Cucina italiana, in Giappone l’export di agrolimentare a +8,6%. Sul web giapponese la pagina “Italian Food Festival”

Cucina italiana, in Giappone l’export di agrolimentare a +8,6%. Sul web giapponese la pagina “Italian Food Festival”

Nel primo semestre del 2018 il valore delle esportazioni dell’agroalimentare italiano in Giappone è aumentato dell’8,6%, in maniera analoga alla crescita già registrata nel 2017.

A dirlo sono le statistiche commerciali del ministero delle Finanze giapponese, nel

La promozione dell’enogastronomia italiana in Giappone vede in prima linea l’Ambasciata d’Italia a Tokyo. E’ infatti il principale sponsor di un progetto di cooperazione con il sito globale Rakuten Inc.

In occasione della Settimana della Cucina Italiana che si terrà in tutto il mondo dal 19 al 25 novembre 2018, sul sito di Rakuten Ichiba a fine ottobre è stata lanciata una pagina dedicata all’Italia.

La pagina del sito di Rakuten Ichiba è disponibile fino al primo marzo 2019.

Sulla pagina, intitolata “Italian Food Festival”, gli utenti di Rakuten hanno la possibilità di consultare informazioni sulle produzioni italiane Dop/Igp, sui vari tipi di vino nazionale. Ma anche sul turismo gastronomico in Italia e sulle ricette regionali tradizionali.

Grazie alla collaborazione di Rakuten, una selezione di prodotti italiani – dalla pasta alla carne, dal formaggio ai vini e ad altre produzioni qualità – già disponibili sulla piattaforma e-commerce, è in evidenza per la vendita.

“Siamo molto entusiasti della collaborazione con Rakuten“, ha detto l’Ambasciatore d’Italia, Giorgio Starace. “E’ alto l’interesse per la promozione dei prodotti italiani e delle connesse tradizioni culturali”.

Riguardo l’Accordo di Partenariato Economico (Epa) tra Unione Europea e Giappone, la cui entrata in vigore è prevista per inizio 2019, l’ambasciatore d’Italia in Giappone rimarca l’importanza di rinnovare gli sforzi per la promozione dei prodotti europei e in particolare italiani.

I prodotti italiani e della Unione Europea beneficeranno presto di tariffe ridotte o azzerate.

“Proprio nel settore agroalimentare l’accordo di partenariato economico fra UE e Giappone fornirà i vantaggi più significativi”, sottolinea l’ambasciatore d’Italia in Giappone.

‘Accordo proteggerà inoltre numerose Indicazioni geografiche europee e italiane.

Per questo è importante che i consumatori giapponesi inizino a riconoscerle e ad apprezzare la loro alta qualità.

La pagina sull’Italian Food Festival su Rakuten Ichiba è solo un punto di partenza. In futuro vi saranno ulteriori e più strutturate partnership dell’Ambasciata d’Italia in Giappone per promuovere la cucina italiana nel Paese del Sol Levante.

 

PRODUTTORI EUROPEI DI VINO: “OTTIMO L’ACCORDO FRA UE E GIAPPONE”
“Un’ottima notizia”. Così la CEEV, che rappresenta gli interessi dell’industria del vino dell’Unione Europea, commenta in una nota l’ok della Commissione commercio dell’Europarlamento alla ratifica del trattato Ue-Giappone.

I produttori di vino invitano gli europarlamentari a passare ‘senza indugi’ alla ratifica definitiva.

“L’attuazione dell’accordo a partire dall’inizio del 2019 è fondamentale”, spiega il segretario generale della CEEV, Ignacio Sánchez Recarte, “in un contesto di forte competizione mondiale, per riguadagnare quote di mercato perse”.

Tra le clausole dell’accordo Ue-Giappone c’è l’eliminazione immediata delle tariffe sul vino europeo, ora al 15%.

 

Iscriviti alla newsletter!


Riceverai le notizie sugli eventi a Verona che uniscono vino, turismo, spettacoli e cultura

¤ I dati personali sono trattati in base art. 13 del D. Lgs. 196/2003, al Regolamento UE 216/679 e alla Privacy policy

+39 349 8058 016

veronawinelove@gmail.com

Fonte Margherita e Pandoro Melegatti. I Foodcommunity Awards premiano l’eccellenza italiana

Fonte Margherita e Pandoro Melegatti. I Foodcommunity Awards premiano l’eccellenza italiana

L’eccellenza imprenditoriale riconosciuta per il suo impegno di qualità nel Food & Beverage italiano.

Denis Moro, titolare di Fonte Margherita, ha ricevuto il premio per il Best Practice Management.

E’ avvenuto durante i Foodcommunity Awards 2018, una selezione di eccellenze imprenditoriali del food & beverage su scala nazionale.

La motivazione riconosce il valore del rilancio dell’antica Fonte Margherita e, più di recente, dello storico brand veronese Melegatti.

Melegatti è l’azienda storica scaligera del pandoro, il dolce di Verona.

Fonte Margherita e Melegatti sono imprese con radicamento produttivo nel Veneto. Ma che sono ben conosciute per la loro qualità sia in Italia che all’estero.

Denis Moro - Fonte Margherita e Melegatti

L’imprenditore Denis Moro

“E’una grande soddisfazione”, afferma Denis Moro, “ricevere questo premio. E’ anche il riconoscimento al valore del lavoro di squadra che portiamo avanti con Nicola Sartore, imprenditore esperto cui condivido la straordinaria esperienza di Fonte Margherita“.

“Abbiamo sempre creduto che sono le persone a fare le imprese“, sottolinea Denis Moro. “In questa azienda stiamo crescendo un team giovane e qualificato. Un team che ha entusiasmo e voglia di confrontarsi con le sfide quotidiane che solo il rilancio di una antica e preziosa sorgente di acqua minerale può dare”.

“Da poco sono anche coinvolto come manager nel rilancio di Melegatti, un marchio dolciario veronese denso di tradizione e di prestigio”, racconta Denis Moro. “Dal 1894, Melegatti custodisce il brevetto per il pandoro. Assieme al presidente Giacomo Spezzapria stiamo costruendo un team di lavoro concentrato su qualità e innovazione”.

I Foodcommunity Awards, frutto di continue ricerche sul campo da parte della redazione dell’omonima rivista, ogni anno premiano le imprese, gli imprenditori e gli chef italiani.

I premiati sono quelli che si sono contraddistinti per l’originalità della visione e per l’importanza dell’attività svol

Nicola-Sartore - Fonte Margherita

L’imprenditore Nicola Sartore

ta.

L’acqua minerale Fonte Margherita, salvata grazie alla collaborazione tra Moro e Sartore, si è lanciata sul mercato da poco. Ha puntato all’alta ristorazione, con una bottiglia tutta nuova nel suo design.

L’azienda è l’unico stabilimento in Veneto, e tra i pochi in Italia, a produrre esclusivamente in vetro.

 

ACQUA MINERALE FONTE MARGHERITA
Fonte Margherita nasce ai piedi delle Piccole Dolomiti.

Il suo è il più antico impianto di imbottigliamento del Veneto. Le proprietà delle sue acque sono infatti conosciute dal 1845.

Fonte Margherita - Acqua minerale

L’impianto di produzione dell’acqua minerale Fonte Margherita nell’Alto Vicentino

L’azienda è formata da due storici stabilimenti: Fonte Margherita (1845) e Sorgente Alba (1971).

L’imbottigliamento avviene direttamente alla fonte: entrambi gli stabilimenti sono in montagna, a Torrebelvicino, nel cuore della Valle del Pasubio e delle Piccole Dolomiti.

Nel febbraio del 2017 viene acquisita da Denis Moro, giovane imprenditore dell’Alto Vicentino, raggiunto l’anno successivo da Nicola Sartore, Ceo dell’azienda metalmeccanica padovana Sariv.

Iscriviti alla newsletter!


Riceverai le notizie sugli eventi a Verona che uniscono vino, turismo, spettacoli e cultura

¤ I dati personali sono trattati in base art. 13 del D. Lgs. 196/2003, al Regolamento UE 216/679 e alla Privacy policy

+39 349 8058 016

veronawinelove@gmail.com

Vedi
Nascondi