Vi è un aumento delle vendite del vino online del 30%, come confermano i dati del 2017 su questo comparto.

Nel corso del 2018, a livello europeo, le vendite di vino attraverso le enoteche online – tramite i siti di e-commerce – sono peraltro “esplose”.

L’e-commerce di vino rappresenta quindi un settore interessante e da tenere sotto osservazione. I margini di guadagno per chi vende su internet, però, presentano ancora molte ombre.

“Gli italiani si stiano affidando sempre di più al web per comprare le loro bottiglie preferite per degustarle sulle proprie tavole o per regalarle”, spiega il sito web Mitindo Moda & Life Style.

Le vendite di vino online, tramite i siti di e-commerce delle enoteche sul web, stanno superando la vendita in enoteca o al supermercato, anche se questa negli ultimi anni sta avendo un ritorno.

“Quella online è una vendita più comoda”, osserva Mitendo. “E’ possibile approfittare di offerte da non lasciarsi sfuggire”.


ENOTECA ONLINE: IL CONSUMATORE TIPO
Il consumatore di vino delle enoteche online è donna e di giovane età. L’acquisto viene fatto sia da computer che tramite gli smartphone. L’acquisto da mobile di vino sul web è cresciuta del 24%.

I dati ufficiali dicono che il 55% dei consumatori è uomo e il 45% donna, di cui il 32% ha meno di 35 anni.

 

VENDITA DI VINO ONLINE: I TIPI DI VINO COMPRATI
Il vino bianco con il 31% e il vino rosé con il 14% sono i tipi di vino preferiti dalle donne, mentre il rosso con il 59% è scelto online dagli uomini. Tra vino bianco e rosso è il secondo a essere preferito da entrambi i sessi, con il 54%.

Da donne o da uomini, la vendita online appare in ogni caso quella preferita rispetto a quella dei canali tradizionali, fino a poco tempo fa considerata l’unica via possibile.

Il successo del vino online non significa, però, grandi guadagni per chi esercita questo tipo di commercio.

vendita di vino online - enoteche sul web


ENOTECHE ONLINE: POCHI MARGINI SUI PREZZI

Come fa notare il sito web “I numeri del vino”, “per crescere tanto bisogna essere aggressivi in termini di margine sulla vendita o sforzi promozionali, ma in questo modo si perdono soldi“.

Nel caso del sito di e-commerce Tannico, gli azionisti nel 2017 hanno dato 4,8 milioni di euro nel 2017, dopo i 2 milioni del 2016, finanziando l’attività del leader italiano della vendita di vino online, che ha sfondato la soglia dei 10 milioni di fatturato.

La medesima situazione – fa notare il sito web “I numeri del vino” – la troviamo in Vino75.

Ci sono poi gli operatori dell’e-commerce di vino che sono in equilibrio: Xtrawine e Callmewine.

Ci sono poi due operatori che crescono molto e non perdono, secondo “I numeri del vino”: Clubwin-/Soundtaste e Bernabei online.

 

vendita di vino online - enoteche sul web

 

VENDITE DI VINO ONLINE E BARRIERE NELL’UNIONE EUROPEA
Esplodono le vendite di vini e di vini a Indicazione geografiche sul mercato online.

Questo rappresenta una grande opportunità per i produttori e per i consumatori che possono acquistarli al prezzo più interessante.

Un approccio, che richiede tuttavia di introdurre nuove regole europee per meglio tutelare il settore e, per quanto riguarda i vini d’origine, per lottare in modo più efficace contro l’appropriazione indebita dei nuovi nomi a dominio.eu.

Lo ha detto Bernard Farges, presidente della Federazione europea dei vini d’origine (Efow)  a conclusione di ampio seminario sulle ”Opportunità e le sfide per i vini a indicazioni geografiche sul mercato online”.

Nella sede del Parlamento europeo, i lavori sono stati patrocinati dagli eurodeputati Paolo De Castro (S&D), primo vicepresidente della Commissione agricoltura e da Herbert Dorfmann (Ppe), presidente dell’intergruppo vino dell’Assemblea dell’Unione Europea.

Per Riccardo Ricci Curbastro (Federdoc ed ex presidente di Efow), “il vino europeo è carente di libertà di mercato” a causa dell’accisa che colpisce il prodotto con tipologie diverse tra Stati membri.

Ad esempio, l’Italia ha accisa zero mentre in Irlanda è vietato vendere vino ai consumatori.

Questo tema è stato sottolineato anche dall’eurodeputato Dorfmann: servono controlli a livello della distribuzione per garantire che il vino non venga consegnato a minorenni.

De Castro ha fatto notare che anche su questo fronte ”c’è bisogno di più Europa e non di meno Europa. E sui diversi sistemi fiscali per il settore, di una regolamentazione dell’Unione Europea che si imponga non solo per unificare ma anche per dare opportunità concrete di ripresa”.

Sono temi, quelli della vendita di vino sulle enoteche online, che potranno essere affrontati nella prossima legislatura con la riforma della nuova Politica agricola europea (Pac).

Le vendite di vino online, quindi, sono un settore importante e in espansione. E’ però necessario conciliare le esigenze dei produttori e dei venditori con quelle dei consumatori.

Da un lato vi è un problema di margini ristretti di guadagno delle enoteche online che fanno e-commerce di vino.

Dall’altro lato la vendita di vino online nell’ambito dell’Unione Europea ha bisogno di regole che non ostacolino il libero commercio.

VENDITA DI VINO ONLINE – L’ESPERIENZA DELL’ENOTECA SUL WEB “TANNICO”

Spazio Commerciale

Appassionato/a di vino e cucina di qualità?

Le guide 2019 ai vini italiani sono acquistabili su Amazon. Così come le guide ai ristoranti e alle osterie.

Il sito Verona Wine Love, affiliato Amazon, vi mette a disposizione, a prezzi speciali, il link al sito di e-commerce.

Compra le guide cliccando sui link:

VINI D’ITALIA DEL GAMBERO ROSSO 2019

SLOW WINE 2019

RISTORANTI D’ITALIA DEL GAMBERO ROSSO 2019

GUIDA MICHELIN ITALIAN 2019 (ALBERGHI E RISTORANTI)

OSTERIE D’ITALIA 2019 SLOW FOOD

 

Iscriviti alla newsletter!


Riceverai le notizie sugli eventi a Verona che uniscono vino, turismo, spettacoli e cultura

¤ I dati personali sono trattati in base art. 13 del D. Lgs. 196/2003, al Regolamento UE 216/679 e alla Privacy policy

+39 349 8058 016

veronawinelove@gmail.com

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Vedi
Nascondi