Enoturismo, è stata un successo da record la XXIVª edizione della Prima del Torcolato.

Il Consorzio Tutela Vini Doc Breganze, che quest’anno festeggia 50 anni di attività, ha accolto in piazza Mazzini oltre 5 mila turisti del vino che hanno degustato e acquistato il Torcolato, il vino prodotto dalle cantine consortili.

Gli enoturisti hanno acquistato anche i prodotti tipici del mercatino organizzato dalla Pedemontana Vicentina.

Nel pomeriggio, durante la cerimonia, oltre alla nomina di Luigi Dall’Igna, direttore generale Ducati Corse, ad ambasciatore del Torcolato nel mondo per l’anno 2019, sono stati investiti della carica di fragliati Serena Dalla Valle, vice capo segreteria del sottosegretario Franco Manzato del Ministero Politiche, Rossana Santolin, speaker radiofonica di Radio Bella&Monella, e Elvio Forato, presidente del Consorzio Tutela Vini D.O.C. Breganze.

“Sono felice ed emozionato”, commenta Elvio Forato, presidente del Consorzio Tutela Vini Doc Breganze“per questo ingresso nella Magnifica Fraglia del Torcolato. Promuovere, divulgare e salvaguardare il nostro vino dolce è una delle missioni primarie del Consorzio”.

“I risultati raggiunti quest’anno”, sottolinea Fausto Maculan, presidente della Strada del Torcolato, “ci riempiono di soddisfazione. La Prima del Torcolato è sempre un successo e un appuntamento importante della Doc, che funge da volano per l’intera economia della Pedemontana Vicentina”.

Nel corso del pomeriggio sono stati proclamati i finalisti e il vincitore del XXIII concorso dedicato alla creazione dell’etichetta della bottiglia celebrativa della manifestazione.

Al primo posto l’illustrazione “Identità breganzese” di Roberta Barolo, seguita al secondo posto dal lavoro di Maria Scaroni “Paziente d’attesa” e al terzo posto da Maria Grazia Martini con “Gesto d’essenza”.

Alla Prima del Torcolato vi è stata anche la spremitura dei grappoli appassiti di vespaiola e il brindisi augurale con il mosto appena ottenuto.

Il prossimo appuntamento dell’enoturismo con la Prima del Torcolato è per domenica 19 gennaio 2020 con i grandi festeggiamenti in occasione dei 25 anni dal riconoscimento della Doc del Torcolato.

 

Enoturismo: il vino Torcolato di Breganze, fra cultura e territorio

Il vino Torcolato lo si ottiene dal vitigno Vespaiola, un tipo di uva amata dalle vespe. E’ infatti ricca di zucchero.

Al vino Torcolato di Breganze possono concorrere in misura minore anche le uve Tocai, Garganega, Pedevenda o Durella.

La festa per il vino Torcolato, a Breganze, ha inizio alle ore 9, con la mostra mercato dei prodotti tipici.

La “Prima del Torcolato” vede la partecipazione di tutti i produttori della zona Doc di questo vino.

Di qui la proposta di una gita fuori porta domenicale a Breganze.

Breganze sorge nella pedemontana vicentina. E’ diviso tra collina e pianura, alle falde dell’Altopiano di Asiago.

La zona di Breganze è terra viticola, di produzione di vini Doc. Ed è anche una zona turistica.

 

Enoturismo: a Breganze per la festa del vino Torcolato

La Prima del Torcolato è il momento di torchiare i grappoli di vespaiola che a settembre sono stati vendemmiati maturi, selezionati e messi ad appassire in ambienti arieggiati. E che hanno raggiunto ora un’elevata dolcezza.

La Prima del Torcolato è la festa dove tutti i produttori della Doc si ritrovano in piazza per l’ormai tradizionale spremitura comunitaria.

La Prima del Torcolato è anche la festa per aprire le porte delle cantine dei produttori della zona.

E per accogliere i visitatori che durante il Fruttaio Tour scoprono dove e come nasce il Torcolato.

Prima del vino Torcolato - Breganze - Vicenza - enoturismo - turismo del vino - Gita Fuoriporta

 

“Prima del Torcolato”: Breganze, come arrivare e cosa visitare

Breganze è un comune veneto di circa 8 mila abitanti che si trova in provincia di Vicenza.

Si può raggiungere Breganze dalla città di Vicenza, in autobus con la linea 21 (partenze dall’autostazione e da viale Roma).

In auto, da Vicenza si raggiunge Breganze in 30 minuti (20,7 km la distanza) prendendo la Strada Provinciale Marosticana 248.

La provinciale 248 collega Vicenza a Nervesa della Battaglia e attraversa la zona pedemontana che va dal capoluogo berico al Montello.

Breganze si trova in una zona ricca di bellezze naturalistiche, a 110 metri sul livello del mare

Le origini dell’abitato sono molto antiche e risalgono al periodo preistorico.

L’economia di Breganze è legata all’agricoltura (Vino Breganze) ed all’industria meccanica (motocicli e macchine agricole) .

L’8 settembre di ogni anno si svolge la festa patronale di Breganze.

Oltre al grazioso centro storico, a Breganze merita di visitare la Chiesa dell’Assunta, edificata nel XII secolo.
Vi è poi Villa Mascatello-Noventa, eretta nel XV secolo e caratterizzata da un’alta torre.

Meritano una visita il Museo del Maglio, allestito all’interno di un mulino del XV secolo e in cui sono conservate numerose attrezzature idrauliche. E il Museo dell’Artigiano Breganzese, in cui è possibile entrare in una officina di inizio Novecento.

 

Vigneti-sulle-colline-di-Breganze-Cantina-Col-Dovigo-Prima del Torcolato

Vigneti sulle colline di Breganze dove si coltiva l’uva vespaiola per il vino Torcolato

 

Come si ottiene il vino Torcolato di Breganze

Come spiega il sito “Vino in Rete”, il Torcolato di Breganze si ottiene dal vitigno Vespaiola, uva amata dalle vespe in quanto ricca di zucchero; in minore quantità possono concorrere Tocai, Garganega, Pedevenda o Durella. 

La vendemmia è accurata, selezionando i migliori grappoli che vengono fatti appassire per alcuni mesi. L’appassimento avviene in locali ben areati e asciutti.

I grappoli vengono legati a degli spaghi e attorcigliati, cioè “torcolati” a travi di legno.

Durante l’appassimento, gli acini perdono buona parte dell’acqua che contengono, favorendo la concentrazione di zuccheri.

Da 100 kg di uva si ottengono, per via dell’appassimento, 25 litri di vino Torcolato.

Le uve vengono poi torchiate con lentezza, in modo da ricavarne un mosto dorato.

La fase di fermentazione è all’insegna della lentezza come quella della torchiatura.

Dopo la fermentazione, il vino viene collocato in piccoli botti di rovere. Qui vi rimane per un periodo che può andare da un anno a 24 mesi per i vini di ottimo livello. 

La zona di produzione è la Breganze, Doc dal 1995, che si estende per 15 km a nord di Vicenza, comprendendo la città di Breganze, che da il nome e rappresenta il centro della Doc, Marostica e Bassano del Grappa ad est, e Thiene ad ovest.

Il Torcolato si presenta con un giallo dorato caldo dai riflessi ambrati, spiega il sito Vino in Rete.

All’olfatto, il vino Torcolato è fine e complesso con intensi profumi di frutta matura, esotica, albicocca secca e confettura, si possono riconoscere sentori di miele di acacia e leggera vaniglia. 

Il gusto del Torcolato è dolce ma non stucchevole. La buona acidità mitiga la dolcezza e i tannini ceduti dal legno si fondono con l’alcol che può variare tra gli 11 e i 13°. Presenta una lieve nota amarognola nel finale, ma del tutto piacevole.

E’ un che accompagna la pasticceria secca ma anche tartine al patè de foie gras e formaggi erborinati, stagionati e saporiti. 

Le previsioni meteo indicano che per la Festa del Torcolato – la Prima del Torcolato – domenica vi sarà sole con qualche nuvola. E una temperatura di 4 gradi.

Le condizioni sono quindi adatte per fare enoturismo con la Gita Fuoriporta a Breganze, alla Prima del Torcolato.
 
E per vivere la mostra dei prodotti tipici, la visita alle cantine e la spremitura in piazza dell’uva vespaiola.
 

Video di una “Prima del Torcolato” a Breganze (Vicenza). Vendemmia 2016

Spazio Commerciale

Appassionato/a di vino e cucina di qualità?

Le guide 2019 ai vini italiani sono acquistabili su Amazon. Così come le guide ai ristoranti e alle osterie.

Il sito Verona Wine Love, affiliato Amazon, vi mette a disposizione, a prezzi speciali, il link al sito di e-commerce.

Compra le guide cliccando sui link:

VINI D’ITALIA DEL GAMBERO ROSSO 2019

SLOW WINE 2019

RISTORANTI D’ITALIA DEL GAMBERO ROSSO 2019

GUIDA MICHELIN ITALIAN 2019 (ALBERGHI E RISTORANTI)

OSTERIE D’ITALIA 2019 SLOW FOOD

Iscriviti alla newsletter!


Riceverai le notizie sugli eventi a Verona che uniscono vino, turismo, spettacoli e cultura

¤ I dati personali sono trattati in base art. 13 del D. Lgs. 196/2003, al Regolamento UE 216/679 e alla Privacy policy

+39 349 8058 016

veronawinelove@gmail.com



Booking.com

Ebook

Licenza Creative Commons
10 percorsi alla scoperta dei vini di Verona diVeronaWineLove Ebook è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Non opere derivate 4.0 Internazionale.
Based on a work at https://veronawinelove.com/.
Permessi ulteriori rispetto alle finalità della presente licenza possono essere disponibili presso https://veronawinelove.com/.

Show Buttons
Nascondi