Home > Cicloturismo sul Lago di Garda

Pista Ciclabile Limone-Riva del Garda

Limone sul Garda con ciclabile

La pista ciclabile LIMONE- RIVA DEL GARDA è parte di un percorso ad anello che collega su pista ciclabile Limone sul Garda (Capo Reamol) al confine con Riva del Garda, in provincia di Trento.

Sono 2 chilometri di percorso spettacolare realizzati a strapiombo sul lago (in parte su muro e in parte su roccia) utilizzando ponti e archi in ferro e acciaio e tanto legno.

Questi 2 km si aggiungono ai 4 km che vanno dalla zona sud del paese a Capo Reamol.

Inaugurati nel maggio 2013, collegano Limone ai circuiti europei per le due ruote.

C’è già chi l’ha definita “la ciclabile più bella d’Europa”: si tratta sicuramente di un’attrazione turistica di rilievo per l’Alto Garda e per degli amanti del turismo sportivo.

La ciclabile si trova a Capo Reamol, Limone del Garda, precisamente in Via IV Novembre 92.

Come arrivarci?

Da sud

Occorre percorrere la gardesana occidentale. L’ingresso della pista sarà riconoscibile grazie al monumento dei caduti di guerra. Attenzione ai parcheggi, i posti disponibili per fermarsi non sono molti.

Da nord

Più precisamente da Riva del Garda (Trento), il percorso risulterà più semplice. Si arriva a Limone del Garda e da lì potrete lasciare la vostra auto sul Lungolago Marcone per poi percorrere a piedi o in bici tutto il paese (circa 4 km) fino a raggiungere la pista ciclabile.

Parcheggi

Consigliato (data la scarsità di parcheggi): parcheggio coperto di Limone a ridosso del centro città. Attraversare il paese a piedi fino a raggiungere questa pista ciclabile.

Dal parcheggio c’è la possibilità di prendere dei piccoli servizi di navetta (a fronte di una piccolissima somma) che portano direttamente alla ciclabile.

Ciclabile Limone sul Garda

Ciclabile Limone sul Garda (mappa di livelagodigarda.it)

 

È già stato definito anche il progetto del tratto che da Limone sud giungerà alla zona del bivio per Tremosine.

Questo tratto parte nelle vecchie gallerie dismesse della Gardesana e parte a strapiombo sul lago e sostanziosa sarà la spesa per la messa in sicurezza.

È già progettato anche il tratto da Tremosine a Campione sud e poi, nell’ottica del grande sogno dell’anello ciclabile gardesano, si dovrà pensare al tratto Campione-Tignale.

Quanto al tratto Gargnano-Tignale, dovrà passare, secondo i programmi, per la porzione di Gardesana che sarà soppianta dalla nuova galleria in fase di progettazione.

 

Testi a cura di Sara Soliman