Castagne, vino Bardolino e formaggio Monte Veronese: quale migliore abbinamento in questa stagione d’inizio autunno, quando il profumo dell’estate aleggia in qualche giornata, ma tutto volge verso colori e sapori autunnali?

Da giovedì 11 ottobre a domenica 11 novembre 2018 torna la 21^ edizione della manifestazione “San Zeno Castagne, Bardolino & Monte Veronese” a San Zeno di Montagna (Verona).

Visitatori, turisti e amanti della buona cucina e del vino di qualità potranno approfittare di una serie di proposte dedicate alla promozione dei prodotti tipici del Monte Baldo.

Per un mese cinque ristoranti della zona proporranno menù degustazione. Le protagoniste saranno le castagne (il Marrone di San Zeno Dop), accompagnate dal vino Bardolino e dal formaggio Monte Veronese.

 

CASTAGNE, VINO BARDOLINO E FORMAGGIO MONTE VERONESE
Durante la rassegna i ristoranti Al Cacciatore, Bellavista, Costabella, Sole e Taverna Kus proporanno un menù composto da sei o sette portate ciascuno con pietanze dal gusto tradizionale che lasceranno spazio anche alla modernità.

Ad accompagnare tutti i piatti sarà il Bardolino, vino che è piena espressione del territorio che circonda il Lago di Garda.

Di colore rosso rubino, il Bardolino ha un sapore delicato e fruttato, con note di ciliegia, marasca, fragola e spezie, che gli permette di essere facilmente abbinato ai piatti tipici della cucina all’italiana, in particolare a quelli legati alla tradizione del monte Baldo.

Tra i piatti proposti dai ristoratori spicca il tradizionale minestrone di marroni di San Zeno di Montagna, la tipica variante del classico minestrone di fagioli della tradizione veneta.

Alle castagne viene riservato particolare spazio anche nei secondi piatti, in cui esse vengono proposte prevalentemente in abbinamento alla carne.

Anche il Monte Veronese, formaggio dop tipico del Monte Baldo dei territori della Lessinia e della fascia collinare prealpina veronese, è presentato in diverse varianti: a scaglie, fresco, in brodo di abate e funghi abbinato ai passatelli o servito come sformatino con funghi, marroni e radicchio fritto.

Grandi protagoniste anche dei dessert, le castagne vengono presentate in tutta la loro versatilità nella preparazione di dolci come il bicchierino di marronata al Baileys con cuore di amaretto al caffè, il tortino di cioccolato fondente, peperoncino, marron glacès e cioccolato bianco, fino alla crème brûlée alle nocciole, castagne e castagnaccio.

 

I PREZZI DEI MENU’ E COME PRENOTARE NEI RISTORANTI DI SAN ZENO DI MONTAGNA
I prezzi dei vari menù vanno dai 35 ai 49 euro. comprendono una bottiglia di Bardolino ogni due persone. In tutti i locali aderenti, tranne la Taverna Kus, è possibile anche richiedere il pernottamento.

L’iniziativa, organizzata dall’associazione ristoratori di San Zeno di Montagna, si avvale della collaborazione del Consorzio di tutela del Bardolino, del Consorzio di tutela del formaggio Monte Veronese, del Consorzio di promozione turistica Lago di Garda Veneto, con il patrocinio del Comune di San Zeno di Montagna.

I menù completi sono disponibili – così come le prenotazioni  – sul sito web: www.ristosanzeno.it.

Castagne, vino Bardolino (espressione del lago di Garda) e formaggio Monte Veronese fanno incontrare i sapori e le tradizioni gardesane con quelle della montagna veronese e della Lessinia.

Un evento nella provincia di Verona per chi ama il vino e la cucina legati al territorio.

SAN ZENO DI MONTAGNA – CASTAGNE, VINO BARDOLINO E FORMAGGIO MONTE VERONESE

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Vedi
Nascondi