Home > Vini di Soave

VINI DI SOAVE

soave
Soave doc

Dall’unione tra l’uva Garganega e l’uva del Trebbiano nasce il “Soave”: un vino celebre, che si suddivide in quattro diverse denominazioni.

SOAVE DOC
Il Soave Doc è un vino piacevole, non molto complesso, ma caratterizzato da una decisa fragranza, leggerezza e acidità.
Presenta un colore giallo paglierino dai riflessi verdognoli; e un profumo intenso in prevalenza floreale, con sensazioni di sambuco, biancospino, acacia, mela matura e banana.

Il sapore è asciutto, equilibrato, fresco con retrogusto amarognolo. La sua alcolicità si aggira intorno ai 10,5 gradi.

Il vino può avere la specificazione “Classico” soltanto se prodotto con uve raccolte e vinificate nelle zone collinari dei comuni di Soave e di Monteforte d’Alpone. Prende invece la denominazione “Colli Scaligeri” nelle zone di collina non comprese in quella classica. Temperatura di servizio consigliata: 11-13°C.

SOAVE SUPERIORE DOCG
Con la denominazione Soave Superiore Docg si identifica la zona di produzione collinare e la maturazione attraverso un periodo di sosta prolungata in vasche o botti: questo per preservarne le caratteristiche di maturità e complessità, a cui segue l’imbottigliamento.

Il colore è giallo paglierino intenso con riflessi dorati. Il profumo è ampio e floreale. Al palato risulta pieno, avvolgente e delicatamente amarognolo (tipico sentore della Garganega).

Se affinato in legno il sapore può risultare più intenso e persistente richiamando note di vaniglia. È un vino caratterizzato da un’alcolicità minima di 12 gradi.

Il Soave Superiore Docg può avere la specificazione “Classico” soltanto se prodotto con uve raccolte e vinificate nelle zone collinari dei comuni di Soave e di Monteforte d’Alpone.

Può avere la specificazione “Riserva” se maturato in botti di rovere per un periodo di 2 anni e immesso al consumo con una gradazione alcolica minima di 12,5 gradi. Temperatura di servizio consigliata: 11-13°C.

RECIOTO DI SOAVE DOCG
Il Recioto di Soave è stato il primo vino veneto a fregiarsi della denominazione d’origine controllata e garantita (DOCG).
Il termine “Recioto” è legato alla forma dei grappoli di Garganega che nella loro parte superiore, la più nutrita ed esposta al sole, assumono la forma alata di due orecchie.
Queste ultime, selezionate per la vinificazione, in dialetto veneto sono dette appunto “rece”, da cui Recioto.

Il Recioto di Soave è un vino ottenuto dalla pigiatura delle uve sottoposte a un appassimento di almeno 120 giorni, in locali ben aerati denominati fruttai. Questo processo provoca l’evaporazione di parte dell’acqua contenuta negli acini; e un aumento degli zuccheri che, una volta fermentati, forniscono maggiore alcolicità e struttura al prodotto finale.

Il colore è giallo brillante. Il profumo è intenso, fruttato, con sfumature floreali che ricordano spesso il miele d’acacia. In bocca il sapore è amabile, vellutato, armonico e gradevolmente mandorlato. Presenta un’alcolicità che può variare fra i 13 e i 15 gradi. Il Recioto si presta, inoltre, a essere spumantizzato. Temperatura di servizio consigliata: 14-16°C.

SOAVE SPUMANTE DOC
Il Soave Spumante DOC viene ottenuto dalla spumantizzazione dell’uva Garganega vendemmiata in anticipo, con l’aggiunta eventuale di una piccola quantità d’uva Chardonnay. Il colore è giallo paglierino con riflessi verdognoli brillanti, mentre il profumo è decisamente vinoso e delicato.

Al palato il Soave Spumante Doc risulta armonico, fruttato e leggermente amarognolo. Il suo perlage, fine e persistente, è sinonimo di qualità elevata. Per essere commercializzato deve presentare un’alcolicità minima di 11 gradi. Il vino può avere la specificazione “Classico” soltanto se prodotto con uve raccolte e vinificate nelle zone collinari dei Comuni di Soave e di Monteforte D’Alpone. Temperatura di servizio consigliata: 8-10°C.

Vedi
Nascondi