Ogni regione italiana ha i suoi vitigni autoctoni, le sue tecniche di vinificazione e affinamento e i propri abbinamenti tra vino e cucina locale.

Quali sono, ti chiederai, i migliori vini italiani? Una risposta ci viene dall’AIS (Associazione Italiana Sommelier) che ha selezionato i vini che rappresentano al meglio la varietà regionale del territorio italiano.

L’Associazione Italiana dei Sommelier ha raccolto infatti, su base regionale, i 22 migliori vini d’Italia.

Scopriamo insieme quest’eccellenza dell’enologia italiana.

 

La Guida Vitae 2020 dell’AIS premia i 22 migliori vini d’Italia

 

Guida Vitae 2020

Presentazione a Roma della Guida Vitae 2020

 

L’AIS (Associazione Italiana Sommelier) propone una lista di vini su base regionale.

La Guida Vitae 2020 è composta da ventidue etichette che meglio rappresentano la propria regione di appartenenza.

Le etichette sono state premiate con il simbolo tastevin, strumento classico che i sommelier portano al collo e che utilizzano per la degustazione del vino.

Una selezione di vini italiani che esprimono una forte identità territoriale.

Ecco i 22 vini della Guida Vitae 2020 dell’Associazione Italiana Sommelier:

  • Brunello di Montalcino Poggio alle Mura Riserva 2013 di Castello Banfi dalla Toscana,
  • Verdicchio spumante 2013 di Garofoli dalle Marche,
  • Malvasia 2015 di Podversic dal Friuli Venezia Giulia,
  • Berette 2017 di La Ricolla dalla Liguria,
  • Habemus Etichetta Rossa 2016 di San Giovenale dal Lazio,
  • Taurasi Campore Riserva 2008 di Terredora dalla Campania,
  • Aglianico del Vulture Superiore Serpara 2015 di Cantine Terre degli Svevi dalla Basilicata,
  • Chambave Flétri Prieuré 2017 della Crotta di Vegneron dalla Valle d’Aosta,
  • Passito Fior d’Arancio 2017 di Ca’ Lustra Zanovello dal Veneto,
  • Vino Santo Trentino 2002 di Gino Pedrotti dal Trentino,
  • Passito Albana Domus Aurea 2017 di Ferrucci dalla Romagna,
  • Don Luigi Riserva 2015 di Di Majo Norante dal Molise,
  • Santa Maddalena Classico 2017 di Pfannenstielhof dall’Alto Adige,
  • Gavi Etichetta Nera 2018 della Scolca dal Piemonte,
  • Santigaìni 2015 di Capichera dalla Sardegna,
  • Colli Bolognesi Le Vaie 2017 di Isola dall’Emilia,
  • Le Braci 2013 di Garofano dalla Puglia,
  • Oltrepò Pavese Cavariola Riserva 2015 di Bruno Verdi dalla Lombardia,
  • Nerobufaleffj 2016 di Gulfi dalla Sicilia,
  • Armacìa 2018 di Criserà dalla Calabria,
  • Vin Santo Caratelli al Pozzo 2013 di La Palazzola dall’Umbria,
  • Trebbiano d’Abruzzo Vigna del Convento di Capestrano 2018 di Valle Reale dall’Abruzzo

Sono queste le 22 etichette che meglio rappresentano ed esprimono i territori.

Sono i “Tastevin”, i migliori vini italiani capaci di esprimere una forte identità territoriale.

Vini capaci di esprimere il meglio della biodiversità, secondo i sommelier Ais, l’Associazione Italiana Sommelier, guidata da Antonello Maietta.

Il sito web Linkiesta – con un equilibrio tra vini bianchi, rossi, bollicine e vini da dolce – ha scelto dieci vini da raccontare.

Partiamo con un vino della nostra regione, il Veneto.

SCEGLI I MIGLIORI VINI CON L’ENOTECA ONLINE VINOPURO

 

Passito Fior d’Arancio 2017 di Ca’ Lustra Zanovello – Veneto

Passito Fior d'Arancio 2017 Ca' Lustra Zanovello

 

Il Passito Fior d’Arancio Docg è un vino basato sul vitigno Moscato giallo. È diffuso sulle colline di origine vulcanica situate vicino ad Abano Terme e Montegrotto Terme, in provincia di Padova.

Il vigneto aziendale si trova a Faedo sulla marna euganea, in Val Cengolina su sabbia trachitica.

Dopo 3-4 mesi di appassimento nel fruttaio l’uva viene pigiata e lasciata macerare per qualche giorno.

Dalla successiva pressatura si ottiene un succo denso, color oro.

Vino che accompagna i dolci di frutta secca e i classici “zaeti” veneziani.

 

 

Verdicchio Spumante 2013 di Garofoli – Marche

Verdicchio spumante 2013 di Garofoli

 

L’uva Verdicchio solitamente non viene utilizzata come base per uno spumante.

Proprio per questo motivo è originale la scelta di premiare lo Spumante Brut Riserva di Garofoli come espressione del territorio marchigiano.

Ci troviamo sulle colline dei castelli di Jesi, patria del migliore Verdicchio, dove le uve vengono lavorate con un metodo classico.

Il metodo classico consiste nella maturazione sui lieviti di 48 mesi. La lunga durata della maturazione permette di raggiungere alti livelli di armonia, pulizia aromatica e raffinatezza.

Lo Spumate Brut riserva di Garofoli è caratterizzato da un colore paglierino brillante con dei riflessi oro e verde.

Il profumo è intenso e floreale, con note di biancospino, pistacchi e mandorle.

Il gusto è morbido, delicato e sapido, con rinfrescanti scie minerali.

 

Gavi Etichetta Nera 2018 della Scolca – Piemonte

Gavi Etichetta Nera 2018 della Scolca

 

Il Cortese di Gavi un tempo era considerato un vino minore.

Cinzano e La Martini & Rossi, grandi marche vinicole piemontesi, lo compravano sfuso e a basso prezzo dai produttori locali. Lo utilizzavano come base per i loro spumanti.

A partire dal secondo dopoguerra la Scolca iniziò a produrre dall’uva Cortese un vino bianco.

Un vino moderno, profumato e allo stesso tempo un vino di grande carattere.

La Scolca divenne così la cantina simbolo per il territorio del Gavi.

Il Gavi etichetta nera, vetta di questa storia, ha un colore giallo paglierino chiaro con riflessi verdi.

Profumi di frutta gialla e fiori gialli.

Il gusto è saporito e fresco, con un finale di mandorle e noce.

 

Santigaìni IGT Isola dei Nuraghi Bianco 2015 di Capichera – Sardegna

Santigaìni IGT Isola dei Nuraghi Bianco 2015 di Capichera

 

Il vino Santigaìni è il prodotto più rappresentativo della cantina Capichera.

Proviene da un unico vigneto che si trova a ridosso della Tomba dei Giganti di Caddu Ecchju, un sabbione granitico ricco di microelementi minerali che danno sapidità e acidità, finezza e longevità al vino.

Dopo la fermentazione in acciaio, il Santigaìni matura in barrique di rovere francese.

Grazie a questo tipo di maturazione il vino acquisisce struttura, morbidezza, finezza e complessità di aromi e profumi.

È un vino dal colore paglierino dai riflessi verdi e dorati.

Il profumo è prima floreale (ginestra e fresia bianca) e poi si sente il profumo di frutta matura (nespola, albicocca, ananas), scorze di agrumi, di miele, vaniglie ed erbe aromatiche, con note salmastre e minerali.

In bocca risulta morbido ed elegante.

Un vino pensato per cibi esclusivi e raffinati.

 

Santa Maddalena Classico 2017 di Pfannenstielhof – Alto Adige

Santa Maddalema Classico 2017 di Pfannenstielhof

 

Il vino Santa Maddalena è composto dal 95% di uva Schiava e il 5% di uva Lagrein.

Un vino fresco, fruttato, piacevole al palato, ottimo per accompagnare il pasto di tutti i giorni. Al contempo è un vino intenso, elegante, dal gusto pieno e leggermente aromatico.

Il Santa Maddalena matura nell’area di coltivazione omonima, sul margine orientale della conca pianeggiante di Bolzano, su un terreno composto da detriti morenici di porfido e dolomia, in grado di accumulare il calore.

 

Nerobufaleffj 2016 di Gulfi – Sicilia

Nerobufaleffj di Gulfi

 

Gulfi è un’azienda che produce alcuni tra i migliori Nero d’Avola della Sicilia.

È una cantina imponente, nuova, ma rispettosa del paesaggio naturale e architettonico che circonda Chiaramonte Gulfi, in provincia di Ragusa.

Nel Val di Noto si trova il Nerobufaleffj, un cru di Nero d’Avola. Un vino dalle caratteristiche uniche, tipiche del territorio di Pachino.

Il Nerobufaleffj viene vinificato in acciaio, matura in piccole botti da 500 a 225 litri per circa 24 mesi.

Vino dal colore rosso rubino, profumi di ciliegia, bacche di ginepro e muschio con sentori di alloro e sottobosco.

Al palato è intenso, ricco ed elegante, con un finale fruttato e persistente.

 

Taurasi Campore Riserva 2008 di Terredora – Campania

Taurasi Riserva 2008 di Terredora

 

Le tenute di Terredora si trovano in Irpinia, nelle valli del Sabato e del Calore.

Anche se siamo al Sud, l’Irpinia è collocata in una zona interna, collinare, dal clima continentale.

Area ottima per la produzione di vini di grande personalità, con un carattere territoriale profondo.

Il Taurasi Riserva matura in piccole botti di rovere francese per 30 mesi e si affina in bottiglia per almeno 3-4 anni.

Il colore è di un intenso rubino, dai riflessi granati.

Il profumo è ampio e complesso, con profumi di ciliegia e frutti di bosco, sentori speziati di viola, tabacco e note minerali.

Il gusto è pieno e austero al palato, sa di prugna e pepe nero.

Il Taurasi è un vino strutturato e longevo. Ideale per arrosti di carni rosse, cacciagione, piatti a base di tartufi e formaggi stagionati.

 

Oltrepò Pavese Cavariola Riserva 2015 di Bruno Verdi – Lombardia

 

Oltrepò Pavese Cavariola Riserva 2015 di Bruno Verdi

 

Il rosso Riserva Cavariola di Bruno Verdi è composto da uve tipiche del territorio lombardo: Croatina, Barbera, Uva Rara e Ughetta di Canneto.

LOltrepò Pavese è un vino rosso intenso e strutturato, proviene da un singolo vigneto, il cru Cavariola si trova nel comune di Broni.

La fermentazione alcolica del Cavariola avviene in tini di legno e l’affinamento avviene in barrique di rovere di Allier.

Il colore è rosso rubino.

Al naso un complesso di ciliegia, prugna e mora, note floreali di fiori rossi e vegetali di peperone, sentori speziati di cannella, noce moscata e pepe nero, note di hummus e cuoio.

Il gusto è morbido, ricco e corposo.

Il rosso Riserva Cavariola è un vino equilibrato e longevo.

SCEGLI I MIGLIORI VINI CON L’ENOTECA ONLINE VINOPURO

 

Brunello di Montalcino Poggio alle Mura Riserva 2013 di Castello Banfi – Toscana

Brunello di Montalcino Poggio alle Mura Riserva 2013 di Castello Banfi

 

Il Brunello di Montalcino Docg ha un colore rosso profondo. Aromi di confettura di mora, tabacco e vaniglia. Il gusto è morbido, strutturato ed equilibrato.

Il finale è morbido e persistente.

Il Brunello è un vino adatto all’invecchiamento, ideale per accompagnare le carni rosse, la cacciagione e i formaggi stagionati.

Castello Banfi è una delle più famose cantine italiane. È nata nel 1978 a Montalcino, da un progetto dei fratelli italoamericani John e Harry Mariani.

Oggi la tenuta si estende al confine con la Val d’Orcia per quasi 3mila ettari complessivi. Un terzo del territorio è coltivato a vigneto, il restante è occupato da oliveti, frutteti, bosco e terreni incolti.

La cantina è moderna, innovativa e ospita oltre 7mila barrique.

 

 

Passito Albana Domus Aurea 2017 di Ferrucci – Romagna

 

Passito Albana Domus Aurea 2017

L’Albana era un vino poco impegnativo. Veniva prodotto in piccole quantità dai viticoltori di Bertinoro.

Negli ultimi decenni, grazie alla crescita qualitativa, ha ottenuto il riconoscimento della Docg nel 1987.

Oggi l’Albana è il vino simbolo dell’enologia romagnola.

Il Passito è un vino prezioso. Durante l’appassimento sulle uve si forma la Botrytis cinerea, la muffa nobile che prosciuga gli acini e ne aumenta la concentrazione zuccherina.

Il Vino Domus Aurea proviene da uve scelte che sono sottoposte ad appassimento naturale e appese su telai mobili.

Il colore è giallo oro lucido con sfumature ambrate.

Il profumo è ampio e persistente, con sentore di uva passita, miele e frutta matura.

Il gusto è delicatamente dolce.

È un vino da servire fresco, si accompagna con la pasticceria secca, il biscione reggiano, il foie gras e i formaggi stagionati ed erborinati.

 

Acquista i migliori vini d’Italia con l’enoteca online Vinopuro

Grazie alla selezione dei dieci migliori vini italiani da parte dell’Associazione Italiana Sommelier – a cui il sito web Linkiesta ha dedicato un articolo – abbiamo attraversato da cima a fondo l’Italia del vino.

Una selezione avvenuta su base regionale che evidenzia la diversità delle proposte enologhe di ogni regione italiana.

Vuoi degustare questi o altri vini di qualità? Vuoi acquistare un vino di Verona o di altre parti d’Italia e del mondo con la consulenza dei sommelier di Vinopuro?

Eccoti il link all’enoteca online Vinopuro con cui Verona Wine Love è affiliato.

Puoi leggere le schede approfondite dei vini, gli abbinamenti fra vino e cibo, la scelta del giusto calice per i tuoi ospiti.

SCEGLI I MIGLIORI VINI CON L’ENOTECA ONLINE VINOPURO

 

Articolo a cura di Giorgia Bozzetti
reazione@veronawinelove.com

*** I programmi di affiliazione citati nell’articolo prevedono un compenso per Verona Wine Love se prenoti attraverso il nostro sito, senza questo incida sul prezzo.
I programmi di affiliazione che abbiamo scelto riguardano operatori di assoluta qualità che, per questo, consigliamo ai nostri lettori.

ALTRI ARTICOLI SUI VINI D’ITALIA E LA CUCINA

SCOPRI I VINI E I TERRITORI DI VERONA

IL CALENDARIO DEGLI EVENTI DI VINO E GASTRONOMIA IN ITALIA E A VERONA

 

Ti è piaciuto l’articolo? Iscriviti alla newsletter e avrai la guida enoturistica di Verona

Se ti è piaciuto questo articolo…
Iscriviti alla newsletter: sarai informato sugli itinerari turistici, gli eventi culturali, gli spettacoli, l’enoturismo e il vino di Verona (e non solo).

Con l’iscrizione riceverai un ebook con i 10 percorsi di enoturismo nella provincia di Verona. E le informazioni sulle bellezze culturali e naturali
delle varie zone.

I 10 percorsi puoi farli in bicicletta, in moto, in auto oppure a piedi.

Sull’ebook trovi poi i nomi delle cantine che puoi visitare. E che puoi contattare per l’acquisto di vino di qualità.

Ci teniamo alla tua privacy e siamo contro lo spam: la tua email viene gestita solo per l’invio della newsletter, nel rispetto della legge sui dati personali.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER!
Subito per te l’ebook con i 10 percorsi di enoturismo nella provincia di Verona

 

Verona-Ponte di Castelvecchio-Verona città dell'enoturismo

 

Visita Verona, città del Vino e dell’Amore: informazioni utili

Eccoti i link di Verona Wine Love ad alcune informazioni utili su come arrivare a Verona, città dell’Amore, e come soggiornarvi:

GUIDA TURISTICA ALLA CITTA’ DI VERONA

VINI E TERRITORI: GUIDA AI VINI E ALLA PROVINCIA SCALIGERA

———————————————

Segui VeronaWineLove sui social

Icona FacebookIcona IstagramIcona LinkedInIcona Twitter

RIPRODUZIONE RISERVATA  ©  Copyright VeronaWineLove

Spazio Commerciale

Sei appassionato/a di fotografia e vorresti partecipare a un Corso di Fotografia e Fotoritocco?
Leggi le info su Mauro Magagna, fotografo professionista e responsabile d’immagine di Verona Wine Love.

Mauro Magagna fotografo

Sei appassionato/a di Bike Tour e desideri scoprire i percorsi delle Terre del Custoza, del Lago di Garda e del Monte Baldo?
Ti consigliamo il team di Guide di MTB di BIKE EXPERIENCE di Fabio Boeti e ALLMOST MTB di Francesco Trentini.

BikeExperience di Fabio Boeti                        AllMost di Francesco Trentini     

Iscriviti alla newsletter!


Riceverai le notizie sugli eventi a Verona che uniscono vino, turismo, spettacoli e cultura

3 + 11 =

¤ I dati personali sono trattati in base art. 13 del D. Lgs. 196/2003, al Regolamento UE 216/679 e alla Privacy policy

+39 349 8058 016

veronawinelove@gmail.com



Booking.com

Articoli

Ebook

Licenza Creative Commons
10 percorsi alla scoperta dei vini di Verona diVeronaWineLove Ebook è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Non opere derivate 4.0 Internazionale.
Based on a work at https://veronawinelove.com/.
Permessi ulteriori rispetto alle finalità della presente licenza possono essere disponibili presso https://veronawinelove.com/.

Show Buttons
Nascondi