Premio Masi 2019: tra i vincitori Citran, Luxardo e Pagnoncelli. Premiazione della 38^ edizione sabato 28 settembre a Verona, al Teatro Filarmonico.

Premio Masi 2019: tra i vincitori Citran, Luxardo e Pagnoncelli. Premiazione della 38^ edizione sabato 28 settembre a Verona, al Teatro Filarmonico.

Cinque interpreti di una forte identità culturale e delle virtù fondanti di una civilà che guarda al futuro: sono stati annunciati i vincitori della 38^ edizione del Premio Masi.

La premiazione si terrà sabato 28 settembre a Verona, al Teatro Filarmonico.

Si tratta di cinque figure, tre italiani e due stranieri, che si sono distinti per il loro impegno professionale, scientifico e culturale.

Tutti testimoni, leggendo le motivazioni del Premio Masi, del loro tempo. E, in alcuni casi, eccellenti espressioni di quanto la cultura del vino significhi per l’ambiente e la cultura in cui viviamo.

I tre riconoscimenti del Premio Civiltà Veneta vanno:

  • al padovano Roberto Citran, “attore di grande versatilità conosciuto in Italia e all’estero per la sua ricca carriera cinematografica”, come da motivazioni della giuria del Premio;
  • a Piero Luxardo, anche lui padovano, “rara figura di imprenditore e intellettuale”, presidente dell’omonima azienda veneta produttrice di distillati di tradizione, e docente di letteratura all’Ateneo patavino;
  • al bergamasco Nando Pagnoncelli, “sondaggista tra i più autorevoli e influenti, un vero rabdomante del sociale che usa gli strumenti della scienza”.

Il Premio Internazionale Civiltà del Vino è assegnato alla coreana Jeannie Cho Lee

E’ la prima asiatica a conseguire il titolo di Master of Wine. Figura tra i più influenti critici, giornalisti e consulenti del vino a livello internazionale.

Jeannie Cho Lee “attraverso la sua attività ha costituito un ponte culturale tra Oriente e Occidente, educando all’apprezzamento del vino, al suo consumo moderato.. E al suo incontro con le tradizioni e il tessuto sociale dei mercati asiatici, nuova frontiera del nostro prodotto più emblematico”.

Il Premio Internazionale Grosso D’Oro Veneziano è attribuito ad Alain Finkielkraut, uno dei massimi filosofi e intellettuali francesi contemporanei.

Finkielkraut è stato insignito del premio “per il suo impegno e le sue opere è riconosciuto simbolo di libertà di espressione e di civile convivenza”.

La premiazione dei cinque vincitori della 38^ edizione del Premio Masi si terrà sabato 28 settembre a Verona, al Teatro Filarmonico.

Interessato alla cultura? Leggi il Magazine “Daily Arena”, di Verona Wine Love, su eventi, spettacoli e cultura

Sul vino e la cultura, leggi la sezione di Verona Wine Love dedicata all’Enoturismo a Verona.

Il Teatro Filarmonico ospita a settembre il Settembre dell’Accademia, organizzato dall’Accademia Filarmonica. Un appuntamento di alto profilo con la Musica Sinfonica.

COME ARRIVARE A VERONA: GUIDA PER CHI ARRIVA IN AUTO O MEZZI PUBBLICI

INFORMAZIONI UTILI SU DOVE PARCHEGGIARE A VERONA

INFORMAZIONI UTILI PER CHI SOGGIORNA A VERONA

GUIDA TURISTICA ALLA CITTA’ DI VERONA

SCOPRI LA VALPOLICELLA. TERRA DI VINI, NATURA E CULTURA

IL LAGO DI GARDA: GUIDA AI PERCORSI 

Vuoi comunicare la tua azienda o il tuo locale? Scopri i SERVIZI DIGITALI DI VERONA WINE LOVE (siti web, ufficio stampa, social media, business blogging, fotoservizi e video professionali)

 

Verona-Ponte di Castelvecchio-Verona città dell'enoturismo

 

Soggiornare a Verona, sul lago di Garda e in Valpolicella: come scegliere un hotel

Se vuoi soggiornare a Verona, sul lago di Garda, in Valpolicella o nella zona del vino Soave, puoi affidarti a Booking.com con cui Verona Wine Love è convenzionato da un programma di affiliazione. 

SCEGLI UN HOTEL A VERONA

SCEGLI UN HOTEL SUL LAGO DI GARDA

SCEGLI UN HOTEL IN VALPOLICELLA

 

 

———————————————

Segui VeronaWineLove sui social

Icona FacebookIcona IstagramIcona LinkedInIcona Twitter

RIPRODUZIONE RISERVATA  ©  Copyright VeronaWineLove

Spazio Commerciale

Sei appassionato/a di fotografia e vorresti partecipare a un Corso di Fotografia e Fotoritocco?
Leggi le info su Mauro Magagna, fotografo professionista e responsabile d’immagine di Verona Wine Love.

Mauro Magagna fotografo

Sei appassionato/a di Bike Tour e desideri scoprire i percorsi delle Terre del Custoza, del Lago di Garda e del Monte Baldo?
Ti consigliamo il team di Guide di MTB di BIKE EXPERIENCE di Fabio Boeti e ALLMOST MTB di Francesco Trentini.

BikeExperience di Fabio Boeti                        AllMost di Francesco Trentini     

Iscriviti alla newsletter!


Riceverai le notizie sugli eventi a Verona che uniscono vino, turismo, spettacoli e cultura

14 + 5 =

¤ I dati personali sono trattati in base art. 13 del D. Lgs. 196/2003, al Regolamento UE 216/679 e alla Privacy policy

+39 349 8058 016

veronawinelove@gmail.com



Booking.com

Ebook

Licenza Creative Commons
10 percorsi alla scoperta dei vini di Verona diVeronaWineLove Ebook è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Non opere derivate 4.0 Internazionale.
Based on a work at https://veronawinelove.com/.
Permessi ulteriori rispetto alle finalità della presente licenza possono essere disponibili presso https://veronawinelove.com/.

Spumante Ferrari sugli scudi. E’ lo “sparkling wine producer of the year”. Le bollicine italiane, dal Prosecco agli spumanti veronesi, amate in tutto il mondo

Spumante Ferrari sugli scudi. E’ lo “sparkling wine producer of the year”. Le bollicine italiane, dal Prosecco agli spumanti veronesi, amate in tutto il mondo

Lo spumante italiano miete sempre nuovi successi. A essere premiate sono la qualità e la relazione con il territorio.

Le Cantine Ferrari di Trento sono state nominate “Sparkling wine producer of the year”.

La nomina nell’ambito del “Champagne & Sparkling wine world championships 2019”, competizione internazionale dedicata al settore delle bollicine.

“Si tratta di un risultato davvero straordinario per il settore vitivinicolo trentino”, sottolinea l’assessore provinciale all’agricoltura di Trento, Giulia Zanotelli. “Grande soddisfazione per un riconoscimento a livello mondiale della qualità del Trentodoc metodo classico, capace di esprimere al meglio le peculiarità del nostro territorio di montagna”.

 

Spumante Ferrari - Wine Producer of the Year - Verona Wine Love - Trentodoc

L’azienda Cantine Ferrari di Trento è stata nominata “Sparkling wine producer of the year” battendo le produzioni francesi

 

 

Cantine Ferrari è così anche quest’anno “Sparkling Wine Producer of the Year” al concorso internazionale The Champagne & Sparkling Wine World Championships.

L’Italia ha addirittura superato la Francia per numero di medaglie.

Cantine Ferrari ha ottenuto 15 medaglie d’oro per i suoi Trentodoc, tra cui il Ferrari Brut e il Ferrari Maximum.

Ha così battuto la Maison de Champagne Louis Roederer per la nomina al trofeo più prestigioso, il titolo di Produttore dell’anno.

The Champagne and Sparkling Wine World Championships è la più importante competizione internazionale dedicata al settore delle bollicine.

I Trentodoc delle Cantine Ferrari sono stati valutati tra le migliori bollicine al mondo sin dall’inizio della manifestazione.

L’azienda Cantine Ferrari è stata nominata Sparkling Wine Producer of the Year già nel 2015 e 2017.

Cantine Ferrari si è aggiudicata il titolo di World Champion Sparkling Wine Outside Champagne con il Ferrari Perlé 2007 nel 2014 e, nel 2016, quello di Blanc de Blancs World Champion con il Ferrari Brut.

“Siamo molto orgogliosi di questo titolo”, dichiara commenta Matteo Lunelli, presidente delle Cantine Ferrari. “Testimonia una volta di più come il Trentino, grazie alla sua viticoltura di montagna, sia un territorio con una vocazione unica e straordinaria per creare bollicine di eccellenza”.

La Trentodoc è la denominazione con il maggior numero di medaglie in questa competizione.

La cerimonia di premiazione per l’assegnazione delle medaglie e del titolo di Sparkling Wine Producer of the Year avverrà il 4 novembre a Londra.

 

Spumanti di Verona

Grande successo degli spumanti italiani in tutto il mondo. Scopri le bollicine della provincia di Verona

 

Spumante italiano in espansione nel mondo. Verona offre spumanti di alta qualità

Lo spumante italiano è in continua espansione. E sta mietendo successi a livello internazionale.

E’ di pochi giorni fa il riconoscimento delle colline del Prosecco, uno “spumante” peraltro speciale, quale patrimonio mondiale dell’Unesco.

L’export di vino italiano in Cina segna una leggera flessione – come tutti i vini europei peraltro – ma a tirare la volata della presenza vinicola nel Paese del Dragone sono proprio gli spumanti italiani.

Da parte sua Verona offre una serie di spumanti di altissimo livello.

Dal lago di Garda alle colline di Custoza, dai Monti Lessini alla zona del Soave, lo spumante scaligero mostra di poter reggere il confronto le migliori bollicine italiane apprezzate nel mondo.

SCOPRI GLI SPUMANTI DI VERONA

Scopri le CANTINE E I VINI VERONESI

Vuoi comunicare la tua azienda o il tuo locale? Scopri i SERVIZI DIGITALI DI VERONA WINE LOVE (siti web, ufficio stampa, social media, business blogging, fotoservizi e video professionali)

 

Prosecco - Vinitaly 2019 - wine exibition in Verona

Lo spumante italiano miete successi a livello internazionale. La provincia di Verona offre una produzione di bollicine di altissima qualità

 

Soggiornare a Verona, sul lago di Garda e in Valpolicella: come scegliere un hotel

Se vuoi soggiornare a Verona, sul lago di Garda, in Valpolicella o nella zona del vino Soave, puoi affidarti a Booking.com con cui Verona Wine Love è convenzionato da un programma di affiliazione. 

SCEGLI UN HOTEL A VERONA

SCEGLI UN HOTEL SUL LAGO DI GARDA

SCEGLI UN HOTEL IN VALPOLICELLA

———————————————

Segui VeronaWineLove sui social

Icona FacebookIcona IstagramIcona LinkedInIcona Twitter

RIPRODUZIONE RISERVATA  ©  Copyright VeronaWineLove

Spazio Commerciale

Sei appassionato/a di fotografia e vorresti partecipare a un Corso di Fotografia e Fotoritocco?
Leggi le info su Mauro Magagna, fotografo professionista e responsabile d’immagine di Verona Wine Love.

Mauro Magagna fotografo

Sei appassionato/a di Bike Tour e desideri scoprire i percorsi delle Terre del Custoza, del Lago di Garda e del Monte Baldo?
Ti consigliamo il team di Guide di MTB di BIKE EXPERIENCE di Fabio Boeti e ALLMOST MTB di Francesco Trentini.

BikeExperience di Fabio Boeti                        AllMost di Francesco Trentini     

Iscriviti alla newsletter!


Riceverai le notizie sugli eventi a Verona che uniscono vino, turismo, spettacoli e cultura

6 + 10 =

¤ I dati personali sono trattati in base art. 13 del D. Lgs. 196/2003, al Regolamento UE 216/679 e alla Privacy policy

+39 349 8058 016

veronawinelove@gmail.com



Booking.com

Ebook

Licenza Creative Commons
10 percorsi alla scoperta dei vini di Verona diVeronaWineLove Ebook è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Non opere derivate 4.0 Internazionale.
Based on a work at https://veronawinelove.com/.
Permessi ulteriori rispetto alle finalità della presente licenza possono essere disponibili presso https://veronawinelove.com/.

Vini Valpolicella, blocco per tre anni degli impianti per i vigneti della Doc. Il Consorzio di Tutela: misura per un equilibrio tra mercato e produzione

Vini Valpolicella, blocco per tre anni degli impianti per i vigneti della Doc. Il Consorzio di Tutela: misura per un equilibrio tra mercato e produzione

Vini Valpolicella, stop totale – dal primo agosto 2019 – degli impianti per i vigneti della denominazione per i prossimi tre anni.

Obiettivo: gestire in modo controllato la superficie a vite e la relativa capacità produttiva.

Il tutto all’insegna della conservazione e dello sviluppo del valore e della qualità della produzione dei vini Valpolicella. Vini che vedono nell’Amarone il Grande Rosso conosciuto e apprezzato in tutto il mondo.

La Regione Veneto ha pubblicato sul Bollettino ufficiale regionale (Bur) la richiesta del Consorzio di tutela vini Valpolicella per il blocco totale degli impianti per i vigneti della denominazione per i prossimi 3 anni.

 

Uve di Amarone Valpolicella

Blocco per tre anni degli impianti per i vigneti della Doc Valpolicella. Obiettivo: riequilibrare il rapporto tra la produzione e il mercato

 

Vini Valpolicella: stop agli impianti dei vigneti per riequilibrare il mercato

La richiesta, nata con l’obiettivo di riequilibrare il mercato attraverso una gestione controllata della superficie vitata e della relativa capacità produttiva, è stata definita dal cda del Consorzio.

“Il successo dei vini della Valpolicella”, ha detto il presidente del Consorzio tutela vini Valpolicella, Andrea Sartori, “è piuttosto recente e anche per questo ha bisogno di essere gestito al meglio”.

Negli ultimi 10 anni il territorio della Doc Valpolicella ha visto crescere la propria superficie vitata di circa il 30%.

L’incremento produttivo sfiora il 40%, con un +50% di uve messe a riposo per Amarone e Recioto.

Per Sartori “servivano scelte coraggiose e coscienziose per garantire la corretta remuneratività della filiera e la tenuta del prezzo medio“.

“Per questo in sede di assemblea dei soci abbiamo di recente approvato misure straordinarie di riduzione”, sottolinea Sartori. “Riduzione sia delle rese che della cernita delle uve destinate all’appassimento. E abbiamo richiesto il blocco degli impianti”.

E’ una politica contenitiva, questa del Consorzio di tutela dei vini Valpolicella, in via di adozione anche da parte di altre grandi Doc italiane.

La misura, prevista in vigore dal 1° agosto, contempla un periodo transitorio di 6/12 mesi per la messa a punto dei sistemi di controllo da parte delle strutture preposte.

Il blocco riguarderà tutto il potenziale viticolo della denominazione di origine (DO) Valpolicella.

 

amarone valpolicella, ripasso, cantine della valpolicella

Il giro d’affari della Doc Valpolicella ammonta a oltre 600 milioni di euro

 

 

Accanto alle varietà principali (Corvina, Corvinone, Rondinella) saranno infatti comprese anche tutte le varietà complementari ammesse nei disciplinari di produzione.

Sono 2.300 i viticoltori della Valpolicella coinvolti nell’erga omnes gestita dal Consorzio.

Sono quasi 8.200 gli ettari di vigneto e una produzione complessiva della denominazione di origine di oltre 60 milioni di bottiglie.

La produzione di Amarone è di circa 17 milioni di bottiglie per un giro d’affari di 334 milioni di euro, dato che sale a 600 milioni di euro se si considera l’intera denominazione.

Prima Dop rossa del Veneto e tra le principali in Italia, la Valpolicella è un esempio di economia agricola.

Ha un valore fondiario che in certe zone supera i 500 mila euro a ettaro.

E ha un forte impatto anche sul piano datoriale, con una spesa media aziendale per le retribuzioni dei propri addetti di circa 100 mila euro per azienda.

Dal primo agosto, quindi, blocco totale degli impianti per i vigneti della Doc Valpolicella. A salvaguardia della qualità e del valore sul mercato dei vini Valpolicella.

 

Amarone Valpolicella - Anteprima Amarone 2015 - Consorzio Tutela Vini Valpolicella

 

Il Consorzio per la Tutela dei Vini Valpolicella

Nato nel 1924 il Consorzio per la Tutela dei Vini Valpolicella comprende viticoltori, vinificatori e imbottigliatori della Valpolicella, per una rappresentanza dell’80% dei produttori su un territorio di 19 comuni della provincia di Verona.

Tra i ruoli istituzionali del Consorzio, la promozione, valorizzazione, informazione dei vini e del territorio, della tutela del marchio e della viticoltura nella zona di produzione, la vigilanza, salvaguardia e difesa della denominazione.

I vini della denominazione sono il Valpolicella doc, il Valpolicella Ripasso doc, l’Amarone della Valpolicella e il Recioto della Valpolicella entrambi docg.

Leggi anche l’articolo sui provvedimenti del CONSORZIO DI TUTELA DEL VINO LUGANA

Scopri le CANTINE E I VINI VERONESI

Articolo a cura di Maurizio Corte


Vuoi comunicare la tua azienda o il tuo locale? Scopri i
 SERVIZI DIGITALI DI VERONA WINE LOVE (siti web, ufficio stampa, social media, business blogging, fotoservizi e video professionali)

 

Soggiornare a Verona, sul lago di Garda e in Valpolicella: come scegliere un hotel

Se vuoi soggiornare a Verona, sul lago di Garda, in Valpolicella o nella zona del vino Soave, puoi affidarti a Booking.com con cui Verona Wine Love è convenzionato da un programma di affiliazione. 

SCEGLI UN HOTEL A VERONA

SCEGLI UN HOTEL SUL LAGO DI GARDA

SCEGLI UN HOTEL IN VALPOLICELLA

 

———————————————

Segui VeronaWineLove sui social

Icona FacebookIcona IstagramIcona LinkedInIcona Twitter

RIPRODUZIONE RISERVATA  ©  Copyright VeronaWineLove

Spazio Commerciale

Sei appassionato/a di fotografia e vorresti partecipare a un Corso di Fotografia e Fotoritocco?
Leggi le info su Mauro Magagna, fotografo professionista e responsabile d’immagine di Verona Wine Love.

Mauro Magagna fotografo

Sei appassionato/a di Bike Tour e desideri scoprire i percorsi delle Terre del Custoza, del Lago di Garda e del Monte Baldo?
Ti consigliamo il team di Guide di MTB di BIKE EXPERIENCE di Fabio Boeti e ALLMOST MTB di Francesco Trentini.

BikeExperience di Fabio Boeti                        AllMost di Francesco Trentini     

Iscriviti alla newsletter!


Riceverai le notizie sugli eventi a Verona che uniscono vino, turismo, spettacoli e cultura

12 + 4 =

¤ I dati personali sono trattati in base art. 13 del D. Lgs. 196/2003, al Regolamento UE 216/679 e alla Privacy policy

+39 349 8058 016

veronawinelove@gmail.com



Booking.com

Ebook

Licenza Creative Commons
10 percorsi alla scoperta dei vini di Verona diVeronaWineLove Ebook è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Non opere derivate 4.0 Internazionale.
Based on a work at https://veronawinelove.com/.
Permessi ulteriori rispetto alle finalità della presente licenza possono essere disponibili presso https://veronawinelove.com/.

Export di vino italiano in crescita dell’8% rispetto al 2019. Bene i vini fermi in Germania e Regno Unito, in calo negli Usa. Spumanti a +2%. Prosecco superstar

Export di vino italiano in crescita dell’8% rispetto al 2019. Bene i vini fermi in Germania e Regno Unito, in calo negli Usa. Spumanti a +2%. Prosecco superstar

Salgono le esportazioni dei vini italiani, con un aumento dell’8% in termini di volume.

Vanno bene i vini fermi, specie nel Regno Unito e in Germania. In calo le vendite negli Stati Uniti.

In crescita, seppur più limitata, anche la vendita all’estero di spumanti.

Trend in crescita per l‘export in volume del vino Made in Italy, dice Ismea, dopo la battuta d’arresto del 2018.

A rilevarlo è l’Istituto di servizi per il mercato agricolo alimentare (Ismea) con elaborazioni su dati Istat riguardanti i primi tre mesi del 2019 per una consegna all’estero di 4,9 milioni di ettolitri.

L’aumento è stato dell’8% sullo stesso periodo dell’anno precedente.

Positiva la performance dei vini fermi in bottiglia. Nei primi tre mesi dell’anno hanno sfiorato – spiega una nota – i 2,5 milioni di ettolitri di export (+6%).

Vi è stata una riduzione della domanda statunitense (-2%), una crescita del 13% di quella tedesca e del 24% di quella del Regno Unito con una progressione dei valori del 31%.

 

Prosecco Superiore Conegliano Valdobbiadene Docg

Il vino Prosecco fa sempre la parte della locomotiva nell’export dei vini italiani

 

Vini spumanti: il Prosecco fa sempre la parte del “vino locomotiva”

L’andamento progressivo dei vini spumanti – segnalano invece i ricercatori Ismea – è inferiore a quella degli scorsi anni “anche per la  frenata dell’Asti, mentre il Prosecco fa sempre da locomotiva non solo al segmento degli spumanti ma all’intero comparto vino”.

In tutto la crescita del valore unitario degli spumanti all’export è del +2%.

Infine aumenta la domanda di vino italiano in bag in box con un oltre 20% sia in Svezia che nel Regno Unito. Sono destinazioni che rappresentano rispettivamente il 20% e il 12% dell’intero segmento. Mentre in Norvegia (il 15% del totale a volume) si registra una battuta d’arresto.

Scopri la pagina con LE CANTINE E I VINI VERONESI

Leggi il MAGAZINE SULL’ENOTURISMO

Vuoi comunicare la tua azienda o il tuo locale? Scopri i SERVIZI DIGITALI DI VERONA WINE LOVE (siti web, ufficio stampa, social media, business blogging, fotoservizi e video professionali)


Soggiornare a Verona, sul lago di Garda e in Valpolicella: come scegliere un hotel

Se vuoi soggiornare a Verona, sul lago di Garda, in Valpolicella o nella zona del vino Soave, puoi affidarti a Booking.com con cui Verona Wine Love è convenzionato da un programma di affiliazione. 

SCEGLI UN HOTEL A VERONA

SCEGLI UN HOTEL SUL LAGO DI GARDA

SCEGLI UN HOTEL IN VALPOLICELLA

———————————————

Segui VeronaWineLove sui social

Icona FacebookIcona IstagramIcona LinkedInIcona Twitter

RIPRODUZIONE RISERVATA  ©  Copyright VeronaWineLove

Spazio Commerciale

Sei appassionato/a di fotografia e vorresti partecipare a un Corso di Fotografia e Fotoritocco?
Leggi le info su Mauro Magagna, fotografo professionista e responsabile d’immagine di Verona Wine Love.

Mauro Magagna fotografo

Sei appassionato/a di Bike Tour e desideri scoprire i percorsi delle Terre del Custoza, del Lago di Garda e del Monte Baldo?
Ti consigliamo il team di Guide di MTB di BIKE EXPERIENCE di Fabio Boeti e ALLMOST MTB di Francesco Trentini.

BikeExperience di Fabio Boeti                        AllMost di Francesco Trentini     

Iscriviti alla newsletter!


Riceverai le notizie sugli eventi a Verona che uniscono vino, turismo, spettacoli e cultura

15 + 6 =

¤ I dati personali sono trattati in base art. 13 del D. Lgs. 196/2003, al Regolamento UE 216/679 e alla Privacy policy

+39 349 8058 016

veronawinelove@gmail.com



Booking.com

Ebook

Licenza Creative Commons
10 percorsi alla scoperta dei vini di Verona diVeronaWineLove Ebook è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Non opere derivate 4.0 Internazionale.
Based on a work at https://veronawinelove.com/.
Permessi ulteriori rispetto alle finalità della presente licenza possono essere disponibili presso https://veronawinelove.com/.

Export di vini italiani in Cina: meno vini fermi imbottigliati, più spumanti. Quota di import made in Italy sotto il 7%. Francia battuta dall’Australia

Export di vini italiani in Cina: meno vini fermi imbottigliati, più spumanti. Quota di import made in Italy sotto il 7%. Francia battuta dall’Australia

Cina, calano le importazioni di vini fermi imbottigliati francesi, spagnoli e italiani. Crescono quelle degli spumanti.

L’Italia pesa per meno del 7% nell’import di vino da parte della Cina: calano gli acquisti di vino Made in Italy, imbottigliato fermo, del 13% a valore e del 6% a volume rispetto al 2018.

Sul mercato cinese va poi registrato per la prima volta il sorpasso dell’Australia ai danni della Francia.

Nei primi cinque mesi dell’anno, l’import di vino australiano in Cina supera i 306 milioni di euro, contro i 271 di quello francese.

La quota di mercato dei transalpini scende sotto il 30%, contro il 43% di dieci anni fa. Questo a causa di un calo di quasi il 34% nelle vendite di vini fermi imbottigliati in questa prima parte dell’anno.

A dirlo è una analisi Nomisma Wine Monitor.

L’analisi vede sempre “lontana l’Italia, con meno del 7% di quota all’import penalizzata da una riduzione degli acquisti da parte dei cinesi di quasi il 13% a valore (e -6% a volume) rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente”.

Continua anche nel 2019, precisa il responsabile Nomisma Wine Monitor, Denis Pantini, la riduzione dell’import di vino in Cina che già l’anno scorso aveva fatto segnare un -2% a valore a fronte di un -8% a volume.

Nei primi cinque mesi di quest’anno, il calo è ancora più significativo: -14% se misurato in euro, -18% nelle quantità.

La diminuzione non riguarda tutti i vini.

Se risulta pesante per i francesi (-31,5% a valori), gli spagnoli (-16,9%) e gli italiani (-12,5%), lo stesso non può dirsi per australiani e cileni che all’opposto crescono rispettivamente del 4,8% e 8,4%.

 

Promozione del Vino italiano in Cina - Verona Wine Love

Calano le esportazioni di vini francesi, spagnoli e italiani in Cina. Salgono Australia e Cile

 

Export di vino in Cina: calano i fermi imbottigliati, ma crescono gli spumanti

Il calo nell’import cinese di vini francesi ha riguardato, precisa ancora Nomisma, i vini fermi imbottigliati – che rappresentano a volume il 95% del totale – diminuiti a valore di quasi il 34%.

Il calo ha invece risparmiato gli spumanti (principalmente Champagne) che all’opposto sono cresciuti di oltre il 24%.

La stessa cosa, nel suo piccolo, ha riguardato l’Italia. Si sono ridotti gli acquisti a valore del 15% di vini fermi italiani. Invece quelli relativi agli spumanti hanno fatto registrare un +5%.

Leggi l’articolo sugli SPUMANTI DI VERONA

 

Scendono le vendite in Cina di vini fermi europei. Aumentano invece quelle degli spumanti

Scendono le vendite in Cina di vini fermi europei. Aumentano invece quelle degli spumanti. Sull’export pesa molto il prezzo

 

Il prezzo gioca un ruolo fondamentale nelle vendite di vino in Cina

“Il prezzo gioca un ruolo fondamentale“, conclude Pantini, “negli acquisti dei vini da parte dei cinesi”.

Gli accordi di libero scambio di cui godono australiani e cileni permettono loro di entrare in Cina a dazio zero.

Questo favorisce i vini di australiani e cileni rispetto ai competitor. Anche nei confronti dei più blasonati francesi che fino a qualche anno fa sembravano immuni da queste logiche concorrenziali, dice il responsabile di Nomisma Wine Monitor.

Osserva inoltre Pantini: “E’ invece fuori di dubbio come l’Australia abbia deciso di investire pesantemente sul mercato cinese. Tanto da farlo diventare il primo mercato di sbocco dei propri vini”.

Oggi il 40% dei ricavi derivanti dalle vendite all’estero dei vini fermi imbottigliati australiani deriva proprio dalla Cina. Dieci anni fa tale incidenza non arrivava al 4%.

Scopri la pagina con LE CANTINE E I VINI VERONESI

Vuoi comunicare la tua azienda o il tuo locale? Scopri i SERVIZI DIGITALI DI VERONA WINE LOVE (siti web, ufficio stampa, social media, business blogging, fotoservizi e video professionali)


Soggiornare a Verona, sul lago di Garda e in Valpolicella: come scegliere un hotel

Se vuoi soggiornare a Verona, sul lago di Garda, in Valpolicella o nella zona del vino Soave, puoi affidati a Booking.com con cui Verona Wine Love è convenzionato da un programma di affiliazione. Dall’affiliazione, Verona Wine Love ricava una percentuale che non incide sul prezzo praticato ai clienti.

SCEGLI UN HOTEL A VERONA

SCEGLI UN HOTEL SUL LAGO DI GARDA

SCEGLI UN HOTEL IN VALPOLICELLA

———————————————

Segui VeronaWineLove sui social

Icona FacebookIcona IstagramIcona LinkedInIcona Twitter

RIPRODUZIONE RISERVATA  ©  Copyright VeronaWineLove

Spazio Commerciale

Sei appassionato/a di fotografia e vorresti partecipare a un Corso di Fotografia e Fotoritocco?
Leggi le info su Mauro Magagna, fotografo professionista e responsabile d’immagine di Verona Wine Love.

Mauro Magagna fotografo

Sei appassionato/a di Bike Tour e desideri scoprire i percorsi delle Terre del Custoza, del Lago di Garda e del Monte Baldo?
Ti consigliamo il team di Guide di MTB di BIKE EXPERIENCE di Fabio Boeti e ALLMOST MTB di Francesco Trentini.

BikeExperience di Fabio Boeti                        AllMost di Francesco Trentini     

Iscriviti alla newsletter!


Riceverai le notizie sugli eventi a Verona che uniscono vino, turismo, spettacoli e cultura

13 + 5 =

¤ I dati personali sono trattati in base art. 13 del D. Lgs. 196/2003, al Regolamento UE 216/679 e alla Privacy policy

+39 349 8058 016

veronawinelove@gmail.com



Booking.com

Ebook

Licenza Creative Commons
10 percorsi alla scoperta dei vini di Verona diVeronaWineLove Ebook è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Non opere derivate 4.0 Internazionale.
Based on a work at https://veronawinelove.com/.
Permessi ulteriori rispetto alle finalità della presente licenza possono essere disponibili presso https://veronawinelove.com/.

Imbottigliamento del vino, il sistema itinerante del Gruppo Bertolaso pronto a solcare le strade del Nord America. Guarda il video sull’impianto

Imbottigliamento del vino, il sistema itinerante del Gruppo Bertolaso pronto a solcare le strade del Nord America. Guarda il video sull’impianto

Una soluzione innovativa per la nuova linea di imbottigliamento itinerante di vino, realizzata dal Gruppo Bertolaso di Zimella, in provincia di Verona.

Installato su due speciali autocarri combinati presso il Lake Okanagan, in Canada, il sistema di imbottigliamento è costituito da più macchine che svolgono compiti diversi. E capaci di gestire circa una trentina di formati differenti di bottiglie.

Ora questo sistema itinerante per imbottigliare il vino è pronto a solcare le strade del Nord America.

L’idea è nata quando una cantina canadese ha espresso il desiderio di poter usufruire di un impianto di imbottigliamento che fosse flessibile e adatto alle esigenze del mercato.

Realizzare un progetto così ambizioso non è stato semplice.

E’ stato fondamentale il ruolo svolto dal dialogo tra le cantine, l’azienda incaricata di assemblare gli autocarri e il Gruppo Bertolaso stesso, in modo che ognuno potesse portare e far fruttare le proprie competenze.

Il Gruppo Bertolaso Spa è un’azienda leader nel progettare, produrre e installare sistemi automatici per l’imbottigliamento di vino fermo e frizzante, distillati, birra, succhi di frutta, acqua e bevande.

Attivo dal 1880 a Zimella, in provincia di Verona, il gruppo risponde al bisogno d’innovazione e affidabilità dei grandi e piccoli produttori in tutto il mondo.

 

Gruppo Bertolaso - imbottigliatrice per vino

Gruppo Bertolaso, uno degli impianti di imbottigliamento prodotti dall’azineda veronese che esporta in tutto il mondo

 

Quello messo a punto dal Gruppo Bertolano è un sistema di imbottigliamento del vino efficiente e compatto, costituito da:

  • una sciacquatrice a doppio trattamento con 16 pinze. I tempi di soffiatura sono controllati da valvole elettropneumatiche, le pinze universali permettono di lavorare i differenti diametri delle bottiglie;
  • una riempitrice isobarica con 25 rubinetti  che permette di imbottigliare sia vini tranquilli, sia frizzanti, che spumanti;
  • un tappatore con 3 teste tappanti, che permette di chiudere sia con tappo sughero raso che spumante;
  • un tappatore polifunzionale con 3 teste tappanti, che permette la chiusura con tappi Ropp -Vinolock-, T-cork e tappi corona;
  • una capsulatrice costituita da due torrette, una termica e una a rullare, per la perfetta distribuzione e applicazione con orientazione dei diversi tipi di capsule;
  • una capsulatrice per le bottiglie dello spumante;
  • una gabbiettatrice;
  • una etichettatrice per la applicazione di differenti tipologie di etichette;

 

Sistema di imbottigliamento itinerante del Gruppo Bertolaso: il video

 

Uno dei punti di forza dell’impianto è la sua grande versatilità. E’ in grado di utilizzare molteplici tipologie di bottiglie, varietà di tappi e di etichette.

Questo sistema di imbottigliamento è in grado di soddisfare le esigenze di cantine di piccole o medie dimensioni. Quelle cantine che devono far fronte in modo efficace, rapido e senza alcuna limitazione alle più svariate esigenze del mercato.

Il Gruppo Bertolaso Spa è un’azienda leader nel progettare, produrre e installare sistemi automatici per l’imbottigliamento di vino fermo e frizzante, distillati, birra, succhi di frutta, acqua e bevande.

Attivo dal 1880 a Zimella, in provincia di Verona, il gruppo risponde al bisogno d’innovazione e affidabilità dei grandi e piccoli produttori in tutto il mondo.

“Il settore leader per i nostri impianti”, spiega il Gruppo Bertolaso nel suo sito web, “è il settore del vino, in tutte le sue forme: vino liscio, frizzante e vino spumante”.

Per questo settore il Gruppo Bertolaso dispone di macchine specifiche, pensate e progettate per mantenere inalterate la qualità del prodotto.

Macchine in grado di offrire soluzioni che annullano o minimizzano la possibile ossidazione del vino.

Le tappatrici per tappi di sughero sono in particolare le macchine in cui Gruppo Bertolaso è leader incontrastato. Con soluzioni sempre all’avanguardia, oltre a una solidità e affidabilità – assicura l’azienda veronese – immutata nel corso di oltre 130 anni di storia.

 

Pagina a cura della Redazione Brand Journalism di Verona Wine Love

Leggi il MAGAZINE DI VERONA WINE LOVE SULL’ENOTURISMO

Vuoi comunicare la tua azienda o il tuo locale? Scopri i SERVIZI DIGITALI DI VERONA WINE LOVE (siti web, ufficio stampa, social media, business blogging, fotoservizi e video professionali)

———————————————

Segui VeronaWineLove sui social

Icona FacebookIcona IstagramIcona LinkedInIcona Twitter

RIPRODUZIONE RISERVATA  ©  Copyright VeronaWineLove

Spazio Commerciale

Sei appassionato/a di fotografia e vorresti partecipare a un Corso di Fotografia e Fotoritocco?
Leggi le info su Mauro Magagna, fotografo professionista e responsabile d’immagine di Verona Wine Love.

Mauro Magagna fotografo

Sei appassionato/a di Bike Tour e desideri scoprire i percorsi delle Terre del Custoza, del Lago di Garda e del Monte Baldo?
Ti consigliamo il team di Guide di MTB di BIKE EXPERIENCE di Fabio Boeti e ALLMOST MTB di Francesco Trentini.

BikeExperience di Fabio Boeti                        AllMost di Francesco Trentini     

Iscriviti alla newsletter!


Riceverai le notizie sugli eventi a Verona che uniscono vino, turismo, spettacoli e cultura

3 + 5 =

¤ I dati personali sono trattati in base art. 13 del D. Lgs. 196/2003, al Regolamento UE 216/679 e alla Privacy policy

+39 349 8058 016

veronawinelove@gmail.com



Booking.com

Ebook

Licenza Creative Commons
10 percorsi alla scoperta dei vini di Verona diVeronaWineLove Ebook è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Non opere derivate 4.0 Internazionale.
Based on a work at https://veronawinelove.com/.
Permessi ulteriori rispetto alle finalità della presente licenza possono essere disponibili presso https://veronawinelove.com/.

Show Buttons
Nascondi