Spumante italiano, salgono il fatturato e l’export di Prosecco Superiore Docg. Un risultato che premia il lavoro e l’impegno di un territorio veneto che punta alla qualità e alla compatibilità ambientale.

Un fatturato in crescita del 3,8% a 521 milioni di euro nonostante una flessione di volumi, in questo particolare spumante, di circa l’1% rispetto al 2017.

Quanto ai nuovi mercati di esportazione, il Prosecco Superiore Docg ha fatto registrare nel 2018 crescite in valore del 57% per Cina e Hong Kong, del 18,5% in Australia e Nuova Zelanda. E un aumento di valore del 17,2% nella Federazione russa.

Questi i dati sul Prosecco Superiore Conegliano Valdobbiadene Docg secondo l’analisi condotta dal Centro interdipartimenttale per la ricerca in viticoltura ed enologia (Cirve) dell’Università di Padova.

Dati diffusi nell’ambito del Vinitaly, il salone del vino e dei distillati che si è tenuto a Verona dal 7 al 10 aprile 2019.  

“I risultati che presentiamo”, ha detto Innocente Nardi, presidente del Consorzio di tutela, “confermano che la strada della qualità che abbiamo tracciato e stiamo percorrendo ci conduce al traguardo”. 

Nonostante l’aumento del prezzo gli italiani continuano a scegliere Conegliano Valdobbiadene Prosecco Superiore, riconoscendo il valore del prodotto.

La crescita delle vendite nazionali (+6,3%) e del valore corrispettivo (+12,2%) è la risposta che il Consorzio di tutela del Prosecco Conegliano Valdobbiadene Docg si aspettava.

Un risultato che arriva dopo il lavoro per promuovere l’eccellenza di un prodotto che ha origine in un territorio piccolo e impervio.

Una zona, quella del Prosecco Conegliano Valdobbiadene, dove la difficoltà tra i filari è compensata dal saper fare e dalla passione di ognuno dei viticoltori.

Il Consorzio tempo fa aveva anche annunciato l’impegno a rinunciare al diserbo con Glifosato nei 15 Comuni della Docg.

“Siamo il territorio agricolo più esteso del continente”, ha aggiunto Nardi, “che ha già bandito questa sostanza”.

 

Territorio Prosecco Conegliano Valdobbiadene Docg

Spumante italiano: zona di produzione del Prosecco Superiore Conegliano Valdobbiadene Docg

 

Spumanti italiani: la storia del Prosecco Docg

Nel 1962 un gruppo di 11 produttori, in rappresentanza delle grandi case spumantistiche e delle principali cooperative di viticoltori, costituirono il Consorzio di Tutela del Prosecco di Conegliano Valdobbiadene.

Proposero un disciplinare di produzione per proteggere la qualità e l’immagine del proprio vino.

Consorzio Tutela Prosecco Conegliano Valdobbiadene DocgSette anni più tardi, il 2 aprile del 1969, il loro sforzo fu premiato con il riconoscimento, da parte del Ministero dell’Agricoltura, di Conegliano e Valdobbiadene come zona Doc di produzione del Prosecco e del Superiore di Cartizze.

Con questo atto per la prima volta viene riconosciuta per legge e disciplinata formalmente dalle istituzioni la produzione di Prosecco.

Il Consorzio di Tutela riunisce i produttori della denominazione con lo scopo di tutelare e promuovere in Italia e nel Mondo il Conegliano Valdobbiadene Prosecco Superiore.

Nel 2009, con la riorganizzazione delle denominazioni Prosecco, il Ministero dell’Agricoltura la classifica come Denominazione di Origine Controllata e Garantita (Docg) massimo livello qualitativo italiano.

 

Leggi anche la pagina sugli SPUMANTI DI VERONA

Leggi le informazioni sul Consorzio del Prosecco Conegliano Valdobbiadene Docg

 

vino spumante italiano e feste natalizie - verona wine love

 

Prosecco Doc: programma di sostenibilità ambientale, sociale ed economica 

Nuova sfida ambientale per il Consorzio di tutela del Prosecco Doc. Obiettivo: arrivare alla sostenibilità certificata a livello territoriale.

E’ con questo scopo che nasce PRO.S.E.C.CO. Doc, acronimo che sta per Programma della Sostenibilità e del Controllo della Competitività della filiera vitivinicola.

Si tratta del prototipo di sistema per una gestione sostenibile della denominazione.

Come per la certificazione creata dalla società Equalitas, controllata da Federdoc e partecipata da CSQA-Valoritalia, 3A vino e Gambero Rosso, si muove sui pilastri ambientale, etico-sociale ed economico.

Il progetto è stato illustrato a Vinitaly di Verona dal presidente e dal direttore del Consorzio Stefano Zanette e Luca Giavi, insieme al presidente di Equalitas e Federdoc, Riccardo Ricci Curbastro, che per l’occasione ha premiato le aziende Tedeschi, Allegrini e Arnaldo Caprai entrate ufficialmente nella famiglia Equalitas.

Consorzio Tutela Prosecco Doc“La sostenibilità è ormai un volano indispensabile per il futuro del nostro comparto”, ha detto Ricci Curbastro. “Con questa certificazione indirizziamo le aziende a intraprendere un percorso integrato nelle dimensioni ambientale, sociale ed economica“.

E’ un percorso impegnativo. Ma è fondamentale per essere competitivi sui mercati internazionali.

Secondo il presidente del Consorzio, “la sostenibilità è una necessità per le aziende perché richiesta dal mercato“.

Con questo progetto è possibile verificare con aziende e cantine eventuali criticità e possibilità di miglioramento, compresa la gestione dei costi a livello aziendale.

Leggi le informazioni sul Consorzio Tutela Prosecco Doc

 

La zona di produzione del Prosecco tra Veneto e Friuli

 

C’è SPUMANTE e SPUMANTE. La sottile differenza fra lo spumante e il Prosecco

Noi abbiamo catalogato qui il Prosecco Docg di Conegliano e Valdobbiadene e il Prosecco Doc come una varietà di “spumante”. Fra spumante e Prosecco c’è comunque una sottile e raffinata differenza.

Anche se, per comodità, possiamo considerare il Prosecco – nelle sue declinazioni particolari – uno dei più noti e apprezzati spumanti italiani.

RIPRODUZIONE RISERVATA  ©  Copyright VeronaWineLove

Spazio Commerciale

Appassionato/a di vino e cucina di qualità?

Le guide 2019 ai vini italiani sono acquistabili su Amazon. Così come le guide ai ristoranti e alle osterie.

Il sito Verona Wine Love, affiliato Amazon, vi mette a disposizione, a prezzi speciali, il link al sito di e-commerce.

Sei appassionato/a di fotografia e vorresti partecipare a un Corso di Fotografia e Fotoritocco?
Leggi le info su Mauro Magagna, fotografo professionista e responsabile d’immagine di Verona Wine Love.

Mauro Magagna fotografo

Compra le guide cliccando sui link:

VINI D’ITALIA DEL GAMBERO ROSSO 2019

SLOW WINE 2019

RISTORANTI D’ITALIA DEL GAMBERO ROSSO 2019

GUIDA MICHELIN ITALIAN 2019 (ALBERGHI E RISTORANTI)

OSTERIE D’ITALIA 2019 SLOW FOOD

Sei appassionato/a di Bike Tour e desideri scoprire i percorsi delle Terre del Custoza, del Lago di Garda e del Monte Baldo?
Ti consigliamo il team di Guide di MTB di BIKE EXPERIENCE di Fabio Boeti e ALLMOST MTB di Francesco Trentini.

BikeExperience di Fabio Boeti                        AllMost di Francesco Trentini     

Iscriviti alla newsletter!


Riceverai le notizie sugli eventi a Verona che uniscono vino, turismo, spettacoli e cultura

10 + 13 =

¤ I dati personali sono trattati in base art. 13 del D. Lgs. 196/2003, al Regolamento UE 216/679 e alla Privacy policy

+39 349 8058 016

veronawinelove@gmail.com



Booking.com

Ebook

Licenza Creative Commons
10 percorsi alla scoperta dei vini di Verona diVeronaWineLove Ebook è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Non opere derivate 4.0 Internazionale.
Based on a work at https://veronawinelove.com/.
Permessi ulteriori rispetto alle finalità della presente licenza possono essere disponibili presso https://veronawinelove.com/.

Show Buttons
Nascondi