Festa del vino Custoza. Da venerdì 7 a lunedì 10 giugno gli stand con vino Custoza Doc, piatti tipici, eventi e musica. Scopri programma e info utili

Festa del vino Custoza. Da venerdì 7 a lunedì 10 giugno gli stand con vino Custoza Doc, piatti tipici, eventi e musica. Scopri programma e info utili

Festa del vino Custoza Doc, il vino bianco apprezzato in tutto il mondo, da venerdì 7 a lunedì 10 giugno 2019, a Custoza, in provincia di Verona.

Quattro giorni di grande Festa a Custoza, un piccolo borgo nel Comune di Sommacampagna, che da 48 anni celebra un grande
prodotto, il Custoza Doc, il vino bianco che è ormai noto in Italia e all’estero.

Il vino Custoza viene prodotto fra le colline moreniche che contornano a sud-est il Lago di Garda.

I produttori di questa denominazione sono i grandi protagonisti di questo successo.

Da anni credono in questo vino e lavorano con passione e dedizione, per migliorarne sempre più la qualità, tutelarne la tipicità e valorizzarne
le espressioni e le diverse interpretazioni.

La Festa del vino Custoza Doc, come è ormai tradizione, è la testimonianza vitale del forte e radicato legame che esiste tra produttori e il proprio
territorio, per offrire un prodotto di eccellenza.

Leggi la pagina sulle CANTINE DEL VINO CUSTOZA

 

Festa del Custoza - giugno 2019 - Custoza - Verona - programma 1-

 

Festa del Custoza: vino, Storia, cucina, giochi e tradizioni

La Festa del Custoza non è solo vino.

Custoza è stata anche il luogo di due importanti battaglie risorgimentali.

Le colline dove si stagliano oggi ordinate le vigne sono state teatro di scontri per costruire l’Italia.

Queste colline parlano ancora di quei fatti.

Storia, cultura e produzione sostenibile si intrecciano per dar vita a un paesaggio da tutelare e valorizzare.

Il Custoza Doc è l’espressione di questo territorio che viene chiamato “Terre del Custoza”.

Quattro giorni di grande Festa a Custoza, un piccolo borgo nel Comune di Sommacampagna, che da 48 anni celebra un grande prodotto, il Custoza Doc.

Negli stand delle cantine, alla Festa del Custoza, puoi trovare innanzitutto il Custoza Doc.

E’ un vino prodotto con più varietà, il cui connubio permette di creare un vino unico, giovane e fresco, e aristocratico.

Vi sono poi il Custoza Superiore, il Custoza Spumante e il dolce Custoza Passito.

Alla Festa del Custoza puoi trovare – informa la Pro Loco Custoza – le migliori specialità gastronomiche delle tradizioni locali.

E tanti giochi interessanti per i bambini e ragazzini, per una Festa a misura di famiglia.

Vi sono poi visite guidate ai monumenti storici del luogo. Il mercato della terra. E molto altro
ancora…

Appuntamento con la Festa del Custoza dal 7 al 10 giugno 2019. A Custoza (provincia di Verona).

Leggi la pagina su COSA VEDERE NELLE TERRE DEL CUSTOZA

Festa del Custoza - giugno 2019 - Custoza - Verona - programma 2

 

Festa del Custoza - giugno 2019 - Custoza - Verona - programma 3

 

Festa del Custoza - giugno 2019 - Custoza - Verona - programma 4

 

Festa del Custoza - giugno 2019 - Custoza - Verona - programma 5

 

Visite all’Ossario di Custoza

Durante la 48° Festa del Vino l’Ossario di Custoza ed il nuovo Museo rimarranno aperti con il seguente orario:
Sabato: 9.30-12.30 e 15.30-21.00 | Domenica: 9.30-12.30 e 15.30-19.30
Apertura straordinaria Lunedì Sera 10 giugno 2019, ore 21-24
(Prenotazione obbligatoria su info@ossariodicustoza.com)
Ingresso 3 € – Visite Guidate 5 € – Visita il sito sull’Ossario di Custoza.

A Custoza di Sommacampagna (Verona), sul Colle del Belvedere, vi è uno dei più importanti ossari in cui sono esposte le spoglie dei caduti delle guerre risorgimentali.

Sono esposte in particolare quelle delle battaglie di Custoza combattute nel 1848 e nel 1866.

Sono quasi 2.000 i resti raccolti nella cripta del monumento funerario, inaugurato nel 1879.

Un accordo tra la Provincia di Verona, proprietaria del bene, e il Comune di Sommacampagna ha stabilito nel 2010 che sia quest’ultimo a prendersi cura del complesso monumentale.

Il Comune ha quindi avviato il processo di riqualificazione e di valorizzazione del sito storico, affidando la gestione operativa alla cooperativa sociale iPiosi di Sommacampagna con il supporto dell’Associazione culturale Créa Custoza.

L’intento del Comune ha una triplice finalità:

  1. Restituire la centralità che il sito ha avuto in passato rispetto alla memoria dei fatti storici che lo hanno interessato;
  1. Offrire un luogo aperto alla didattica della storia e ad azioni di public history, in un territorio che è stato teatro della costruzione militare della nazione italiana;
  2. Arricchire l’offerta culturale in un’area strategica per il turismo europeo nel nostro Paese. 

Dal mese di maggio 2018, i visitatori possono così godere di una riorganizzazione degli spazi storici presenti nel monumento funerario.

Qui sono esposte le collezioni di proprietà dell’Ossario.

Vi è poi un nuovo dispositivo per la divulgazione della storia delle battaglie e del monumento, ospitato in edificio vicino.

 

Custoza - sede dell'Ossario di Custoza - Risorgimento - Verona

La sede dell’Ossario di Custoza (provincia di Verona). Conserva le spoglie delle vittime delle guerre risorgimentali combattute in zona

 

Come arrivare a Custoza: informazioni utili

Custoza – dove si tiene la Festa del vino Custoza Doc e dove vi è l’Ossario – è una frazione del comune di Sommacampagna (Verona).

Ecco come arrivare a Custoza:

In auto: dall’Autostrada A4, prendere l’uscita Sommacampagna, proseguire per Custoza.

Dall’autostrada A22, uscire a Verona Nord e seguire per Sommacampagna – Custoza.

Dalla stazione ferroviaria di Verona Porta Nuova: 20 Km, circa 30 minuti in auto. Vi è anche l’autobus 160 dalla stazione di Porta Nuova, con il servizio di ATV VERONA.

Dalla Fiera di Verona: 19 Km, circa 25 minuti in auto

Dal centro di Verona: 22 Km, circa 30 minuti in auto

Dall’Aeroporto Catullo di Villafranca Verona: 12 Km, circa 20 minuti in auto

Dall’Aeroporto di Montichiari (Brescia):  58 Km, circa 45 minuti in auto

Dall’Aeroporto di Bergamo:  110 Km, circa 120 minuti in auto.

 

Custoza - stampa dell'Ossario di Custoza - Risorgimento - Verona

 

COME ARRIVARE A VERONA: GUIDA PER CHI ARRIVA IN AUTO O MEZZI PUBBLICI

INFORMAZIONI UTILI PER CHI SOGGIORNA A VERONA

GUIDA TURISTICA ALLA CITTA’ DI VERONA

SCOPRI LA VALPOLICELLA. TERRA DI VINI, NATURA E CULTURA

IL LAGO DI GARDA: GUIDA AI PERCORSI 

 

 

 

———————————————

Segui VeronaWineLove sui social

Icona FacebookIcona IstagramIcona LinkedInIcona Twitter

RIPRODUZIONE RISERVATA  ©  Copyright VeronaWineLove

Spazio Commerciale

Sei appassionato/a di fotografia e vorresti partecipare a un Corso di Fotografia e Fotoritocco?
Leggi le info su Mauro Magagna, fotografo professionista e responsabile d’immagine di Verona Wine Love.

Mauro Magagna fotografo

Sei appassionato/a di Bike Tour e desideri scoprire i percorsi delle Terre del Custoza, del Lago di Garda e del Monte Baldo?
Ti consigliamo il team di Guide di MTB di BIKE EXPERIENCE di Fabio Boeti e ALLMOST MTB di Francesco Trentini.

BikeExperience di Fabio Boeti                        AllMost di Francesco Trentini     

Iscriviti alla newsletter!


Riceverai le notizie sugli eventi a Verona che uniscono vino, turismo, spettacoli e cultura

1 + 4 =

¤ I dati personali sono trattati in base art. 13 del D. Lgs. 196/2003, al Regolamento UE 216/679 e alla Privacy policy

+39 349 8058 016

veronawinelove@gmail.com



Booking.com

Montagnana Wine Festival il 7, 8 e 9 giugno 2019. A Montagnana l’incontro delle eccellenze dei vini di Padova, Vicenza e Verona fra degustazioni e cultura

Montagnana Wine Festival il 7, 8 e 9 giugno 2019. A Montagnana l’incontro delle eccellenze dei vini di Padova, Vicenza e Verona fra degustazioni e cultura

Turismo del vino, un appuntamento che unisce degustazione dei vini di qualità a scoperta – o riscoperta – di un territorio ricco di storia e tradizioni.

Il Montagnana Wine Festival propone un appuntamento all’insegna dell’enoturismo: venerdì 7, sabato 8 e domenica 9 giugno 2019.

Il centro della festa di vino, spettacoli e cultura è Montagnana, in provincia di Padova

“Tre province venete si congiungono, così, in un unico ricco percorso espositivo lungo tre vie”, sottolinea il sito web dedicato al Montagnana Wine Festival, prima edizione.

Sono tre giorni di eventi, convegni, incontri per conoscere i segreti delle eccellenze del territorio tra Padova, Verona e Vicenza.

Al centro di tutto questo un prodotto, il vino, e un luogo, Montagnana.

Il Festival vede coinvolti da un lato il vino e i suoi produttori, rappresentati dai più di 10 Consorzi della provincia di Padova, Verona e Vicenza che patrocineranno l’evento.

Dall’altro lato c’è Montagnana. E’ un un gioiello murato tra i verdi prati del territorio padovano, centro ideale e punto geografico di incontro fra le tre province protagoniste.

 

Montagnana Wine Festival 2019

 

Montagnana Wine Festival: programma di eventi e degustazioni

“Il Montagnana Wine Festival vede coinvolti da un lato il vino e i suoi produttori, rappresentati dai più di 10 Consorzi della provincia di PadovaVerona e Vicenza che patrocineranno l’evento; dall’altro Montagnana, un gioiello murato tra i verdi prati del padovano, centro ideale e punto geografico di incontro tra le 3 province protagoniste. ”

 

VENERDI’ 7 GIUGNO 2019: INAUGURAZIONE DEL MONTAGNANA WINE FESTIVAL

Dalle ore 18, nel centro storico di Montagnana, la prima edizione del Montagnana Wine Festival ha inizio venerdì 7 giugno a partire dalle ore 18.

Il momento inaugurale vede protagoniste le oltre 100 aziende vitivinicole partecipanti al Festival.

Le aziende sono introdotte da una presentazione che termina con la consegna della Guida Ufficiale 2019 e l’apertura ufficiale delle degustazioni con percorso libero.

Eccezionale Madrina del Festival è Jesusleny Gomes, ideatrice e protagonista dei progetti “Su 2 Piedi” e “Pink Bench“.

Dalle ore 18.30 alle 23.30 apertura del percorso espositivo nelle vie del centro storico di Montagnana. Vi sono assaggi e degustazioni delle tre province di Padova, Verona e Vicenza.

Costo delle degustazioni: 15 euro a persona.

La quota comprende il calice per 6 assaggi degustazione di vini e 3 assaggi delle eccellenze food scelte dalle aziende espositrici aderenti all’offerta.

 
 
 
 
 

SABATO 8 GIUGNO: CONVEGNO E DEGUSTAZIONI

Convegno: “Sostenibilità: un key trend certificabile?”
Sala Veneziana di Castel San Zeno, Piazza Trieste, 15, Montagnana (Porta Padova – Ufficio turistico)

Sostenibilità, certificazione, territori: dopo anni di tentativi più o meno riusciti di affermare l’una o l’altra interpretazione del concetto di sostenibilità, si sta assistendo al radicamento di una sorta di movimento che ritiene il tema un driver strategico di sviluppo.

Qual è il punto di vista dei buyer? E quello delle istituzioni?

Per quali motivi la sostenibilità è così importante per i grandi player?

Gloria Minarelli lo chiede ad alcuni dei player più attivi sul tema negli ultimi tempi.

9,45: Indirizzi di saluto – Loredana Borghesan, sindaco di Montagnana
Moderatore: Gloria Minarelli
Interventi
10 – Aldo Lorenzoni, Direttore Consorzio Tutela Soave Federdoc
SOSTENIBILITÀ E COMUNICAZIONE NEL MERCATO, QUALE VALORE AGGIUNTO? IL SOAVE PER ESEMPIO
10,15 – Nicola Tormen, Word Biodiversity Association
LE ESPERIENZE DEL TERRITORIO: MERLARA GREEN VISION
10,25 – Alessandro Barbieri, Valoritalia
LE CERTIFICAZIONI “SOSTENIBILI” BIOLOGICO, SQNPI, E NON SOLO….
10,50 – Stefano Stefanucci, Direttore EQUALITAS
LA SOSTENIBILITA’ DELLA FILIERA VITIVINICOLA SECONDO LO STANDARD EQUALITAS
11,15 – Samuele Trestini, Professore Associato Università di Padova
SOSTENIBILITÀ E PROSPETTIVE DI MARKETING NELLA FILIERA VITIVINICOLA
11,40 – Anna Stancher- Manager, Strategia e Innovazione, presso Amfori
TUTELA DEI LAVORATORI IN FILIERA: RESPONSABILITÁ E ASPETTATIVE DEI BUYER
12,00 – Domande del pubblico e dibattito
12,30 – Aperitivo

Dalle ore 16.30 alle 23.30, apertura del percorso espositivo lungo le vie del Centro Storico. Vi sono assaggi e degustazioni delle tre province di Padova, Verona e Vicenza.

Dalle ore 18.30 alle 23.30 apertura del percorso espositivo nelle vie del centro storico di Montagnana. Vi sono assaggi e degustazioni delle tre province di Padova, Verona e Vicenza.

Costo delle degustazioni: 15 euro a persona.

La quota comprende il calice per 6 assaggi degustazione di vini e 3 assaggi delle eccellenze food scelte dalle aziende espositrici aderenti all’offerta.

 

MONTAGNANA WINE MASTERCLASS – 1° E 2° SESSIONE
Con il Patrocinio dell’Associazione Sommeliers Veneto.

Ogni Masterclass prevede una degustazione guidata di 6 vini con servizio sommelier. Il tutto sotto la guida di un relatore AIS Veneto che descrive tutte le informazioni tecniche dei prodotti oggetto della lezione.
Prezzo speciale prima edizione (previa iscrizione): € 20,00

MASTERCLASS – Charmat o Metodo Classico? I due volti dello Spumante
Ore 15.30 – Degustazione di 6 tipologie di Spumante a confronto tra Charmat e Metodo Classico prodotti tra Padova, Verona e Vicenza.

MASTERCLASS – Espressioni di Bianco
Ore 17.30 – Degustazione di 6 tipologie di vino Bianco prodotti tra Padova, Verona e Vicenza.

Scopri come riservare il tuo posto alle Montagnana Wine Masterclass

“DEGUSTA, PASSEGGIA… ED AMMIRA” – VISITE GUIDATE GRATUITE
Con il supporto dell’Associazione Culturale Murabilia – Assessorato al Turismo Ufficio turistico I.A.T.

Il Montagnana Wine Festival è l’occasione giusta per conoscere da vicino le bellezze storiche e artistiche di una delle città murate più belle d’Italia.

Scopri come partecipare alle visite gratuite alla città di Montagnana

MOSTRA ESTEMPORANEA DI OPERE DEGLI ARTISTI DEL TERRITORIO PITTURA – SCULTURA
Mostra in collaborazione con Veneta Sedie

PITTURA SU TELA CON GLI ACINI D’UVA
Laboratori in collaborazione con LIM Original Treatments

Il centro di Montagnana si veste di creatività con l’area interattiva riservata al divertimento dei più piccoli.

Anche i bambini potranno avvicinarsi ai segreti dell’uva con l’originale laboratorio di pittura su tela.

Nel corso del laboratorio gli ospiti potranno disegnare e colorare i loro capolavori, con l’impiego di innovativi colori, ricavati dalle polveri naturali delle bucce degli acini.

Un modo diverso per intrattenere anche gli ospiti più piccoli all’insegna della fantasia e del rispetto per l’ambiente.

 

Montagnana Wine Festival 2019

 

DOMENICA 9 GIUGNO:  DEGUSTAZIONI E MASTERCLASS

Dalle ore 11.30 alle 20.30, apertura del percorso espositivo lungo le vie del centro storico con assaggi e degustazioni delle tre province di Padova, Verona e Vicenza.

Costo delle degustazioni: 15 euro a persona.

La quota comprende il calice per 6 assaggi degustazione di vini e 3 assaggi delle eccellenze food scelte dalle aziende espositrici aderenti all’offerta.

MONTAGNANA WINE MASTERCLASS – 3° E 4° SESSIONE
Con il Patrocinio dell’Associazione Sommeliers Veneto.

Ogni Masterclass prevede una degustazione guidata di 6 vini con servizio sommelier. Il tutto sotto la guida di un relatore AIS Veneto che descrive tutte le informazioni tecniche dei prodotti oggetto della lezione.
Prezzo speciale prima edizione (previa iscrizione): € 20,00

 

MASTERCLASS – Sfumature di Rosso
Ore 15.30 – Degustazione di 6 tipologie di vino Rosso prodotti tra Padova, Verona e Vicenza.

MASTERCLASS – Dolci emozioni….
Ore 17.30 – Degustazione di 6 tipologie di vino Dolce prodotti tra Padova, Verona e Vicenza.

 
 

MOSTRA ESTEMPORANEA DI OPERE DEGLI ARTISTI DEL TERRITORIO PITTURA – SCULTURA
Mostra in collaborazione con Veneta Sedie

PITTURA SU TELA CON GLI ACINI D’UVA
Laboratori in collaborazione con LIM Original Treatments

Il centro di Montagnana si veste di creatività con l’area interattiva riservata al divertimento dei più piccoli.

Anche i bambini potranno avvicinarsi ai segreti dell’uva con l’originale laboratorio di pittura su tela.

Nel corso del laboratorio gli ospiti potranno disegnare e colorare i loro capolavori con l’impiego di innovativi colori, ricavati dalle polveri naturali delle bucce degli acini.

Un modo diverso per intrattenere anche gli ospiti più piccoli all’insegna della fantasia e del rispetto per l’ambiente.

 

Montagnana Wine Festival 2019 - programma

 

Montagnana Wine Festival: informazioni utili

PROGRAMMA DI MUSICA E CONCERTI

VISITA MONTAGNANA, LA CITTA’ FORTIFICATA

RISTORANTI, TRATTORIE, OSTERIE, BAR, PASTICCERIE

 

Come arrivare al Montagnana Wine Festival in auto o treno

Come raggiungere il Montagnana Wine Festival, in calendario dal 7 al 9 giugno 2019?

In auto Montagnana è raggiungibile grazie alla Strada Padana Inferiore SR numero 10 (che collega a città con Venezia (km 84), Padova (km 45) e Mantova (km 60).

In autostrada Montagnana è raggiungibile con la A 13, uscita Monselice.

In treno Montagnana la si raggiunge scendendo proprio alla stazione di Montagnana.

Chi arriva in treno dalla direzione Venezia deve cambiare a Padova e/o Monselice (a seconda degli orari di Trenitalia).

Chi arriva in treno dalla direzione Verona deve cambiare a Padova e/o Monselice (a seconda degli orari di Trenitalia). Oppure può scegliere, se nel Basso Veronese, il collegamento da Legnago a Monselice.

Informazioni più dettagliate e contatti sull’appuntamento dal 7 al 9 giugno 2019 a Montagnana vai al sito ufficiale del Montagnana Wine Festival 

 

Montagnana Wine Festival (7GoldTelePadova)

 

 

Montagnana, uno dei borghi più belli d’Italia

 

 

———————————————

Segui VeronaWineLove sui social

Icona FacebookIcona IstagramIcona LinkedInIcona Twitter

RIPRODUZIONE RISERVATA  ©  Copyright VeronaWineLove

Spazio Commerciale

Sei appassionato/a di fotografia e vorresti partecipare a un Corso di Fotografia e Fotoritocco?
Leggi le info su Mauro Magagna, fotografo professionista e responsabile d’immagine di Verona Wine Love.

Mauro Magagna fotografo

Sei appassionato/a di Bike Tour e desideri scoprire i percorsi delle Terre del Custoza, del Lago di Garda e del Monte Baldo?
Ti consigliamo il team di Guide di MTB di BIKE EXPERIENCE di Fabio Boeti e ALLMOST MTB di Francesco Trentini.

BikeExperience di Fabio Boeti                        AllMost di Francesco Trentini     

Iscriviti alla newsletter!


Riceverai le notizie sugli eventi a Verona che uniscono vino, turismo, spettacoli e cultura

1 + 5 =

¤ I dati personali sono trattati in base art. 13 del D. Lgs. 196/2003, al Regolamento UE 216/679 e alla Privacy policy

+39 349 8058 016

veronawinelove@gmail.com



Booking.com

Turismo del vino. Cantine aperte sabato 25 e domenica 26 maggio 2019. Guida all’enoturismo a Verona, nelle province vicine e in Italia

Turismo del vino. Cantine aperte sabato 25 e domenica 26 maggio 2019. Guida all’enoturismo a Verona, nelle province vicine e in Italia

Turismo del Vino con le Cantine Aperte. L’appuntamento organizzato dal Movimento Turismo del Vino è fissato per il prossimo weekend: sabato 25 e domenica 26 maggio 2019.

Nell’iniziativa di enoturismo e degustazione dei vini tipici sono coinvolte le cantine di tutt’Italia.

“Dalle degustazioni alle visite in vigna, numerose saranno le iniziative dalle Alpi all’Etna”, sottolinea il Movimento Turismo del Vino.

Cantine Aperte è l’evento enoturistico più importante in Italia.

Dal 1993, l’ultima domenica di maggio, le cantine socie del Movimento Turismo del Vino aprono le loro porte al pubblico, favorendo un contatto diretto con gli appassionati di vino.

 

Turismo del Vino: l’iniziativa Cantine Aperte per turisti e winelover

Cantine Aperte è diventato nel tempo una filosofia, uno stile di viaggio e di scoperta dei territori del vino italiano, che vede, di anno in anno, sempre più turisti, curiosi ed enoappassionati avvicinarsi alle cantine, desiderosi di fare un’esperienza diversa dal comune.

Oltre alla possibilità di assaggiare i vini e di acquistarli direttamente in azienda, è possibile entrare nelle cantine per scoprire i segreti della vinificazione e dell’affinamento.

Protagonisti di Cantine Aperte sono giovani, comitive e coppie, che contribuiscono ad animare le innumerevoli iniziative di cultura gastronomica ed artistica che fioriscono attorno all’evento in tutto il Paese, su iniziativa degli stessi vignaioli.

Cantine Aperte ha riscosso nel tempo un successo crescente, anche grazie ad una maggiore consapevolezza dei produttori, che hanno visto svilupparsi potenzialità di accoglienza inattese.

 

Vini veronesi - Amarone Valpolicella - Verona - Enoturismo

Cantine Aperte sabato 25 e domenica 26 maggio 2019. Turismo del vino con la scoperta delle bellezze naturalistiche e artistiche del territorio

 

Cantine aperte: Veneto, Lombardia, Trentino Alto Adige e il resto d’Italia

SCOPRI LE CANTINE APERTE DI OGNI REGIONE:
Cantine Aperte – Movimento Turismo del Vino – Veneto
Cantine Aperte Abruzzo
Cantine Aperte Basilicata
Cantine Aperte Calabria
Cantine Aperte Campania
Cantine Aperte Friuli-Venezia Giulia
Cantine Aperte Lazio
Cantine Aperte Liguria
Cantine Aperte Lombardia
Cantine Aperte Marche
Cantine Aperte Piemonte
Cantine Aperte Puglia
Cantine Aperte Sicilia
Cantine Aperte Toscana
Cantine Aperte Trentino Alto Adige
Cantine Aperte Umbria
Cantine Aperte Valle d’Aosta

SCOPRI LE CANTINE PARTECIPANTI:
Regione Abruzzo
Regione Basilicata
Regione Calabria
Regione Campania
Regione Friuli-Venezia Giulia
Regione Lazio
Regione Liguria
Regione Lombardia
Regione Marche
Regione Molise
Regione Piemonte
Regione Puglia
Regione Sardegna
Regione Sicilia
Regione Toscana
Regione Trentino Alto Adige
Regione Umbria
Regione Valle d’Aosta
Regione Veneto

Scopri il Programma: Cantine Aperte – Movimento Turismo del Vino – Programma Veneto

 

Enoturismo, cantine aperte, turismo del vino - linee guida Stato-Regioni - 2

L’iniziativa delle Cantine Aperte è organizzata dal 1993 dal Movimento Turismo del Vino

 

L’enoturismo in Italia vale 2,5 miliardi. Al turismo del vino è interessato un italiano su 4. E il 20% dei turisti stranieri scelgono l’Italia per l’offerta di prodotti enogastronomici.

Leggi anche l’articolo sul Decreto sull’Enoturismo

Il Veneto terza regione in Italia per afflusso di enoturisti.

Il Veneto è però la seconda regione preferita come destinazione di chi ha in mente di fare una vacanza legata al vino e alla visita in cantina.

Questo dimostra le potenzialità che il movimento per il turismo del vino possiede per portare visitatori e clienti nelle aziende vinicole.

Non a caso, anche in Veneto, le iniziative legate alle “cantine aperte” alla degustazione di vini hanno sempre grande successo.

I cittadini veneti, da parte loro, si dimostrano conoscitori attenti di etichette e denominazioni, oltre che appassionati enoturisti.

 

cantine aperte al turismo del vino - enoturismo

Il turismo del vino interessa un italiano su 4. Il 30% dei turisti stranieri viene in Italia per l’enogastronomia italiana

 

Turismo del vino: Cantine Aperte in provincia di Verona

Ecco l’elenco delle Cantine Aperte della provincia di Verona fornito dal Movimento Turismo del Vino.

Per sapere se la cantina che interessa è aperta entrambe le giornate – sabato 25 e domenica 26 maggio 2019 – conviene telefonare alla azienda agricola proprietaria.

ACCORDINI STEFANO Az. Agr.
Loc. Camparol 10 – Fraz. Cavalo 37022Fumane VR
Tel. 045 – 7760138
info@accordinistefano.com; tiziano.accordini@gmail.com
www.accordinistefano.it

BOSCAINI CARLO
Via Sengia 15 37015 Sant’Ambrogio di Valpolicella VR
Tel. 045 – 7731412
vino@boscainicarlo.it
www.boscainicarlo.it

BRIGALDARA
Via Brigaldara, 20 37020 S. Floriano VR
Tel. 045 – 7701055
info@brigaldara.it
www.brigaldara.it

CA’ RUGATE
Via Pergola, 36 37030 Montecchia di Crosara VR
Tel. 045 – 6176328
carugate@carugate.it
www.carugate.it

CANTINA CORTE MAINENTE
Viale della Vittoria, 45 37038 Soave VR
Tel. 045 – 7680303
info@cortemainente.com
www.cortemainente.com

FALEZZE DI LUCA ANSELMI
Loc. Pigno 137031 Illasi VR
Cel.348 – 7241477 Tel. 045 – 7833238
info@falezze.it www.falezze.it

FLATIO Az.Agr. di Fraccaroli Flavio
Via Cariano, 20 37029 San Pietro in Cariano VR
Tel. 045 – 7702230
fraccawine@libero.it

FRANCHINI AGRICOLA
Via Rita Rosani, 18 37024
Negrar di Valpolicella VR
Tel. 339 – 7232973
office@franchinivini.com
www.franchinivini.com

FRATELLI VOGADORI
Via Vigolo, 1637024Negrar VR
Cel. 328 – 9417228 – Tel. 045 – 7500946
info@vogadorivini.it
www.vogadorivini.it

GIOVANNI EDERLE – VITICOLTORE IN SAN MATTIA
Via Santa Giuliana, 2 37128 Verona
Tel.045 – 913797 Cel. 390 – 45913797
info@giovanniederle.it
www.sanmattia.it

LAVARINI Soc. Agr. di Lavarini Massimo e Luigi s.s.
Via Casa Zamboni, 437024 Arbizzano VR
Cel.338 – 7066848 Tel. 045 – 7513074
info@lavarinivini.it
www.lavarinivini.it

MONTECI Società Agricola S.s.
Via San Michele, 34 37026 Arcè di Pescantina VR
Tel. 045 – 7151188
info@monteci.it; eventi@monteci.it
www.monteci.it

MONTE ZOVO – FAMIGLIA COTTINI
località Zovo, 23 37013 Caprino Veronese VR
Tel. 045 – 7281301
info@montezovo.com; ospitalita@montezovo.com
www.montezovo.com

NOVAIA Az.Agr.
Via Novaia 1 37020 Marano di Valpolicella VR
Tel. 045 – 7755129
info@novaia.it
www.novaia.it

PIETRO ZARDINI
Via Cadeniso, 24 37029 San Pietro in Cariano VR
Tel. 045 – 6800989
info@pietrozardini.it; office@oietrozardini.it
www.pietrozardini.it

SPARICI LANDINI Az. Agr. s.r.l.
Via Montecorno, 10 37060 Sona VR
Tel.347 – 1853881
info@villadeicipressi.com

TENUTA LA CÀ
Strada La Cà, 6 37011 Bardolino VR
Tel.045 – 6212733
info@tenutalaca.it; cantina@tenutalaca.it
www.tenutalaca.it

TENUTE UGOLINI s.s.
Strada di Bonamico, 1137029 San Pietro in Cariano VR
Tel.045 – 7703830
info@tenuteugolini.it
www.tenuteugolini.it

TRABUCCHI D’ILLASI Az. Agr.
Loc. Monte Tenda 37031 Illasi VR
Tel.045 – 7833233
azienda.agricola@trabucchidillasi.it
www.trabucchidillasi.it

VILLA CRINE Az. Agr.
Via Della Contea, 46 Pedemonte 37029 San Pietro In
CarianoVR
Cel.347 – 3890962 Tel. 045 – 7704072
info@villacrine.it
www.villacrine.it

ZENATO
Via S.Benedetto, 8 37010 San Benedetto di Lugana –
Peschiera del GardaVR
Tel.045 – 7550300
info@zenato.it; marketing@zenato.it
www.zenato.it

ZENI
Via Costabella, 9 37011 Bardolino VR
Tel. 045 – 7210022
accoglienzagruppi@zeni.it
www.zeni.it

Cantine Aperte – Movimento Turismo del Vino – Veneto

Scopri il Programma: Cantine Aperte – Movimento Turismo del Vino – Programma Veneto

Leggi anche la pagina sull’ENOTURISMO A VERONA E DINTORNI

Scopri la GUIDA TURISTICA A VERONA CITTA’ DELL’AMORE

Previsioni del tempo su Verona e provincia? Consulta la GUIDA METEO

 

Appuntamenti, eventi, spettacoli a Verona marzo 2019

 

Turismo del vino: Cantine Aperte in provincia di Vicenza

Per sapere se la cantina che interessa è aperta entrambe le giornate – sabato 25 e domenica 26 maggio 2019 – conviene telefonare alla azienda agricola proprietaria.

CA’ ROVERE Az. Agr.
Via Bocara, 5 36045 Alonte VI
Tel.0444 – 436234
info@carovere.it
www.carovere.it

CAVAZZA Az. Agr.
Contrada Selva, 22 36054 Montebello Vicentino VI
Tel.0444 – 649166
info@cavazzawine.com
www.cavazzawine.com

DAL MASO S.n.c. di Dal Maso Nicola, Silvia e Anna Soc Agr.
Contrada Selva, 62 36054 Montebello Vicentino VI
Tel.0444 – 649104
accoglienza@dalmasovini.com
www.dalmasovini.com

DA SAGRARO
Via Olivari, 1 36024 Mossano VI
Tel.0444 – 886217
sagraro@inwind.it
www.agriturismodasagraro.com

FATTORIA LE VEGRE
Via Vegre, 36 36057Arcugnano VI
Tel.0444 – 550040
levegre@libero.it

MACULAN
Via Castelletto, 3 36042 Breganze VI
Tel.0445 – 873733
info@maculan.net
www.maculan.net

MAGIA DI BARBARANO SAAS
San Martino, 29 36021 Barbarano VicentinoVI
Cel.338 5079842 / 339 4278548
info@magiadibarbarano.it
www.magiadibarbarano.it

NANI 1967 – Tenuta Castello di Rubaro Soc. Agr.
Via Degora, 34 36024Nanto VI
Tel.0444 638226
info@vininani.it
www.vininani.it

PEGORARO Soc. Agr.
Via Calbin, 24 36024Mossano VI
Tel. 0444-886461
info@cantinapegoraro.it
www.cantinapegoraro.it

PIERIBONI ADRIANO & FIGLI Az. Agr., s.s., s.a.
Via Mason, 13 36054 Montebello Vicentino VI
Tel. 0444-444257
info@pieriboni.com
www.pieriboni.com

PIOVENE PORTO GODI ALESSANDRO s.s. Az. Agr.
Via Villa, 14
36021 Toara di VillagaVI
Tel. 0444-885142
info@piovene.com
www.piovene.com

ROSSORIGONI
Via Giacomelli 16
36040 Grancona VI
Tel. 0444 506559
info@rossorigoni.it
www.rossorogoni.it

TENUTA NATALINA GRANDI
Via Battaglione Vicenza, 8
36053Gambellara VI
Tel.0444 – 444102
info@cantinagrandi.com
www.cantinagrandi.com

Leggi anche la pagina dedicata alla GUIDA TURISTICA SU VICENZA

Scopri le GITE FUORI PORTA IN PROVINCIA DI VICENZA

 

Prosecco Superiore Conegliano Valdobbiadene Docg

 

Turismo del vino: Cantine Aperte in provincia di Mantova, Trento e Brescia

Ecco l’elenco delle Cantine Aperte nelle province di Mantova e Brescia (Lombardia) e Trento (Trentino Alto Adige) fornito dal Movimento Turismo del Vino. E il Programma della manifestazione.

Per sapere se la cantina che interessa è aperta entrambe le giornate – sabato 25 e domenica 26 maggio 2019 – conviene telefonare alla azienda agricola proprietaria.

CANTINE APERTE E PROGRAMMA EVENTI IN LOMBARDIA

Leggi la Guida turistica su Mantova

Scopri le
Gite Fuori Porta in provincia di Mantova

CANTINE APERTE E PROGRAMMA EVENTI IN TRENTINO ALTO ADIGE

 

 

Per sapere se la cantina che interessa è aperta entrambe le giornate – sabato 25 e domenica 26 maggio 2019 – conviene telefonare alla azienda agricola proprietaria.

Appuntamento quindi con il Turismo del Vino e le Cantine Aperte. L’appuntamento organizzato dal Movimento Turismo del Vino è fissato per sabato 25 e domenica 26 maggio 2019.

Nell’iniziativa di enoturismo e degustazione dei vini tipici sono coinvolte le cantine di Verona, Vicenza e di tutt’Italia che aderiscono all’iniziativa del Movimento Turismo del Vino.

 

Cantine Aperte a Verona il 25 e 26 maggio: informazioni utili

Vieni a Verona o sei già qui per vivere due giornate di turismo del vino con le Cantine Aperte? Eccoti i link di Verona Wine Love ad alcune informazioni utili:

COME ARRIVARE A VERONA: GUIDA PER CHI ARRIVA IN AUTO O MEZZI PUBBLICI

INFORMAZIONI UTILI PER CHI SOGGIORNA A VERONA

GUIDA TURISTICA ALLA CITTA’ DI VERONA

SCOPRI LA VALPOLICELLA. TERRA DI VINI, NATURA E CULTURA

IL LAGO DI GARDA: GUIDA AI PERCORSI 

 

Articolo a cura di Maurizio Corte
www.corte.media
@cortemf

———————————————

Segui VeronaWineLove sui social

Icona FacebookIcona IstagramIcona LinkedInIcona Twitter

RIPRODUZIONE RISERVATA  ©  Copyright VeronaWineLove

Spazio Commerciale

Appassionato/a di vino e cucina di qualità?

Le guide 2019 ai vini italiani sono acquistabili su Amazon. Così come le guide ai ristoranti e alle osterie.

Il sito Verona Wine Love, affiliato Amazon, vi mette a disposizione, a prezzi speciali, il link al sito di e-commerce.

Sei appassionato/a di fotografia e vorresti partecipare a un Corso di Fotografia e Fotoritocco?
Leggi le info su Mauro Magagna, fotografo professionista e responsabile d’immagine di Verona Wine Love.

Mauro Magagna fotografo

Compra le guide cliccando sui link:

VINI D’ITALIA DEL GAMBERO ROSSO 2019

SLOW WINE 2019

RISTORANTI D’ITALIA DEL GAMBERO ROSSO 2019

GUIDA MICHELIN ITALIAN 2019 (ALBERGHI E RISTORANTI)

OSTERIE D’ITALIA 2019 SLOW FOOD

Sei appassionato/a di Bike Tour e desideri scoprire i percorsi delle Terre del Custoza, del Lago di Garda e del Monte Baldo?
Ti consigliamo il team di Guide di MTB di BIKE EXPERIENCE di Fabio Boeti e ALLMOST MTB di Francesco Trentini.

BikeExperience di Fabio Boeti                        AllMost di Francesco Trentini     

Iscriviti alla newsletter!


Riceverai le notizie sugli eventi a Verona che uniscono vino, turismo, spettacoli e cultura

12 + 9 =

¤ I dati personali sono trattati in base art. 13 del D. Lgs. 196/2003, al Regolamento UE 216/679 e alla Privacy policy

+39 349 8058 016

veronawinelove@gmail.com



Booking.com

Enoturismo in Valpolicella. Percorsi in bicicletta, in auto e in moto, ideali in primavera e in estate

Enoturismo in Valpolicella. Percorsi in bicicletta, in auto e in moto, ideali in primavera e in estate

Enoturismo in Valpolicella: ti proponiamo qui un itinerario tra vigneti, chiese e verdi colline del veronese.

Un itinerario in bicicletta o in auto per conoscere la terra dove nascono l’Amarone e i grandi vini rossi veronesi.

Un calice di vino rosso versato dalla bottiglia

Enoturismo in Valpolicella, terra dei grandi vini rossi veronesi

 

Per approfondire leggi anche Le terre della Valpolicella

Itinerario di enoturismo in Valpolicella. Durata, tappe e indicazioni utili

Lunghezza: 50 km

  • Punto di partenza: Verona centro (anche punto di arrivo)
  • Durata dell’itinerario: mezza giornata
  • Quando farlo: in tutte le stagioni

Si tratta di un percorso che conduce il visitatore tra vigne, uliveti e edifici storici.

Sul confine tra la Valpolicella e la magica Lessinia ammirerai ampi spazi aperti, antiche ville nobiliari e suggestive pievi.

Il percorso parte da Verona e attraversa

  • Negrar
  • Torbe
  • Prun
  • Fiamene
  • Montecchio
  • Avesa

Dal centro di Verona dirigiti verso il quartiere di Borgo Trento.

Percorri via Mameli e dirigiti verso Arbizzano/Parona.

Ad Arbizzano, lungo la strada che conduce a Santa Maria di Negrar, puoi ammirare Villa Fattori-Mosconi-Bertani.

Villa Mosconi Bertani tra vino e storia

Villa Mosconi Bertani, villa veneta neoclassica

Villa Mosconi Bertani. Ospita la Vetrina dell’Amarone, appuntamento importante dell’enoturismo Valpolicella. 

 

È una villa veneta neoclassica del XVIII secolo, nella valle di Novare.

La villa viene iniziata dalla Famiglia Fattori intorno al 1735.

Nel 1769 la villa – ancora incompiuta – viene venduta alla Famiglia Mosconi.

I Mosconi terminano la costruzione e aggiungono un parco in stile inglese.

Espandono inoltre l’attività vinicola, che diventa una delle più grandi nel Nord Italia.

Nel Novecento la villa attraversa anni di abbandono e opere vandaliche.

Nel 1953 la acquista la Famiglia Bertani, come sede di rappresentanza della propria cantina.

Ogni anno ospita l’evento Vetrina dell’Amarone, giunto nel 2019 alla quarta edizione. 

Importante appuntamento dell’enoturismo in Valpolicella.

Per saperne di più leggi anche Vetrina dell’Amarone 2019.

 

La chiesa parrocchiale di Negrar di Valpolicella, tra presente e passato 

Dopo la visita alla villa prosegui in direzione Santa Maria di Negrar.

Al bivio per il paese tieni la destra e costeggia il torrente.

È la strada che conduce a Negrar.

Nella piazza centrale di Negrar puoi ammirare la chiesa parrocchiale.

In origine, dove ora sorge questa chiesa, si trovava la Pieve di San Martino.

La Pieve è stata distrutta con molta probabilità durante un terremoto, nel 1167.

In epoca romanica si edifica una nuova chiesa e una torre campanaria, ancora oggi esistente.

L’edificio odierno viene costruito tra il 1807 e il 1809.

 

La chiesa di San Pietro a Torbe di Negrar

Esci dal centro di Negrar e lascialo alla tua sinistra.

Prosegui per circa 1 km, fino ad un bivio. Svolta a sinistra verso Torbe e Prun.

Dopo quattro tornanti e un semirettilineo raggiungi Torbe.

Nella piccola frazione di Negrar puoi visitare la vecchia chiesetta di San Pietro.

Viene costruita nel XII secolo e modificata più volte nei secoli secondo canoni ed esigenze del momento.

La chiesa originaria presentava un’unica navata, una facciata a capanna e un’abside semicircolare.

Oggi è sconsacrata.

 

Le cave di pietra di Prun e il quadrivium Corrubio

Lasciati alle spalle Torbe e continua a salire verso Prun.

Dopo pochi chilometri raggiungi il paesino e le sue caratteristiche cave di pietra.

Al bivio di Prun svolta a destra.

Sali lungo una strada più stretta, che si addentra nel bosco.

Raggiungi così Corrubio, dal latino quadrivium.

Quadrivium indica una località situata alla confluenza di quattro strade.

A Corrubio si uniscono infatti le strade provenienti da Sant’Anna d’Alfaedo, Crestena, Fane e Prun.

 

Fiamene, il punto panoramico e l’Osservatorio Astronomico

Da Corrubio inizia il ritorno a valle, in direzione Fane/Negrar.

Percorri circa 3 chilometri, supera i marmifici e il bivio per Giare.

Al primo tornante a destra, svolta a sinistra. Segui le indicazioni per Stallavena, Grezzana e Fiamene.

In breve tempo raggiungi la località di Fiamene.

Si trova in un ampio punto panoramico, a 700 metri d’altezza.

A Fiamene si trova anche l’Osservatorio Astronomico.

In serate serene la visuale a 360° e la bassa umidità dell’aria consentono di scorgere la Via Lattea.

Lo puoi visitare in date prestabilite, ora in corso di definizione, prenotando dal sito del Comune di Negrar.

Per approfondire vedi anche L’Osservatorio Astronomico di Fiamene.

 

Avesa, località La Cola e “l’Arena di Avesa”

Da Fiamene, costeggiando la sommità del dosso collinare, scendi verso Saline.

Da Saline prosegui a sinistra e segui la strada del Monte Comun.

Arriva al bivio per Stallavena e prosegui verso Montecchio.

Da Montecchio sali a nord-est lungo la strada principale.

Arrivato al bivio per Grezzana – Località Volpare, svolta a destra.

Imbocca la strada della Cola e segui le indicazioni per Verona.

Lungo la strada trovi alla tua destra “l’Arena di Avesa”.

È un anfiteatro naturale, la più grande dolina della zona veronese.

La forma di anfiteatro è sottolineata dalla curvatura regolare dei muretti a secco.

Oggi è utilizzato per manifestazioni sportive e culturali.

Può ospitare fino a 200.000 spettatori ed è dotato di una perfetta acustica.

Dal quartiere di Avesa raggiungi via Mameli e il centro di Verona in circa 2 chilometri.

 

Enoturismo in Valpolicella tra cantine, arte e cultura

Questa la proposta di itinerario del Consorzio di Tutela dei Vini Valpolicella.

Può essere percorso con facilità in auto o in moto.

In bici puoi decidere di percorrerne uno o più tratti.

Nella sezione Cicloturismo di Verona Wine Love troverai altri itinerari in Valpolicella.

Per approfondire leggi anche La Valpolicella tra chiese, natura e ville venete

Botti di Amarone

Enoturismo in Valpolicella è anche una visita in cantina

La Valpolicella, terra dei grandi vini rossi veronesi Amarone, Ripasso e Recioto, permette di visitare numerose cantine.

Ecco l’elenco delle Cantine della Valpolicella

Puoi scegliere quali visitare nelle vicinanze dell’itinerario proposto.

Con questo percorso in bicicletta o in auto hai avuto modo di visitare una delle parti più suggestive della Valpolicella. Là dove si producono le uve che danno l’Amarone, il Valpolicella Ripasso e il Recioto.

Articolo a cura di Cecilia Bay

———————————————

Segui VeronaWineLove sui social

Icona FacebookIcona IstagramIcona LinkedInIcona Twitter

RIPRODUZIONE RISERVATA  ©  Copyright VeronaWineLove

Spazio Commerciale

Appassionato/a di vino e cucina di qualità?

Le guide 2019 ai vini italiani sono acquistabili su Amazon. Così come le guide ai ristoranti e alle osterie.

Il sito Verona Wine Love, affiliato Amazon, vi mette a disposizione, a prezzi speciali, il link al sito di e-commerce.

Sei appassionato/a di fotografia e vorresti partecipare a un Corso di Fotografia e Fotoritocco?
Leggi le info su Mauro Magagna, fotografo professionista e responsabile d’immagine di Verona Wine Love.

Mauro Magagna fotografo

Compra le guide cliccando sui link:

VINI D’ITALIA DEL GAMBERO ROSSO 2019

SLOW WINE 2019

RISTORANTI D’ITALIA DEL GAMBERO ROSSO 2019

GUIDA MICHELIN ITALIAN 2019 (ALBERGHI E RISTORANTI)

OSTERIE D’ITALIA 2019 SLOW FOOD

Sei appassionato/a di Bike Tour e desideri scoprire i percorsi delle Terre del Custoza, del Lago di Garda e del Monte Baldo?
Ti consigliamo il team di Guide di MTB di BIKE EXPERIENCE di Fabio Boeti e ALLMOST MTB di Francesco Trentini.

BikeExperience di Fabio Boeti                        AllMost di Francesco Trentini     

Iscriviti alla newsletter!


Riceverai le notizie sugli eventi a Verona che uniscono vino, turismo, spettacoli e cultura

10 + 2 =

¤ I dati personali sono trattati in base art. 13 del D. Lgs. 196/2003, al Regolamento UE 216/679 e alla Privacy policy

+39 349 8058 016

veronawinelove@gmail.com



Booking.com

Turismo del vino in Toscana. Orcia Wine Festival da giovedì 25 a domenica 28 aprile. In provincia di Siena prodotti tipici, gite e degustazioni

Turismo del vino in Toscana. Orcia Wine Festival da giovedì 25 a domenica 28 aprile. In provincia di Siena prodotti tipici, gite e degustazioni

Enoturismo e gastronomia. Prodotti del territorio, degustazioni, passeggiate a contatto con la natura e cultura. 

Tutto questo in Toscana, in provincia di Siena, zona vocata al turismo del vino e alle cantine aperte ai visitatori.

Si celebra la “Francigena di Vino” nella decima edizione dell’Orcia Wine Festival in programma a San Quirico d’Orcia (Siena) dal 25 al 28 aprile.

Torna la tradizionale vetrina delle eccellenze del territorio, patrimonio mondiale dell’umanità dell’Unesco dal 2004, che vuole essere una sorta di pellegrinaggio nelle cantine del territorio.

Un patrimonio da scoprire percorrendo i sentieri dello storico cammino, con visite organizzate in bicicletta, in mini-bus o in trekking.

Quattro giorni dove trovano spazio degustazioni tecniche guidate. E il banco d’assaggio di vini delle aziende del territorio e tante iniziative per i più piccoli.

Il taglio del nastro è per giovedì 25 aprile mattina a Palazzo Chigi, con il convegno sulle possibilità di inserire lo spumante nella Doc del territorio condotto da Giampietro Comolli, fondatore dell’Osservatorio Vini Spumanti Effervescenti.

Apre quindi la Mostra Mercato dei Vini Orcia con banchi di assaggio delle aziende con i prodotti tipici del territorio.

Venerdì 26 aprile è in programma la presentazione dei cortometraggi realizzati dall’Università di Siena per la rassegna “A Corto di Vino”.

Si svolgeranno quindi il trekking urbano “Francigena di Vino”, una masterclass dal titolo “Orcia: il Sangiovese e i suoi fratelli”.

Si chiuderà poi con la veglia con il produttore “Cena dell’Orcia” in diversi ristoranti della città e del territorio.

Leggi il PROGRAMMA DELL’ORCIA WINE FESTIVAL

 

Orcia Wine Festival - Siena - Toscana - Enoturismo

 

Agriturismo: un milione di ospiti in Italia per la “vacanza green”

Con un milione di ospiti nei quasi 23 mila agriturismi italiani, spopola la formula di vacanza green per eccellenza nel primo grande esodo di primavera, complice la Pasqua alta.

A fare i conti è Turismo Verde, l’associazione di Cia-Agricoltori Italiani per la promozione agrituristica.

Sono state calcolate 350 mila presenze solo tra Pasqua e Pasquetta, con un incremento del 9% rispetto al 2018.

Le buone performance degli agriturismi dovrebbero trainare l’aumento non solo della ristorazione, ma anche della vendita diretta.

Tante le famiglie che si recano nelle strutture rurali per comprare in azienda vari prodotti tipici, tra conserve, formaggi, salumi e vino.

In questo modo si aiuta anche a sostenere l’economia delle aree montane e collinari, dove si trova l’84% degli agriturismi.

Piatti del territorio e della tradizione protagonisti della tavola anche per chi ha passato la Pasqua a casa.

Sono stati circa 2 italiani su 3 a trascorrere la festa tra le mura domestiche con parenti e amici.

L’agnello rimane il piatto classico pasquale, nel menù della metà delle famiglie, ma hanno trionfato anche pastiera, torta pasqualina, uova, formaggio, salumi e l’immancabile colomba.

La spesa alimentare è stata in linea con l’anno scorso: una stima intorno al miliardo di euro.

L’enoturismo, le vacanze in campagna, il contatto con la natura e le bellezze storiche e artistiche sono elementi attrattivi per un sempre maggior numero di turisti.

Sia turisti del vino, che amanti del cicloturismo, delle passeggiate e della scoperta del territorio.

RIPRODUZIONE RISERVATA  ©  Copyright VeronaWineLove

Spazio Commerciale

Appassionato/a di vino e cucina di qualità?

Le guide 2019 ai vini italiani sono acquistabili su Amazon. Così come le guide ai ristoranti e alle osterie.

Il sito Verona Wine Love, affiliato Amazon, vi mette a disposizione, a prezzi speciali, il link al sito di e-commerce.

Sei appassionato/a di fotografia e vorresti partecipare a un Corso di Fotografia e Fotoritocco?
Leggi le info su Mauro Magagna, fotografo professionista e responsabile d’immagine di Verona Wine Love.

Mauro Magagna fotografo

Compra le guide cliccando sui link:

VINI D’ITALIA DEL GAMBERO ROSSO 2019

SLOW WINE 2019

RISTORANTI D’ITALIA DEL GAMBERO ROSSO 2019

GUIDA MICHELIN ITALIAN 2019 (ALBERGHI E RISTORANTI)

OSTERIE D’ITALIA 2019 SLOW FOOD

Sei appassionato/a di Bike Tour e desideri scoprire i percorsi delle Terre del Custoza, del Lago di Garda e del Monte Baldo?
Ti consigliamo il team di Guide di MTB di BIKE EXPERIENCE di Fabio Boeti e ALLMOST MTB di Francesco Trentini.

BikeExperience di Fabio Boeti                        AllMost di Francesco Trentini     

Iscriviti alla newsletter!


Riceverai le notizie sugli eventi a Verona che uniscono vino, turismo, spettacoli e cultura

8 + 11 =

¤ I dati personali sono trattati in base art. 13 del D. Lgs. 196/2003, al Regolamento UE 216/679 e alla Privacy policy

+39 349 8058 016

veronawinelove@gmail.com



Booking.com

Valpolicella, turismo del vino: itinerario enoturistico fra chiese, natura e ville venete. In bici, moto e auto. Le cantine aperte nel weekend

Valpolicella, turismo del vino: itinerario enoturistico fra chiese, natura e ville venete. In bici, moto e auto. Le cantine aperte nel weekend

L’enoturismo in Valpolicella – con un itinerario fra le cantine della Valpolicella – è una delle esperienze più suggestive e che ti arricchiscono.

Il turismo del vino nella terra dell’Amarone Valpolicella e del Ripasso unisce storia, arte, natura e panorami splendidi su vigneti, colline e montagna.

L’itinerario turistico fra le cantine Valpolicella che qui ti proponiamo può essere fatto in auto, in moto o in bicicletta.

E’ un percorso – come spiega il Consorzio Tutela Vini Valpolicella – che consente di visitare eleganti ville signorili per le quali la Valpolicella è nota.

Itinerario in bicicletta, moto o auto fra le cantine della Valpolicella

Caratteristiche dell’itinerario (auto, moto o bicicletta) in Valpolicella:

  • Lunghezza: 70 km
  • Luogo di partenza: San Pietro Incariano (raggiungibile da Verona con la Tangenziale Ovest, la Strada Provinciale 1)
  • Durata dell’itinerario: mezza giornata
  • Quando farlo: in ogni periodo dell’anno

Questo itinerario in Valpolicella ti consente di ammirare le chiese romaniche, le distese di ciliegi, le cascate prodotte dai torrenti (i “progni”) della zona. E le abitazioni costruite con le pietre di Prun, Cavalo e Sant’Anna d’Alfaedo.

Per quanto riguarda le cantine Valpolicella, le puoi trovare nella sezione dedicata del nostro sito Verona Wine Love.

Le località che questo itinerario enoturistico tocca sono cinque: San Pietro in Cariano, Pedemonte, Marano di Valpolicella, Fumane e Sant’Ambrogio di Valpolicella.

 

La Valpolicella fra pievi romaniche e panorami suggestivi

Grazie alla tangenziale (strada provinciale 1) da Verona è possibile raggiungere in poco tempo San Pietro in Cariano.

Percorrendo la tangenziale hai una veduta sulle colline e sulle montagne veronesi.

Alla fine della tangenziale, lascia a destra San Pietro in Cariano, e si gira a sinistra per Sant’Ambrogio di Valpolicella.

Dopo 2 km, svolta a destra per Gargagnago, passando davanti alla Villa Serego-Alighieri.

Da Gargagnago, segui le indicazioni per Sant’Ambrogio.

Al bivio successivo segui le indicazioni per San Giorgio di Valpolicella. E’ un paese che si trova su un’altura panoramica.

Qui puoi visitare la pieve romanica del XII secolo. Nel suo interno vi è un prezioso ciborio d’epoca longobarda.

San Giorgio di Valpolicella - Pieve romanica

La pieve romanica di San Giorgio di Valpolicella

Da San Giorgio prosegui l’itinerario verso Cavalo, salendo a sinistra in direzione di Breonio.

Attraversi il fianco orientale del Monte Pastello, noto per i marmi e per il panorama sulla Valdadige.

E’ possibile godere della vista sulla Valdadige, zona dei vini della Terra dei Forti, dal Forte Paroletto.

Il Forte Paroletto si trova vicino al crinale fra, i monti Pastello e Pastelletto.

La vista sulla Valdadige è possibile anche dalla cima del Monte Pastello (1112 metri). La si può raggiungere in circa mezz’ora di agevole camminata dal termine della strada che porta alle cave.

A Breonio vi è la discesa verso la Valle dei Progni.

Nel punto finale a sud del paese gira a destra seguendo le indicazioni per Fumane e Molina.

Dopo alcuni tornanti, troverai il paese di Gorgusello: ha la caratteristica di essere costruito con le lastre di pietra impiegate negli edifici, in stalle e fienili.

Le lastre di pietra sono impiegate anche nell’arredo urbano: recinzioni, pavimentazioni di strade e corti, sostegni per i pergolati e vasche delle fontane.

Attraversato Gorgusello, scendi verso Molina di Fumane, villaggio in pietra e sede del Parco delle Cascate.

Da Molina prosegui verso Cerna, paese che si trova sul fianco del Vajo delle Scalucce.

Da qui puoi godere il panorama sulla valle di Molina e sull’alta vallata di Fumane.

Dopo circa 4 km arrivi a Spiazzo di Cerna. Al bivio gira a destra, per arrivare a Cerna. Da qui scendi al crocevia di Santa Cristina.

A sinistra c’è la strada per Prun, Fané (e il vicino Ponte di Veja) e Negrar.

Tu continua invece verso destra, verso Marano di Valpolicella e la sua suggestiva vallata.

Dopo qualche chilometro e una serie di tornanti, arrivi a San Rocco e poi a Pezza.

A metà strada fra le due località, sulla destra, c’è la chiesa di Santa Maria Vaiverde.

Dal piazzale della chiesa puoi godere una vista splendida sulla Valpolicella.

Arrivato a Marano, con una piccola deviazione a destra – anche a piedi – puoi visitare Canzago.

Canzago è situata in una posizione panoramica che ti permette di ammirare tutta la vallata di Marano di Valpolicella.

Marano ospita una chiesetta settecentesca, visitabile – pur senza l’arredo e abbandonata – accanto alla nuova chiesa edificata tra il 1922 e il 1924, su disegno di don Giuseppe Trecca.

Quest’ultima chiesa – ci spiega la guida del Consorzio di Tutela dei Vini Valpolicella – presenta una pianta a forma di croce greca, con cupola alta quasi trenta metri ed internamente decorata dal pittore Aldo Tavella, fra il 1944 e il 1945.


Le splendide ville venete della Valpolicella

A Marano di Valpolicella sono molte le ville, eleganti dimore nella zona dell’Amarone Valpolicella, di Grande vino Rosso veronese.

Villa Lorenzi-Benati a Canzago è ricordata per il restauro eseguito nel 1790 sui disegni dell’architetto veronese Luigi Trezza, che riprende eleganti motivi architettonici sanmicheiiani.

Lungo l’antica strada della valle di Marano e confinante con villa Lorenzi-Benati, puoi ammirare la settecentesca di Villa Porta, ora Rizzini.

La villa ha la facciata decorata da porte e finestre bugnate, con elegante un’scala esterna a quattro rampe, balaustra in tufo e poggioli in ferro.

Villa Porta, ora Rizzini, ha un duplice loggiato rustico che si sviluppa sul fianco orientale. A ovest un’ala si prolunga invece verso la strada terminando nella facciata dell’oratorio di San Carlo.

Dopo alcuni tornanti e un breve rettilineo arrivi a Valgatara, borgata dove puoi ammirare – scendendo sulla strada e alla tua destra – la pieve romanica di San Marco a Pozzo.

Nel paese di Valgatara vi sono sei ville: Villa ex Graziani, Villa Campagnola, Villa Raisa Rimini, Villa Silvestri, Villa Fasanara e Villa il Castello.

Villa Graziani fu realizzata intorno al 1826, probabilmente su disegno dell’architetto Giuseppe Barbieri. E’ un’equilibrata costruzione dai tratti classicheggianti.

Villa Campagnola è un vasto edificio diviso in due parti. Sulla parte occidentale sporge una loggia architravata, con il sottostante portico ad archi e pilastri bugnato, di tipo sanmicheliano.

Vi è un’ala che si protende in avanti a formare il rustico, attraversato dall’atrio d’ingresso con portone.

La parte orientale di Villa Campagnola ha una scala esterna a due rampe. E lo stemma dei conti Soardi, antichi proprietari.

Villa Raisa Rimini risale al 1880. Di linee classiche, sobrie ed eleganti, è impreziosita da un piccolo parco.

Villa Silvestri fu costruita anch’essa verso il 1880, secondo gli schemi classici. Ha linee architettoniche semplici ma eleganti.

Villa Guantieri - Valpolicella

Il complesso di Villa Guantieri, in località Fasanara, a Marano di Valpolicella

Splendido, infine, è il complesso di Villa Guantieri, in località Fasanara. Ci si addentra fra le mura dell’edificio grazie ad un arco in tufo.

Il complesso edilizio padronale è composto da tre corpi di fabbrica: uno quattrocentesco, uno settecentesco ed uno forse ottocentesco.

Il corpo quattrocentesco di Villa Guantieri è il più originale e interessante.

E’ uno degli esempi più significativi dell’architettura tipica della villa a portico e loggia.

La località sembra derivi il suo nome da una riserva di caccia del re Berengario, che nel X secolo possedeva una residenza signorile nel vicino paese di San Floriano.

Villa “Il Castello”, infine, è un grande edifìcio così denominato forse perché costruito sul sito di un antico maniero.

Da Valgatara prosegui verso San Floriano.

San Floriano è noto per la nota pieve, un capolavoro dell’arte romanica in Valpolicella.

La chiesa romanica di San Floriano ha una facciata in tufo, tripartita da due lesene triangolari, con una suddivisione interna in tre navate.

L’impostazione del campanile ricorda – come altri in Valpolicella – la torre campanaria della basilica veronese di San Zeno.

Per tornare nella città di Verona, devi arrivare a Pedemonte.

Poco prima del semaforo di Pedemonte, gira a destra verso Castelrotto. E’ un’altura da cui puoi ammirare una panoramica veduta sulla “Contea del vino”.

Da Castelrotto scendi a Corrubbio, dove trovi la suggestiva chiesetta dei Santi Martino e Rocco, in parte romanica ed in parte gotica.

Da qui prendi la strada per Parona e il centro di Verona.

Valpolicella in bicicletta, moto e auto fra cantine e cultura 

Questo l’itinerario – in auto, moto o in bicicletta – che abbiamo costruito sulla base dei consigli  del Consorzio di Tutela dei Vini Valpolicella.

Nella sezione cicloturismo di Verona Wine Love ti proponiamo altri itinerari in Valpolicella.

Sono itinerari pensati per gli appassionati di bicicletta e cicloturismo, ma che puoi adattare anche ai giri in motocicletta e ai percorsi in auto.

Tutte le occasioni sono buone per fare dell’enoturismo in Valpolicella, la terra nel nobilissimo vino Amarone Valpolicella noto in tutto il mondo.

Quali cantine visitare? Ecco l’elenco delle Cantine della Valpolicella.

Puoi scegliere le cantine, preparandoti per la gita, sulla base delle località che trovi nell’itinerario.

amarone valpolicella, ripasso, cantine della valpolicella

Amarone, Ripasso e gli altri vini: le cantine della Valpolicella aperte nel weekend

Vuoi sapere quali sono le CANTINE APERTE NEGLI WEEKEND DI sabato 13 e domenica 14 aprile / sabato 20 e domenica 21 aprile 2019 (a cura della Strada del Vino Valpolicella)

Apri il file in .Pdf  Valpolicella – Cantine aperte negli weekend 13-14 aprile e 20-21 aprile 2019

Scopri i borghi e le frazioni della Valpolicella sul sito della STRADA DEL VINO VALPOLICELLA

Leggi anche la pagina sulle CANTINE DELLA VALPOLICELLA

STRADA DEL VINO VALPOLICELLA (video ufficiale)

Spazio Commerciale

Appassionato/a di vino e cucina di qualità?

Le guide 2019 ai vini italiani sono acquistabili su Amazon. Così come le guide ai ristoranti e alle osterie.

Il sito Verona Wine Love, affiliato Amazon, vi mette a disposizione, a prezzi speciali, il link al sito di e-commerce.

Sei appassionato/a di fotografia e vorresti partecipare a un Corso di Fotografia e Fotoritocco?
Leggi le info su Mauro Magagna, fotografo professionista e responsabile d’immagine di Verona Wine Love.

Mauro Magagna fotografo

Compra le guide cliccando sui link:

VINI D’ITALIA DEL GAMBERO ROSSO 2019

SLOW WINE 2019

RISTORANTI D’ITALIA DEL GAMBERO ROSSO 2019

GUIDA MICHELIN ITALIAN 2019 (ALBERGHI E RISTORANTI)

OSTERIE D’ITALIA 2019 SLOW FOOD

Sei appassionato/a di Bike Tour e desideri scoprire i percorsi delle Terre del Custoza, del Lago di Garda e del Monte Baldo?
Ti consigliamo il team di Guide di MTB di BIKE EXPERIENCE di Fabio Boeti e ALLMOST MTB di Francesco Trentini.

BikeExperience di Fabio Boeti                        AllMost di Francesco Trentini     

Iscriviti alla newsletter!


Riceverai le notizie sugli eventi a Verona che uniscono vino, turismo, spettacoli e cultura

¤ I dati personali sono trattati in base art. 13 del D. Lgs. 196/2003, al Regolamento UE 216/679 e alla Privacy policy

+39 349 8058 016

veronawinelove@gmail.com



Booking.com

Show Buttons
Nascondi