Il vino Soave è stato fra i vini fermi più richiesti del periodo natalizio 2018.

Il vino Soave – insieme a Brunello, Bolgheri, Sangiovese e Nero d’Avola – si è confermato così un vino da degustazione apprezzato dagli winelovers italiani e stranieri.

Merita allora una visita la zona del Soave, che è stata riconosciuta dall’Onu quale paesaggio viticolo.

Il vino Soave è invece patrimonio dell’umanità per l’agricoltura. È il primo caso in Italia legato alla viticoltura.

Nel 2018, inoltre, quello di Soave è stato riconosciuto anche Primo Paesaggio Storico Rurale Italiano.

La zona del Soave merita quindi una visita da parte di enoturisti. E dei turisti che cercano i borghi dove associare arte, cultura ed enogastronomia.

A questo proposito, su questo sito puoi trovare gli itinerari e i percorsi di Soave – in auto, moto e bicicletta o con le camminate – studiati per gli enoturisti.

 

Soave - Strada del Vino - turismo del vino - enoturismo -

Una veduta del Castello di Soave. Un luogo che offre bellezze storiche, artistiche, naturali e prelibatezze enogastronomiche (ph. Mauro Magagna)


Feste natalizie, vini fermi e spumanti

Oltre al successo del vino Soave, va registrato che un po’ tutti i vini fermi sono andati bene durante le feste natalizie.

Hanno tenuto il passo con le bollicine le vendite all’estero dei vini italiani fermi a Natale e Capodanno.

Secondo i dati dell’Osservatorio vini spumanti effervescenti (Ovse) sono state stappate nel mondo circa 220 milioni di bottiglie che, insieme ai 70 milioni di vino frizzante, raggiungono un giro d’affari al consumo di 5 miliardi di euro.

Valori assai positivi, con qualche numero in meno di bottiglie consumate rispetto allo scorso anno, ma con alcuni dollari in più.

Dal 2018 al 2013 l’incremento in valore è stato di 200 milioni di euro per i soli consumi dei vini delle feste.

I più richiesti per questo periodo di festa sono stati Brunello, Bolgheri, Sangiovese, Soave, Nero d’Avola e soprattutto Puglia per i vini rosati, Emilia per il Lambrusco, Friuli per il Livon, Veneto e Trentino con il bianco fermo Pinot Grigio.

Bene anche il Moscato e la Malvasia, soprattutto in Cina pur essendo un vino bianco.

Quanto ai singoli paesi, se la Germania si conferma appassionata di vini effervescenti, di Trebbiano e Garganega ma anche Verdicchio, Passerina e Friulano, gli Stati Uniti si confermano al primo posto per consumo di bottiglie italiane: dal bianco, rosso e rosato alle bollicine.

Seguono, per i vini fermi, Regno Unito e Giappone.

In  Cina, Pechino, Nanchino, Shangai e altre grandi città hanno aperto sopratutto bottiglie di Barbera e Nero d’Avola, mentre tra i bianchi si è messo in grande evidenza il Moscato.

In Russia bene i vini bianchi e rosati corposi provenienti da Puglia, Sicilia, Emilia, Veneto e Marche.

Mai come adesso, commenta il presidente di Ovse, Giampietro Comolli “occorre un’unica regia pubblica per promuovere il vino italiano all’estero, anche alla luce della ripresa dell’11% dei consumi dei vini francesi per queste feste, dopo 2-3 anni difficili”.

Resta il dato del vino Soave, che valorizza tutta una zona considerata di eccellenza – fra le eccellenze del territorio di Verona – anche dal punto di vista turistico e gastronomico.

Spazio Commerciale

Appassionato/a di vino e cucina di qualità?

Le guide 2019 ai vini italiani sono acquistabili su Amazon. Così come le guide ai ristoranti e alle osterie.

Il sito Verona Wine Love, affiliato Amazon, vi mette a disposizione, a prezzi speciali, il link al sito di e-commerce.

Compra le guide cliccando sui link:

VINI D’ITALIA DEL GAMBERO ROSSO 2019

SLOW WINE 2019

RISTORANTI D’ITALIA DEL GAMBERO ROSSO 2019

GUIDA MICHELIN ITALIAN 2019 (ALBERGHI E RISTORANTI)

OSTERIE D’ITALIA 2019 SLOW FOOD

 

 

Iscriviti alla newsletter!


Riceverai le notizie sugli eventi a Verona che uniscono vino, turismo, spettacoli e cultura

¤ I dati personali sono trattati in base art. 13 del D. Lgs. 196/2003, al Regolamento UE 216/679 e alla Privacy policy

+39 349 8058 016

veronawinelove@gmail.com



Booking.com

Ebook

Licenza Creative Commons
10 percorsi alla scoperta dei vini di Verona diVeronaWineLove Ebook è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Non opere derivate 4.0 Internazionale.
Based on a work at https://veronawinelove.com/.
Permessi ulteriori rispetto alle finalità della presente licenza possono essere disponibili presso https://veronawinelove.com/.

Show Buttons
Nascondi