Conoscere il vino a Mantova tra corsi per sommelier, assaggiatori e degustazioni

Conoscere il vino a Mantova tra corsi per sommelier, assaggiatori e degustazioni

Imparare a conoscere il vino in ogni sua sfumatura.

A Mantova le occasioni non mancano: sono diversi i corsi che partono in questo febbraio e che proseguiranno con gli appuntamenti fino in primavera.

Nella città dei Gonzaga l’offerta è molto vasta per chi vorrebbe diventare sommelier, assaggiatore, o più semplicemente fare degustazioni e scoprire la cultura del vino.

Vediamo quali sono le proposte per chi vuole avvicinarsi all’universo della pregiata bevanda.

un calice di vino durante un corso di degustazione

Corso di 2° livello per sommelier 

La delegazione AIS Mantova – Associazione italiana sommelier Lombardia – organizza un corso di 2° livello per sommelier, che parte lunedì 18 febbraio 2019.

La delegazione di Mantova nasce a metà degli anni Novanta, inizialmente come zona collegata a Brescia e, subito dopo, con una propria autonomia istituzionale. È una delegazione cosiddetta “di frontiera”, incuneata tra le provincie di Brescia, Verona, Rovigo, Ferrara, Modena, Reggio Emilia e Parma.

Ogni iniziativa vuole favorire lo scambio di esperienze tra i soci ma anche a raggiungere un vero approfondimento delle loro conoscenza tecniche e professionali attraverso il coinvolgimento di enologi, tecnici e produttori di primo piano.

Il “Corso di qualificazione professionale per aspiranti sommelier”, rivolto anche agli appassionati, è strutturato in tre livelli e dal 18 febbraio al 29 maggio, il ristorante Masseria di piazza Broletto 8, a Mantova, ospiterà il Secondo Livello.

Si approfondiranno le realtà̀ dell’Enografia Nazionale ed Internazionale, la geografia del vino d’Italia e del mondo per una totale immersione nell’analisi sensoriale.  

un evento con la delegazione mantovana dell’associazione italiana sommelier

Corso di 1° livello per assaggiatori 

Ampliando lo sguardo delle proposte, troviamo il corso di 1° livello di assaggiatori di vino dell’Organizzazione Nazionale Assaggiatori di Vino, che si svolge dal 26 febbraio al 30 aprile 2019 nel borgo delle Grazie di Curtatone.

L’Onav, fondata ad Asti nel 1951, vuole promuovere una corretta cultura del vino, attraverso la sensibilizzazione all’assaggio, la divulgazione dei principi e la formazione, tramite corsi organizzati localmente.

Sempre l’Onav, ha in programma per Mantova anche un seminario su vini passiti, liquorosi e aromatizzati. Quattro incontri per un incredibile viaggio tra Italia, Ungheria, Francia, Spagna, Portogallo, Canada, alla scoperta di vini speciali, preziosi e rari. L’appuntamento è per il 20, 25, 27 febbraio e per il 6 marzo all’hotel La Favorita.

un’immagine dai corsi dell’Onav

Corso di degustazione

Infine l’associazione Il Tempo Ritrovato sta già portando avanti un corso di degustazioni di vini.

Si tratta di un corso vino di livello base, dedicato alla degustazione e alla cultura enologica.

Le lezioni permettono di acquisire le competenze teoriche e pratiche necessarie a condurre in autonomia una degustazione.

Per comprendere appieno il senso del complesso prodotto vino, il corso propone anche l’’analisi delle sue fasi produttive, delle modalità di invecchiamento, della tipicità e della reperibilità sul mercato dei prodotti a miglior rapporto qualità-prezzo.

Serate fra amici, cene di lavoro al ristorante o a casa, appuntamenti galanti: sempre più il vino fa da nobile ed apprezzata cornice ad occasioni conviviali e sempre più è importante saper scegliere il vino giusto per occasioni sempre diverse. Mantova è il posto giusto per imparare.

Elena Caracciolo

RIPRODUZIONE RISERVATA  ©  Copyright VeronaWineLove

Spazio Commerciale

Appassionato/a di vino e cucina di qualità?

Le guide 2019 ai vini italiani sono acquistabili su Amazon. Così come le guide ai ristoranti e alle osterie.

Il sito Verona Wine Love, affiliato Amazon, vi mette a disposizione, a prezzi speciali, il link al sito di e-commerce.

Compra le guide cliccando sui link:

VINI D’ITALIA DEL GAMBERO ROSSO 2019

SLOW WINE 2019

RISTORANTI D’ITALIA DEL GAMBERO ROSSO 2019

GUIDA MICHELIN ITALIAN 2019 (ALBERGHI E RISTORANTI)

OSTERIE D’ITALIA 2019 SLOW FOOD

Iscriviti alla newsletter!


Riceverai le notizie sugli eventi a Verona che uniscono vino, turismo, spettacoli e cultura

¤ I dati personali sono trattati in base art. 13 del D. Lgs. 196/2003, al Regolamento UE 216/679 e alla Privacy policy

+39 349 8058 016

veronawinelove@gmail.com

Enogastronomia, a Venezia prende il via l’Alta Scuola italiana Luigi Veronelli

Enogastronomia, a Venezia prende il via l’Alta Scuola italiana Luigi Veronelli

Una scuola di alta formazione alla gastronomia, con sede a Venezia e organizzata dal seminario permanente dedicato a Luigi Veronelli, il fondatore della critica enogastronomica italiana.

Il Seminario Permanente Luigi Veronelli, associazione senza scopo di lucro fondata nel 1986 dal padre della critica enogastronomica contemporanea, e la Fondazione Giorgio Cini, polo culturale internazionale, che ha sede sull’Isola di San Giorgio Maggiore a Venezia, danno vita all’Alta Scuola Italiana di Gastronomia Luigi Veronelli.

Le attività partiranno a luglio sull’isola veneziana con il sostegno di Banca Generali Private. La nuova realta’ sara’ coordinata da Andrea Bonini, direttore del Seminario Veronelli e si ispirera’ alle rivoluzionarie idee veronelliane, offrendo un percorso formativo dedicato al sapere della terra e della tavola.


NEL 2019 L’ALTA FORMAZIONE SUL VINO

“L’idea dell’Alta Scuola italiana di Gastronomia Luigi Veronelli nasce dalla convinzione che l’enogastronomia debba essere vissuta e proposta come momento di conoscenza, e l’alimentazione sia occasione per nutrire corpo e mente“, ha commentato Angela Maculan, presidente del Seminario Permanente Luigi Veronelli.

A presiedere il Comitato Scientifico, sara’ Alberto Capatti, tra i membri anche Pasquale Gagliardi, segretario generale di Fondazione Giorgio Cini e Alfonso Iaccarino, pluripremiato chef patron del ristorante Don Alfonso 1890.

L’inizio delle attività a luglio 2018, nel 2019 il primo percorso di alta formazione sul vino e nel 2020 quello dedicato alla cucina italiana. I corsi staranno declinati su 150 ore nell’ambito di un semestre accademico.

Show Buttons
Nascondi