Un festival del vino all’insegna della qualità, della cultura del bere e dell’amore per una città unica nel suo genere.

Le presenze sono state 33.000. Il 10% in più dello scorso anno.

E’ più che positivo il bilancio di Hostaria Verona, dal punto di vista di chi ha vissuto questa festa fra le vie del centro storico di Verona.

Sin da venerdì sera si è potuta notare la presenza di tantissimi giovani. Fra questi molte giovani donne, a dimostrazione del fatto che la cultura del bere ha molte declinazioni al femminile.

HOSTARIA VERONA: VIA ROMA, VICINO A PIAZZA BRA

 

Molte le presenze – a Hostaria Verona – di giovani universitari italiani e stranieri.

E’ stata un’occasione di incontro che, grazie anche agli orari di chiusura della feste (le 21 sabato sera e le 20 domenica 14 ottobre), ha evitato chi del vino fa occasione del bere senza pensare.

Suggestivo l’assaggio di Spumante Durello dei Lessini all’arrivo, a Castel San Pietro, della funicolare. Biglietto della funicolare e degustazione del Durello erano compresi nel prezzo del biglietto del festival del vino a Verona.

FUNICOLARE PER CASTEL SAN PIETRO E VERONA DALL’ALTO

 

 

Proprio il connubio fra arte e vino, fra cultura e degustazione dei vini veronesi (e non) è stata la mossa vincente di una manifestazione che, giunta alla quarta edizione, fa ormai parte della tradizione scaligera.

Molti i visitatori giunti dall’estero e da altre città, che hanno unito la presenza a Verona con la possibilità di degustare alcune fra le migliori cantine veronesi.

Hostaria Verona ha un percorso che, grazie alle splendide giornate di sole, ha consentito di coniugare la degustazione di molti vini veronesi con la visita agli angoli più suggestivi della città di Giulietta e Romeo.

BANDA MUSICALE IN CORTILE MERCATO VECCHIO

 

Gli stand sono stati dislocati fra via Roma, Castelvecchio e l’Arsenale austriaco; il cuore centro storico con piazza dei Signori e Cortile Mercato Vecchio, la funicolare con la vista dall’alto di Verona a Castel San Pietro.

Alla degustazione dei vini si sono poi aggiunte le iniziative culturali: presentazione di scrittori e di libri, musica in piazza con artisti raffinati e di qualità.

Vi è poi stata la possibilità di vivere emozioni particolari come la visita alla Torre dei Lamberti e la Verona da Castel San Pietro.

CASTELVECCHIO E PONTE SCALIGERO

 

Maurizio Corte
@cortemf
www.corte.media

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Vedi
Nascondi