È possibile preparare l’impasto di una pizza senza olio? Oppure è fondamentale?

Che tipo di olio si presta di più all’impasto per la pizza?

Oggi cercherò di spiegare e soprattutto fare chiarezza sul binomio pizza e olio, uno dei binomi più classici e tipici del mondo della pizza, casereccia e non.

 

L’olio nella pizza

 

Olio su pizza

L’olio extravergine, uno dei maggiori vanti italiani a livello internazionale, capace di esaltare e arricchire i sapori della pizza

 

L’olio è uno dei prodotti simbolo della cucina mediterranea e, insieme a burro e strutto, è l’unico grasso che può essere utilizzato nei prodotti da forno.

Concentrandoci solo sull’impasto della pizza, l’olio più comune e utilizzato è quello extra vergine d’oliva in quanto, grazie alle sue caratteristiche, riesce ad innalzare le qualità organolettiche dell’impasto, facilitando la lievitazione ed esaltandone gli aromi.

 

L’olio extravergine: il suo ruolo nell’impasto

Ma a cosa serve l’olio extra vergine? I grassi contenuti nell’olio d’oliva migliorano le caratteristiche dell’impasto e agiscono come conservanti del prodotto finito.

L’olio svolge infatti un’azione emulsionante dei grassi, sull’amido e sulle proteine.

Tra i suoi vantaggi rende l’impasto più omogeneo e, grazie ai grassi, i vari ingredienti si distribuiscono meglio nell’impasto. Inoltre, migliora la lavorabilità della pasta, oltre che la sua lievitazione, facilita e migliora la struttura meccanica dell’impasto e “aiuta” l’azione del glutine, favorendo il mantenimento dello stato di idratazione.

Utilizzare l’olio d’oliva extravergine nella nostra pizza farà anche in modo che il volume sia maggiore, perché i lipidi si legano alle varie maglie del glutine e ne aumentano l’estensibilità, e di conseguenza il volume del prodotto finito.

Allo stesso modo, come anticipavo poco fa, anche la lievitazione ne guadagnerà, perché l’olio impermeabilizzerà la superficie della pallina, chiudendone i pori.

Il gas prodotto al suo interno, durante la lievitazione, verrà trattenuto e intrappolato meglio all’interno della maglia glutinica, dove eviterà il processo di disidratazione dell’impasto, grazie ad una leggera pellicola che si forma sulla superficie della pallina, trattenendo l’umidità all’interno e rallentando la formazione della crosta.

 

Leggi anche: Ricette per le pizze: come preparare una pizza vegetariana e abbinarla a vini di qualità

 

L’olio extravergine è la scelta migliore

 

Olio extravergine

L’olio d’oliva, uno dei migliori prodotti offerti nella zona del lago di Garda

 

Per quanto mi riguarda, l’olio extra vergine è l’opzione migliore, grazie alla sua eccellente qualità e alle sue caratteristiche pregiate. L’olio non rappresenta però solo un ingrediente per la pizza, ma un vero e proprio condimento.

L’olio è infatti capace di esaltare, grazie alle sue proprietà e alle sue caratteristiche organolettiche, tutti i sapori presenti in una pizza, bianca o rossa che sia.

A qualunque scuola di pensiero tu appartenga, è chiaro che una volta sfornato l’impasto, occorre condire la pizza con un filo di olio extravergine a crudo che, senza dubbio, ne esalta la bontà e amalgama gli ingredienti.

Aggiungere poi un filo di olio a crudo prima che la pizza vada in forno sembra essere un’ulteriore sana abitudine di massaie e pizzaioli, arricchendo così l’aroma e i profumi già presenti sulla pizza.

 

Articolo a cura di Andrea Braga
Team veronawinelove.com

 

 

 
 

———————————————

©  Copyright VeronaWineLove.com

Spazio Commerciale

 Sei appassionato/a di Bike Tour e desideri scoprire i percorsi delle Terre del Custoza, del Lago di Garda e del Monte Baldo? Ti consigliamo il team di Guide di MTB di BIKE EXPERIENCE di Fabio Boeti e ALLMOST MTB di Francesco Trentini. BikeExperience di Fabio Boeti                        AllMost di Francesco Trentini

Iscriviti alla newsletter!


Riceverai le notizie sugli eventi a Verona che uniscono vino, turismo, spettacoli e cultura

2 + 8 =

¤ I dati personali sono trattati in base art. 13 del D. Lgs. 196/2003, al Regolamento UE 216/679 e alla Privacy policy
Nicola +39 349 8058 016
veronawinelove@gmail.com

Ebook

Licenza Creative Commons
L’ebook “10 percorsi alla scoperta dei vini di Verona” di VeronaWineLove.com è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Non opere derivate 4.0 Internazionale.
Permessi ulteriori rispetto alle finalità della presente licenza possono essere disponibili su https://veronawinelove.com/.