Il Teatro Nuovo di Verona presenta il programma della 22^ edizione della rassegna “Divertiamoci a Teatro”, organizzata dal Teatro Stabile di Verona – Centro di produzione teatrale.

Dal 12 novembre 2019 al 3 aprile 2020, per un totale di trentasette rappresentazioni, si alternano attori e spettacoli di vario genere.

Otto dei dodici spettacoli sono in abbonamento e quattro sono fuori abbonamento.

Il direttore artistico della rassegna Paolo Valerio ci anticipa quali sono gli spettacoli in programma.

Si spazia “dalla clamorosa gaffe di lui che, in Bella figura, dice candidamente all’amante una cosa che non doveva dire, al genere maschile preso di mira nella divertente commedia A che servono gli uomini? proposta da Nancy Brilli”.

Ma si affronta anche l’umoristico rapporto col cibo e con gli uomini. Le quattro protagoniste di Belle ripiene preparano sul palco veri ravioli, risotti e dolcetti (che alla fine saranno offerti al pubblico).

Non mancherà l’umorismo nero all’inglese delle Regole per vivere.

Presente anche la coppia Lopez-Solenghi, che continua a far divertire; come non mancano i giocosi travestimenti di Alle 5 da me, dove i protagonisti interpretano cinque donne e cinque uomini alla spasmodica ricerca di affetto.

Ricca anche la sezione “fuori abbonamento”: in programma la commedia musicale Grease, Le cognate con Maria Teresa Ruta e gli ultimi spettacoli di Lella Costa e di Debora Villa.

“La presenza del verbo “divertirsi” nel titolo di questa fortunata rassegna ha un debito di cui essere orgogliosi” continua il direttore Valerio.

Italo Calvino, parlando del suo Visconte dimezzato a un gruppo di studenti nel 1983  sosteneva che il divertire abbia una funzione sociale.

“Penso sempre al lettore che si deve sorbire tutte queste pagine: bisogna che si diverta, bisogna che abbia anche una gratificazione. Questa è la mia morale: uno ha comprato il libro, ha pagato dei soldi, ci investe del suo tempo, si deve divertire. Io penso che il divertimento sia una cosa seria!” sosteneva Calvino.

“Parafrasando Calvino, non c’è dubbio” – conclude Valerio – “credo che anche divertirsi a teatro sia una cosa seria!”.

 

Verona- Teatro Nuovo programma 2019

“Divertiamoci a Teatro”: cartellone del programma 2019 del Teatro Nuovo di Verona

 

 

“Divertiamoci a Teatro”: breve rassegna degli spettacoli

  • 12, 13, 14 e 15 novembre: inaugurano la rassegna Gaia De Laurentis e Ugo Dighero con Alle 5 da me di Pier Chesnot, regia di Stefano Artissunch.
    «Alle 5 da me – dice il regista Artissunch – è una commedia esilarante che racconta i disastrosi incontri sentimentali di un uomo e di una donna: lui in cerca di stabilità affettiva, lei ossessionata dal desiderio di maternità».
  • 26, 27, 28 e 29 novembreVeronica Pivetti è la protagonista di Viktor und Viktoria, commedia con musiche liberamente ispirata all’omonimo film di Reinhold Schünzel del 1933, regia di Emanuele Gamba.
    Alla ricerca di una scrittura teatrale, Susanne Weber, attrice di provincia ridotta alla fame, approda in una Berlino degli anni Trenta che vede avanzare le nascenti forze nazionalsocialiste di Hitler. Qui incontra un collega attore immigrato dall’Italia, Vito Esposito (Yari Gugliucci).
  • 17, 18, 19 e 20 dicembre: Le regole per vivere di Sam Holcroft, con la regia di Antonio Zavatteri. In scena, a parte un cambio, gli stessi attori di Le prénom – Cena tra amici: Elisa Di Eusanio, Alessia Giuliani, Alberto Giusta, Davide Lorino, Orietta Notari e Aldo Ottobrino.
    Lo spettacolo mette in scena un pranzo di Natale di una famiglia particolarmente logorata: da una parte genitori anziani pieni di manie; dall’altra figli non più giovani gonfi di rancore nei confronti di papà e mamma, incastrati in relazioni di coppia complicate e frustrati da vite professionali che non hanno avuto il fulgore previsto in gioventù.

 

Verona il programma 2019 del Teatro Nuovo

 

 

Teatro Nuovo di Verona: Spettacoli di gennaio e febbraio

  • 21, 22, 23 e 24 gennaioNancy Brilli è la protagonista di A che servono gli uomini?, commedia musicale di Iaia Fiastri con la regia di Lina Wertmüller. Messa in scena nel 1988, ebbe per protagonista Ombretta Colli con musiche e canzoni scritte appositamente da Giorgio Gaber.
    Tre decenni dopo, a cimentarsi con il personaggio di Teodolinda, donna delusa dagli uomini, è Nancy Brilli. Soddisfatta della sua vita da single e della carriera, rimpiange però di non avere avuto un figlio.
    «A dispetto del titolo – dice Lina Wertmüller – non si tratta di una commedia femminista. Affronta con leggerezza, ironia, equivoci e tante risate, un tema caro a molte donne sole, il desiderio di avere un figlio».
  • 4, 5, 6 e 7 febbraio: Belle ripiene, con Rossella Brescia, Tosca D’aquino, Roberta Lanfranchi e Samuela Sardo. Una gustosa commedia di Giulia Ricciardi e Massimo Romeo Piparo con la regia di Massimo Romeo Piparo.
    La commedia è ambientata in una cucina realmente allestita sul palco, con una telecamera che permette al pubblico di seguire la preparazione dei piatti.
    Le quattro interpreti, mentre parlano del loro rapporto coi rispettivi uomini e delle rispettive più-o-meno realizzate esistenze, cucinano pietanze tipiche delle loro terre di provenienza: Lazio, Campania, il Salento e l’Alta pianura Padana.
  • 26, 27, 28 e 29 febbraio Anna Foglietta e Paolo Calabresi sono i protagonisti di Bella figura di Yasmina Reza con la regia di Roberto Andò. In scena anche Anna Ferzetti, David Sebasti e Simona Marchini.
    Giunta al successo internazionale con Art, la scrittrice e drammaturga francese Yasmina Reza così sintetizza Bella figura: «Un uomo e una donna nel parcheggio di un ristorante. Lei, Andrea, madre single e impiegata in una farmacia, è ancora in macchina.
    Il suo amante, Boris, un piccolo imprenditore di verande, sta cercando di convincerla a uscire, malgrado il passo falso che ha appena commesso: farsi scappare che quel ristorante gli è stato consigliato da sua moglie».

 

Marzo 2020: Spettacoli della sezione in abbonamento

  • 10, 11, 12, 13 marzo: I soliti ignoti, tratto dal film di Mario Monicelli del 1958. Attori Vinicio Marchioni (che cura anche la regia) e Giuseppe Zeno. È il primo film comico italiano dove compare anche la morte.
    Ennesima conferma del valore di questa pellicola parodia del caper-movie sbarcata anche a Hollywood per due remake: Crackers (1984) di Louis Malle e Welcome to Collinwood (2002) di Anthony e Joe Russo. Vinicio Marchioni, interpreterà il ruolo di Giuseppe Baiocchi, detto Peppe Er Pantera, che nel film fu di Vittorio Gassmann.
  • 31 marzo, 1, 2 e 3 aprile: Massimo Lopez e Tullio Solenghi show con Massimo Lopez e Tullio Solenghi. Lopez e Solenghi tornano insieme sul palco dopo quindici anni con uno spettacolo di cui sono interpreti e autori. Le musiche dal vivo sono eseguite dalla Jazz Company, diretta da Gabriele Cornegglio.
    Un racconto scenico senza un apparente filo conduttore, secondo lo stile surreale che per oltre dieci anni ha caratterizzato il mitico trio formato con l’indimenticabile Anna, sempre rievocata a fine spettacolo.

 

Spettacoli della “sezione fuori abbonamento”

  • 2 e 3 gennaio 2020: il musical Grease di Jacobs-Casey del 1971. Il musical è stato reso celebre nel mondo dal film del 1978 con John Travolta e Olivia Newton-John.
    Messo in scena più volte dal 1997 con la regia di Saverio Marconi, ha fatto registrare in questi anni in Italia oltre 1.870.000 spettatori.
    Con la sua elettrizzante colonna sonora (da Summer Nights a You’re the One That I Want) e con le sue irresistibili coreografie, ha fatto e continua a fare innamorare (e ballare) intere generazioni.
  • 11 gennaio 2020: Le cognate – Cena in famiglia del franco-tunisino Èric Assous con Maria Teresa Ruta, Guenda Goria e Anna Zago. Regia di Piergiorgio Piccoli.
    Dopo il grande successo nella scorsa stagione, lo spettacolo viene ripreso con Maria Teresa Ruta al posto di Anna Valle. La commedia ha per protagonisti tre fratelli e le rispettive consorti.
  • 8 febbraio 2020Se non posso ballare, ispirato a Il catalogo delle donne valorose di Serena Dandini. Ne è protagonista – con la regia di Serena Sinigaglia – Lella Costa.
    Lella Costa porta in scena donne intraprendenti, controcorrente, spesso perseguitate, a volte incomprese, che hanno lottato per raggiungere traguardi che sembravano impensabili.
  • 26 marzo 2020: Gli uomini vengono da Marte, le donne da Venere di Paul Dewandre dal libro di John Gray. Protagonista Debora Villa.
    «Tanto tempo fa, i Marziani e le Venusiane s’incontrarono, s’innamorarono e vissero felici insieme perché si rispettavano e accettavano le loro differenze. Poi arrivarono sulla terra e furono colti da amnesia: si dimenticarono di provenire da pianeti diversi»: questo in sintesi il senso del bestseller dello psicologo statunitense John Gray del 1992.

Gli incontri sono organizzati in collaborazione col quotidiano L’Arena e con la Fondazione Cariverona.

 

Abbonamenti e biglietti

I biglietti per i singoli spettacoli sono in vendita dal 4 novembre.
www.teatronuovoverona.it

 

Video della scorsa edizione con quattro anticipazioni degli spettacoli della 22^ Edizione 2019-2020

 

Articolo a cura di Sara Soliman
redazione@veronawinelove.com

******

Ti è piaciuto l’articolo? Iscriviti alla newsletter e avrai la guida enoturistica di Verona

Se ti è piaciuto questo articolo…
Iscriviti alla newsletter: sarai informato sugli itinerari turistici, gli eventi culturali, gli spettacoli, l’enoturismo e il vino di Verona (e non solo).

Con l’iscrizione riceverai un ebook con i 10 percorsi di enoturismo nella provincia di Verona. E le informazioni sulle bellezze culturali e naturali
delle varie zone.

I 10 percorsi puoi farli in bicicletta, in moto, in auto oppure a piedi.

Sull’ebook trovi poi i nomi delle cantine che puoi visitare. E che puoi contattare per l’acquisto di vino di qualità.

Ci teniamo alla tua privacy e siamo contro lo spam: la tua email viene gestita solo per l’invio della newsletter, nel rispetto della legge sui dati personali.

 

 

———————————————

Segui VeronaWineLove sui social

Icona FacebookIcona IstagramIcona LinkedInIcona Twitter

RIPRODUZIONE RISERVATA  ©  Copyright VeronaWineLove

Spazio Commerciale

Sei appassionato/a di fotografia e vorresti partecipare a un Corso di Fotografia e Fotoritocco?
Leggi le info su Mauro Magagna, fotografo professionista e responsabile d’immagine di Verona Wine Love.

Mauro Magagna fotografo

Sei appassionato/a di Bike Tour e desideri scoprire i percorsi delle Terre del Custoza, del Lago di Garda e del Monte Baldo?
Ti consigliamo il team di Guide di MTB di BIKE EXPERIENCE di Fabio Boeti e ALLMOST MTB di Francesco Trentini.

BikeExperience di Fabio Boeti                        AllMost di Francesco Trentini     

Iscriviti alla newsletter!


Riceverai le notizie sugli eventi a Verona che uniscono vino, turismo, spettacoli e cultura

15 + 12 =

¤ I dati personali sono trattati in base art. 13 del D. Lgs. 196/2003, al Regolamento UE 216/679 e alla Privacy policy

Nicola +39 349 8058 016

veronawinelove@gmail.com



Booking.com

Articoli

Ebook

Licenza Creative Commons
10 percorsi alla scoperta dei vini di Verona diVeronaWineLove Ebook è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Non opere derivate 4.0 Internazionale.
Based on a work at https://veronawinelove.com/.
Permessi ulteriori rispetto alle finalità della presente licenza possono essere disponibili presso https://veronawinelove.com/.

Show Buttons
Nascondi