Home › Percorsi Consigliati › Ponte di Veja e Cascate di Molina

PONTE DI VEJA E CASCATE DI MOLINA

Si tratta di due luoghi celebri e simbolici per i monti Lessini, di una bellezza naturale che non può mai annoiare.

Il ponte di Veja, nel comune di Sant’Anna d’Alfaedo, è un arco naturale di circa quaranta metri, il più importante monumento geologico della Lessinia, oltre che sito archeologico di straordinario fascino.

Questo luogo ha affascinato molti artisti e letterati nel corso della storia, in particolare il pittore Mantegna, che lo riprodusse nei celebri affreschi della Camera degli sposi del Palazzo Ducale di Mantova.

Le grotte ai lati del ponte erano abitate in epoca preistorica.

Le ricerche, iniziate negli anni 30 del Novecento, hanno riportato alla luce una grande quantità di manufatti, in particolare strumenti basati sulla lavorazione delle selci.

Molina (Fumane), a pochi chilometri dal Ponte di Veja, è un antico borgo di epoca medioevale, noto soprattutto per Parco delle cascate del torrente Progno.

Qui i visitatori sono accolti in una spettacolare oasi naturalistica costituita da piccoli laghetti, cascate e cascatelle.

La conoscenza della ricca vegetazione può essere approfondita con una visita al Museo botanico, nel centro abitato di Molina, dove si trova un’esposizione di piante della zona, con una sezione dedicata alle specie protette.

Molina prende il nome dai numerosi mulini che in passato erano in funzione nella zona, grazie alla forza dell’acqua.

Recentemente è stato ristrutturato il Mulin de Lorenzo, dotato in origine di due ruote per la macinazione dei cereali e per la follatura della lana.

Sempre all’interno del Parco delle cascate, è possibile visitare la malga costruita nel 1879, dove i soci portavano il latte e lo lavoravano a turno.

Ora l’edificio è stato ristrutturato e viene usato con scopi didattici.

Vedi
Nascondi