Il turismo slow è stato uno dei grandi temi della 54^ edizione della Fiera del Riso di Isola della Scala, la più grande festa italiana dedicata al riso e al risotto.

Di un progetto per un “turismo slow” si è discusso nella sala del Teatro del Gusto della Fiera del Riso il 4 ottobre 2019, nel corso del “La brezza mediana VeOs“.

Il progetto riguarda lo sviluppo del turismo in bicicletta tra il veronese e il mantovano, con la pista ciclabile tra Verona e Ostiglia.

Ben 4 le aree tematiche del progetto considerate lungo l’itinerario della ciclovia: enogastronomia, natura, religione e architettura.

Sono 11 i comuni, tra Veneto e Lombardia, coinvolti nella valorizzazione del territorio, dell’architettura e dei sapori locali.

Sono intervenuti Paolo Borchia, Deputato del Parlamento Europeo, Elisa De Berti, Assessore alle Infrastrutture della Regione Veneto, Speranza Boccafogli di Sinergie Soc. Cons. a r.l., Eddi Tosi, sindaco di Vigasio, Federico Signorelli, titolare della Littorina del Mincio e Alessia Piccolo titolare di Alé Cycling.

Moderatore il vicesindaco del comune di Isola della Scala, Michele Gruppo.

Presenti, inoltre, i rappresentanti dei Comuni interessati al tracciato: Isola Della Scala, Vigasio, Castel D’Azzano, Villafranca, Sorgà, Povegliano, Trevenzuolo, Erbè, Nogara, Gazzo Veronese e Ostiglia.

 

Fiera del Riso di Isola della Scala

I sindaci degli 11 comuni al convegno sul progetto “VeOs” con Paolo Borchia, Europarlamentare e Elisa De Berti, assessore regionale alla Infrastrutture Regione Veneto

 

 

Il percorso ciclabile tra Verona e Ostiglia

VeOs è il progetto di un percorso ciclabile/turistico di 67 chilometri in un territorio che può contare su circa 150 attività ricettive e 380 legate alla ristorazione.

La proposta nasce da un’iniziativa di valorizzazione del territorio isolano – promossa dal Comune di Isola della Scala e da Ente Fiera ed elaborata dallo studio “Architettura in Cantiere” (architetturaincantiere.it) – che è stata esposta durante la Fiera del Riso 2017.

Il progetto ora entra nella fase operativa. L’iter è in pieno sviluppo e le novità sono nelle dichiarazioni dei relatori.

Nelle scorse settimane le amministrazioni coinvolte hanno deliberato l’adesione all’iniziativa, mentre lo studio di fattibilità è atteso già per fine 2019, inizio 2020.

Studio di fattibilità che sarà propedeutico, come ha ricordato Eddi Tosi – sindaco di Vigasio, Comune capofila – a una prima “valutazione dell’ammontare economico del progetto. Una volta pronto quest’ultimo, potremo presentarlo agli enti sovracomunali per accedere ad eventuali finanziamenti”.

 

Convegno sul turismo slow a Isola della Scala

Il progetto “Ve-Os” valorizza il territorio sulle tracce della Claudia Augusta

 

L’europarlamentare Paolo Borchia ha ricordato come il cicloturismo sia in linea con “le parole chiave verso cui si orienteranno a livello europeo i finanziamenti futuri: sostenibilità ambientale e clima”.

Beorchia aggiunge anche: “un plauso in particolare va agli amministratori e a tutti coloro che si stanno impegnando in questo progetto, in primis attraverso la valutazione della sua fattibilità”.

Tra i relatori Elisa De Berti, assessore regionale alle Infrastrutture, che ha sottolineato come “la Regione Veneto abbia un patrimonio ciclabile di oltre 1500 chilometri. A questi potranno aggiungersi i cinquanta della Verona-Ostiglia”.

Inoltre De Berti ha ricordato che “delle dieci ciclovie di interesse nazionale individuate dal Ministero delle Infrastrutture, cinque interessano il Veneto e due di queste passano per la provincia di Verona.”

Iniziativa che ha favorito il dialogo tra diversi comuni limitrofi è un percorso condiviso con l’obiettivo di valorizzare e far conoscere le risorse culturali, gastronomiche e le tradizioni che rappresentano una comune identità di quest’area della pianura padana.

 

Pista ciclabile per sviluppare il territorio sul piano turistico

In questo senso Speranza Boccafogli di Sinergieha evidenziato quanto sia importante il fatto che i progetti vengano generati dal basso, dalla società civile e dalle sinergie presenti nel territorio.

Boccafogli afferma: “la capacità dei singoli e delle attività locali di fare networking è il plus valore riconosciuto nei programmi europei”.

E aggiunge: “è fondamentale questo tipo di approccio perché il passo successivo, all’approvazione dei progetti da parte UE, è lo sviluppo con la partecipazione di altri paesi della comunità”.

Diverse le tematiche toccate dal percorso. Si parte da quella naturalistica, che coinvolge – ad esempio – le paludi del Busatello, quelle di Pellegrina e di Ostiglia, le risorgive di Povegliano Veronese e il parco dei Due Tioni ad Erbè.

In tal senso si colloca l’intervento di Federico Signorelli che afferma: “la ciclopista “VeOs” si inserisce a pieno titolo nel concetto di cicloturismo lento ed esperenziale. Con lo sviluppo dei Bicigrill diamo la possibilità ai turisti il noleggio delle biciclette, il supporto di un’officina e le mappe dei percorsi con App studiate ad hoc “.

Il vicesindaco di Isola della Scala, Michele Gruppo ha concluso così il convegno: “per il 2020 possiamo porci due obbiettivi. Il primo è di aver pronto il progetto per poterlo presentare nelle sedi opportune per i finanziamenti, il secondo è coinvolgere i tour operator, attori strategici per lo sviluppo del territorio lungo la nuova ciclovia”.

 

Convegno a Isola della Scala

 

La ciclopista “Brezza mediana VeOs”: 4 percorsi tra Verona e Ostiglia

Un punto di forza del percorso, da ricordare, è rappresentato dalla ricchezza dell’offerta gastronomica, che ha visto nascere in quest’area della pianura due grandi eventi: a Isola della Scala la Fiera del Riso e la Fiera della Polenta a Vigasio.

Sono 71 le ville storiche (Percorso dell’architettura) ubicate tra contesti agrari e città d’arte. Tra queste troviamo musei, biblioteche e Municipi oltre a tipologie architettoniche quali barchesse, mulini e scuderie.

La presenza di 75 edifici religiosi (Percorso della fede) di pregio individuati nei comuni lungo il tracciato, ha permesso agli organizzatori di valorizzare l’aspetto storico-spirituale.

Altri due percorsi trovano lo sviluppo nella natura e nella dispensa dei sapori.

Il Percorso della natura riguarda parchi, siti di interesse Comunitario, oasi e riserve di biodiversità.

Il Percorso dei Sapori, invece, permette al visitatore di conoscere le varietà di gusti e sapori tipici dei paesi compresi tra Verona e Ostiglia.

Interessanti sono pertanto gli sviluppi di questo progetto “VeOs” destinato al turismo slow e alla nuova ciclovia.

Indispensabili si sono rivelati i supporti delle figure scese in campo, da quelle istituzionali a quelle locali, per ottenere quei risultati utili a generare il giusto appeal per attrarre appassionati del turismo lento, nel rispetto della sostenibilità ambientale e del clima.

Leggi anche > Fiera del Riso di Isola della Scala
Leggi anche > Gusto e Sapori: Verona, gastronomia e prodotti tipici

Articolo a cura di Nicola Albi
nicola.albi@veronawinelove.com
***  Nicola Albi collabora con Studio AEsse Communication (aessecommunication.it), agenzia web veronese. Dal 2016 si occupa di content marketing e implementazione siti web

 

Ti è piaciuto l’articolo? Iscriviti alla newsletter e avrai la guida enoturistica di Verona

Se ti è piaciuto questo articolo…
Iscriviti alla newsletter: sarai informato sugli itinerari turistici, gli eventi culturali, gli spettacoli, l’enoturismo e il vino di Verona (e non solo).

Con l’iscrizione riceverai un ebook con i 10 percorsi di enoturismo nella provincia di Verona. E le informazioni sulle bellezze culturali e naturali
delle varie zone.

I 10 percorsi puoi farli in bicicletta, in moto, in auto oppure a piedi.

Sull’ebook trovi poi i nomi delle cantine che puoi visitare. E che puoi contattare per l’acquisto di vino di qualità.

Ci teniamo alla tua privacy e siamo contro lo spam: la tua email viene gestita solo per l’invio della newsletter, nel rispetto della legge sui dati personali.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER!
Subito per te l’ebook con i 10 percorsi di enoturismo nella provincia di Verona

 

Verona turismo

 

Visita Verona, città del Vino e dell’Amore: informazioni utili

Eccoti i link di Verona Wine Love ad alcune informazioni utili su come arrivare a Verona, città dell’Amore, e come soggiornarvi:

GUIDA TURISTICA ALLA CITTA’ DI VERONA

VINI E TERRITORI: GUIDA AI VINI E ALLA PROVINCIA SCALIGERA

 

°°° spazio commerciale °°°

Alloggiare a Verona, Soave, Valpolicella, sul lago di Garda e Lessinia 

 

Se stai cercando un hotel ti proponiamo BOOKING il servizio di ricerca e prenotazione hotel con le sue offerte esclusive e le opinioni dei clienti che hanno davvero alloggiato negli alberghi recensiti.

Abbiamo scelto, come Verona Wine Love, l’affiliazione con Booking perché crediamo che sia importante poter leggere le opinioni di chi è stato in un albergo prima di alloggiarvi.

Da Booking, se tu scegli questo servizio, Verona Wine Love – grazie al programma di affiliazione – ricava una percentuale. Questa commissione non incide in alcun modo sulla tua spesa.

Ci teniamo a proporti Booking per farti un servizio. E per trasparenza ti citiamo il nostro programma di affiliazione, perché detestiamo le pubblicità occulte. E ancor più quelle ingannevoli.

Il servizio di ospitalità in albergo di Booking puoi utilizzarlo, attraverso il banner qui sotto, sia per Verona e la sua splendida provincia. E sia per qualsiasi altra località ti interessi.

SCEGLI UN HOTEL A VERONA

 

 

 

———————————————

Segui VeronaWineLove sui social

Icona FacebookIcona IstagramIcona LinkedInIcona Twitter

RIPRODUZIONE RISERVATA  ©  Copyright VeronaWineLove

Spazio Commerciale

Sei appassionato/a di fotografia e vorresti partecipare a un Corso di Fotografia e Fotoritocco?
Leggi le info su Mauro Magagna, fotografo professionista e responsabile d’immagine di Verona Wine Love.

Mauro Magagna fotografo

Sei appassionato/a di Bike Tour e desideri scoprire i percorsi delle Terre del Custoza, del Lago di Garda e del Monte Baldo?
Ti consigliamo il team di Guide di MTB di BIKE EXPERIENCE di Fabio Boeti e ALLMOST MTB di Francesco Trentini.

BikeExperience di Fabio Boeti                        AllMost di Francesco Trentini     

Iscriviti alla newsletter!


Riceverai le notizie sugli eventi a Verona che uniscono vino, turismo, spettacoli e cultura

4 + 12 =

¤ I dati personali sono trattati in base art. 13 del D. Lgs. 196/2003, al Regolamento UE 216/679 e alla Privacy policy

+39 349 8058 016

veronawinelove@gmail.com



Booking.com

Articoli

Ebook

Licenza Creative Commons
10 percorsi alla scoperta dei vini di Verona diVeronaWineLove Ebook è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Non opere derivate 4.0 Internazionale.
Based on a work at https://veronawinelove.com/.
Permessi ulteriori rispetto alle finalità della presente licenza possono essere disponibili presso https://veronawinelove.com/.

Show Buttons
Nascondi