.947.080 litri (-4,7%)
Trebbiano (Emilia Romagna e Abruzzo): 3.803.198 litri (-12,3%)
Gutturnio (Emilia Romagna): 3.476.513 litri (+1,2%)
Primitivo (Puglia): 3.397.382 litri (+17%)

Tutti questi vini saranno presenti alla 53^ edizione del Vinitaly, Salone Internazionale dei Vini e Distillati che si terrà a Verona dal 7 al 10 aprile 2019.
Durante la manifestazione sono in programma wine tasting orizzontali e verticali nei padiglioni dedicati. 
Il calendario è disponibile sul sito ufficiale del Vinitaly.

 

Vino Lugana - Consorzio di Tutela - Vinitaly - Verona Wine Love

Il vino Lugana, uno degli eccellenti vini bianchi veronesi, emerge come primo nel trend di vendite della Grande distribuzione organizzata

 

Il Lugana in testa nella classifica dei vini emergenti. Bene i vini della Valpolicella

La ricerca IRi evidenzia l’exploit del vino Lugana, con un aumento delle vendite pari al 24,2%.

Lugana (Veneto e Lombardia): 22,1% (24,2%)
Primitivo (Puglia): 17% (20,6%)
Passerina (Marche): 15% (14%)
Ribolla (Friuli-Venezia Giulia): 13,9% (14,8%)
Negroamaro (Puglia): 8,5% (14,7%)
Riesling (Veneto e Lombardia): 8,2% (9,3%)
Grignolino (Piemonte): 7,8% (6,6%)
Valpolicella Ripasso (Veneto): 6% (9,3%)
Valpolicella (Veneto): 5,3% (9,2%)
Cerasuolo (Abruzzo, Lazio e Sicilia): 5,3% (9,5%)
Refosco (Friuli-Venezia Giulia): 5,2% (6,1%)
Pecorino (Marche e Abruzzo): 3,9% (6%)
Muller Thuragu (Trentino Alto-Adige e Friuli-Venezia Giulia): 3,9% (3,8%)
Aglianico (Basilicata, Campania e Puglia): 2,2% (3,7%)
Falanghina (Campania): 2% (2,1%)

A proposito di vino Lugana, è di qualche giorno la nomina di Ettore Nicoletto a nuovo presidente del Consorzio Tutela Lugana Doc, l’istituto che dal 1990 promuove il territorio situato a sud del Lago di Garda. E i suoi vini.

Nicoletto è amministratore delegato di Santa Margherita Gruppo Vinicolo dal 2008, ad di Cà Maiol srl, vicepresidente di Italia del Vino-Consorzio e del Gruppo Vini di Federvini.

Il nuovo presidente Nicoletto punta al consolidamento e al rafforzamento della conoscenza della Doc del vino Luganaa livello mondiale.

Il Lugana già gode di una forte presenza nei mercati internazionali.

L’export raggiunge il 70%. E si traduce in una strategia di allargamento degli orizzonti distributivi del Lugana oltre la “home area”, in Italia e nei Mercati Terzi (Usa ed Estremo Oriente in particolare).

Il nuovo consiglio di amministrazione del Consorzio Tutela Lugana Doc è formato da Igino Dal Cero, Francesco Montresor, Nunzio Ghiraldi e Luca Formentini (Imbottigliatori), Emanuele Urbani, Sonia Brunello, Francesco Franzoni, Marida Benedetti (Viticoltori) e da Francesco Mascini, Alberto Zenato, Roberto Girelli e Piergiuseppe Crestani (Vinificatori).

Spumante Lugana

Il vino Lugana è prodotto in Veneto e in Lombardia, nelle colline moreniche del Lago di Garda

 

Aumentano le vendite degli spumanti con una crescita al volume del 2,1%, mentre i vini Doc e Docg scendono dello 0,7% e i vini Igt perdono il 2,4%.
In aumento anche vini e spumanti biologici, rispettivamente del 18% e dell’11,8%.

 

Spumanti di Verona

In crescita la vendita degli Spumanti, anche in versione bio

 

Nella Grande Distribuzione, nel corso del 2018, sono stati venduti più di 619 milioni di litri di vino italiano, per un valore di 1 miliardo e 902 milioni di Euro

Le ottime performance del Lugana – come dei Grandi Rossi della Valpolicella – confermano l’ottimo trend dei vini veronesi. E le potenzialità offerte al comparto degli spumanti di cui Verona è ricca.

Leggi anche → Il futuro è dei vini biologici, dei rossi di qualità e degli spumanti

Sara Soliman

RIPRODUZIONE RISERVATA  ©  Copyright VeronaWineLove

Spazio Commerciale

Appassionato/a di vino e cucina di qualità?

Le guide 2019 ai vini italiani sono acquistabili su Amazon. Così come le guide ai ristoranti e alle osterie.

Il sito Verona Wine Love, affiliato Amazon, vi mette a disposizione, a prezzi speciali, il link al sito di e-commerce.

Compra le guide cliccando sui link:

VINI D’ITALIA DEL GAMBERO ROSSO 2019

SLOW WINE 2019

RISTORANTI D’ITALIA DEL GAMBERO ROSSO 2019

GUIDA MICHELIN ITALIAN 2019 (ALBERGHI E RISTORANTI)

OSTERIE D’ITALIA 2019 SLOW FOOD

Iscriviti alla newsletter!


Riceverai le notizie sugli eventi a Verona che uniscono vino, turismo, spettacoli e cultura

¤ I dati personali sono trattati in base art. 13 del D. Lgs. 196/2003, al Regolamento UE 216/679 e alla Privacy policy

+39 349 8058 016

veronawinelove@gmail.com

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Show Buttons
Nascondi