Home › Percorsi Consigliati › Parco Naturale della Lessinia

PARCO NATURALE DELLA LESSINIA

Il Parco Naturale Regionale della Lessinia è stato istituito nel 1990, con lo scopo di proteggere il patrimonio naturalistico, storico ed etnico di questo territorio montano.

Si estende per diecimila ettari sull’altopiano superiore dei Monti Lessini, fino alle pendici delle Piccole Dolomiti, tra i 1’200 e 1’800 metri sul livello del mare.

È una zona di antichissime origini, ricca di fossili e di insediamenti preistorici.

Qui si possono ammirare fenomeni naturali e carsici di vario genere. Il Ponte di Veja, nel territorio di Sant’Anna d’Alfaedo, è un imponente arco naturale di roccia, di circa quaranta metri.

La Spluga della Preta, abisso carsico tra i più profondi d’Italia, si trova sempre nel comune di Sant’Anna d’Alfaedo, ma dall’altra parte del centro abitato, vicino al Corno d’Aquilio.

 

Più a est, nel comune di Velo Veronese, si trova il Covolo di Camposilvano, grandissima cavità naturale nata da un crollo, dalla forma di un quarto di sfera irregolare.

Fa parte di un percorso di visita legato al Museo Geopaleontologico, ma l’accesso al suo interno è vietato per motivi di sicurezza.

Continuando verso est, si incontra l’eccezionale sito archeologico della Pesciara di Bolca (Vestenanova), dove sono stati scoperti fossili risalenti a circa 50 milioni di anni fa, in ottimo stato di conservazione.

La parte più settentrionale dell’altopiano è caratterizzata dalle innumerevoli testimonianze della prima guerra mondiale, con trincee e gallerie che facevano parte di un sistema difensivo lungo oltre 30 chilometri.

Anche in questa zona non mancano gioielli della natura come le foreste dei Folignani, di Giazza e della Valdadige, il Corno d’Aquilio, le cascate di Molina

Vedi
Nascondi