I vini della Valpolicella leader in Cina. La denominazione dei vini veronesi sopravanza, come notorietà fra gli winelovers cinesi, sia il Chianti che il Barolo.

Questo dimostra come la qualità dei vini della Valpolicella – e della produzione vitivinicola scaligera – sia un punto di forza del comparto vinicolo italiano.

Continua infatti la corsa delle esportazioni di vino italiano in Cina, mettendo a segno nell’ultimo anno una crescita del 14,2% in quantità e del 21,76% in valore, per un giro d’affari di 140 milioni di dollari.

Un successo dovuto anche all’aumento della fascia ad alto reddito della popolazione, sempre più interessata ai vini di qualità superiore, tra “wine collectors” (9%) e “premium wine consumers” (18%).

Sono due segmenti di mercato dove rientrano le denominazioni dei vini della Valpolicella per le loro caratteristiche.

Secondo il report China Vinitrac di Wine intelligence per il Consorzio Tutela Vini Valpolicella, le denominazioni Valpolicella e Amarone risultano conosciute a circa il 18% dei consumatori di vino importato,.

Esse registrano performance migliori rispetto ad altre denominazioni italiane come Barolo e Chianti.

 

Valpolicella - Verona - foto di Mauro Magagna - Verona Wine Love

Veduta della Valpolicella, terra di vini pregiati (foto di Mauro Magagna)

 

I VINI DELLA VALPOLICELLA IN CINA
Più in generale i vini della Valpolicella sono riconosciuti dal 30% di chi beve vini importati. E riescono a convertire in consumatori circa il 49% di quelli che riconoscono una o entrambe le denominazioni.

In termini di consumo, la denominazione generica Valpolicella raggiunge dei risultati leggermente migliori: 6% rispetto al 5% della denominazione Amarone della Valpolicella.

La città di Shanghai, in particolare, annovera circa il 22% dei consumatori dei vini della Valpolicella, seguita dalla capitale Beijing.

Insomma chi conosce e beve una delle due denominazioni veronesi o entrambe tende a spendere di più rispetto alla media.

I vini della Valpolicella dimostrano così di essere un avamposto per l’export di vino italiano in Cina.

Il lavoro di promozione del Consorzio Tutela Vini Valpolicella dà i suoi frutti. Così come l’impegno di Veronafiere, con Vinitaly, sul fronte del mercato cinese.


STRADA DEL VINO VALPOLICELLA – video ufficiale

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Vedi
Nascondi