Guida ai Vini di Verona. Gambero Rosso, Slow Wine e Vitae premiano le eccellenze delle cantine scaligere

Guida ai Vini di Verona. Gambero Rosso, Slow Wine e Vitae premiano le eccellenze delle cantine scaligere

Vini di Verona nelle prime posizioni delle guide 2019 ai migliori vini e cantine italiani.

In evidenza l’Amarone e gli altri vini della Valpolicella, a cominciare dal Valpolicella Superiore. Ma ci sono anche il Bardolino, il vino Soave e il Custoza

Le migliori guide ai vini, edizione 2019, premiano la provincia di Verona e alcune delle sue migliori cantine. 

Gambero Rosso, Slow Wine e Vitae confermano per il 2019 la grande qualità dei vini veronesi. E l’eccezionale professionalità delle cantine che li producono, unendo tecnica e passione.

A dimostrazione che la qualità della produzione vinicola della provincia di Verona viene riconosciuta ai maggiori livelli. E dai più grandi assaggiatori.

 

GUIDA AI VINI DI VERONA: VINI D’ITALIA 2019 “GAMBERO ROSSO”
In Italia sono oltre 2.500 le aziende vinicole selezionate – tra loro 129 novità  – e quasi 23mila i vini valutati dagli oltre 70 degustatori della Guida ai Vini d’Italia 2019 del “Gambero Rosso”.

Vini d'Italia del Gambero Rosso 2019L’assegnazione dei “tre bicchieri” è il massimo riconoscimento che la guida del Gambero Rosso ai vini d’Italia dà alle aziende vinicole.

Vini rossi. Tre Bicchieri.
Amarone della Valpolicella 2014 della Famiglia Cottini (azienda agricola Monte Zovo) che come l’Amarone Classico Casa dei Bepi 2012 (Viviani), il De Buris Riserva 2008 (Tommasi Viticoltori) e il Leone Zardini Riserva 2011 (Pietro Zardini) sono quattro nuove presenze fra i vini scaligeri premiati.

Vi sono poi: Amarone della Valpolicella Classico ’14, Allegrini; Classico ’10, Bertani; Classico ’09, Giuseppe Quintarelli; Classico Albasini ’11 (Villa Spinosa), Classico Costasera Riserva ’13 (Masi), Monte Ca’ Bianca ’13 (Lorenzo Begali), Vigneti di Ravazzol ’13 (Ca’ La Bionda); Villa Rizzardi ’13 (Guerrieri Rizzardi), Mai dire Mai ’11 (Pasqua-Cecilia Beretta).

Tre Bicchieri anche a Bardolino Superiore Pràdicà ’16 dell’azienda agricola Corte Gardoni di Valeggio, nuovo ingresso nella lista delle eccellenze del Gambero Rosso come i Valpolicella Classico Superiore Camporenzo ’15 (Monte dall’Ora) e il Superiore Tenuta Campocroce ’16 (Tenute SalvaTerra). Mentre il Superiore Ripasso Campo Ciotoli ’16 (I Campi) figurava anche nella guida del “Gambero Rosso” 2018.

Vini bianchi. Tre Bicchieri.
Rientrano in classifica i Custoza Superiore Amedeo ’16 (Cavalchina), Ca’ del Magro ’16 (Monte del Frà), ai quali si aggiunge il Sanpietro ’16 (Le Vigne di San Pietro).

Nella guida del Gambero Rosso ai vini italiani 2019 anche il Lugana Molceo Riserva ’16 (Ottella), il Capitel Croce ’17 (Roberto Anselmi), il Riesling Renano Collezione di Famiglia ’13 (Roeno), i Soave Classico Calvarino ’16 (Leonildo Pieropan), Monte Alto ’16 (Ca’ Rugate), il Monte Carbonare ’16 (Suavia) e il Monte Grande ’16 (Graziano Prà), già presente. Nuovo ingresso per il Lugana Sergio Zenato Riserva ’15 (Zenato).

 

GUIDA AI VINI 2019 “SLOW WINE”
La Guida Slow Wine ai vini (ora in edizione 2019) è l’unica guida a visitare ogni anno le quasi 2mila cantine recensite, con 300 collaboratori.

La guida assegna “chiocciole” alle aziende vinicole che interpretano il territorio. E che sono per una agricoltura di qualità, oltre a produrre grandi vini.

La guida “Slow Wine. Storie di vita, vigne, vini in Italia” assegna poi le “bottiglie” ai produttori che sanno esprimere ottima qualità per ciascuna etichetta di vini.Slow Wine 2019

Assegna infine le “monete” alle imprese che offrono un eccellente rapporto tra qualità e prezzo.

Chiocciole alle cantine veronesi
Otto le aziende vinicole a cui Slow Wine ha assegnato le “chiocciole”: Filippi di Soave e Speri in Valpolicella, ci sono poi Corte Sant’Alda di Mezzane di Sotto, Leonildo Pieropan di Soave, Le Fraghe di Cavaion Veronese, Montesantoccio – Nicola Ferrari di Fumane, Prà di Monteforte d’Alpone, Monte Dall’Ora e Speri di San Pietro in Cariano.

Bottiglie alle cantine veronesi
Sono 11 le cantine veronesi a cui Slow Wine ha assegnato le “bottiglie”: Allegrini di Fumane, Benedetti Corte Antica di Sant’Ambrogio di Valpolicella, Brigaldara di San Pietro in Cariano, Ca’ Rugate di Montecchia di Crosara, Bertani di Grezzana, Gini di Monteforte, Giuseppe Quintarelli di Negrar, Secondo Marco di Fumane, Suavia e Tamellini di Soave, Vigneti Villabella di Bardolino.

Monete alle cantine veronesi
Nove le aziende vinicole veronesi con le “monete” di Slow Wine: Albino Piona di Villafranca, Cavalchina di Sommacampagna, Corte Adami di Soave, Giovanna Tantini e Poggio delle Grazie di Castelnuovo del Garda, La Cappuccina di Monteforte, Manara di San Pietro in Cariano, Recchia e Vigneti di Ettore di Negrar.

 

GUIDA AI VINI ITALIANI 2019 “VITAE”
Vitae 2019 è la guida ai vini dell’Associazione italiana sommelier (Ais).

La guida dei sommelier italiani recensisce più di 2.000 cantine di tutta Italia.

Guida Ais Vitae 2019 ai vini d'ItaliaSono oltre 15.000 i vini degustati “alla cieca”. In questo modo, gli assaggiatori non sono influenzati dal nome, pur prestigioso, del produttore.

Il riconoscimento supremo di “Viate” sono le “Quattro Viti”.

A 22 etichette, una per ogni regione vinicola d’Italia, viene assegnato il Tastevin Ais, l’oscar dei vini, che l’Ais conferisce per sottolineare le scelte coraggiose di chi vive la terra ogni giorno.

Un Tastavine Ais è stato consegnato a Teresita Molinarolo, vedova di Leonildo Pieropan, uno dei pionieri del vino Soave, per il Soave Classico La Rocca 2016.

Le “Quattro Viti” della guida Vitae sono state assegnate innanzi tutto all’Amarone della Valpolicella e alle relative cantine scaligere: Amarone Della Valpolicella Alteo 2012 – Gino Fasoli; Amarone Della Valpolicella Classico 2012 – Secondo Marco; Amarone Della Valpolicella Classico 2013 – Montesantoccio; Amarone Della Valpolicella Classico Campo Del Titari Riserva 2013 – Brunelli; Amarone Della Valpolicella Classico De Buris 2008 – Tommasi; Amarone Della Valpolicella Classico Monte Ca’ Bianca 2013 – Begali; Amarone Della Valpolicella Classico Tb 2010 – Tommaso Bussola; Amarone Della Valpolicella Hatteso Riserva 2010 – Garbole; Amarone Della Valpolicella Mithas 2012 – Corte Sant’Alda; Amarone Della Valpolicella Riserva 2011 – Brigaldara.

Ma anche i vini Bardolino, Custoza, Lugana e Valpolicella Classico Superiore hanno ottenuto le “Quattro Viti” dell’associazione dei sommelier italiani.

Questi i vini e le relative aziende vinicole scaligere: Bardolino Classico Brol Grande 2015 – Le Fraghe; Bianco Fumo 2015 – Sandro De Bruno; Colombara 2015 – Monte Del Frà; Custoza Superiore Sanpietro 2016 – Le Vigne Di San Pietro; Harlequin 2009 – Zymé; Lugana Sergio Zenato Riserva 2015 – Zenato; Recioto Di Soave La Perlara 2015 – Ca’ Rugate; Soave Classico La Rocca 2016 – Pieropan; Soave Classico Staforte 2016 – Graziano Prà; Valpolicella Classico Superiore Marta Galli 2014 – Le Ragose.

Guida ai vini di Verona
L’elenco dei vini scaligeri premiati e delle relative cantine rappresenta una guida di prestigio ai migliori vini di Verona.

Gambero Rosso, Slow Wine e Vitae rappresentano il top degli assaggiatori italiani. E selezionano alcune delle eccellenze vinicole nazionali.

Per quanto riguarda Verona, la presenza di tante prestigiose cantine nelle migliori guide ai vini d’Italia è motivo di orgoglio.

Come in tutti i “campionati”, oltre alle squadre premiate vi sono anche qui una serie di eccellenti cantine che – seppur non scudettate in quelle guide – offrono vini di eccellenza.

Merita allora di ricordare che la migliore Guida ai Vini di Verona resta la visita in cantina o in enoteca.

La scelta dei vini veronesi al ristorante e negli wine bar, sotto la guida di sommelier ed esperti, è poi un’occasione per piacevoli scoperte.

Spazio Commerciale

Appassionato/a di vino e cucina di qualità?

Le guide 2019 ai vini italiani sono acquistabili su Amazon. Così come le guide ai ristoranti e alle osterie.

Il sito Verona Wine Love, affiliato Amazon, vi mette a disposizione, a prezzi speciali, il link al sito di e-commerce.

Compra le guide cliccando sui link:

VINI D’ITALIA DEL GAMBERO ROSSO 2019

SLOW WINE 2019

RISTORANTI D’ITALIA DEL GAMBERO ROSSO 2019

GUIDA MICHELIN ITALIAN 2019 (ALBERGHI E RISTORANTI)

OSTERIE D’ITALIA 2019 SLOW FOOD

Iscriviti alla newsletter!


Riceverai le notizie sugli eventi a Verona che uniscono vino, turismo, spettacoli e cultura

¤ I dati personali sono trattati in base art. 13 del D. Lgs. 196/2003, al Regolamento UE 216/679 e alla Privacy policy

+39 349 8058 016

veronawinelove@gmail.com

Appuntamenti con il vino e dintorni: novembre 2018. Gli eventi che vi consigliamo per degustare i vini veronesi (e non)

Appuntamenti con il vino e dintorni: novembre 2018. Gli eventi che vi consigliamo per degustare i vini veronesi (e non)

Abbiamo raccolto gli appuntamenti e gli eventi di novembre 2018 per gli amanti del vino, a Verona e in tutta Italia.

È il mese del vino novello e dei colori autunnali in campagna, ma anche di importanti eventi per gli appassionati e i professionisti del mondo del vino.

Gli appuntamenti del vino a Verona a novembre 2018

1 – 29 novembre, “Aperitivo in cantina” a Verona, Signorvino. Ogni giovedì dalle 18 Signorvino (via Preare, Verona) propone aperitivo a buffet con prodotti tipici regionali.

5 novembre – 3 dicembre, “Lezioni di vino” a Verona, Signorvino. Ogni lunedì alle 18 e alle 19 Signorvino (via Preare, Verona) propone incontri di avvicinamento al mondo del vino in maniera semplice e divertente.

8 novembre, “Aromi e Difetti del Vino – Masterclass degustativa” a Verona, Payanini Center. Serata didattica, curata dall’enologo Andrea Tella, sugli aromi e i difetti più comuni del vino. Necessaria prenotazione.

10 – 11 novembre, “Festa del Novello 2018” a Bardolino (Verona). Tradizione, cultura ed enogastronomia, si intrecciano a Bardolino con i colori e i sapori dell’autunno. Sabato 10 e domenica 11 novembre in piazza del Porto il protagonista sarà il Bardolino Novello.

11 novembre, “Festa del vino nuovo e chiacchiere sull’osteria degli artisti“. Ore 10-18, appuntamento alla cantina Monteci Viticoltori, via San Michele, 34, Pescantina (Verona). Organizzato da Archivio della scultura Veronese dell’800 e del ‘900.

16 – 18 novembre, “Tasting Festival Sweet & Wine” a Villafranca di Verona. Occasione per assaggiare la “Sfogliatina di Villafranca”, eccellenza storica della pasticceria della cittadina veronese.

La sfogliatina si sposerà con una selezione delle cantine del territorio, con particolare attenzione ai vini dolci. Nel percorso il visitatore sarà accompagnato da specialità gastronomiche tipiche, da suggestioni artistiche e concerti.

19 novembre, “Alla scoperta di The Wine Net” a Negrar (Verona), Cantina Valpolicella. Una giornata tra degustazioni e incontri per entrare nella storia e nell’anima produttiva delle sei diverse aziende cooperative che hanno dato vita a “The wine net – Italia co-op excellence”, la prima rete italiana della cooperazione di eccellenza nel mondo del vino.

30 novembre, “Degustazione Bio Champagne” a Verona, Payanini Center. Serata dedicata alla degustazione di Champagne bio. Necessaria prenotazione.

Gli appuntamenti del vino in Italia a novembre 2018

2 – 5 novembre, “Sangiovese purosangue” a Siena. La maratona del Sangiovese nella capitale del vitigno: degustazioni tematiche, conferenze, banchi di assaggio, seminari, incontri con gli operatori

3 – 5 novembre, “Vini di vignaioli” a Fornovo di Taro (Parma). XVII edizione della rassegna dedicata al rapporto con il terreno e al vino naturale. Degustazioni, incontri e conferenze.

9 – 13 novembre, “Merano Wine Festival” a Merano (Bolzano). Evento che punta sulla qualità e sullo scambio di opinioni tra produttori, opinion leader, professionisti del settore e consumatori. Previste degustazioni, masterclass e conferenze.

10 – 11 novembre, “Cantine aperte a San Martino” in varie regioni italiane. L’evento novembrino del Movimento Turismo del vino celebra una tappa fondamentale del calendario produttivo. Diverse degustazioni ed eventi organizzati dalle cantine in tutta Italia.

10 – 11 novembre, “Van – Vignaioli artigiani naturali” a Roma. Ottava edizione della fiera dedicata alla degustazione e vendita di vini naturali e prodotti dell’agricoltura biologica. 47 produttori di vino provenienti da tutta Italia, Slovenia e Spagna con oltre 200 vini in degustazione saranno presenti alla Città dell’Altra Economia di Roma.

17 – 18 novembre, “Barolobrunello” a Montalcino (Siena). Degustazioni e incontri mettendo al centro Brunello, Barolo, Rosso di Montalcino e Nebbiolo. Circa 60 i produttori presenti, provenienti dalla zona di Montalcino e delle Langhe.

L’ingresso a barolobrunello è acquistabile soltanto on line e il numero di biglietti disponibili è limitato a 250 accessi per ognuna delle due giornate di apertura.

17 – 18 novembre, “MareDiVino” a Livorno. Vetrina dei vini della provincia di Livorno, proposti in degustazione al pubblico di operatori e di appassionati. È un’occasione di conoscenza, promozione e confronto della migliore produzione enologica del territorio livornese, attraverso percorsi di assaggio liberi e guidati.

18 – 19 novembre, “Back to the wine” a Faenza (Ravenna). Banchi d’assaggio, mercato vini e prodotti tipici in fiera a Faenza.

Questa la filosofia degli organizzatori: «Facciamo un passo indietro per capire che un approccio competitivo e schemi prefabbricati sono un sistema limitato, pieno di falle, spesso incompatibile con la vera natura del vino: una natura a matrice tradizionale, culturale, territoriale, emozionale, artigianale, ma soprattutto umana».

24 – 25 novembre, “La terracotta e il vino” a Impruneta (Firenze). Terza edizione della manifestazione dedicata al vino in anfora.

24 – 25 novembre, “Mercato dei vini dei vignaioli indipendenti” a Piacenza. Evento organizzato dalla Fivi, Federazione italiana vignaioli indipendenti. Presenti produttori da tutta Italia. Apertura al pubblico sabato e domenica dalle 11 alle 19.

Iscriviti alla newsletter!


Riceverai le notizie sugli eventi a Verona che uniscono vino, turismo, spettacoli e cultura

¤ I dati personali sono trattati in base art. 13 del D. Lgs. 196/2003, al Regolamento UE 216/679 e alla Privacy policy

+39 349 8058 016

veronawinelove@gmail.com

Verona in bici: gita in bicicletta di 20 km in Valpantena. E poi le cantine dei vini Valpolicella

Verona in bici: gita in bicicletta di 20 km in Valpantena. E poi le cantine dei vini Valpolicella

Verona in bici è un incanto. Dà la possibilità di unire natura e cultura, visitando con una gita in bicicletta uno degli angoli più affascinanti: la bassa Valpantena.

Un percorso ciclabile per chi ama il cicloturismo? Ecco una proposta di itinerario su Verona per la gita in bicicletta nel prossimo weekend. Con un occhio alle previsioni meteo, date le piogge di questi giorni.

Questa proposta di percorso ciclabile – di 20 km – unisce la passione per la bicicletta con la possibilità di visitare le bellezze paesaggistiche. E alcuni scorci di valore storico nella bassa Valpantena, in provincia di Verona.

Cicloturismo - percorso ciclabile in Valpantena - Santa Maria in Stelle

Veduta di Santa maria in Stelle (Verona)

 

VERONA IN BICI: GITA IN BICICLETTA IN VALPANTENA
Partiamo dal quartiere Santa Croce, a nord-est di Verona, per un circuito che si snoda nella bassa Valpantena.

Meglio usare una bicicletta adatta ad affrontare brevi tratti di strada sterrata.

Usciamo dalla città in direzione di San Felice Extra, continuando poi a seguire la strada principale.

Una volta giunti a Santa Maria in Stelle si potrà visitare l’ipogeo, o “pantheon”, una costruzione di epoca romana.

Tornati sulla strada principale, pedaliamo verso Sezano fino alla fine della strada, che diventa sterrata all’altezza di due capitelli, uno di fronte all’altro.

Ci avventuriamo sulla sinistra per un breve tratto di sterrato fino al sottopassaggio. Questo ci poterà in totale sicurezza dall’altra parte della provinciale.

All’incrocio svoltiamo a destra e subito a sinistra, per tornare verso sud imboccando la strada in leggera salita.

Qui siamo a pochi passi dal Giardino officinale di Marzana.

Continuiamo a pedalare, ora in direzione della città, prendendo via Colonia orfani di guerra e contrada Lumialto. Seguiamo così una strada panoramica che ci porta a passare per i centri di Quinto e Poiano.

Giunti alla grande rotonda (in prossimità di un ipermercato), seguiamo le indicazioni per San Felice Extra.

Torniamo così, dopo qualche chilometro, al punto di partenza. La nostra gita in bici a Verona, di 20 chilometri, è completata.

 

Cicloturismo - percorso ciclabile in Valpantena - Sezano

Veduta di un monastero di Sezano (Verona)

 

VINO VALPOLICELLA: LE CANTINE
Il percorso in bicicletta in bassa Valpantena è ben conciliabile con la visita ad alcune delle cantine veronesi che producono vini Valpolicella.

E’ importante, però, informarsi prima sugli orari di apertura e sulla possibilità di degustare i vini Valpolicella e di acquistarli.

Nella nostra sezione sulle cantine del Valpolicella vi sono alcune aziende che hanno sede a Grezzana (Verona).

La località di Grezzana è a soli 2,2 km da Marzana, uno dei punti toccati dalla gita in bicicletta qui consigliata.

Iscriviti alla newsletter!


Riceverai le notizie sugli eventi a Verona che uniscono vino, turismo, spettacoli e cultura

¤ I dati personali sono trattati in base art. 13 del D. Lgs. 196/2003, al Regolamento UE 216/679 e alla Privacy policy

+39 349 8058 016

veronawinelove@gmail.com

Appuntamenti con il vino e dintorni: ottobre 2018. Gli eventi che vi consigliamo per degustare i vini veronesi (e non)

Appuntamenti con il vino e dintorni: ottobre 2018. Gli eventi che vi consigliamo per degustare i vini veronesi (e non)

Abbiamo raccolto gli appuntamenti di ottobre 2018 per gli amanti del vino, a Verona e in tutta Italia. È tempo dei primi bilanci per la nuova annata, ma non mancano le occasioni per degustare e scoprire nuovi vini e territori.

Gli appuntamenti del vino a Verona a ottobre 2018

4 – 8 ottobre, “89^ Festa dell’uva e del vino Bardolino” a Bardolino (Verona). Evento annuale creato per omaggiare il vino simbolo di un territorio, dal Classico al Superiore e al Chiaretto. Musica, enogastronomia, spettacoli e artigianato locale arricchiranno la manifestazione, insieme alle decine di appuntamenti dedicati al vino Bardolino.

5 – 8 ottobre, “Biologic – Dalla terra alla strada” a Verona, Arsenale. Degustazioni di vino biologico, biodinamico e naturale insieme a numerose proposte di cibi di strada da tutta Italia. Ne abbiamo parlato nel blog VeronaWineLove.

12 – 14 ottobre, “Hostaria Verona” a Verona in centro storico. Partecipando al Festival si entra in una grande “hostaria” che si snoda per circa 3 chilometri di percorso, tra piazze, vie e ponti, con le cantine veronesi che propongono degustazioni di vini provenienti dalle zone di produzione del Valpolicella, del Bardolino, del Lugana, del Soave, del Custoza, dell’Arcole Doc, della Terra dei Forti e del Durello, per una proposta totale di oltre 150 vini.

14 ottobre, “Val Polis Cellae” tre diversi percorsi in provincia di Verona, in Valpolicella. Val Polis Cellae offre tre percorsi nei quali sono divise le nove cantine partecipanti. Il tour può essere effettuato in auto privata oppure con il bus navetta gratuito che passa da ogni cantina all’incirca ogni ora. Il biglietto è valido per tutti i percorsi, quindi con lo stesso biglietto il turista può visitare tutte le aziende partecipanti all’evento. Ogni azienda offre una degustazione dei propri vini, una visita guidata in cantina e una mostra d’arte.

20 ottobre, “Food&Love” a Grezzana (Verona). Evento dedicato a imprenditori, editori, giornalisti, blogger e professionisti che vogliono comprendere come promuovere l’eccellenza enogastronomica italiana tramite il digital marketing.

Gli appuntamenti del vino in Italia a ottobre 2018

Continua in ottobre l’iniziativa “Cantine aperte in vendemmia” in Campania, Lombardia, Marche, Piemonte, Puglia, Toscana, Umbria e Veneto. Diversi eventi organizzati dalle cantine in tutta Italia.

6 – 8 ottobre, “Enologica” a Bologna. A palazzo Re Enzo torna l’appuntamento autunnale con il Salone del vino e del prodotto tipico dell’Emilia-Romagna. Gli orari di apertura sono sabato e domenica dalle 11.30 alle 20, lunedì dalle 11.30 alle 19.

7 – 8 ottobre, “Champagne Experience” a Modena. Champagne Experience 2018, in Fiera a Modena, sarà l’occasione per degustare i prodotti di 115 prestigiose maison e incontrare i produttori francesi.

13 – 14 ottobre, “Anteprima Merano WineFestival” a Roma. All’Acquario Romano si terrà la conferenza stampa di presentazione della 27^ edizione del Merano WineFestival 2018, che sarà in novembre. A seguire degustazioni e showcooking.

15 – 16 ottobre, “Autochtona” a Bolzano. In fiera a Bolzano la vetrina per le tipicità dei vini provenienti da vitigni unici o rari della ricca tradizione italiana.

15 – 21 ottobre, “Ein Prosit” a Malborghetto e Tarvisio (Udine). Ventesima edizione di questa manifestazione enogastronomica con oltre 100 appuntamenti fra degustazioni, laboratori e incontri a Tarvisio e Malborghetto, in provincia di Udine.

21 ottobre “Torino beve bene” a Torino. Quarta edizione della giornata dedicata al vino naturale al Teatro Espace di Torino. Dalle 12 alle 22 sessanta produttori di vino naturale, provenienti da tutta Italia e dall’estero, proporranno al pubblico le loro bottiglie. Ai banchi d’assaggio sarà possibile degustare centinaia di etichette, oltre a diverse specialità gastronomiche, sempre all’insegna della genuinità e della naturalità.

27 – 28 ottobre, “Terre di vite” a Castelvetro (Modena). Al Castello di Levizzano Rangone l’ottava edizione di “Terre di vite” proporrà al pubblico i volti e i vini di produttori accomunati da un legame con il territorio e dalla convinzione che il vino sia un bene culturale a tutti gli effetti. Saranno infatti numerose le iniziative culturali come seminari, dibattiti, spettacoli e mostre, oltre alle degustazioni.

27 – 29 ottobre, “Taormina gourmet” a Taormina (Messina). Sesta edizione della kermesse che punta a mettere in vetrina “tutto il buono del mondo”. Saranno presenti cantine italiane, chef gourmet, tra cui alcuni stellati, aziende agroalimentari d’eccellenza e birrifici artigianali da tutta Italia.

27 – 29 ottobre, “Vinoè” a Firenze. La manifestazione, alla Stazione Leopolda, è organizzata nell’ambito del 46° Congresso Nazionale Fisar in programma a Firenze. L’ingresso è riservato ai soci, agli appassionati e agli operatori del settore.

Appuntamenti con il vino e dintorni: settembre 2018

Appuntamenti con il vino e dintorni: settembre 2018

Abbiamo raccolto gli appuntamenti di settembre 2018 per gli amanti del vino, a Verona e in tutta Italia. Sono le settimane della vendemmia e non mancano le opportunità di scoprire nuovi vini, territori e accostamenti inediti in attesa della nuova annata.

Gli appuntamenti del vino a Verona a settembre 2018

6 e 13 settembre, “Aperitivo in vigna” al Signorvino “Wine Store & Restaurant” Valpolicella, via Preare, 15 a Verona. Ogni giovedì apericena con prodotti tipici regionali accompagnati da un calice di vino.

6 – 9 settembre, “Vino in corte – Bollicine & Friends” a San Briccio di Lavagno (Vr). Vino in Corte renderà omaggio ai vini frizzanti, fra le caratteristiche corti del borgo di San Briccio. Una selezione di bollicine d’eccezione, provenienti dall’Italia e da alcuni paesi Europei, verranno proposte insieme a vini fermi realizzati con lo stesso vitigno: Champagne e Pinot Noir, Franciacorta e Chardonnays, Riesling fermo e frizzante e così via.

23 settembre, “Cantine aperte in vendemmia” alla cantina Fratelli Vogadori, via Vigolo, 16 a Negrar (Vr). Visita con degustazione alle 10.30 aperta a tutti gli appassionati e curiosi che desiderano scoprire il percorso del vino dalla vendemmia alla bottiglia. Necessaria prenotazione.

30 settembre, “Bardolino Cru” a Bardolino (Vr). Il Consorzio di Tutela del Chiaretto e del Bardolino presenta le sue tre sottozone nel corso di una giornata di degustazioni aperta a operatori di settore e pubblico negli spazi di Villa Carrara Bottagisio a Bardolino (Verona).

Gli appuntamenti del vino in Italia a settembre 2018

Settembre e ottobre, “Cantine aperte in vendemmia” in Campania, Lombardia, Marche, Piemonte, Puglia, Toscana, Umbria e Veneto. Diversi eventi organizzati dalle cantine in tutta Italia.

7 – 9 settembre, “Mountain Wine Festival” ad Asiago (Vi). In occasione di “Made in Malga” la città di Asiago ospita la quarta edizione del “Salone internazionale del vino di montagna e da viticoltura estrema”. Il pubblico avrà la possibilità di conoscere e degustare più di 200 vini italiani ed esteri ottenuti da vigneti coltivati in zone montane, in condizioni estreme o in forte pendenza.

13 – 16 settembre, “Friuli DOC” a Udine. “Friuli doc: vini – vivande – vicende – vedute” è il sottotitolo della 24^ edizione di questa manifestazione, che ha l’obiettivo di presentare e far conoscere il meglio della produzione enogastronomica e artigianale, artistica e culturale del Friuli Venezia Giulia.

14 – 16 settembre, “Enologica Montefalco” a Montefalco (Pg). Evento dedicato al Sagrantino, organizzato dal Consorzio Tutela Vini Montefalco, dal Comune di Montefalco e dall’Associazione Strada del Sagrantino. Assaggi, degustazioni, convegni e molto altro.

14 – 16 settembre, “EroicoRosso” a Tirano (So). Al Festival partecipano le più importanti cantine produttrici di Sforzato, fra i vini più noti della Valtellina. Musica, arte, laboratori, itinerari, visite guidate, showcooking aspettano i visitatori.

21 – 22 settembre, “Valtellina Wine Festival” a Chiavenna (So). Due giornate all’insegna dei migliori vini non solo valtellinesi, ma di tutto il panorama nazionale. Oltre alle degustazioni, accompagnate anche dai prodotti tipici locali, laboratori, conferenze e cucina di qualità.

Vedi
Nascondi