Vinetia 2020: il vino come filo conduttore dei viaggi alla scoperta del territorio. Scopri i segreti della guida ai vini veneti

Vinetia 2020: il vino come filo conduttore dei viaggi alla scoperta del territorio. Scopri i segreti della guida ai vini veneti

Il territorio è il protagonista di Vinetia – Guida ai vini del Veneto, vini selezionati dall’Associazione Italiana Sommelier (AIS) veneta.

La guida è infatti dedicata all’enoturista che, all’esperienza della degustazione, vuole abbinare la conoscenza dei luoghi e della cultura entro cui i vini vengono prodotti.

In quest’operazione editoriale trova posto anche l’evoluzione che sta avendo la figura del sommelier. Da mera guida alla degustazione dei vini, infatti, il sommelier diventa un comunicatore del territorio, oltre che della produzione enologica.

La guida Vinetia – Carnet di viaggio – si presenta per la prima volta anche in forma cartacea, in quanto fino ad oggi era consultabile solo in forma digitale.

L’obiettivo di Vinetia 2020, presentata a Verona in occasione del congresso nazionale dell’AIS, è quello di unire la potenzialità dello strumento digitale con il piacere dello sfogliare un libro cartaceo, creando così una sinergia tra i due modi di lettura.

 

Eddy-Furlan-Presidente-emerito-AIS

Eddy Furlan Presidente emerito di AIS Veneto

 

 

Vinetia 2020, la guida dei sommelier AIS ai vini del Veneto

La guida è frutto del lavoro di un anno di degustazioni da parte dei sommelier AIS. Importante è stato il supporto dei produttori vitivinicoli che hanno inviato il loro vino e si sono così messi in gioco.

La versione digitale di Vinetia 2020 ha una grafica semplice ed intuitiva, in modo tale che chiunque possa orientarsi nel percorso enoturistico tra i vini e i sapori del Veneto.

Per ogni cantina è presente una pagina dedicata in cui puoi trovare un piccolo profilo della cantina con tutte le informazioni utili all’enoturista.

È presente anche la descrizione dei vini prodotti dalla cantina, a partire dalle etichette, per proseguire con le caratteristiche del vino e dell’analisi sensoriale.

Il tutto è sintetizzato con un punteggio assegnato al vino che è rappresentato graficamente con il simbolo del rosone.

Con quattro rosoni si raggiunge il massimo riconoscimento del vino selezionato, i vini che ottengono questo punteggio sono definiti vini d’eccellenza.

 

Numeri di Vinetia 2020

  • Aziende: 432
  • Vini degustati: 2203
  • Degustazioni totali: 11213
  • Redattori: 20
  • Panel: 27
  • Commissioni: 120

 

 

Vinetia 2020: la versione su carta della guida ai vini del Veneto

La Guida Vinetia 2020 non è una semplice trasposizione della guida online ma è molto di più.

È un progetto da sfogliare, uno strumento nelle mani dell’enoturista che intende scoprire la regione Veneto con i suoi territori, i vini, i prodotti tipici e i suoi personaggi.

 

Nuova-guida-AIS-2020

La guida dei vini veneti vuole quindi  diventare un punto di riferimento per l’enoturista, per gli operatori e per gli importatori.

Vinetia 2020 è un volume impreziosito dal contributo di figure di spicco del mondo della sommellerie.

Maria Grazia Melegari , sommelier AIS e giudice di analisi sensoriale, si è occupata del racconto dei vini del Veneto attraverso uno degli elementi principali del terroir: la vigna.

Il territorio veneto è stato quindi suddiviso in sette aree vitivinicole :

  • l’entroterra gardesano
  • la Valpolicella
  • la vigna di confine
  • Vicenza
  • Padova
  • La Marca Trevigiana
  • Veneto orientale

 

Per ogni territorio raccontato è stato seguito, da parte di Maria Grazia Melegari, un criterio di sinteticità e di leggerezza.

Allo stesso tempo non sono stati trascurati elementi che connotano e caratterizzano questi territori, cercando di non essere mai banali nella narrazione.

È stata quindi valorizzata la ricchezza e la varietà dei paesaggi veneti, a partire dalla laguna veneta alle montagne del bellunese.

Emanuela Pregnolato, comunicatrice del vino e del territorio veneto, ha costruito l’itinerario che puoi trovare all’interno della guida dedicato ai viaggiatori  che sono alla scoperta del territorio e  delle cantine della regione Veneto.

L’itinerario è nato da uno sguardo d’insieme di Emanuela Pregnolato alla cartina geografica della regione Veneto. Itinerario, che non riguarda esclusivamente un percorso tra le cantine venete, ma include anche uno sguardo all’arte locale, ai luoghi da non poter farsi sfuggire.

Morello Pecchioli, archeogastronomo, si è occupato di raccontare i piatti tipici della tradizione veneta e di trascriverne le ricette.

Piatti tradizionali che raccontano il territorio stesso, ne sono esempio la “pasta e fasioi”, la “pastissada de caval” o i tortellini di Valleggio.

Giò Martorana, fotografo professionista a livello internazionale,  ha catturato i paesaggi del territorio veneto attraverso un racconto fotografico.

Un grande lavoro di tessitura del volume Vinetia 2020 e del concetto di styling da parte di Giò Martorana.

Antonio di Lorenzo, giornalista e scrittore, insieme a Davide Cocco, esperto di comunicazione e co-titolare di Studio Cru, ha raccontato sette personaggi importanti per l’enogastronomia veneta.

Sono stati scelti sette personaggi non legati esclusivamente al mondo del vino, ma teste di punta che rappresentano quel territorio e persone riconosciute dall’esterno come figure autorevoli e come punti di riferimento.

Sono stati scelti personaggi che hanno lavorato molto per il territorio all’interno del quale lavorano, lo hanno promosso, portato avanti e lo hanno anche valorizzato. All’interno di Vinetia-Carnet di viaggio potete trovare figure di ristoratori e di comunicatori del territorio.

Scelta attuata per evidenziare, afferma Davide Cocco, il fattore umano che esce al di fuori all’interno di un libro che parla di un prodotto.

È stato scelto un personaggio emblematico per ogni area del territorio veneto:

  • Simone Padoan
  • Arrigo Cipriani
  • Nadia Pasquali
  • Ada Riolfi
  • Vladimiro Riva
  • Erminio Alajmo
  • Eddy Furlan

 

Eddy Furlan , Presidente emerito di AIS,  è uno dei sette personaggi “raccontati” nella guida Vinetia. In merito all’argomento del 53° Congresso Nazionale AIS, l’enoturismo, Furlan racconta quella che è stata l’evoluzione del mondo enoturistico dal punto di vista anche enogastronomico.

A metà anni ’70 l’AIS era rivolta principalmente, se non esclusivamente, al ruolo del sommelier come figura presente nel ristorante o nell’enoteca, era quindi  una professione incentrata sul servizio al cliente.

Con il Congresso di Saint-Vincent  (presidenza di Dino Boscarato) c’è stata una prima apertura verso le persone appassionate al mondo del vino, l’ingresso dei non-professionisti nel mondo dei sommelier.

Ad oggi, con la presidenza di Eddy Furlan, c’è un’apertura ai sommelier esteri che hanno voglia, sete, fame di conoscere davvero che cos’è il mondo enogastronomico italiano.

Nasce quindi la figura professionale del “sommelier italiano” nei principali luoghi dove la ristorazione italiana opera all’estero.

Nell’ultima generazione (ultimi dieci anni) , oltre al sommelier nei ristoranti e al sommelier comunicatore nasce la figura del sommelier in appoggio alle cantine.

Figura che viene impiegata sia nell’accoglienza dei visitatori nella cantina che nell’accompagnamento nella degustazione, ma anche come narratori dei luoghi che ci sono attorno, dei monumenti, delle bellezze paesaggistiche e dei centri d’arte.

 

 

Premio Fero 2020: vini d’eccellenza scelti dai sommelier di AIS Veneto

 

Cantine-premiate-AIS

Cantine premiate per i sette migliori vini veneti in Vinetia 2020

 

Al termine della presentazione della guida Vinetia 2020 è avvenuta la premiazione dei vincitori del premio più ambito dell’AIS: il Premio Fero.

Il Premio Fero, dal nome della prua delle gondole veneziane, è un premio speciale assegnato a un solo vino che nella rispettiva categoria ha conseguito il punteggio massimo assoluto.

Sette vini premiati per sette tipologie di vini: spumante metodo Charmat, spumante Metodo Classico, vino rosato, vino bianco, vino rosso, vino rosso da invecchiamento e vino da dessert.

 

Miglior spumante Metodo Charmat

Vecchie Viti 2018, Valdobbiadene Prosecco Superiore Docg Brut di Ruggeri & C.

Miglior spumante Metodo Classico

Merum 2012, Lessini Durello di Riserva Spumante Doc Sacramundi

Miglior vino rosato

Ico, VSQ di  De Bacco

Miglior vino bianco

Lugana Superiore Doc 2001 di Ca’ Lojera

Miglior vino rosso

La Bandina 2016, Valpolicella Superiore Doc di Tenuta Sant’Antonio

Miglior vino rosso da invecchiamento

Capo di Stato 2015, Montello – Colli Asolani Venegazzù Superiore Doc di Loredan Gasparini – Venegazzù

Miglior vino da dessert

Torcolato 2014, Breganze Doc di Firmino Miotti

Tutti i vini premiati sono presenti anche all’interno della guida in una sezione dedicata alle aziende Vinetia in base al proprio territorio di appartenenza. Guida, indirizzata all’enotursita, che vuole essere promotrice del territorio Veneto attraverso sia la degustazione dei vini in cantina sia tramite la scoprta dei luoghi d’arte e storici circostanti.

Articolo a cura di Giorgia Bozzetti
redazione@veronawinelove.com

Consulta Vinetia: la Guida AIS 2020 ai Vini del Veneto

logo vincita

Ti è piaciuto l’articolo?

 

Iscriviti alla newsletter di Verona Wine Love e avrai la guida enoturistica di Verona

 

Iscriviti alla newsletter, clicca qui.

 

Sarai informato sugli itinerari turistici, gli eventi culturali, gli spettacoli, l’enoturismo e il vino di Verona (e non solo).

Con l’iscrizione riceverai un ebook con i 10 percorsi di enoturismo nella provincia di Verona. E le informazioni sulle bellezze culturali e naturali
delle varie zone.

I 10 percorsi puoi farli in bicicletta, in moto, in auto oppure a piedi.

Ci teniamo alla tua privacy e siamo contro lo spam: la tua email viene gestita solo per l’invio della newsletter, nel rispetto della legge sui dati personali.

 

Comunica la tua azienda, in Italia e all’estero, con i servizi digitali di Verona Wine Love

 

Vuoi comunicare la tua azienda o il tuo locale? Scopri i SERVIZI DIGITALI DI VERONA WINE LOVE:

  • social media management (gestione social network in ottica strategica),
  • business blogging e testi professionali,
  • brand journalism e web reputation,
  • foto servizi professionali,
  • video professionali,
  • transmedia storytelling,
  • siti web responsive e mobile friendly,
  • ufficio stampa e media relations,
  • servizi per eventi, fiere, enoturismo, enogastronomia
  • traduzioni e servizi di assistenza clienti


Contattaci a questi recapiti:

✉︎   veronawinelove@gmail.com
✉︎   redazione@veronawinelove.com

Redazione e servizi di Comunicazione digitale:
Nicola
☏   +393498058016

———————————————

Segui VeronaWineLove sui social

Icona FacebookIcona IstagramIcona LinkedInIcona Twitter

RIPRODUZIONE RISERVATA  ©  Copyright VeronaWineLove







Booking.com

Iscriviti alla newsletter!


Riceverai le notizie sugli eventi a Verona che uniscono vino, turismo, spettacoli e cultura

9 + 8 =

¤ I dati personali sono trattati in base art. 13 del D. Lgs. 196/2003, al Regolamento UE 216/679 e alla Privacy policy

Nicola +39 349 8058 016

veronawinelove@gmail.com



Booking.com

Articoli

Ebook

Licenza Creative Commons
10 percorsi alla scoperta dei vini di Verona diVeronaWineLove Ebook è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Non opere derivate 4.0 Internazionale.
Based on a work at https://veronawinelove.com/.
Permessi ulteriori rispetto alle finalità della presente licenza possono essere disponibili presso https://veronawinelove.com/.

Concorso Miglior Sommelier d’Italia Premio Trentodoc: il primo è Valentino Tesi della delegazione AIS di Pistoia

Concorso Miglior Sommelier d’Italia Premio Trentodoc: il primo è Valentino Tesi della delegazione AIS di Pistoia

È Valentino Tesi il vincitore del Concorso Miglior Sommelier d’Italia Premio Trentodoc, premiato oggi domenica 24 novembre 2019 nella Domus Mercatorum della Camera di Commercio di Verona.

La premiazione si inserisce all’interno di un weekend importante per il mondo della sommellerie italiana. Dal 22 al 24 novembre 2019, infatti, la città scaligera ha l’onore di ospitare il 53° Congresso dell’Associazione Italiana Sommelier.

Il sommelier vincitore, Valentino Tesi, è della Delegazione AIS di Pistoia e ha battuto in finale il molisano Carlo Pagano.

Al terzo posto ex equo il bergamasco Stefano Berzi e il bresciano Artur Vaso, superati nella semifinale.

 

Miglior sommelier d'Italia - Premio Trentodoc

Valentino Tesi, Miglior Sommelier d’Italia – Premio Trentodoc, Edizione 2019 (Foto Ufficio Stampa di AIS Italia)

 

 

Il Concorso Miglior Sommelier d’Italia Pemio Trentodoc 2019

 

Il Concorso Miglior Sommelier d’Italia Premio Trentodoc è promosso dall’AIS in collaborazione con l’Istituto Trento DOC, due importanti enti nazionali legati dalla passione per il vino e dalla volontà di valorizzare le eccellenze italiane.

Il Concorso prevede una selezione dei candidati con una prova complessa, composta da domande e prove pratiche. Per l’edizione 2019, si è voluto celebrare anche la Regione ospitante, dedicandole alcuni quesiti.

Le prove pratiche consistono in una serie di assaggi alla cieca e nella scelta di abbinamenti tra piatto e vino.

I quattro sommelier passati in semifinale sono: Valentino Tesi, Carlo Pagano, Stefano Berzi e Artur Vaso.

A valutarli, una giuria tecnica composta da Ivano Antonini, Maurizio Dante Filippi, Maurizio Zanolla, Nicola Bonera, Roberto Anesi.

Per la giuria istituzionale, invece, Antonello Maietta (Presidente AIS), Roberto Bellini (Vicepresidente AIS), Cristiano Cini (Presidente AIS Toscana), Simone Loguercio (vincitore dell’edizione 2018), Sabrina Schench (Responsabile Istituto Trento DOC).

La semifinale prevedeva più prove: la degustazione di uno spumante e di un vino bianco (da presentare in inglese). Ma non solo, anche abbinamenti tra un amuse bouche di nasello e una birra, un sakè e un tè (ciascuna opzione con tre possibilità diverse tra cui scegliere) e un abbinamento tra capesante e uno spumante Trento DOC.

Anche per la prova finale erano previste più sfide, volte a valutare la capacità tecnica e comunicativa dei finalisti Valentino Tesi e Carlo Pagano.

La prima è stata una degustazione di vini rossi seguita dall’argomentazione di tre punti (tipologia, equilibrio e punteggio del vino).

Poi, i sommelier hanno dovuto trovare l’abbinamento migliore per un piatto realizzato appositamente per l’occasione dallo chef Giancarlo Perbellini.

La prova di decantazione prevedeva non solo la descrizione tecnica, ma anche un racconto dell’etichetta e del territorio.  La scelta tra Taurasi Opera Mia, Ronco dei Ciliegi e San Colombano Monastero di Valbissera.

Infine, con la sfida sulla comunicazione, gli sfidanti hanno dato prova delle loro qualità di comunicatori della sommellerie, raccontando un’etichetta (Vecchio Samperi Marco de Bartoli), un personaggio del mondo del vino (per quest’anno il veronese Giuseppe Quintarelli) e il territorio della Valle del Rodano.

 

Collaborazione tra AIS e Istituto Trentodoc

 

La collaborazione tra l’Associazione Italiana Sommelier e l’Istituto Trentodoc si conferma una scelta indispensabile per raggiungere risultati di eccellenza.

 “La finale del premio – ha dichiarato Antonello Maietta, Presidente Nazionale dell’Associazione Italiana Sommelier – ha dimostrato il livello qualitativo della scuola di formazione messa in campo da AIS e la condivisione dei valori di un territorio di grande pregio come quello del Trento Doc”.

“La collaborazione dell’Istituto Trento Doc con AIS – secondo il Presidente Enrico Zanoni – prosegue proficuamente da alcuni anni, così come la partnership del premio Miglior Sommelier d’Italia, che coniuga l’eccellenza della professionalità e competenza dei soci AIS con la costante crescita qualitativa e di reputazione della produzione dei nostri associati”.

 

 

Premio Miglior Sommelier d'Italia

Roberto Bellini Vicepresidente AIS, Antonello Maietta Presidente Nazionale AIS, Valentino Tesi e Sabrina Schech Direttrice Istituto Trento Doc (Foto Ufficio Stampa AIS Italia)

 

 

I sommelier del futuro: tra gusto e comunicazione

 

Il 53^ Congresso AIS vuole sottolineare la centralità del sommelier nell’accoglienza enoturistica.

“Bisogna trovare una comunicazione adeguata alle esigenze dell’ospite”, ha spiegato Maurizio Dante Filippi (Miglior Sommelier d’Italia 2016).

I concorsi AIS sono l’occasione per delineare le esigenze attuali del mondo del vino: il sommelier non deve limitarsi a presentare il vino in quanto prodotto, ma deve saper essere un comunicatore a tutto tondo.

L’esperienza del vino, quindi, passa anche attraverso il racconto del territorio, del produttore, della cultura che identifica la zona di provenienza.

Tutti questi elementi contribuiscono a dare valore e prestigio al prodotto che l’enoturista sta gustando.

“Il sommelier del 2000 deve saper e aver voglia di comunicare”, sottolinea Zanolla. La scelta di inserire una sfida legata alla comunicazione, quindi, è in linea con quanto vuole proporre l’AIS con l’edizione 2019 del Congresso.

 

Potrebbe interessarti anche: Enoturismo e ruolo del sommelier al congresso AIS di Verona dal 22 al 24 novembre 2019

 

Articolo a cura di Zara Rubes
redazione@veronawinelove.com

Consulta Vinetia: la Guida AIS 2020 ai Vini del Veneto

logo vincita

 

Ti è piaciuto l’articolo?

 

Iscriviti alla newsletter di Verona Wine Love e avrai la guida enoturistica di Verona

 

Iscriviti alla newsletter, clicca qui.

 

Sarai informato sugli itinerari turistici, gli eventi culturali, gli spettacoli, l’enoturismo e il vino di Verona (e non solo).

Con l’iscrizione riceverai un ebook con i 10 percorsi di enoturismo nella provincia di Verona.

E le informazioni sulle bellezze culturali e naturali delle varie zone.

I 10 percorsi puoi farli in bicicletta, in moto, in auto oppure a piedi.

Ci teniamo alla tua privacy e siamo contro lo spam: la tua email viene gestita solo per l’invio della newsletter, nel rispetto della legge sui dati personali.

 

Comunica la tua azienda, in Italia e all’estero, con i servizi digitali di Verona Wine Love

 

Vuoi comunicare la tua azienda o il tuo locale?

Scopri i SERVIZI DIGITALI DI VERONA WINE LOVE:

  • social media management (gestione social network in ottica strategica),
  • business blogging e testi professionali,
  • brand journalism e web reputation,
  • foto servizi professionali,
  • video professionali,
  • transmedia storytelling,
  • siti web responsive e mobile friendly,
  • ufficio stampa e media relations,
  • servizi per eventi, fiere, enoturismo, enogastronomia
  • traduzioni e servizi di assistenza clienti


Contattaci a questi recapiti:

✉︎   veronawinelove@gmail.com
✉︎   redazione@veronawinelove.com

Marketing e Pubblicità:
Nicola Albi
☏   (+39) 349 8058 016

———————————————

Segui VeronaWineLove sui social

Icona FacebookIcona IstagramIcona LinkedInIcona Twitter

RIPRODUZIONE RISERVATA  ©  Copyright VeronaWineLove







Booking.com

Spazio Commerciale

Sei appassionato/a di fotografia e vorresti partecipare a un Corso di Fotografia e Fotoritocco?
Leggi le info su Mauro Magagna, fotografo professionista e responsabile d’immagine di Verona Wine Love.

Mauro Magagna fotografo

Sei appassionato/a di Bike Tour e desideri scoprire i percorsi delle Terre del Custoza, del Lago di Garda e del Monte Baldo?
Ti consigliamo il team di Guide di MTB di BIKE EXPERIENCE di Fabio Boeti e ALLMOST MTB di Francesco Trentini.

BikeExperience di Fabio Boeti                        AllMost di Francesco Trentini

Iscriviti alla newsletter!


Riceverai le notizie sugli eventi a Verona che uniscono vino, turismo, spettacoli e cultura

10 + 6 =

¤ I dati personali sono trattati in base art. 13 del D. Lgs. 196/2003, al Regolamento UE 216/679 e alla Privacy policy

Nicola +39 349 8058 016

veronawinelove@gmail.com



Booking.com

Articoli

Ebook

Licenza Creative Commons
10 percorsi alla scoperta dei vini di Verona diVeronaWineLove Ebook è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Non opere derivate 4.0 Internazionale.
Based on a work at https://veronawinelove.com/.
Permessi ulteriori rispetto alle finalità della presente licenza possono essere disponibili presso https://veronawinelove.com/.

Enoturismo e ruolo del sommelier al congresso AIS di Verona dal 22 al 24 novembre 2019. Leggi il programma degli eventi e delle degustazioni

Enoturismo e ruolo del sommelier al congresso AIS di Verona dal 22 al 24 novembre 2019. Leggi il programma degli eventi e delle degustazioni

Enoturismo e ruolo del sommelier sono i temi centrali del congresso nazionale dell’AIS (Associazione Italiana Sommelier) che si tiene a Verona da venerdì 22 a domenica 24 novembre 2019.

Un congresso importante, visto il tema. E’ di quasi un anno fa, infatti, l’approvazione della legge sull’enoturismo.

E il turismo del vino è una voce importante per la promozione delle bellezze artistiche, naturali e culturali dell’Italia. Oltre che della cultura e delle ricchezze umane ed esperienziali del nostro territorio.

Il congresso è stato presentato a Palazzo Orti Manara (Verona), dal Presidente dell’Associazione AIS Veneto Marco Aldeghieri, dal delegato AIS Verona Paolo Bortolazzi e dal coordinatore didattico regionale Marco Visentin.

 

 

Congresso AIS Verona

 

 

Congresso AIS: ruolo del sommelier e suo contributo all’enoturismo

 

L’enoturismo, legato alla wine economy, è un settore in continua crescita e sviluppo che offre un ampio ventaglio di possibilità professionali.

Di questo si parlerà al convegno AIS di Verona, nel sottolineare il ruolo che il sommelier ha per la promozione del turismo del vino.

L’enoturista è alla ricerca di un percorso esperienziale a tutto tondo, in cui vivere un’esperienza che unisca il piacere dell’enogastronomia con la scoperta del luogo.

L’enoturismo, però, non si limita solo al vino e al cibo, ma è anche cultura, folklore e territorio.

Vi è così la necessità di saper rivalutare l’attuale sistema produttivo, organizzativo e comunicativo, formando dei professionisti capaci di affrontare le nuove sfide del turismo enogastronomico.

In questo contesto, il sommelier si propone come ponte tra l’azienda vinicola e il grande pubblico.

Il sommelier non è quindi solo un esperto di degustazione e di abbinamento cibo-vino, ma si pone anche come conoscitore del territorio e della sua valorizzazione.

“Non più servitori del vino, ma comunicatori del vino”, spiega Marco Visentin, coordinatore didattico AIS, che sottolinea l’importanza di trasformare un settore solo agricolo in uno anche di servizio per il turista.

La comunicazione del settore vino, dunque, avviene con professionisti – i sommelier – che sanno promuovere l’eccellenza del prodotto e del territorio che lo produce.

 

 

Marco Aldegheri, presidente Associazione italiana sommelier del Veneto - AIS Veneto - corsi sommelier

Marco Aldegheri, presidente AIS Veneto

 

 

Sommelier ed enoturismo: il programma del congresso dell’AIS

 

E’ tutto pronto a Verona per il fine settimana dedicato alla sommellerie.

Da venerdì 22 a domenica 24 novembre 2019 la città scaligera ospita il 53° Congresso Nazionale dell’Associazione Italiana Sommelier organizzato da AIS Veneto e dedicato all’enoturismo.

Tre giorni di appuntamenti che coinvolgono non solo i professionisti e gli operatori di settore, ma anche il pubblico, che può partecipare a tour guidati, incontri, banchi d’assaggio e laboratori.

Gli eventi hanno inizio nel pomeriggio di venerdì 22 novembre con PerCorsi: tre tour guidati, in partenza dal Palazzo della Gran Guardia in Piazza Bra, che accompagnano i partecipanti alla scoperta delle meraviglie enologiche del territorio veneto.

Dalle 14.30 alle 18.30 sono in programma le visite Vulcanici Euganei sui Colli Euganei e Tra Castelli e filari attraverso le vigne del Soave.

Dalle 13 alle 18.30 l’appuntamento è con Le Stanze del vino, per scoprire il profondo legame che lega la città scaligera all’enologia.

Tra Castelli e Filari e Le Stanze del vino sono riproposte anche il sabato dalle 9.30.

Sabato 23 novembre alle ore 10 il Teatro Filarmonico ospita il convegno di apertura dedicato a presente e futuro dell’enoturismo.

Qui si parla di terroir come destinazione turistica, di comunicazione nel mondo del vino, del marketing digitale e della formazione degli operatori.

Allo stesso orario si aprono i Saloni del Gusto PerLage che portano al Centro Congressi della Camera di Commercio di Verona i migliori spumanti veneti .

E si apre l’evento PerGola al Palazzo della Gran Guardia con i piatti della tradizione gastronomica del territorio.

I banchi d’assaggio ospitano alle ore 11 e alle 17 alcuni laboratori aperti al pubblico.

Sono laboratori dedicati ai bordolesi veneti e al Prosecco, fino all’arte casearia e alla produzione della carne e dei salumi.

Nella serata di sabato 23 novembre il Congresso Nazionale coinvolge anche i ristoranti del centro storico.

La domenica mattina 24 novembre sono in partenza altri tour guidati:

  • alle 8.00 Le Ville Palladiane e i vini dei Colli Berici,
  • alle 9.30 Paesaggio Valpolicella,
  • alle 10.00 l’appuntamento è al Centro Congressi della Camera di Commercio di Verona dove si tiene la sfida finale del Concorso Miglior Sommelier d’Italia Premio Trentodoc 2019

I saloni in programma per la giornata comprendono Vinetia – Guida ai vini del Veneto, che raggruppa al Palaexpo di Verona Fiere le eccellenze enologiche della Regione premiate dalla guida.

Vi è poi il salone Trentodoc – Bollicine di montagna, il banco d’assaggio dedicato al Metodo Classico Trentino ospitato dal Centro Congressi CCIAA.

Domenica 24 novembre è inoltre una giornata dedicata alle degustazioni, con appuntamenti dedicati dall’Amarone al Raboso, fino ai grandi passiti veneti e al Soave.

Tutti gli eventi sono accessibili solo previa registrazione online dalla pagina sul Congresso Nazionale dell’AIS, dove è possibile scaricare il PROGRAMMA DEL CONGRESSO AIS su enoturismo e sommelier.

Per tutto il fine settimana è disponibile un servizio navette gratuito e i partecipanti con un ticket del congresso possono accedere gratis a Durello & Friends a partire dalle ore 17 di domenica 24 novembre al Palazzo della Gran Guardia.

 

 

AIS - congresso nazionale - enoturismo e sommelier - novembre 2019 - Verona

Presentazione del congresso nazionale dell’AIS. Al centro il presidente regionale, Marco Aldegheri (foto Zara Rubes)

 

 

L’impegno di AIS Veneto per la sostenibilità

 

AIS Veneto – che ha organizzato il congresso nazionale con i vertici di AIS Italia – è legata anche al tema della sostenibilità e della solidarietà.

Uno spazio del congresso è infatti dedicato alle piccole realtà aziendali che curano il prodotto e la scelta delle materie prime.

“Si tratta di uno sforzo economico in più per noi, ma è un segnale di sensibilità per i consumatori”, spiega Aldeghieri.

Il gadget ufficiale di questa edizione del congresso AIS è il cavatappi Vaja, progettato da Claudio Burato, chef dell’Hosteria del Durello di Montecchia di Crosara (Verona).

Promotori del progetto sono l’azienda Farfalli di Maniago (Udine) e Okinawa Operations di Montagnana (Padova).

Il ricavato serve a sostenere le aree delle Dolomiti venete danneggiate colpite dalla tempesta Vaia nell’ottobre del 2018.

“Vaja è un segno tangibile dei valori e dell’impegno su cui da oltre 50 anni si fonda la nostra associazione”, spiega Marco Aldeghieri, presidente di AIS Veneto. La cura e la dedizione che un piccolo gesto come l’apertura di una bottiglia racchiude in sé, si unisce alla passione per il mondo del vino, alla sua terra e al suo rispetto”.

Articolo a cura di Zara Rubes
redazione@veronawinelove.com

Leggi anche la versione in LINGUA INGLESE dell’articolo sul CONGRESSO AIS A VERONA

Consulta Vinetia: la Guida AIS 2020 ai Vini del Veneto

logo vincita

Ti è piaciuto l’articolo?

 

Iscriviti alla newsletter di Verona Wine Love e avrai la guida enoturistica di Verona

 

Iscriviti alla newsletter, clicca qui.

 

Sarai informato sugli itinerari turistici, gli eventi culturali, gli spettacoli, l’enoturismo e il vino di Verona (e non solo).

Con l’iscrizione riceverai un ebook con i 10 percorsi di enoturismo nella provincia di Verona. E le informazioni sulle bellezze culturali e naturali
delle varie zone.

I 10 percorsi puoi farli in bicicletta, in moto, in auto oppure a piedi.

Ci teniamo alla tua privacy e siamo contro lo spam: la tua email viene gestita solo per l’invio della newsletter, nel rispetto della legge sui dati personali.

 

Comunica la tua azienda, in Italia e all’estero, con i servizi digitali di Verona Wine Love

 

Vuoi comunicare la tua azienda o il tuo locale? Scopri i SERVIZI DIGITALI DI VERONA WINE LOVE:

  • social media management (gestione social network in ottica strategica),
  • business blogging e testi professionali,
  • brand journalism e web reputation,
  • foto servizi professionali,
  • video professionali,
  • transmedia storytelling,
  • siti web responsive e mobile friendly,
  • ufficio stampa e media relations,
  • servizi per eventi, fiere, enoturismo, enogastronomia
  • traduzioni e servizi di assistenza clienti


Contattaci a questi recapiti:

✉︎   veronawinelove@gmail.com
✉︎   redazione@veronawinelove.com

Redazione e servizi di Comunicazione digitale:
Nicola
☏   +393498058016

———————————————

Segui VeronaWineLove sui social

Icona FacebookIcona IstagramIcona LinkedInIcona Twitter

RIPRODUZIONE RISERVATA  ©  Copyright VeronaWineLove







Booking.com

Spazio Commerciale

Sei appassionato/a di fotografia e vorresti partecipare a un Corso di Fotografia e Fotoritocco?
Leggi le info su Mauro Magagna, fotografo professionista e responsabile d’immagine di Verona Wine Love.

Mauro Magagna fotografo

Sei appassionato/a di Bike Tour e desideri scoprire i percorsi delle Terre del Custoza, del Lago di Garda e del Monte Baldo?
Ti consigliamo il team di Guide di MTB di BIKE EXPERIENCE di Fabio Boeti e ALLMOST MTB di Francesco Trentini.

BikeExperience di Fabio Boeti                        AllMost di Francesco Trentini

Iscriviti alla newsletter!


Riceverai le notizie sugli eventi a Verona che uniscono vino, turismo, spettacoli e cultura

15 + 8 =

¤ I dati personali sono trattati in base art. 13 del D. Lgs. 196/2003, al Regolamento UE 216/679 e alla Privacy policy

Nicola +39 349 8058 016

veronawinelove@gmail.com



Booking.com

Articoli

Ebook

Licenza Creative Commons
10 percorsi alla scoperta dei vini di Verona diVeronaWineLove Ebook è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Non opere derivate 4.0 Internazionale.
Based on a work at https://veronawinelove.com/.
Permessi ulteriori rispetto alle finalità della presente licenza possono essere disponibili presso https://veronawinelove.com/.

Sommelier, congresso nazionale AIS. Intervista a Gianpaolo Breda (AIS Veneto): “A Verona un evento con Masterclass di alto livello”

Sommelier, congresso nazionale AIS. Intervista a Gianpaolo Breda (AIS Veneto): “A Verona un evento con Masterclass di alto livello”

A Verona è in programma un appuntamento di prestigio legato al mondo del vino.

È il Congresso Nazionale AIS 2019, dal 22 al 24 novembre 2019, che quest’anno tratta di Enoturismo e del ruolo del Sommelier nel rapporto con il turista del vino.

Il tema ufficiale del congresso è infatti “Il ruolo del sommelier nell’accoglienza enoturistica”.

Il Sommelier, il territorio e i prodotti enogastronomici sono al centro di tavoli di lavoro, Masterclass e tour guidati nelle zone di produzione.

“Per mano, per vino” rappresenta lo slogan attorno al quale iniziare una serie di analisi e confronti da parte degli esperti di settore con enti, istituzioni, operatori del turismo e della formazione e associazioni di categoria.

A introdurci nel mondo AIS (Associazione Italiana Sommmelier), al quale abbiamo dedicato la sezione “Il Sommelier AIS” nel portale di Verona Wine Love, è il delegato della provincia di Venezia, Gianpaolo Breda.

 

Delegato provinciale AIS Veneto - Gianpaolo Breda

Gianpaolo Breda, Delegato provinciale AIS Veneto

 

Innanzitutto raccontaci un po’ di te, Gianpaolo. Hai altre passioni oltre al vino?

Sì, prima di aprire questo angolo dedicato al mondo del vino mi presento. Mi chiamo Gianpaolo Breda, ho 51 anni, sono jesolano di nascita, albergatore e ristoratore di terza generazione nell’attività di famiglia, una laurea in Scienze Politiche.

Ho da sempre due grandi passioni: il vino e la musica.

Suono la chitarra e il pianoforte e, da più di vent’anni, collaboro con l’Associazione Italiana Sommelier dove sono cresciuto professionalmente diventando degustatore ufficiale e parte del corpo docenti.

 

Qual è il tuo ruolo oggi nell’Associazione Italiana Sommelier?

Dal 2014 sono Delegato della Provincia di Venezia: un compito che svolgo con grande orgoglio.

Organizzo corsi di formazione, eventi e manifestazioni, coordino le attività dei servizi, degustazioni, visite in cantine e incontri con i produttori.

Mi occupo anche dell’attività redazionale.

 

A breve sarai a Verona, impegnato con il Congresso Nazionale: parlami del programma

Si, dal 22 al 24 novembre saremo a Verona. Al momento tutte le provincie venete sono impegnate e stanno collaborando per la buona riuscita del Congresso Nazionale AIS, un progetto molto importante.

Tanti appuntamenti, tavole rotonde, degustazioni e Masterclass dedicate al ruolo del sommelier nell’accoglienza enoturistica e alla valorizzazione del territorio.

L’apertura ufficiale del Congresso si terrà sabato 23 novembre al teatro Filarmonico di Verona.

Per la giornata sono in programma “PerLage”, evento dedicato alle degustazioni delle sale di Castelvecchio con le migliori bollicine, e “PerGola”, con le specialità gastronomiche della regione che saranno ospitate al palazzo della Gran Guardia.

Domenica 24 sarà invece il Palaexpo di Verona Fiere ad ospitare eventi aperti agli appassionati: nella Sala Gialla ci sarà il banco d’assaggio Vinetia, dove si potranno assaggiare i vini selezionati dalla omonima guida e nella Sala Blu alcuni dei prodotti gastronomici del territorio.

Al Centro Congressi della Camera di Commercio si terrà il concorso dedicato al Miglior Sommelier d’Italia e durante la giornata si potrà partecipare a diverse Masterclass.

 

Le Masterclass, so che è un tema a cui ti sei dedicato negli ultimi mesi. A quali vini saranno dedicate?

Sì, e consiglio vivamente ai lettori l’esperienza delle Masterclass non solo perché le ho curate personalmente. Ma per il livello decisamente alto dei relatori e dei vini proposti nei vari momenti di approfondimento.

Due saranno dedicate all’Amarone, il principe incontrastato tra i vini veneti, con due relatori d’eccezione: il Presidente AIS Veneto Marco Aldegheri ed un altro grande conoscitore del territorio, Pierluigi Gorgoni.

Ci sarà una verticale di Soave di Pieropan, un vino territoriale nato su una matrice vulcanica.

 

Altri appuntamenti da non perdere?

Una conversazione sul Raboso “Razza Piave” con Alessandro Scorsone e una degustazione guidata da Graziano Simonella sui “Diamanti” enologici veneti, perle introvabili da collezionare.

Un appuntamento, inoltre, sarà sul “Bordò Veneto” con Vito D’Amanti e un altro sui vini passiti veneti “tra arèle e picài” con lo scrittore Massimo Zanichelli.

Ma anche l’appuntamento con Eddy Furlan, Presidente emerito, che presenterà la “Leggiadria del prosecco”.

 

Insomma, vietato mancare?

Certamente! Vi attendo numerosi per un brindisi… che non sia mai detto che ci perdiamo un’occasione per festeggiare!

 

 

 

Un congresso importante, quello dell’Associazione Italiana Sommelier di Verona del 22-23-24 novembre 2019, visto il tema trattato sull’Enoturismo e il ruolo del sommelier.

Un momento indispensabile per la promozione delle bellezze artistiche, naturali e culturali dell’Italia.

Oltre che della cultura e delle ricchezze umane ed esperienziali del nostro territorio.

Per informazioni e iscrizioni: congressonazionale.aisitalia.it.

>> Leggi anche gli articoli sul mondo dei Sommelier AIS

>> Leggi anche la presentazione del congresso nazionale AIS

>> Leggi anche l’articolo sul cavatappi Vaja: il cavatappi solidale di AIS

 

Articolo a cura di Sara Soliman
redazione@veronawinelove.com

Consulta Vinetia: la Guida AIS 2020 ai Vini del Veneto

logo vincita

 

Ti è piaciuto l’articolo?

 

Iscriviti alla newsletter di Verona Wine Love e avrai la guida enoturistica di Verona

 

Iscriviti alla newsletter, clicca qui.

 

Sarai informato sugli itinerari turistici, gli eventi culturali, gli spettacoli, l’enoturismo e il vino di Verona (e non solo).

Con l’iscrizione riceverai un ebook con i 10 percorsi di enoturismo nella provincia di Verona.

E le informazioni sulle bellezze culturali e naturali delle varie zone.

I 10 percorsi puoi farli in bicicletta, in moto, in auto oppure a piedi.

Ci teniamo alla tua privacy e siamo contro lo spam: la tua email viene gestita solo per l’invio della newsletter, nel rispetto della legge sui dati personali.

 

Comunica la tua azienda, in Italia e all’estero, con i servizi digitali di Verona Wine Love

 

Vuoi comunicare la tua azienda o il tuo locale?

Scopri i SERVIZI DIGITALI DI VERONA WINE LOVE:

  • social media management (gestione social network in ottica strategica),
  • business blogging e testi professionali,
  • brand journalism e web reputation,
  • foto servizi professionali,
  • video professionali,
  • transmedia storytelling,
  • siti web responsive e mobile friendly,
  • ufficio stampa e media relations,
  • servizi per eventi, fiere, enoturismo, enogastronomia
  • traduzioni e servizi di assistenza clienti


Contattaci a questi recapiti:

✉︎   veronawinelove@gmail.com
✉︎   redazione@veronawinelove.com

Marketing e Pubblicità:
Nicola Albi
☏   (+39) 349 8058 016

———————————————

Segui VeronaWineLove sui social

Icona FacebookIcona IstagramIcona LinkedInIcona Twitter

RIPRODUZIONE RISERVATA  ©  Copyright VeronaWineLove







Booking.com

Spazio Commerciale

Sei appassionato/a di fotografia e vorresti partecipare a un Corso di Fotografia e Fotoritocco?
Leggi le info su Mauro Magagna, fotografo professionista e responsabile d’immagine di Verona Wine Love.

Mauro Magagna fotografo

Sei appassionato/a di Bike Tour e desideri scoprire i percorsi delle Terre del Custoza, del Lago di Garda e del Monte Baldo?
Ti consigliamo il team di Guide di MTB di BIKE EXPERIENCE di Fabio Boeti e ALLMOST MTB di Francesco Trentini.

BikeExperience di Fabio Boeti                        AllMost di Francesco Trentini

Iscriviti alla newsletter!


Riceverai le notizie sugli eventi a Verona che uniscono vino, turismo, spettacoli e cultura

7 + 9 =

¤ I dati personali sono trattati in base art. 13 del D. Lgs. 196/2003, al Regolamento UE 216/679 e alla Privacy policy

Nicola +39 349 8058 016

veronawinelove@gmail.com



Booking.com

Articoli

Ebook

Licenza Creative Commons
10 percorsi alla scoperta dei vini di Verona diVeronaWineLove Ebook è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Non opere derivate 4.0 Internazionale.
Based on a work at https://veronawinelove.com/.
Permessi ulteriori rispetto alle finalità della presente licenza possono essere disponibili presso https://veronawinelove.com/.

Enoturismo e ruolo del sommelier al congresso AIS di Verona dal 22 al 24 novembre 2019. Leggi il programma degli eventi e delle degustazioni

Wine Tourism, in Verona the 53rd AIS National Congress about “sommellerie”. Find out all the events organized by the association from 22nd to 24th November 2019

The 53rd AIS (Italian Sommelier Association) National Congress will take place from 22nd to 24th November 2019 in Verona.

The Congress will address issues concerning the role of sommelier in wine tourism hospitality including guided tours, wine tastings, masterclasses, conferences.

For this purpose, Verona will have the honour of hosting national leading specialists in the fields of viticulture and oenology, as well as health, safety, law and economy experts involved in the area of vitivinicultural production.

 

 

 

 

AIS National Congress 2019: the role of sommelier in wine tourism hospitality

 

Falling under the theme “The role of sommelier in wine tourism hospitality”, the 53rd Congress seeks to explore issues related to wine tourism experience, the importance of the terroir, future wine tourist flows and more.

In line with this, the Congress will challenge its participants to further explore these topics as well as the contribution of well educated and trained personnel for the development of wine tourism hospitality.

Wine tourism is a significant component of both the wine and tourism industries and it shows economic benefits in most countries worldwide.

Wine and tourism have been connected for many years, but it is only recently that this relationship has come to be recognized by Italian government, researchers and by the industries themselves.

According to Paolo Bortolazzi (AIS Verona), “The aim is to combine wine with the promotion of local territory”.

For the tourism industry, wine is an important component of the attractiveness of a destination and can be a major motivating factor for visitors.

For the wine industry, wine tourism is a very important way to build up relationships with customers who can experience first hand the romance of the grape, while for many smaller wineries direct selling to visitors at the cellar door is often essential to their business success.

The knowledge that the sommelier should possess includes different areas that are interconnected and cannot be overlooked such as: viticulture, winemaking, aspects of knowledge of tourism and hospitality, and other aspects of which the most important are health, law, economy and culture.

The sommelier knowledge is versatile and “It is wrongfully deemed that such a job is very basic and limited to wine serving”, explains Marco Visentin, AIS Academic Coordinator.

 

Discover top restaurants, spas, things to do & more.

Check back every day for new deals near you. Buying is fast, easy, and secure

DISCOVER GROUPON’S OFFERS IN ITALY

 

Marco Aldegheri, presidente Associazione italiana sommelier del Veneto - AIS Veneto - corsi sommelier

Marco Aldegheri, president AIS Veneto

 

 

Sommellerie and wine tourism: AIS Congress programme

 

53rd National Italian Sommelier Association’s Congress will be held in Verona, next weekend from 22nd to 24th November.

Three days of events that wind their way through meetings, guided tours, wine tasting involving industry operators as well as the wine lovers.

The events begin on Friday afternoon, with PerCorsi: three guided tours, departing from Palazzo della Gran Guardia in Piazza Bra.

“Vulcanici Euganei” in the Euganean Hills and “Tra castelli e filari” in Soave vineyards are scheduled from 14.30 to 18.30.

From 13 to 18.30 the appointment is with “Le Stanze del vino”, to discover the link between the city of Verona and enology.

On Saturday 23 at 10 the Philharmonic Theatre hosts the opening conference dedicated to the present and future of wine tourism.

The focus is of course on terroir as a tourist destination, communication in the world of wine, digital marketing and operator training.

At the same time, Saloni del Gusto PerLage shows the best Venetian sparkling wines in the Congress Centre of the Chamber of Commerce of Verona and the PerGola event opens in Palazzo della Gran Guardia with dishes of the local gastronomic tradition.

The tasting desks host at 11 and 17 some interesting workshops open to the public.

It consists of workshops dedicated to Venetian Bordeaux and Prosecco, to the art of cheese making and the production of meat and cold cuts.

On Saturday evening, the National Congress also involves some restaurants of the old town.

On Sunday 24 other guided tours depart:

  • at 8.00 “Le Ville palladiane e i vini dei Colli Berici”,
  • at 9.30 “Paesaggio Valpolicella”,
  • at 10.00 the appointment is at the Congress Centre of the Chamber of Commerce of Verona with the final challenge of the Competition “Miglior sommelier d’Italia Premio Trentodoc 2019”.

 

The salons scheduled for Sunday include “Vinetia – Guida ai vini del Veneto”, which proposes the wine excellences of the Region at the PalaExpo of Verona Fiere.

Then there is the “Trentodoc – Bollicine di montagna”: wine tasting dedicated to the Trentino Classic Method hosted by the CCIAA Congress Centre.

Other wine tasting are dedicated to the Amarone, the Raboso, the great Venetian passiti and Soave.

All the events in program are accessible only after online registration on the National Congress of the AIS page, where you can download the PROGRAM OF THE AIS CONGRESS on wine tourism and sommellerie.

A free shuttle service is available throughout the weekend and participants with a congress ticket have free access to Durello & Friends from 17.00 on Sunday 24 at the Palazzo della Gran Guardia.

 

Article by Martina Zanetti
redazione@veronawinelove.com

 


Discover top restaurants, spas, things to do & more.

Check back every day for new deals near you. Buying is fast, easy, and secure

DISCOVER GROUPON’S OFFERS IN ITALY

*** Our link here to Groupon’s website is an affiliate marketing link

HAVE A LOOK TO THE OTHER ARTICLES IN ENGLISH BY VERONA WINE LOVE

 


Ti è piaciuto l’articolo?

Iscriviti alla newsletter e avrai la guida enoturistica di Verona

 

Se ti è piaciuto questo articolo…

Iscriviti alla newsletter: sarai informato sugli itinerari turistici, gli eventi culturali, gli spettacoli, l’enoturismo e il vino di Verona (e non solo).


Con l’iscrizione riceverai un ebook con i 10 percorsi di enoturismo nella provincia di Verona.

E le informazioni sulle bellezze culturali e naturali delle varie zone.

I 10 percorsi puoi farli in bicicletta, in moto, in auto oppure a piedi.

Sull’ebook trovi poi i nomi delle cantine che puoi visitare. E che puoi contattare per l’acquisto di vino di qualità.

Ci teniamo alla tua privacy e siamo contro lo spam: la tua email viene gestita solo per l’invio della newsletter, nel rispetto della legge sui dati personali.

Consulta Vinetia: la Guida AIS 2020 ai Vini del Veneto

logo vincita

———————————————

Segui VeronaWineLove sui social

Icona FacebookIcona IstagramIcona LinkedInIcona Twitter

RIPRODUZIONE RISERVATA  ©  Copyright VeronaWineLove







Booking.com

Spazio Commerciale

Sei appassionato/a di fotografia e vorresti partecipare a un Corso di Fotografia e Fotoritocco?
Leggi le info su Mauro Magagna, fotografo professionista e responsabile d’immagine di Verona Wine Love.

Mauro Magagna fotografo

Sei appassionato/a di Bike Tour e desideri scoprire i percorsi delle Terre del Custoza, del Lago di Garda e del Monte Baldo?
Ti consigliamo il team di Guide di MTB di BIKE EXPERIENCE di Fabio Boeti e ALLMOST MTB di Francesco Trentini.

BikeExperience di Fabio Boeti                        AllMost di Francesco Trentini

Iscriviti alla newsletter!


Riceverai le notizie sugli eventi a Verona che uniscono vino, turismo, spettacoli e cultura

10 + 3 =

¤ I dati personali sono trattati in base art. 13 del D. Lgs. 196/2003, al Regolamento UE 216/679 e alla Privacy policy

Nicola +39 349 8058 016

veronawinelove@gmail.com

A Verona il 53° Congresso Nazionale AIS dal 22 al 24 novembre 2019. Focus sull’enoturismo e Guida Vinetia 2020. E poi laboratori, degustazioni e tour enogastronomici

A Verona il 53° Congresso Nazionale AIS dal 22 al 24 novembre 2019. Focus sull’enoturismo e Guida Vinetia 2020. E poi laboratori, degustazioni e tour enogastronomici

L’enoturismo al centro del congresso nazionale dell’Associazione Italiana Sommelier, organizzato da AIS Veneto, a Verona dal 22 al 24 novembre 2019.

La città scaligera diventa così la capitale della sommellerie italiana con iI 53° congresso AIS.

Il focus del congresso riguarda le opportunità e gli obiettivi legati al turismo enogastronomico. Ma non mancheranno gli appuntamenti dedicati al mondo del vino e della gastronomia, con un occhio di riguardo alle degustazioni guidate.

In programma tour enologici e saloni del gusto rivolti al pubblico degli winelovers, dei turisti del vino e agli intenditori.

Apertura del Congresso sabato 23 novembre al Teatro Filarmonico di Verona alle ore 10.00, con il convegno “Trasformare il terroir in destinazione turistica”. 

Convegno interamente dedicato all’enoturismo e alle ultime novità nel campo della comunicazione e del marketing enologico, del turismo e dell’ospitalità.

Durante la prima giornata viene presentata inoltre la Guida Vinetia 2020 – Guida ai vini del Veneto.

 

AIS Veneto

 

 

Enoturismo argomento centrale del Congresso Nazionale AIS

L’enoturismo, trattato da alcuni dei maggiori professionisti della comunicazione del mondo del vino, è l’argomento centrale della 53^ edizione del Congresso.

Valutare l’attuale sistema organizzativo, gli obiettivi e i nuovi format di promozione dell’enoturismo sono i temi di sviluppo della tematica.

“Crediamo che il Sommelier sia la figura professionale che meglio si adatta alle aziende in termini di enoturismo – spiega Antonello Maietta, Presidente AIS – infatti, oltre ad essere esperto di degustazione e di abbinamento cibo-vino, è in grado di porre l’accento sulla provenienza geografica del prodotto, valorizzandone il territorio”.

“Vogliamo però – aggiunge Maietta – che questo sia solo un punto di partenza: vista l’esponenziale crescita del mondo enoturistico, stiamo lavorando perché il Sommelier abbia una formazione a tutto tondo, con nozioni sulla psicologia del cliente, sui beni culturali del territorio e sulle principali lingue straniere”.

 

Verona-congresso-AIS

Presentazione del 53° Congresso Nazionale AIS 2019 a Verona (Foto di repertorio di Studio Cru)

 

Il turismo enogastronomico rappresenta infatti uno dei settori, nel panorama nazionale e internazionale, in continuo sviluppo.

Da qui la necessità di approfondire le opportunità che il turismo enogastronomico offre e che partono dal mondo dell’ospitalità e della comunicazione giornalistica del vino. Ma non dobbiamo sottovalutare l’importanza delle scienze cognitive e del neuromarketing nella percezione del cibo e del vino.

Durante il fine settimana del Congresso, Verona ospita saloni del gusto, laboratori, degustazioni guidate e tour enogastronomici dedicati alle eccellenze regionali, aperti a professionisti e appassionati.

Durante la prima giornata viene presentata la Guida Vinetia 2020 – Guida ai vini del Veneto.

Degustazioni e laboratori dedicati al mondo del vino e delle tipicità gastronomiche del territorio sono a disposizione del pubblico su prenotazione.

Ingresso agli eventi previa registrazione online al sito congressonazionale.aisitalia.it, dove è disponibile anche il programma completo del Congresso.

Sono presenti anche dei Saloni con il meglio del mondo del vino e la partecipazione di oltre 200 cantine.

 

Delegati AIS Veneto

Il Presidente Regionale AIS Veneto e i Delegati Provinciali AIS Veneto (Foto di repertorio di Studio Cru)

 

 

Presentazione della Guida ai vini del Veneto “Vinetia”

 

Una novità del congresso è la presentazione, da parte di AIS Veneto, dell’edizione 2020 di Vinetia – Guida ai vini del Veneto.

Si tratta di una piattaforma online dedicata ai migliori vini della regione con 432 aziende e 2203 vini degustati e valutati dai degustatori ufficiali di AIS Veneto.

La guida, con 6 edizioni all’attivo, è diventata un punto di riferimento fondamentale per gli appassionati del mondo enologico veneto.

Vinetia è oggi un’importante strumento di consultazione online in grado di aiutare il pubblico a orientarsi tra le cantine, i vini e il loro aspetto sensoriale.

Il sito, già disponibile in inglese, francese, spagnolo, tedesco e russo, è stato implementato lo scorso anno da traduzioni in cinese e infografiche dedicate all’analisi del vino.

 

Guida-online-AIS-Veneto-Vinetia

Al 53° Congresso Nazionale AIS si presenta l’edizione 2020 di Vinetia – Guida ai vini del Veneto (www.vinetia.it)

 

 

Congresso Nazionale AIS 2019: il programma dei tre giorni dedicati al vino

Venerdì 22 novembre 2019

• Ore 10.30 Conferenza stampa di presentazione di Vinetia 2020Guida ai Vini del Veneto, Circolo Ufficiali Castelvecchio (Corso Castelvecchio 4, Verona)

• Ore 13.00 – 18.30 Possibilità di partecipare ad un tour guidato a scelta tra:
1.  14.30 – 18.30 Tra castelli e filari, un viaggio nel paesaggio del Soave
2.  13.00 – 18.30 Vulcanici Euganei, storia, viti e borghi dei Colli Euganei
3.  14.30 – 18.30 Le Stanze del vino, la vigna e il vino nelle chiese antiche di Verona. Partenza davanti il Palazzo della Gran Guardia (Piazza Bra) Posti limitati.

 

Sabato 23 novembre 2019

• Ore 10.00 – 12.00 Convegno di apertura del Congresso Nazionale AIS. Trasformare il terroir in destinazione turistica: comunicazione, marketing digitale, governance del turismo, formazione e hospitality 4.0 Teatro Filarmonico di Verona (via dei Mutilati 4, Verona)

• Ore 9.30 – 13.30 Possibilità di partecipare ad un tour guidato a scelta tra:
9.30 – 13.30 Tra castelli e filari, un tour guidato nel paesaggio del Soave.
9.30 – 13.30 Le Stanze del vino, la vigna e il vino nelle chiese antiche di Verona. Partenza davanti il Palazzo della Gran Guardia (Piazza Bra). Posti limitati.

• Pomeriggio per partecipare ai Saloni del Gusto + PerGola – Golosità dal Veneto, salone della gastronomia regionale veneta Palazzo della Gran Guardia (Piazza Bra – Sala Polifunzionale) – PerLage – Bollicine venete in vetrina, salone del vino spumante veneto Centro Congresso CCIAA (C.so Porta Nuova, 96 – Sala P.za dell’Economia)

• Ore 13.00 – 18.30 Possibilità di partecipare a laboratori e degustazioni a scelta tra:
1. Ore 12.00 – 13.30 PerSorsi: Bordò Veneto. La tradizione bordolese nell’entroterra veneto, Centro Congresso CCIAA (C.so Porta Nuova, 96 – Sala Industria)
2. Ore 17.00 – 18.30 PerGola: Dal Veneto la rivoluzione della produzione della carne e dei salumi, Signorvino (Corso Porta Nuova, 2)
3. Ore 17.00 – 18.30 PerSorsi: Leggiadria di Prosecco. Le colline storiche di Conegliano, Valdobbiadene e Asolo. Centro Congresso CCIAA (C.so Porta Nuova, 96 – Sala Industria) Posti limitati.

• Ore 20.30 Cena di Gala del Congresso: Al Desco del gusto veneto, Villa Quaranta Tommasi Wine Hotel & SPA (Via Ospedaletto 57, Ospedaletto, Verona) Posti limitati.

Domenica 24 novembre 2019

• Ore 10.00 Concorso Miglior Sommelier d’Italia. Premio Trentodoc 2019. La sfida finale e la premiazione del vincitore, Centro Congresso CCIAA (C.so Porta Nuova, 96 – Domus Mercatorum)

• Pomeriggio per partecipare ai Saloni del Gusto + Vinetia Tasting – Guida ai Vini del Veneto. Banco di degustazione con i migliori vini della produzione regionale con Area food dedicata. VeronaFiera Palaexpo (Viale dell’ Industria, 36 – Sala Gialla & Sala Blu)  – Trentodoc – Bollicine di montagna. Banco di degustazione con il meglio del Metodo Classico trentino. Centro Congresso CCIAA (C.so Porta Nuova, 96 – Sala Commercio) Possibilità di partecipare alla degustazione.

• Ore 14.30 – 16.00 Le mani dell’Amarone. Uomini e annate di un giovane mito. Centro Congresso CCIAA (C.so Porta Nuova, 96 – Sala Industria) Posti limitati.

 

Organizzazione e patrocinio

Ad affiancare Maietta, Presidente AIS:
Roberto Bellini, Responsabile nazionale dell’Area Formazione dell’Associazione Italiana Sommelier;
Stefan Marchioro, Docente di Economia applicata al Turismo all’Università di Padova;
Pietro Tonutti, Direttore del Master Universitario “Vini italiani e mercati mondiali” alla Scuola Universitaria Superiore Sant’Anna di Pisa;
Alessandro Sensidoni, Docente di Scienza e Tecnologia dei Prodotti Agroalimentari all’Università di Udine;
Mauro Santinato, inserito nel mondo dell’hotellerie come Presidente di Teamwork e amministratore di HotelPerformance;
Angelo Mellone, giornalista e scrittore, dirigente del pomeriggio di Rai Uno.
A moderare il dibattito il giornalista, regista e produttore altoatesino Markus Frings.

Il Congresso Nazionale è patrocinato da: Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari, Forestali e del Turismo, Regione Veneto, Provincia di Verona, Comune di Verona, Camera di Commercio di Verona, Verona Fiere.

 

vino soave

Segui il Magazine di Verona Wine Love per rimanere sempre aggiornato sul mondo del vino e dell’enoturismo

 

Articolo a cura di Sara Soliman
✉︎   redazione@veronawinelove.com

 

 

Comunica la tua azienda, in Italia e all’estero, con i servizi digitali di Verona Wine Love

 

Vuoi comunicare la tua azienda o il tuo locale?

Scopri i SERVIZI DIGITALI DI VERONA WINE LOVE:

  • social media management (gestione social network in ottica strategica),
  • business blogging e testi professionali,
  • brand journalism e web reputation,
  • foto servizi professionali,
  • video professionali,
  • transmedia storytelling,
  • siti web responsive e mobile friendly,
  • ufficio stampa e media relations,
  • servizi per eventi, fiere, enoturismo, enogastronomia
  • traduzioni e servizi di assistenza clienti


Contattaci a questi recapiti:

✉︎   veronawinelove@gmail.com
✉︎   redazione@veronawinelove.com

Redazione e servizi di Comunicazione digitale:

Nicola
☏   +393498058016

********

°°° spazio commerciale °°°

 

SCEGLI UN HOTEL A VERONA

 

———————-

Segui VeronaWineLove sui social

Icona FacebookIcona IstagramIcona LinkedInIcona Twitter

RIPRODUZIONE RISERVATA  ©  Copyright VeronaWineLove

Spazio Commerciale

Sei appassionato/a di fotografia e vorresti partecipare a un Corso di Fotografia e Fotoritocco?
Leggi le info su Mauro Magagna, fotografo professionista e responsabile d’immagine di Verona Wine Love.

Mauro Magagna fotografo

Sei appassionato/a di Bike Tour e desideri scoprire i percorsi delle Terre del Custoza, del Lago di Garda e del Monte Baldo?
Ti consigliamo il team di Guide di MTB di BIKE EXPERIENCE di Fabio Boeti e ALLMOST MTB di Francesco Trentini.

BikeExperience di Fabio Boeti                        AllMost di Francesco Trentini

Iscriviti alla newsletter!


Riceverai le notizie sugli eventi a Verona che uniscono vino, turismo, spettacoli e cultura

15 + 4 =

¤ I dati personali sono trattati in base art. 13 del D. Lgs. 196/2003, al Regolamento UE 216/679 e alla Privacy policy

+39 349 8058 016

veronawinelove@gmail.com



Booking.com

Articoli

Ebook

Licenza Creative Commons
10 percorsi alla scoperta dei vini di Verona diVeronaWineLove Ebook è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Non opere derivate 4.0 Internazionale.
Based on a work at https://veronawinelove.com/.
Permessi ulteriori rispetto alle finalità della presente licenza possono essere disponibili presso https://veronawinelove.com/.

Show Buttons
Nascondi