Se anche tu sei un amante del buon vino potresti pensare di organizzare un weekend enoturistico, alla scoperta dei territori del tuo vino preferito.

D’altro canto l’Italia non manca di vini eccellenti, buon cibo, arte e paesaggi da favola.

Ma organizzare un weekend all’insegna dell’enoturismo può diventare anche un momento dove la ricerca di un luogo o una città che desideri vedere si abbina alla scoperta di nuovi sapori e gusti.

Ecco per te alcuni consigli utili per meglio orientarti nella fase di scelta della meta, delle cantine, di dove soggiornare, di cosa bere e mangiare.

 

 

Enoturismo in Italia

 

Vuoi organizzare una vacanza enoturistica?

 

1. Come scegliere la meta del tuo weekend all’insegna dell’enoturismo

I criteri sono tre: potresti “andare dove ti porta il tuo vino preferito”, ossia visitare la terra dove viene prodotto.

Ad esempio, hai assaggiato l’Amarone e te nei sei innamorato? Vieni in Valpolicella, le colline a nord di Verona!

Se hai assaggiato un vino Rosa e vorresti saperne di più scoprendo le tipicità che caratterizzano i vini rosa del Garda veronese rispetto a quelli del Garda bresciano ti consiglio invece qualche giorno sul Lago di Garda.

Bardolino, Garda, Torri del Benaco sono paesi della sponda veronese del lago molto belli da visitare e nelle loro colline si coltivano da secoli l’olivo e l’uva.

Ma anche nella sponda bresciana, da Limone fino a Sirmione, con Salò, Padenghe sul Garda e Manerba si produce vino rosa: è la cosiddetta zona collinare della Valtènesi.

E se sei un amante delle due ruote qui ci sono molti percorsi di cicloturismo, curati dalle Strade del Vino e dei Sapori del Garda.

Anche il Colli Berici (provincia di Vicenza) sono bellissimi da girare in bicicletta. Ed è questo un modo alternativo ed ecologico di visitare le tante cantine sparse nel territorio.

Se invece hai già scelto la città che vuoi visitare (o ti ci trovi per un qualche altro motivo), potresti andare alla scoperta dei vini del suo territorio. In ogni caso ti consiglio di degustarlo con i prodotti locali, magari in un ristoranti tipico.

 

Valpolicella enoturismo

La Valpolicella (Verona) è un territorio che attira un gran numero di visitatori amanti del buon vino. Foto di Mauro Magagna

 

Una terza alternativa è organizzare il tuo week end durante una delle tante feste locali del vino e delle gastronomia: potrai così approfittare dei tanti eventi di degustazione wine&food a prezzi più contenuti.


2. Viaggio in autonomia o scelgo un pacchetto?

Se ami essere indipendente per quanto riguarda orari o cambi di programma non vi sono dubbi: viaggia in autonomia.

Puoi contattare il Movimento Turismo del Vino e farti consigliare itinerari, percorsi e anche cantine da visitare. Considera che lo scopo del Movimento Turismo del Vino è proprio quello promuovere proprio la cultura del vino, attraverso le visite ai luoghi di produzione. E ci sono sezioni in ogni regione italiana.

Se invece non vuoi pensieri la via più semplice è quella di affidarsi alle agenzie che organizzano winetour.

Puoi trovare winetour giornalieri o vere e proprie proposte di vacanze che comprendono anche il soggiorno in agriturismo o in hotel della zona.

In tal caso tanto la visita in cantina quanto l’itinerario sul territorio è già organizzato e a te non rimane che rilassarti e goderti la vacanza.

Se invece hai scelto l’autonomia e vieni ad esempio a Verona, vedrai che sono numerose le valli in cui l’associazione delle Strade del Vino ha predisposto percorsi segnalati con appositi cartelli lungo le strade dove si trovano vigneti e cantine.

Solitamente si trovano anche indicazioni su cosa visitare, ossia luoghi di interesse storico e artistico, per rendere così la vacanza più esperenziale, anche dal punto di vista della cultura e delle tradizioni del luogo.

A Verona la più nota è La Strada del Vino Soave, ma ogni valle ha creato il suo percorso legato al vino e alle tipicità locali.

Spesso sono percorsi che puoi fare anche in bicicletta, se sei un amante delle due ruote.

 

soave enoturismo

Castello di Soave immerso nei vigneti. Foto di Nicola Albi

Visita la sezione dedicata all’Enoturismo sul portale VeronaWineLove: troverai consigli utili e la Strade del Vino per ogni vino veronese.
Dal Valpolicella al Lugana, dal Bardolino al Soave, al Durello della Lessinia e ai vini del Lago di Garda e della Terra dei Forti.


3. Dove pernottare e dove mangiare?

Sempre se decidi di viaggiare in autonomia un’idea potrebbe essere quella di soggiornare in uno dei numerosi agriturismi locali, per immergerti in un ambiente semplice e contadino e assaggiare i vini del luogo abbinati ai piatti.

Se invece cerchi qualcosa di più raffinato sappi che esistono, ormai in ogni regione, dei wine resort da favola e spaziano da eleganti agriturismi a veri e propri resort con centro benessere.

Spesso sono il risultato di ristrutturazioni di vecchi edifici, in contesti naturali, eseguite dalle cantine stesse. Potresti scegliere di andarci a dormire e svegliarti così l’indomani con una vista sui vigneti o rilassarti a fine giornata in piscina circondato dalle vigne.

Enoturismo - Turismo del Vino - Enogastronomia

Enoturismo, visita al vigneto

Alcune di queste strutture sono dotate di ottimi ristoranti per poter cenare con i vini della cantina in abbinamento ai piatti locali.

Se invece preferisci andare alla scoperta del borgo dove soggiorni e dei suoi locali tipici non hai che l’imbarazzo della scelta: troverai sicuramente in centro osterie, ristoranti storici o winebar dove assaggiare vini locali e pietanze della tradizione.

 

4. Come funziona la visita in cantina?

Se sei un amante del vino visitare una cantina è una buona idea in ogni stagione dell’anno. Ciò che conta è contattare la cantina scelta e verificare se nel periodo in questione è aperta al pubblico e organizza tuor guidati.

In inverno troverai i vigneti secchi e immersi nella nebbia e nella brina, in primavera i vigneti saranno in fiore, in estate potrai imparare a riconoscere i grappoli e i vitigni autoctoni e magari scegliere anche di provare l’esperienza della vendemmia.

Durante la visita ai vigneti lo stesso vignaiolo ti racconterà le tecniche di produzione, ti svelerà ciò che lo contraddistingue, ti parlerà dei suoi vitigni.

Durante l’estate le cantine organizzano di frequente cene o pic-nic in vigna: puoi trovare le locandine su Instagram.

 

Degustazione vini

 
 
 

Di solito segue una degustazione dei vini prodotti: potrai trovare un piccola cantina che ti fa assaggiare l’intera produzione e altre che invece ti proporranno percorsi tematici, degustazioni verticali o anche la visita al Museo del Vino privato.

 
 
Nel veronese abbiamo due Musei del Vino: la cantina Canestrari di Illasi (Verona) e sul Lago di Garda, alla cantina F.lli Zeni 1870 di Bardolino (Verona).
 

Ambedue i musei offrono la possibilità di conoscere metodi e strumenti di lavorazione delle uve e percorsi sensoriali utili per riconoscere profumi e fragranze sprigionate durante le degustazioni.

→ Scopri: CANTINE E VINI DI VERONA

Leggi anche: L’enoturismo è pronto per la ripartenza: gli spazi aperti sono la soluzione per accogliere i turisti del vino e della buona tavola


5. Pianifica il tuo weekend con mappe e itinerari

Ultimo consiglio, non meno importante, è quello di pianificare il tuo weekend. Gli imprevisti non mancheranno, ma tu parti ben organizzato.

Scegli per tempo le cantine che vorresti visitare, procurati una mappa (anche scaricandola dal web) per localizzare la zona e vedere eventuali punti di interesse artistico da abbinare alla tua visita alla cantina.

Molti usano Instagram come fonte di ispirazione che, per quanto riguarda viaggi e vino, è sicuramente un social molto attivo e affidabile.

 

Enoturismo

 

L’enoturismo in Italia: dove andare


In Italia l’enoturismo coinvolge diversi luoghi, da nord a sud. Sono infatti molte le regioni italiane che producono vini e prodotti locali amati nel mondo: le più visitate nel 2019 sono state però Sicilia, Toscana, Veneto e Piemonte.

Sono regioni che, oltre a produrre ottimi vini, offrono paesaggi rurali, borghi incantevoli e natura incontaminata, permettendo così una vacanza che unisce il piacere del buon vino al relax e a stupendi paesaggi.

Ma l’enoturismo offre anche in Italia una sorta di immersione in un mondo rurale che in molti stati non esiste più.

La Sicilia è amata per i suoi vini rossi: il Nero D’Avola e il Nerello Mascalese.

Le mete preferite dai turisti sono l’Etna, le isole come Pantelleria e Stromboli, la zona di Marsala, ma anche la provincia di Trapani e Palermo.

La Toscana, in particolare le colline del Chianti, tra Firenze e Siena, e i territori di Montalcino e Montepulciano attraggono milioni di turisti ogni anno.

Il Veneto, in primis la zona del Prosecco (Conegliano-Valdobbiadene in provincia di Treviso), Patrimonio mondiale dell’umanità UNESCO.  Ma anche la zona della Valpolicella è una meta ambita, con il suo Amarone e Valpolicella Ripasso.

Veneto, Prosecco

Treviso (Veneto), grazie al Prosecco di Valdobbiadene è una delle mete più ambite dell’enoturismo veneto e italiano

Infine il Piemonte: Langhe, Roero e Monferrato sono le mete più visitate, i cui paesaggi vitivinicoli sono Patrimonio mondiale dell’umanità UNESCO.

Come vedi non hai che l’imbarazzo della scelta: le mete sono molte…e i vini ancor di più!

Potresti leggere: Il ruolo dell’Enoturismo dopo il lockdown: un turismo lento alla scoperta delle eccellenze italiane

 

Articolo a cura di Sara Soliman
VeronaWineLove.com

RIPRODUZIONE RISERVATA  ©  Copyright VeronaWineLove.com

———————————————

Segui VeronaWineLove. sui social

Icona FacebookIcona IstagramIcona LinkedIn

Spazio Commerciale

 

Sei appassionato/a di Bike Tour e desideri scoprire i percorsi delle Terre del Custoza, del Lago di Garda e del Monte Baldo?
Ti consigliamo il team di Guide di MTB di BIKE EXPERIENCE di Fabio Boeti e ALLMOST MTB di Francesco Trentini.

BikeExperience di Fabio Boeti                        AllMost di Francesco Trentini

Iscriviti alla newsletter!


Riceverai le notizie sugli eventi a Verona che uniscono vino, turismo, spettacoli e cultura

13 + 15 =

¤ I dati personali sono trattati in base art. 13 del D. Lgs. 196/2003, al Regolamento UE 216/679 e alla Privacy policy

+39 349 8058 016

veronawinelove@gmail.com

Ebook

Licenza Creative Commons
L’ebook “10 percorsi alla scoperta dei vini di Verona” di VeronaWineLove.com è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Non opere derivate 4.0 Internazionale.
Permessi ulteriori rispetto alle finalità della presente licenza possono essere disponibili su https://veronawinelove.com/.