Home › Enoturismo

TURISMO DEL VINO: LE CANTINE DI VERONA

Verona fa parte delle dieci capitali mondiali del vino ed è la capitale italiana dell’enoturismo, il turismo del vino.

La provincia di Verona ha zone Doc come la Valpolicella, terra dell’Amarone, la valle di Soave, ricca di storia e cultura, le località di Bardolino e Custoza, che danno il nome ai relativi vini.

Originari del Lago di Garda il Garda Doc e il vino Lugana, tanto amato dai poeti.

Da Verona si possono raggiungere, con un breve tragitto, la Valdadige e la Lessinia, terre dell’Enantio e del Durello.

VINI IN CANTINA FRA DEGUSTAZIONI E CULTURA

La visita alle cantine e ai vigneti di queste zone è un modo per coniugare il piacere di una degustazione di qualità con la cultura e la storia di un territorio antico e ricco di arte e cultura.

Molte cantine sono aperte al pubblico e offrono la possibilità di effettuare visite guidate con degustazione. Le visite guidate sono rivolte sia a gruppi organizzati sia a enoturisti e winelovers che desiderano conoscere i vini e le cantine veronesi.

Leggi sul Magazine Verona Wine Love le notizie su questo splendido mondo del turismo del vino.

TURISMO DEL VINO: ZONE E PERCORSI

VALPOLICELLA

La Valpolicella è una zona collinare compresa tra la città di Verona e la Val d’Adige. È una delle zone vinicole più antiche d’Italia. Qui, sin dall’epoca romana, si produce il Recioto e dagli Anni Trenta del Novecento l’Amarone. In Valpolicella sono molte le cantine dove è possibile fare visite guidate e wine tasting.

SOAVE

Le colline e la valle che circondano il Castello medievale di Soave sono ricoperte di vigneti.
È qui che viene prodotto il noto vino Soave, esportato in tutto il mondo.
Insieme a una degustazione in cantina si consiglia una visita al piccolo borgo medievale e al Castello scaligero, ancora ben conservato.

BARDOLINO

Bardolino è un incantevole paese sulla sponda veronese del Lago di Garda.
Sulle sue colline si coltivano vitigni e ulivi per la produzione di olio extravergine.
A Bardolino, oltre alla visita con degustazione in una delle tante cantine, è anche possibile una visita in un frantoio della zona.

LUGANA

Lugana è il nome del vino bianco prodotto in una stretta striscia di terreno pianeggiante nella costa sud del Lago di Garda, tra i paesi di Sirmone (Brescia) e Peschiera (Verona). 
In questi paesi del lago sono molti  i percorsi enogastronomici, cicloturistici e in moto che si completano con visite in cantina.
In molte cantine locali si produce, insieme al vino Lugana, anche il vino Garda Doc.

CUSTOZA

Custoza si trova nella zona collinare a sud tra Verona e il Lago di Garda.
Nelle sue numerose cantine possono essere degustati i vini locali, tra i quali il Custoza Spumante e il Custoza Passito.
Diffusa è la produzione del vino Garda Doc.
Custoza è inoltre meta di turismo per la sua vicinanza al Lago di Garda, a Borghetto e a Valeggio sul Mincio. 

LESSINI DURELLO

La zona del Lessini Durello è stata definita nel 1987 seguendo alcune strade collinari della provincia di Verona e Vicenza.
Intorno si presenta la catena montana dei monti Lessini, parte integrante delle Piccole Dolomiti.

La parte Veronese della zona è situata l’alta Val d’Illasi, la Valle del Tramigna e i comuni della Val d’Alpone, mentre nel Vicentino ci sono le vallate del Chiampo, del Leogra e dell’Agno.

ARCOLE

La zona si sviluppa sui luoghi dove Napoleone ingaggiò, con le sue truppe, battaglie memorabili contro gli eserciti austro-ungarici.
Si parte da Arcole per incontare il famoso ponte sul Progno, al centro degli eventi bellici ed il Sacello di San Giovanni Nepomuceno.
Vicino al torrente Alpone rimangono alcuni ruderi dell’antico castello di Arcole, l’Arco dei Croati.
Nel centro storico troviamo ill locale Museo Napoleonico, luogo di memoria storica.

TERRA DEI FORTI

La zona di produzione di Terra dei Forti viene identificata con la valle compresa tra il Monte Baldo a ovest, che separa Terra dei Forti dal lago di Garda, e l’altopiano della Lessinia a est. È una zona ricca di percorsi di cicloturismo, tra Lago di Garda e Trento.
Autoctoni di questa terra sono i vitigni ultracentenari dell’Enantio e di Casetta, patrimonio per l’enologia mondiale.
Numerose sono le cantine che offrono visite guidate e wine tasting.

GARDA DOC

Le 10 zone di produzione del Garda DOC, tra Veneto e Lombardia, sono: Valtenesi, San Martino della Battaglia, Lugana, Colli Mantovani, Custoza, Bardolino, Valpolicella, Valdadige, Durello e Soave.
Vi proponiamo 3 percorsi alla scoperta del Garda DOC. 

TURISMO DEL VINO: VISITA IN CANTINA

CANTINE VERONESI FRA DIMORE STORICHE E VILLE VENETE

Ogni cantina ha una sua caratteristica che la distingue. Alcune cantine veronesi sono a conduzione familiare con il vigneto attorno a casa. Molte sono le realtà del vino biologico.

Altre cantine si trovano in storiche tenute di famiglia o in splendide ville rinascimentali. La degustazione si svolge in affascinanti saloni con affreschi d’epoca.

Altre cantine hanno un servizio di agriturismo. Altre ancora sono realtà industriali, con alti livelli di automazione, moderni processi di vinificazione e dal design ricercato.

ENOTURISMO: LE STRADE DEL VINO

Le Strade del Vino offrono agli winelovers e agli enoturisti prodotti e servizi tipici del territorio.

Chi ama la cultura e l’arte può ammirare chiese romaniche, ville, castelli e musei, oltre che la bellezza paesaggistica delle diverse zone del territorio veronese.

Insieme agli ottimi vini, queste terre favoriscono inoltre la coltivazione di vari prodotti Dop (come i formaggi della Lessinia), IGP e tradizionali tra i quali il Radicchio Rosso di Verona, la Patata Rossa di Verona, la Mela di Verona e l’Asparago d’Arcole.

Ma anche l’olio d’oliva del Lago di Garda e della valle di Mezzane.

Sono tutti prodotti a cui abbinare i vini locali. 


TURISMO DEL VINO: VISITE IN CANTINA

La visita guidata in un cantina comprende una passeggiata tra i vigneti dove il vigneron illustra i vitigni autoctoni e le tecniche di coltivazione.

Segue poi la visita nella cantina vera e propria, dove il vino si perfeziona nelle botti dalle più diverse forme e tipi di legno.

Il tour termina con la degustazione dei vini prodotti, spesso accompagnati da pane, salumi e formaggi locali.

Show Buttons
Nascondi