Cantine Aperte a Natale 2019 a Verona e in Veneto con il Movimento Turismo del Vino. Scopri programma e informazioni utili

Cantine Aperte a Natale 2019 a Verona e in Veneto con il Movimento Turismo del Vino. Scopri programma e informazioni utili

Anche quest’anno il Movimento Turismo del Vino organizza “Cantine Aperte a Natale”, evento che permette di vivere l’atmosfera natalizia in cantina.

I vignaioli che aderiscono all’iniziativa (numerosi nel veronese e in tutta Italia) propongono degustazioni, ricette della tradizione e musica.

Tutti pronti a brindare con te al nuovo anno e a consigliarti la bottiglia migliore da portare in tavola.

Partecipare può essere allora un’occasione per acquistare qualche bottiglia da regalare o da gustare durante le feste, oltre che per scoprire i territori degli ottimi vini veronesi.

 

Cantine Aperte a Natale Verona

Locandina dell’iniziativa del Movimento del Turismo del Vino: Cantine Aperte a Natale

 

 

“Cantine Aperte a Natale” a Verona

 

Riportiamo l’elenco delle Cantine Aperte a Verona e provincia con il relativo programma di intrattenimento organizzato dai vignaioli

 

ACCORDINI STEFANO Az. Agricola: 15 dicembre 2019 dalle ore 10:00 alle 18:00

Loc. Camparol  10 – Fraz. Cavalo 37022 Fumane (VR)
Tel. 045 – 7760138

Degustazione vini in abbinamento a salumi e formaggi del territorio. Sarà inoltre possibile visitare la Cantina, con partenza dei gruppi ad orari stabiliti (h 11:30, 14:30, 16:30) per scoprire i segreti della vinificazione, dell’appassimento e dell’affinamento dei vini tradizionali della Valpolicella Classica. Possibilità di acquisto di vini, salumi e formaggi.

Dalle 12.00 alle 14.30 possibilità di acquisto di un primo piatto caldo.

Costo a persona: Degustazione dei vini, bicchiere e tasca porta bicchiere che rimarranno come ricordo: € 5,00.
Pranzo (dalle 12:00 alle 14.30): € 5,00

Prenotazione per il pranzo consigliata: 0457760138, info@accordinistefano.com, visit@accordinistefano.com

www.accordinistefano.it

 

GIOVANNI EDERLE – VITICOLTORE IN SAN MATTIA:  8 Dicembre 2019  e 14 Dicembre 2019 dalle 10:30 alle 17:30

Via Santa Giuliana, 2 37128 Verona (VR)
Tel.045 – 913797 Cel. 390 – 45913797

Vini e prodotti BIO a KM0 tutti di produzione propria.

Visita dell’azienda con degustazione di 5 vini (€ 15,00 a persona – solo su prenotazione)

Ristorante aperto dalle 12:00 alle 14:30 e dalle 19:00 alle 21:30 (solo su prenotazione)

Per info e prenotazioni  info@sanmattia.it – +39 045 913797 

www.sanmattia.it  www.giovanniederle.it 

 

FRANCHINI AGRICOLA   7- 8 dicembre 2019

Via Rita Rosani, 18 37024 Negrar di Valpolicella (VR)
Tel. 338 – 7232973

Programma in corso di definizione

office@franchinivini.com

www.franchinivini.com

 

LAVARINI Soc. Agr. di Lavarini Massimo e Luigi  7 – 14- 21 – 29  dicembre 2019

LAVARINI Soc. Agr. di Lavarini Massimo e Luigi s.s.
Via Casa Zamboni, 437024 Arbizzano (VR)
Cel.338 – 7066848 Tel. 045 – 7513074

Punto vendita aziendale aperto ogni sabato di dicembre con degustazione guidata dei vini gratuita.

Vasto assortimento di idee regalo e confezioni natalizie. 

Orario continuato dalle 9.00 alle 17.30.

info@lavarinivini.it

www.lavarinivini.it

 

MONTECI Soc. Agricola: 21 dicembre 2019

Via San Michele, 34  37026 Arcè di Pescantina (VR)
Tel. 045 – 7151188
info@monteci.it; eventi@monteci.it

Degustazioni e visite per i più grandi, il truccabimbi e gli intrattenimenti del Mago per i più piccoli.  Co la presenza di Babbo Natale!

Ingresso libero. Programma:
– un calice di spumante offerto
– degustazione di 3 calici a 5,00€
– musica dal vivo
– visite alla cantina e alla bottaia

www.monteci.it 

 

NOVAIA  Az Agricola: Sabato e domenica 30 Nov, 1, 7, 8, 14, 15, 21, 22 e 24 Dicembre

Via Novaia 1 37020 Marano di Valpolicella (VR)
Tel. 045 – 7755129
info@novaia.it

Degustazioni dei vini BIOLOGICI dell’azienda, accompagnati da assaggio di formaggio del territorio e dolci della festa.

Degustazione a partire da €15 e su prenotazione.

Per info/ prenotazioni: Cristina mobile (+39)3407766613, email cristina.vaona@gmail.com

info@novaia.it

www.novaia.it

 

TENUTE UGOLINI  sabato 7 – 14 – 21 dicembre 2019 , ore 10.00 e 16.00

Strada di Bonamico, 1137029 San Pietro in Cariano (VR)
Tel.045 – 7703830
info@tenuteugolini.it

Tutti i sabati di dicembre Villa San Michele vi accoglie al caldo delle sue antiche sale del XII secolo per scoprire i vini e le confezioni regalo

Sabato 7, 12 e 21 dicembre, ore 10:
Visita alla cantina produttiva guidata dal nostro enologo e degustazione dei cinque vini delle Tenute Ugolini, con un dolcissimo accompagnamento di produzione artigianale locale.
Costo: 20 euro a testa, 2 ore

Sabato 7, 12 e 21 dicembre, ore 16:
A lezione di Amarone: degustazione guidata di tre diverse annate di Amarone della Valpolicella, accompagnata da dolci al cioccolato
Costo:15 euro a testa, 1 ora

Il negozio e le  sale da degustazione saranno aperti anche domenica 1, domenica 15, domenica 22 e martedì 24 dicembre dalle 9.30 alle 12.30.
Per informazioni e prenotazioni, scrivere a info@tenuteugolini.it

www.tenuteugolini.it

 

VILLA CRINE: 8 dicembre 2019

Via Della Contea, 46 Pedemonte
37029 San Pietro In Cariano (VR)
Cel.347 – 3890962 Tel. 045 – 7704072

Programma:
Degustazione dei classici vini DOC e Docg della Valpolicella in abbinamento a taglieri di salumi, formaggi e bruschette di olio extravergine di oliva.
Visita alle cantine storiche della villa settecentesca, le riscoperte grotte di tufo e all’essiccatoio.
Acquisto di vini o confezioni regalo.
Per approfondimenti circa costi e prenotazioni  potete consultare l’evento ufficiale sulla nostra pagina Facebook/Instagram Villa Crine oppure contattate info@villacrine.it o ai numeri 340-6346359, 3473890962

www.villacrine.it

 

VOGADORI Az. Agricola: 7-8 dicembre 2019

Via Vigolo, 16 37024 Negrar  (VR)
Cel. 328 – 9417228 – Tel. 045 – 7500946
info@vogadorivini.it

Programma:
3 visite guidate: Sabato 7 Dicembre h.10.30 e 15.00. Domenica 8 Dicembre h.10.30
E’ richiesta la prenotazione via mail info@vogadorivini.it .
All’arrivo verrà consegnato il calice con il Valpolicella Classico. Poi si inizierà con una passeggiata nei vigneti.
A seguire quindi nella zona di fermentazione dove verrà servito il Corvina e verrano svelati i segreti delle fermentazioni con i lieviti naturali. In barricaia, con un calice di Amarone Classico, verranno illustrati gli affinamenti.
A seguire visita al fruttaio per degustare l’Amarone Forlago e vedere le uve in appassimento.
Nel wineshop termina la visita con degustazione con un calice di Recioto e sarà possibile acquistare vino, olio e aceto.

Costo : 14 euro a persona.

www.vogadorivini.it

 

 

Amarone Valpolicella Classica - Vetrina dell'Amarone - 2019 - Negrar di Valpolicella

 

 

Leggi anche > Appuntamenti a Verona e in Italia in Dicembre

 

“Cantine Aperte a Natale” a Vicenza, Padova, Venezia e Treviso

 

VICENZA – CÀ ROVERE: 1 dicembre 2019 dalle 10.00 alle 20.00

PADOVA – CA DEL COLLE:  7 e 8 dicembre 2019

CA LUSTRA:  8 dicembre 2019

MAELI: 1 dicembre  2019

VENEZIA – CASA  PALADIN: 14 dicembre 2019

SANTA MARGHERITA: 1 dicembre 2019

TREVISO – PIZZOLATO : 15 dicembre 2019

TOFFOLI:  8 dicembre 2019

COL SANDAGO: 13-14-21-22 dicembre 2019

 

Per informazioni dettagliate e aggiornamenti su Cantine Aperte a Natale in Veneto e in Italia consulta il sito Movimento Turismo del Vino.

 

magazine enoturismo

Segui il Magazine di Verona Wine Love per rimanere sempre aggiornato sul mondo del vino e dell’enoturismo

 

 

Ti è piaciuto l’articolo?

Iscriviti alla newsletter e avrai la guida enoturistica di Verona

Se ti è piaciuto questo articolo…

Iscriviti alla newsletter di VERONA WINE LOVE: sarai informato sugli itinerari turistici, gli eventi culturali, gli spettacoli, l’enoturismo e il vino di Verona (e non solo).

Con l’iscrizione riceverai un ebook con i 10 percorsi di enoturismo nella provincia di Verona. E le informazioni sulle bellezze culturali e naturali delle varie zone.

I 10 percorsi puoi farli in bicicletta, in moto, in auto oppure a piedi.

Sull’ebook trovi poi i nomi delle cantine che puoi visitare. E che puoi contattare per l’acquisto di vino di qualità.

Ci teniamo alla tua privacy e siamo contro lo spam: la tua email viene gestita solo per l’invio della newsletter, nel rispetto della legge sui dati personali.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER!


Subito per te l’ebook con i 10 percorsi di enoturismo nella provincia di Verona

 

 

Articolo a cura di Sara Soliman
✉︎   redazione@veronawinelove.com

*** Sara Soliman fa parte di Studio AEsse Communication, agenzia web veronese. Dal 2016 si occupa di copywriting e web marketing per le PMI

 

°°° spazio commerciale °°°

Alloggiare a Verona, Soave, Valpolicella, sul lago di Garda e Lessinia 

Se stai cercando un hotel ti proponiamo BOOKING il servizio di ricerca e prenotazione hotel con le sue offerte esclusive e le opinioni dei clienti che hanno davvero alloggiato negli alberghi recensiti.

Abbiamo scelto, come Verona Wine Love, l’affiliazione con Booking perché crediamo che sia importante poter leggere le opinioni di chi è stato in un albergo prima di alloggiarvi.

Il servizio di ospitalità in albergo di Booking puoi utilizzarlo, attraverso il banner qui sotto, sia per Verona e la sua splendida provincia. E sia per qualsiasi altra località ti interessi.

 

———————————————

Segui VeronaWineLove sui social

Icona FacebookIcona IstagramIcona LinkedInIcona Twitter

RIPRODUZIONE RISERVATA  ©  Copyright VeronaWineLove

Spazio Commerciale

Sei appassionato/a di fotografia e vorresti partecipare a un Corso di Fotografia e Fotoritocco?
Leggi le info su Mauro Magagna, fotografo professionista e responsabile d’immagine di Verona Wine Love.

Mauro Magagna fotografo

Sei appassionato/a di Bike Tour e desideri scoprire i percorsi delle Terre del Custoza, del Lago di Garda e del Monte Baldo?
Ti consigliamo il team di Guide di MTB di BIKE EXPERIENCE di Fabio Boeti e ALLMOST MTB di Francesco Trentini.

BikeExperience di Fabio Boeti                        AllMost di Francesco Trentini     

Iscriviti alla newsletter!


Riceverai le notizie sugli eventi a Verona che uniscono vino, turismo, spettacoli e cultura

6 + 14 =

¤ I dati personali sono trattati in base art. 13 del D. Lgs. 196/2003, al Regolamento UE 216/679 e alla Privacy policy

+39 349 8058 016

veronawinelove@gmail.com



Booking.com

Articoli

Ebook

Licenza Creative Commons
10 percorsi alla scoperta dei vini di Verona diVeronaWineLove Ebook è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Non opere derivate 4.0 Internazionale.
Based on a work at https://veronawinelove.com/.
Permessi ulteriori rispetto alle finalità della presente licenza possono essere disponibili presso https://veronawinelove.com/.

Castello di Soave: il passato è sempre presente. Reportage sul tour “Percorsi: tra castelli e filari”

Castello di Soave: il passato è sempre presente. Reportage sul tour “Percorsi: tra castelli e filari”

“Il vino è il prodotto della passione e degli sforzi di chi lavora. Il vino è storia”. Mi sono sempre riecheggiate nella mente le parole di un mio caro amico e sommelier toscano.

Tutto quello che ci circonda ha una storia: un palazzo, una statua, una foto, un libro, qualsiasi cosa.

L’ambiente, in modo particolare, è stato scenografia di vicende che hanno segnato un’epoca e conserva segreti di racconti mai narrati. Da sempre, nel suo silenzio, osserva trasformazioni e cambiamenti, mentre le lancette continuano a scandire i minuti.

Percorsi: tra castelli e filari”, escursione organizzata in occasione del Congresso Nazionale AIS, è stato un vero e proprio viaggio nel tempo. L’itinerario ci ha portato tra le vigne di Soave, tra le mura di un’abitazione antica e quelle della cantina “Rocca Sveva”.

Dettaglio scalinata esterna

Dettaglio della scalinata esterna.

 

In partenza

Quel giorno il tempo non era dei migliori. Speravo che non venisse a piovere, ma le nuvole e il vento non alimentavano le speranze.

Aurora, la responsabile del team AIS che ci avrebbe accompagnato durante il tour, sprizzava energia, felicità, grinta. Era come un caffè che ti sveglia la mattina quando sei ancora mezzo addormentato.

Si guardava in giro dall’alto del Palazzo della Gran Guardia, il luogo di ritrovo per la partenza, sorridendo a chiunque si avvicinasse per registrare il proprio nominativo.

Il biondo della sua chioma si contrapponeva al blu scuro del cappotto e al grigiore del cielo. I capelli erano impeccabili come lo era nel portamento. Notai che l’ombrello era dello stesso colore del soprabito. Casualità o meno, questo dettaglio la rendeva ancora più elegante. La voce di Aurora non tradiva alcuna insicurezza: suonava decisa, netta, sicura. Gli occhi castani erano vispi, attenti, esprimevano estroversione e solarità. A completare la sua bellezza, un sorriso raggiante.

Saliti sul pullman diretto a Soave, si è presentata Marta, la guida del tour. Signora di mezza età, indossava grandi e rotondi occhiali rossi che risaltavano sulla pelle chiara e le gote rosate.

Guida del tour

Marta, la guida del tour.

Dal solo modo in cui esponeva le informazioni al microfono, riuscivo a percepire quanto amasse la storia, il territorio e quanto desiderasse parlarcene.

Guardavo fuori dal finestrino mentre Marta raccontava che al tempo dei romani, lungo queste vie, c’erano delle stazioni di posta che servivano per cambiare i cavalli o per soggiornare la notte.

Intanto, da una parte vedevo le valli, le colline, i monti lessini. Le nuvole che minacciose si stavano avvicinando. Dall’altra edifici vari e la pianura.

Cercavo di immaginare i carri, il rumore delle ruote in legno contro il ciglio della strada, le voci delle persone, ma le auto rendevano vano lo sforzo.

Non dobbiamo aspettarci il castello della Walt Disney!” si assicurava intanto Marta, riportandomi alla realtà. “E’ una dimora medioevale, anche se da lontano sembra una macchina da guerra” continua. “Tra poco lo scorgerete alla vostra sinistra…aspettate…ancora no, a sinistra…aspettate…”.

E tra la vegetazione, ecco che fece capolino il castello di Soave.

Marta aveva ragione. Grande, possente, sembrava essere un posto sicuro per qualsiasi tipo di attacco.

Dalla sua posizione elevata si aveva vista totale sulla pianura. Difficile non rimanere stupiti davanti ad una costruzione simile.

 

I vigneti e il castello

Mentre la corriera percorreva le vie della città di Soave, noi ci guardavamo attorno.

Un dolce paesino, case di colori accesi e strade strette. Più di una volta ho pensato che avremmo toccato un muro. Per fortuna mi sbagliavo.

La salita verso il castello ha regalato un paesaggio unico.

Il contrasto tra il verde scuro del prato e quello più chiaro delle vigne, il marrone tenue delle abitazioni del borgo e di nuovo il verde delle colline, nella loro semplicità, lasciavano senza parole.

L’aspetto e le sensazioni mi hanno riportato ai colli del Friuli e, d’improvviso, tra i pensieri, si fece largo una strofa di Giosuè Carducci: ”ma per le vie del borgo/dal ribollir de’ tini/va l’aspro odor de i vini/l’anime a rallegrar.”.

Giunti al castello ha iniziato a piovigginare.

Entrati all’interno del primo giardino della fortezza, c’erano i resti di una chiesetta distrutta dagli ungari.

Il prato era di un verde rigoglioso. Non sembrava autunno lì dentro, se non fosse stato per l’arietta fredda che si stava alzando e le gocce di quella leggera pioggia che non ti fa capire se la scelta migliore sia l’ombrello chiuso o aperto.

Stavo pensando a queste cose, quando ho sentito Marta esclamare:” Pare che ci abbia soggiornato anche Dante Alighieri!”. Infatti, leggenda vuole che sia stato proprio il celebre scrittore a dare il nome “Soave” alla città per il suo vino delizioso.

Abbiamo ripreso la nostra camminata per un sentiero di ciottoli, che bagnati rendevano la passeggiata più ardua. Sembrava una vera e propria missione per la conquista del castello.

Al secondo giardino ci siamo fermati per due motivi. Per ammirare un affresco del 1321 che rappresentava la Madonna in atto di accogliere sotto il manto alcuni devoti inginocchiati ai suoi piedi e per scorgere l’autunno del panorama.

Affresco torre castello di Soave

L’affresco del 1321 con la Madonna in atto di accogliere sotto il manto alcuni devoti inginocchiati ai suoi piedi.

La distesa dei campi riportava alla mente il concetto di infinito, di grandezza. La quiete rendeva il posto ancora più suggestivo e affascinante.

Per arrivare al terzo cortile, bisognava salire una scaletta metallica. Questo dislivello aveva funzione difensiva.

D’un tratto la nostra guida ruppe il silenzio con un “Capperi!”. Un po’ preoccupati ci siamo iniziati a guardare in giro per capire cosa fosse successo. “Vedete? Si trovano molti capperi a Soave. Anche qui!”. Qualche risatina complice e abbiamo proseguito il nostro tour.

Particolare è stata la porta sotto la quale siamo passati. Si leggevano, a caratteri gotici, i nomi di uomini, condottieri e soldati a cui era stata affidata la difesa.

Dettaglio porta castello di Soave

Porta con i caratteri gotici dei nomi di uomini, condottieri e soldati a cui era stata affidata la difesa del castello.

 

Questa volta ci siamo trovati in un grande piazzale.

Davanti a noi, si ergeva il torrione mastio: imponente, possente. Rappresentava l’ultimo baluardo di difesa della dimora; era luogo di prigione e di tortura.

Al centro, verso destra, un pozzo attorno al quale ci siamo riuniti per ascoltare le spiegazioni di Marta e per la curiosità di guardare il fondo. Non so bene cosa ci aspettassimo di vedere.

La nostra camminata ci ha portato poi dentro una sala detta “del corpo di guardia”.

Dal soffitto pendevano alcune lampade in ferro battuto e gli anelli usati forse per legarvi i prigionieri. Alle pareti armi di offesa e difesa dei soldati scaligeri, armature intere e una mazza ferrata.

L’interno era buio perché dalle finestre non trapelava molta luce. C’era chi usava la luce del proprio smartphone come fonte di illuminazione, quasi ricordando i guerrieri con le torce di fuoco.

Al piano superiore l’atmosfera era diversa.

Il grande camino che ci ha accolto all’entrata lasciava immaginare i guerrieri che si trovavano per bere del vino parlando degli eventi della giornata.

C’erano un lungo tavolo, una panca e delle sedie fatti di legno, mentre in un angolo a destra l’albero genealogico della dinastia scaligera.

Tre sono state le altre sale che abbiamo visitato: la camera da letto, la sala da pranzo e un piccolo studio.

Nella prima stanza il marrone scuro dei mobili intagliati creava un effetto di equilibrio precario con le decorazioni geometriche delle pareti. Erano raffigurati quadri, rombi, stelle, cerchi; tutti di diversi colori, come il rosso-arancio, il verde-acqua, il crema. Un tripudio di tinte che riusciva ad emanare un certo calore. Fuori il freddo autunnale quasi inverno, dentro l’atmosfera accogliente e calda.

Seguivano l’area dedicata ai pasti e allo studio.

Da qui il giro è stato più veloce. Aurora, con orologio alla mano, non voleva fare tardi per la seconda meta del nostro viaggio: la cantina “Rocca Sveva”.

La sala da pranzo ricordava molto la camera da letto. Le pareti avevano meno decorazioni e colori, ma i mobili erano simili. Lo studio, invece, era adornato da dipinti raffiguranti Cangrande della Scala, Mastino I°, Dante Alighieri, Taddea da Carrara moglie di Mastino II° e Cansignori.

Mi stavo dirigendo verso la corriera e ho guardato la fortezza alle mie spalle.

Dentro la nicchia della torre di fronte a me c’era la statua di San Giorgio, che da lontano sembrava un soldato. In linea d’aria, verso sinistra, vedevo la vetta di un’altra torre, dove però sventolava la bandiera italiana.

Religione, storia, amore per la patria sono elementi che hanno da sempre caratterizzato la nostra nazione ed erano lì, tutti e tre davanti ai miei occhi.

Infine, un ultimo saluto al castello: l’unico posto dove sembra che il tempo si sia fermato, l’unico posto in eterna attesa di essere abitato di nuovo.

 

Articolo a cura di Jeena Cucciniello
redazione@veronawinelove.com

Foto a cura di Jeena Cucciniello

Consulta Vinetia: la Guida AIS 2020 ai Vini del Veneto

logo vincita

Ti è piaciuto l’articolo?

 

Iscriviti alla newsletter di Verona Wine Love e avrai la guida enoturistica di Verona

 

Iscriviti alla newsletter, clicca qui.

 

Sarai informato sugli itinerari turistici, gli eventi culturali, gli spettacoli, l’enoturismo e il vino di Verona (e non solo).

Con l’iscrizione riceverai un ebook con i 10 percorsi di enoturismo nella provincia di Verona.

E le informazioni sulle bellezze culturali e naturali delle varie zone.

I 10 percorsi puoi farli in bicicletta, in moto, in auto oppure a piedi.

Ci teniamo alla tua privacy e siamo contro lo spam: la tua email viene gestita solo per l’invio della newsletter, nel rispetto della legge sui dati personali.

 

Comunica la tua azienda, in Italia e all’estero, con i servizi digitali di Verona Wine Love

 

Vuoi comunicare la tua azienda o il tuo locale?

Scopri i SERVIZI DIGITALI DI VERONA WINE LOVE:

  • social media management (gestione social network in ottica strategica),
  • business blogging e testi professionali,
  • brand journalism e web reputation,
  • foto servizi professionali,
  • video professionali,
  • transmedia storytelling,
  • siti web responsive e mobile friendly,
  • ufficio stampa e media relations,
  • servizi per eventi, fiere, enoturismo, enogastronomia
  • traduzioni e servizi di assistenza clienti


Contattaci a questi recapiti:

✉︎   veronawinelove@gmail.com
✉︎   redazione@veronawinelove.com

Marketing e Pubblicità:
Nicola Albi
☏   (+39) 349 8058 016

———————————————

Segui VeronaWineLove sui social

Icona FacebookIcona IstagramIcona LinkedInIcona Twitter

RIPRODUZIONE RISERVATA  ©  Copyright VeronaWineLove







Booking.com

Spazio Commerciale

Sei appassionato/a di fotografia e vorresti partecipare a un Corso di Fotografia e Fotoritocco?
Leggi le info su Mauro Magagna, fotografo professionista e responsabile d’immagine di Verona Wine Love.

Mauro Magagna fotografo

Sei appassionato/a di Bike Tour e desideri scoprire i percorsi delle Terre del Custoza, del Lago di Garda e del Monte Baldo?
Ti consigliamo il team di Guide di MTB di BIKE EXPERIENCE di Fabio Boeti e ALLMOST MTB di Francesco Trentini.

BikeExperience di Fabio Boeti                        AllMost di Francesco Trentini

Iscriviti alla newsletter!


Riceverai le notizie sugli eventi a Verona che uniscono vino, turismo, spettacoli e cultura

5 + 15 =

¤ I dati personali sono trattati in base art. 13 del D. Lgs. 196/2003, al Regolamento UE 216/679 e alla Privacy policy

Nicola +39 349 8058 016

veronawinelove@gmail.com



Booking.com

Articoli

Ebook

Licenza Creative Commons
10 percorsi alla scoperta dei vini di Verona diVeronaWineLove Ebook è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Non opere derivate 4.0 Internazionale.
Based on a work at https://veronawinelove.com/.
Permessi ulteriori rispetto alle finalità della presente licenza possono essere disponibili presso https://veronawinelove.com/.

#BardolinoCru e “Chiaretto che verrà”: degustazioni sabato 7 e domenica 8 dicembre 2019. Due occasioni per degustare i vini del lago di Garda

#BardolinoCru e “Chiaretto che verrà”: degustazioni sabato 7 e domenica 8 dicembre 2019. Due occasioni per degustare i vini del lago di Garda

Sul Lago di Garda, a Bardolino (Verona), si svolgono due eventi da non perdere: #BardolinoCru e “Il Chiaretto che verrà”.

Sabato 7 dicembre e domenica 8 dicembre 2019 al ristorante La Loggia Rambaldi e nell’adiacente Barchessa sul lungolado di Bardolino, il Consorzio di Tutela del Chiaretto e del Bardolino ha organizzato una serie di degustazioni.

Al centro della due giorni ci sono il vino Bardolino e il Chiaretto, i vini della sponda orientale del Lago di Garda ottenuti da uve Corvina (uva rossa primaria), Molinara e Rondinella veronesi.

 

#BardolinoCru sabato 7 dicembre 2019

 

Sabato 7 dicembre 2019 inizia la seconda edizione della degustazione #BardolinoCru.

In programma ci sono gli assaggi dei vini sperimentali, di varie annate, delle future sottozone Montebaldo, La Rocca e Sommacampagna.

All’evento ci sono, oltre ai produttori del Bardolino, anche dieci vignaioli dei “cru” della DOC sudtirolese St. Magdalener.

I vini del Lago di Garda confermano così le loro affinità con i vini rossi sudtirolesi a base di Corvina e di Schiava.

Le etichette dei vini in assaggio sono circa 60.

 

Lago di Garda- Bardolino Chiaretto

Locandina della due giorni del Bardolino e del Chiaretto, edizione del 2019 (Foto consorziobardolino.it)

 

Anteprima “Il Chiaretto che verrà” domenica 8 dicembre 2019

 

Anche per “Il Chiaretto che verrà”, la pre-anteprima dell’annata 2019 del Bardolino Chiaretto, siamo alla seconda edizione.

Domenica 8 dicembre 2019 si degusta il Chiaretto “da vasca” dell’ultima vendemmia. Il Chiaretto “da vasca” viene messo a confronto con il Chiaretto del 2018.

Si tratta di un’occasione più unica che rara di assaggiare la produzione della denominazione leader dei vini rosa italiani nelle primissime fasi post fermentazione.

Sono un centinaio i vini in degustazione.

 

 

Vino Chiaretto di Bardolino - Lago di Garda Verona - 2018

 

 

Le degustazione dei vini Bardolino e “Chiaretto che verrà”

 

“La vendemmia 2019 è stata tra le più interessanti degli ultimi decenni a Bardolino”, dice il presidente del Consorzio di Tutela del Chiaretto e del Bardolino, Franco Cristoforetti.

“Poca uva, di altissima qualità, con una freschezza straordinaria. Avrà dunque modo di verificarne il calore chi verrà ad assaggiare le prime prove di vasca del Chiaretto 2019 – continua Cristoforetti”.

E poi, aggiunge il presidente del Consorzio: “Per il Bardolino prosegue il progetto di nuova valorizzazione dei cru già noti a fine Ottocento.

E’ un percorso che ci accomuna ad altri territori, come quello altoatesino del St. Magdalener, la denominazione che sarà nostra graditissima ospite con alcuni dei suoi produttori più rappresentativi”. 

L’opportunità di degustare questi due vini si presenta dunque nella due giorni di Bardolino (Verona): sabato 7 dicembre e domenica 8 dicembre 2019.

Una occasione per visitare il Lago di Garda con i colori dell’autunno e con la fresca brezza del Monte Baldo.

 

Informazioni

 

I banchi d’assaggio di #BardolinoCru sono aperti dalle 14 alle 20.

“Il Chiaretto che verrà” è aperto dalle 10 alle 20.

Il costo del calice per le degustazioni di #BardolinoCru è di 15 euro per l’intero.

Per “Il Chiaretto che verrà” il costo del calice è di 10 euro.

Il costo del biglietto per entrambe le giornate è di 20 euro.

Il biglietto ridotto è pari a 8 euro ed è riservato ai soci Ais, Onav, Fisar, Fis, Aspi, Slow Food.

Per i residenti nel Comune di Bardolino l’ingresso a #BardolinoCru è di 8 euro, mentre “Il Chiaretto che verrà” è gratuito.

 

Bardolino: come arrivare in treno e bus sul lago di Garda

 

Se arrivi in treno a Verona puoi scendere alla stazione di Verona Porta Nuova.

Nel terminal degli autobus di fronte alla stazione trovi i bus delle linee di ATV VERONA per il lago di Garda: Peschiera, Castelnuovo del Garda, Lazise, Bardolino, Garda e Torri del Benaco.

Ecco le linee più importanti di autobus ATV VERONA per il lago di Garda con partenza (e ritorno) Verona Piazza Bra e Verona Stazione Porta Nuova:
Linea 162: Verona, Lazise, Bardolino, Garda (autostazione)
Linea 163: Verona, Lazise, Bardolino, Garda (autostazione)
Linea 164: Verona, Peschiera, Castelnuovo del Garda, Lazise, Bardolino, Garda (autostazione)
Linea 185: Verona, Lazise, Bardolino, Garda (autostazione)

Linee più importanti di autobus ATV Verona sul lago di Garda:
Linea 483: Peschiera, Lazise, Bardolino, Garda (autostazione), Torri del Benaco, Brenzone, Malcesine
Linea 484: Garda (autostazione), Torri del Benaco, Brenzone, Malcesine

Trova qui le linee di autobus fra Verona e lago di GardaLinee Extraurbane di ATV VERONA.

 

Articolo a cura di Nicola Albi
redazione@veronawinelove.com

 

 

 

Enoteca online: le proposte dei sommelier di Vinopuro

 

Gustare il vino in cantina è un’emozione unica. Come l’acquistare il vino in via diretta dai produttori delle CANTINE DEI VINI VERONESI.

Ma se non vieni a Verona o se vuoi un servizio a domicilio, Verona Wine Love ti consiglia l’enoteca online VINOPURO.

Vinopuro.it è un’enoteca su Internet con cui Verona Wine Love ha un programma pubblicitario di affiliazione, da cui ricava un compenso
se acquisti un prodotto. Quel compenso non incide sul prezzo di vendita che puoi pagare.

Lo abbiamo scelto perché Vinopuroio.it offre vini di altissima qualità al giusto prezzo.

Ti presenta i vini con schede approfondite. E i sommelier di Vinopuro.it ti consigliano anche gli abbinamenti fra i tuoi piatti e i vini che ami.

 

enoteca vinopuro - verona wine love

 

 

Ti è piaciuto l’articolo?

Iscriviti alla newsletter e avrai la guida enoturistica di Verona

 

Se ti è piaciuto questo articolo…
Iscriviti alla newsletter: sarai informato sugli itinerari turistici, gli eventi culturali, gli spettacoli, l’enoturismo e il vino di Verona (e non solo).

Con l’iscrizione riceverai un ebook con i 10 percorsi di enoturismo nella provincia di Verona.

E le informazioni sulle bellezze culturali e naturali delle varie zone.

I 10 percorsi puoi farli in bicicletta, in moto, in auto oppure a piedi.

Ci teniamo alla tua privacy e siamo contro lo spam: la tua email viene gestita solo per l’invio della newsletter, nel rispetto della legge sui dati personali.

 

Verona-Ponte di Castelvecchio-Verona città dell'enoturismo

 

Visita Verona, città del Vino e dell’Amore: informazioni utili

 

Eccoti i link di Verona Wine Love ad alcune informazioni utili su come arrivare a Verona, città dell’Amore, e come soggiornarvi:

GUIDA TURISTICA ALLA CITTA’ DI VERONA: COME ARRIVARE E SOGGIORNARVI

VINI E TERRITORI: GUIDA AI VINI E ALLA PROVINCIA SCALIGERA

Alloggiare a Verona, Soave, Valpolicella, sul lago di Garda e in Lessinia 

 

Se stai cercando un hotel ti proponiamo BOOKING il servizio di ricerca e prenotazione hotel con le sue offerte esclusive e le opinioni dei clienti che hanno davvero alloggiato negli alberghi recensiti.

Abbiamo scelto, come Verona Wine Love, l’affiliazione con Booking perché crediamo che sia importante poter leggere le opinioni di chi è stato in un albergo prima di alloggiarvi.

Da Booking, se tu scegli questo servizio, Verona Wine Love – grazie al programma di affiliazione – ricava una percentuale. Questa commissione non incide in alcun modo sulla tua spesa.

Ci teniamo a proporti Booking per farti un servizio. E per trasparenza ti citiamo il nostro programma di affiliazione, perché detestiamo le pubblicità occulte. E ancor più quelle ingannevoli.

Il servizio di ospitalità in albergo di Booking puoi utilizzarlo, attraverso il banner qui sotto, sia per Verona e la sua splendida provincia. E sia per qualsiasi altra località ti interessi.

SCEGLI UN HOTEL A VERONA

 

———————————————

Segui VeronaWineLove sui social

Icona FacebookIcona IstagramIcona LinkedInIcona Twitter

RIPRODUZIONE RISERVATA  ©  Copyright VeronaWineLove

Spazio Commerciale

Sei appassionato/a di fotografia e vorresti partecipare a un Corso di Fotografia e Fotoritocco?
Leggi le info su Mauro Magagna, fotografo professionista e responsabile d’immagine di Verona Wine Love.

Mauro Magagna fotografo

Sei appassionato/a di Bike Tour e desideri scoprire i percorsi delle Terre del Custoza, del Lago di Garda e del Monte Baldo?
Ti consigliamo il team di Guide di MTB di BIKE EXPERIENCE di Fabio Boeti e ALLMOST MTB di Francesco Trentini.

BikeExperience di Fabio Boeti                        AllMost di Francesco Trentini     

Iscriviti alla newsletter!


Riceverai le notizie sugli eventi a Verona che uniscono vino, turismo, spettacoli e cultura

10 + 2 =

¤ I dati personali sono trattati in base art. 13 del D. Lgs. 196/2003, al Regolamento UE 216/679 e alla Privacy policy

+39 349 8058 016

veronawinelove@gmail.com



Booking.com

Articoli

Ebook

Licenza Creative Commons
10 percorsi alla scoperta dei vini di Verona diVeronaWineLove Ebook è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Non opere derivate 4.0 Internazionale.
Based on a work at https://veronawinelove.com/.
Permessi ulteriori rispetto alle finalità della presente licenza possono essere disponibili presso https://veronawinelove.com/.

Festa dell’Olio della Valle di Mezzane (Verona): cucina, prodotti tipici, musica e cultura. Appuntamento il 22, 23, 24, 30 novembre e 1 dicembre 2019

Festa dell’Olio della Valle di Mezzane (Verona): cucina, prodotti tipici, musica e cultura. Appuntamento il 22, 23, 24, 30 novembre e 1 dicembre 2019

Festa dell’Olio della Valle di Mezzane di Sotto, in provincia di Verona, venerdì 22, sabato 23 e domenica 24 novembre e poi sabato 30 novembre e domenica 1 dicembre 2019.
 

Mezzane di Sotto e la sua vallata sono noti – oltre che per la produzione di vino Valpolicella e di vino Soave di qualità – anche per l’olio extravergine di oliva. 

La Festa dell’Olio della Valle di Mezzane presenta – grazie agli stand nel parco di Villa Maffei Benini, sede del municipio – stand con i produttori di olio extravergine di oliva.

Vi sono poi gli stand con i prodotti gastronomici. E gli stand con l’artigianato.

Durante la festa, nella tensostruttura nel parco di Villa Maffei, è in funzione la cucina con piatti tipici.

Il tutto in una confortevole location dove sedersi, mangiare e gustare un bicchiere di vino Valpolicella o di vino Soave.

Durante la festa sono organizzati eventi musicali e spettacoli di intrattenimento per il pubblico.

La Biblioteca comunale di Mezzane, “Andrea Porta”, organizza poi nella Sala degli Affreschi di Villa Maffei Benini – sede del municipio – la Mostra fotografica “Angoli di Lessinia”, con l’esposizione delle foto di Marco Malvezzi, fotografo professionista.

Nella Sala degli Affreschi, durante la Festa dell’Olio, la Biblioteca di Mezzane allestisce poi il Tavolo dei Libri Usati, lo Spazio del Teatro (dedicato alla cultura teatrale), uno Spazio per i Bambini e l’Angolo Social Media, dedicato all’uso dei social.

 

 

Festa dell'Olio Valle di Mezzane - Verona - novembre 2019

 

 

Festa dell’Olio della Valle di Mezzane di Sotto: programma

 

VENERDI’ 22 NOVEMBRE
ORE 18:30 Inaugurazione e convegno con la presenza di Sindaco e autorità
“La coltura dell’olivo nei nostri territori di fronte ai cambiamenti climatici”
Intervengono: il direttore dell’AIPO, Enzo Gambin, e il direttore di CODIVE, Michele Marani
ORE 19:00 Apertura cucina con piatti tipici
ORE 22:00 Musica e kataoke con Luka

 
SABATO 23 NOVEMBRE
Nel pomeriggio agli impianti sportivi “Sesto Torneo dell’Oliva”
ORE 18:00 Apertura della Festa dell’Olio
ORE 19:00 Apertura cucina con piatti tipici
ORE 22:00 Musica Tributo U2 con Acrobat – The Fly


DOMENICA 24 NOVEMBRE
ORE 10:00 Apertura della Festa dell’Olio
ORE 12:00 Apertura cucina con piatti tipici
ORE 16:30 Spettacolo Teatro Magico “Pianeta Bimbo chiama Terra”
ORE 18:30 Apertura cucina con piatti tipici
ORE 21:30 Musica Anni 70-80-90 “Saturday Night Fever”

SABATO 30 NOVEMBRE 
ORE 18:00 Apertura della Festa dell’Olio
ORE 19:00 Apertura cucina con piatti tipici
ORE 22:00 Serata con i “Fuori Registri” Got Rock Live

DOMENICA 1 DICEMBRE
ORE 10:00 Apertura della Festa dell’Olio
ORE 12:00 Apertura cucina con piatti tipici
ORE 16:30 Spettacolo Bolle di Sapone e Truccabimbi con il Mago Bollicino
ORE 18:30 Apertura cucina con piatti tipici
ORE 21:30 Musica Anni 70-80-90 e oltre con Dj Aga&Cele

 

 

Marco Malvezzi - fotografo - foto Angoli di Lessinia - Mostra fotografica Festa dell'Olio - Villa Maffei - Mezzane di Sotto - Verona

Una foto della mostra fotografica “Angoli di Lessinia”, di Marco Malvezzi, alla Villa Maffei di Mezzane di Sotto (Verona), in occasione della Festa dell’Olio della Valle di Mezzane

 

 

Festa dell’Olio: a Villa Maffei mostra di foto sulla Lessinia, Teatro, Libri e Angolo Social

 

Nella Sala degli Affreschi di Villa Maffei – sede del municipio – la Mostra fotografica “Angoli di Lessinia”, con l’esposizione delle foto di Marco Malvezzi, fotografo professionista, il Tavolo dei Libri Usati e Scambio di Libri, lo Spazio del Teatro (con la compagnia teatrale Gli Antanati), uno Spazio per i Bambini.

Vi è poi l’Angolo Social Media, dedicato all’uso dei social (Instagram, Facebook) e al Videomaking, a cura della Biblioteca “Andrea Porta” di Mezzane di Sotto in collaborazione con Verona Wine Love, la web agency Studio AEsse Communication e l’associazione culturale universitaria ProsMedia.

Orari in Sala degli Affreschi: sabato 23 e 30 novembre, 18-22 – domenica 24 novembre e 1 dicembre, 10-22.

Nella Sala Civica della Biblioteca, il gioco per i bambini della Ludolivoteca: spazio gioco a tema olio per tutti i bambini con Memory, Campana e un divertente Gioco dell’Olio. Orario in Sala Civica del Gioco dell’Olio: 18.30, 19.30, 20.30, 21.30.

 

 

 
Mezzane di Sotto - Provincia di Verona

Veduta di Mezzane di Sotto, in provincia di Verona, comune noto per la produzione di olio extravergine di oliva e dei vini Valpolicella e Soave

 

L’olio extravergine di oliva è un eccellente ingrediente nella preparazione e nel servizio al tavolo della pizza.

Ti può allora interessare l’articolo su Pizza e Olio Extravergine di Oliva del blogger pizzaiolo Andrea Braga

 

Festa dell’Olio 2019: come arrivare a Mezzane di Sotto

 

Da Verona:

  • prendi la Strada Regionale Padana Superiore 11 (ex Statale 11) in direzione Vicenza fino a Vago di Lavagno. Se usi la tangenziale sud prendi l’uscita numero 1 di Vago di Lavagno.
  • Al semaforo di Vago di Lavagno, gira a sinistra e segui le indicazioni per Mezzane di Sotto.
  • Oltrepassata una grande rotonda, c’è il paese di San Pietro di Lavagno. Prosegui diritto per circa 7 Km e arrivi a Mezzane.

 

Da Vicenza

  • prendi la Strada Regionale Padana Superiore 11 (ex Statale 11) in direzione Verona fino a Vago di Lavagno.
  • Al semaforo di Vago di Lavagno, gira a sinistra e segui le indicazioni per Mezzane di Sotto.

Oltrepassata una grande rotonda, c’è il paese di San Pietro di Lavagno. Prosegui diritto per circa 7 Km e arrivi a Mezzane.

 

Dall’Autostrada Serenissima:

  • Esci a Verona Est. Prendi la tangenziale sud in direzione Vicenza. Esci all’uscita numero 1 di Vago di Lavagno.
  • Al semaforo gira a sinistra seguendo le indicazioni per Mezzane.
  • Oltrepassata una grande rotonda, c’è il paese di San Pietro di Lavagno. Prosegui diritto per circa 7 Km e arrivi a Mezzane.

 

FESTA DELL’OLIO A MEZZANE DI SOTTO E CANTINE DEI VINI VALPOLICELLA E SOAVE

 

Andare alla Festa dell’Olio a Mezzane di Sotto è l’occasione anche per conoscere il territorio di questa splendida Valle di Mezzane che vive di agricoltura.

Oltre all’olio extravergine di oliva, Mezzane di Sotto (provincia di Verona) con le sue eccellenti aziende vinicole produce i vini Valpolicella e i vini Soave, all’interno di due DOC (Denominazione di origine controllata) importanti e apprezzate a livello internazionale.


Articolo a cura di
 Fiorenzo Molinari
redazione@veronawinelove.com

 

Ti è piaciuto l’articolo?

Iscriviti alla newsletter e avrai la guida enoturistica di Verona

 

Se ti è piaciuto questo articolo…
Iscriviti alla newsletter di VERONA WINE LOVE: sarai informato sugli itinerari turistici, gli eventi culturali, gli spettacoli, l’enoturismo e il vino di Verona (e non solo).

Con l’iscrizione riceverai un ebook con i 10 percorsi di enoturismo nella provincia di Verona.

E le informazioni sulle bellezze culturali e naturali delle varie zone.

I 10 percorsi puoi farli in bicicletta, in moto, in auto oppure a piedi.

Ci teniamo alla tua privacy e siamo contro lo spam: la tua email viene gestita solo per l’invio della newsletter, nel rispetto della legge sui dati personali.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER!


Subito per te l’ebook con i 10 percorsi di enoturismo nella provincia di Verona

E così scopri anche i SERVIZI DIGITALI DI VERONA WINE LOVE per comunicare la tua azienda o professione

———————————————

Segui VeronaWineLove sui social

Icona FacebookIcona IstagramIcona LinkedInIcona Twitter

RIPRODUZIONE RISERVATA  ©  Copyright VeronaWineLove

Spazio Commerciale

Sei appassionato/a di fotografia e vorresti partecipare a un Corso di Fotografia e Fotoritocco?
Leggi le info su Mauro Magagna, fotografo professionista e responsabile d’immagine di Verona Wine Love.

Mauro Magagna fotografo

Sei appassionato/a di Bike Tour e desideri scoprire i percorsi delle Terre del Custoza, del Lago di Garda e del Monte Baldo?
Ti consigliamo il team di Guide di MTB di BIKE EXPERIENCE di Fabio Boeti e ALLMOST MTB di Francesco Trentini.

BikeExperience di Fabio Boeti                        AllMost di Francesco Trentini     

Iscriviti alla newsletter!


Riceverai le notizie sugli eventi a Verona che uniscono vino, turismo, spettacoli e cultura

4 + 14 =

¤ I dati personali sono trattati in base art. 13 del D. Lgs. 196/2003, al Regolamento UE 216/679 e alla Privacy policy

Nicola +39 349 8058 016

veronawinelove@gmail.com



Booking.com

Articoli

Ebook

Licenza Creative Commons
10 percorsi alla scoperta dei vini di Verona diVeronaWineLove Ebook è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Non opere derivate 4.0 Internazionale.
Based on a work at https://veronawinelove.com/.
Permessi ulteriori rispetto alle finalità della presente licenza possono essere disponibili presso https://veronawinelove.com/.

Enoturismo e ruolo del sommelier al congresso AIS di Verona dal 22 al 24 novembre 2019. Leggi il programma degli eventi e delle degustazioni

Enoturismo e ruolo del sommelier al congresso AIS di Verona dal 22 al 24 novembre 2019. Leggi il programma degli eventi e delle degustazioni

Enoturismo e ruolo del sommelier sono i temi centrali del congresso nazionale dell’AIS (Associazione Italiana Sommelier) che si tiene a Verona da venerdì 22 a domenica 24 novembre 2019.

Un congresso importante, visto il tema. E’ di quasi un anno fa, infatti, l’approvazione della legge sull’enoturismo.

E il turismo del vino è una voce importante per la promozione delle bellezze artistiche, naturali e culturali dell’Italia. Oltre che della cultura e delle ricchezze umane ed esperienziali del nostro territorio.

Il congresso è stato presentato a Palazzo Orti Manara (Verona), dal Presidente dell’Associazione AIS Veneto Marco Aldeghieri, dal delegato AIS Verona Paolo Bortolazzi e dal coordinatore didattico regionale Marco Visentin.

 

 

Congresso AIS Verona

 

 

Congresso AIS: ruolo del sommelier e suo contributo all’enoturismo

 

L’enoturismo, legato alla wine economy, è un settore in continua crescita e sviluppo che offre un ampio ventaglio di possibilità professionali.

Di questo si parlerà al convegno AIS di Verona, nel sottolineare il ruolo che il sommelier ha per la promozione del turismo del vino.

L’enoturista è alla ricerca di un percorso esperienziale a tutto tondo, in cui vivere un’esperienza che unisca il piacere dell’enogastronomia con la scoperta del luogo.

L’enoturismo, però, non si limita solo al vino e al cibo, ma è anche cultura, folklore e territorio.

Vi è così la necessità di saper rivalutare l’attuale sistema produttivo, organizzativo e comunicativo, formando dei professionisti capaci di affrontare le nuove sfide del turismo enogastronomico.

In questo contesto, il sommelier si propone come ponte tra l’azienda vinicola e il grande pubblico.

Il sommelier non è quindi solo un esperto di degustazione e di abbinamento cibo-vino, ma si pone anche come conoscitore del territorio e della sua valorizzazione.

“Non più servitori del vino, ma comunicatori del vino”, spiega Marco Visentin, coordinatore didattico AIS, che sottolinea l’importanza di trasformare un settore solo agricolo in uno anche di servizio per il turista.

La comunicazione del settore vino, dunque, avviene con professionisti – i sommelier – che sanno promuovere l’eccellenza del prodotto e del territorio che lo produce.

 

 

Marco Aldegheri, presidente Associazione italiana sommelier del Veneto - AIS Veneto - corsi sommelier

Marco Aldegheri, presidente AIS Veneto

 

 

Sommelier ed enoturismo: il programma del congresso dell’AIS

 

E’ tutto pronto a Verona per il fine settimana dedicato alla sommellerie.

Da venerdì 22 a domenica 24 novembre 2019 la città scaligera ospita il 53° Congresso Nazionale dell’Associazione Italiana Sommelier organizzato da AIS Veneto e dedicato all’enoturismo.

Tre giorni di appuntamenti che coinvolgono non solo i professionisti e gli operatori di settore, ma anche il pubblico, che può partecipare a tour guidati, incontri, banchi d’assaggio e laboratori.

Gli eventi hanno inizio nel pomeriggio di venerdì 22 novembre con PerCorsi: tre tour guidati, in partenza dal Palazzo della Gran Guardia in Piazza Bra, che accompagnano i partecipanti alla scoperta delle meraviglie enologiche del territorio veneto.

Dalle 14.30 alle 18.30 sono in programma le visite Vulcanici Euganei sui Colli Euganei e Tra Castelli e filari attraverso le vigne del Soave.

Dalle 13 alle 18.30 l’appuntamento è con Le Stanze del vino, per scoprire il profondo legame che lega la città scaligera all’enologia.

Tra Castelli e Filari e Le Stanze del vino sono riproposte anche il sabato dalle 9.30.

Sabato 23 novembre alle ore 10 il Teatro Filarmonico ospita il convegno di apertura dedicato a presente e futuro dell’enoturismo.

Qui si parla di terroir come destinazione turistica, di comunicazione nel mondo del vino, del marketing digitale e della formazione degli operatori.

Allo stesso orario si aprono i Saloni del Gusto PerLage che portano al Centro Congressi della Camera di Commercio di Verona i migliori spumanti veneti .

E si apre l’evento PerGola al Palazzo della Gran Guardia con i piatti della tradizione gastronomica del territorio.

I banchi d’assaggio ospitano alle ore 11 e alle 17 alcuni laboratori aperti al pubblico.

Sono laboratori dedicati ai bordolesi veneti e al Prosecco, fino all’arte casearia e alla produzione della carne e dei salumi.

Nella serata di sabato 23 novembre il Congresso Nazionale coinvolge anche i ristoranti del centro storico.

La domenica mattina 24 novembre sono in partenza altri tour guidati:

  • alle 8.00 Le Ville Palladiane e i vini dei Colli Berici,
  • alle 9.30 Paesaggio Valpolicella,
  • alle 10.00 l’appuntamento è al Centro Congressi della Camera di Commercio di Verona dove si tiene la sfida finale del Concorso Miglior Sommelier d’Italia Premio Trentodoc 2019

I saloni in programma per la giornata comprendono Vinetia – Guida ai vini del Veneto, che raggruppa al Palaexpo di Verona Fiere le eccellenze enologiche della Regione premiate dalla guida.

Vi è poi il salone Trentodoc – Bollicine di montagna, il banco d’assaggio dedicato al Metodo Classico Trentino ospitato dal Centro Congressi CCIAA.

Domenica 24 novembre è inoltre una giornata dedicata alle degustazioni, con appuntamenti dedicati dall’Amarone al Raboso, fino ai grandi passiti veneti e al Soave.

Tutti gli eventi sono accessibili solo previa registrazione online dalla pagina sul Congresso Nazionale dell’AIS, dove è possibile scaricare il PROGRAMMA DEL CONGRESSO AIS su enoturismo e sommelier.

Per tutto il fine settimana è disponibile un servizio navette gratuito e i partecipanti con un ticket del congresso possono accedere gratis a Durello & Friends a partire dalle ore 17 di domenica 24 novembre al Palazzo della Gran Guardia.

 

 

AIS - congresso nazionale - enoturismo e sommelier - novembre 2019 - Verona

Presentazione del congresso nazionale dell’AIS. Al centro il presidente regionale, Marco Aldegheri (foto Zara Rubes)

 

 

L’impegno di AIS Veneto per la sostenibilità

 

AIS Veneto – che ha organizzato il congresso nazionale con i vertici di AIS Italia – è legata anche al tema della sostenibilità e della solidarietà.

Uno spazio del congresso è infatti dedicato alle piccole realtà aziendali che curano il prodotto e la scelta delle materie prime.

“Si tratta di uno sforzo economico in più per noi, ma è un segnale di sensibilità per i consumatori”, spiega Aldeghieri.

Il gadget ufficiale di questa edizione del congresso AIS è il cavatappi Vaja, progettato da Claudio Burato, chef dell’Hosteria del Durello di Montecchia di Crosara (Verona).

Promotori del progetto sono l’azienda Farfalli di Maniago (Udine) e Okinawa Operations di Montagnana (Padova).

Il ricavato serve a sostenere le aree delle Dolomiti venete danneggiate colpite dalla tempesta Vaia nell’ottobre del 2018.

“Vaja è un segno tangibile dei valori e dell’impegno su cui da oltre 50 anni si fonda la nostra associazione”, spiega Marco Aldeghieri, presidente di AIS Veneto. La cura e la dedizione che un piccolo gesto come l’apertura di una bottiglia racchiude in sé, si unisce alla passione per il mondo del vino, alla sua terra e al suo rispetto”.

Articolo a cura di Zara Rubes
redazione@veronawinelove.com

Leggi anche la versione in LINGUA INGLESE dell’articolo sul CONGRESSO AIS A VERONA

Consulta Vinetia: la Guida AIS 2020 ai Vini del Veneto

logo vincita

Ti è piaciuto l’articolo?

 

Iscriviti alla newsletter di Verona Wine Love e avrai la guida enoturistica di Verona

 

Iscriviti alla newsletter, clicca qui.

 

Sarai informato sugli itinerari turistici, gli eventi culturali, gli spettacoli, l’enoturismo e il vino di Verona (e non solo).

Con l’iscrizione riceverai un ebook con i 10 percorsi di enoturismo nella provincia di Verona. E le informazioni sulle bellezze culturali e naturali
delle varie zone.

I 10 percorsi puoi farli in bicicletta, in moto, in auto oppure a piedi.

Ci teniamo alla tua privacy e siamo contro lo spam: la tua email viene gestita solo per l’invio della newsletter, nel rispetto della legge sui dati personali.

 

Comunica la tua azienda, in Italia e all’estero, con i servizi digitali di Verona Wine Love

 

Vuoi comunicare la tua azienda o il tuo locale? Scopri i SERVIZI DIGITALI DI VERONA WINE LOVE:

  • social media management (gestione social network in ottica strategica),
  • business blogging e testi professionali,
  • brand journalism e web reputation,
  • foto servizi professionali,
  • video professionali,
  • transmedia storytelling,
  • siti web responsive e mobile friendly,
  • ufficio stampa e media relations,
  • servizi per eventi, fiere, enoturismo, enogastronomia
  • traduzioni e servizi di assistenza clienti


Contattaci a questi recapiti:

✉︎   veronawinelove@gmail.com
✉︎   redazione@veronawinelove.com

Redazione e servizi di Comunicazione digitale:
Nicola
☏   +393498058016

———————————————

Segui VeronaWineLove sui social

Icona FacebookIcona IstagramIcona LinkedInIcona Twitter

RIPRODUZIONE RISERVATA  ©  Copyright VeronaWineLove







Booking.com

Spazio Commerciale

Sei appassionato/a di fotografia e vorresti partecipare a un Corso di Fotografia e Fotoritocco?
Leggi le info su Mauro Magagna, fotografo professionista e responsabile d’immagine di Verona Wine Love.

Mauro Magagna fotografo

Sei appassionato/a di Bike Tour e desideri scoprire i percorsi delle Terre del Custoza, del Lago di Garda e del Monte Baldo?
Ti consigliamo il team di Guide di MTB di BIKE EXPERIENCE di Fabio Boeti e ALLMOST MTB di Francesco Trentini.

BikeExperience di Fabio Boeti                        AllMost di Francesco Trentini

Iscriviti alla newsletter!


Riceverai le notizie sugli eventi a Verona che uniscono vino, turismo, spettacoli e cultura

9 + 4 =

¤ I dati personali sono trattati in base art. 13 del D. Lgs. 196/2003, al Regolamento UE 216/679 e alla Privacy policy

Nicola +39 349 8058 016

veronawinelove@gmail.com



Booking.com

Articoli

Ebook

Licenza Creative Commons
10 percorsi alla scoperta dei vini di Verona diVeronaWineLove Ebook è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Non opere derivate 4.0 Internazionale.
Based on a work at https://veronawinelove.com/.
Permessi ulteriori rispetto alle finalità della presente licenza possono essere disponibili presso https://veronawinelove.com/.

Verona in bicicletta e a piedi: gli itinerari per fare cicloturismo o camminare. Con i consigli utili su dove mangiare e dormire nella terra del grandi vini veronesi

Verona in bicicletta e a piedi: gli itinerari per fare cicloturismo o camminare. Con i consigli utili su dove mangiare e dormire nella terra del grandi vini veronesi

Verona in bicicletta, o con una camminata tranquilla a piedi, ti consente di vivere la città e i suoi dintorni in un modo originale.

La città scaligera è la capitale del vino e dell’enogastronomia. Ma è così ricca di arte, cultura, bellezze paesaggistiche da meritare una visita approfondita.

Cos’hai di meglio, allora, di una gita a piedi o da fare in bicicletta?

Il cicloturismo è uno dei modi migliori per gustarsi la Città dell’Amore e la sua provincia.

Eccoti allora cinque itinerari cittadini da fare camminando o con la bicicletta:

 

Verona in bicicletta o a piedi. Alla scoperta della Città di Romeo e Giulietta

 

Verona-Ponte di Castelvecchio-Verona città dell'enoturismo

Verona in bicicletta o facendo una passeggiata offre scorci affascinanti. Da accompagnare con l’enogastronomia

 

Se vuoi conoscere a fondo, nei suoi aspetti inediti e segreti, la Città dell’Amore, da vivere a piedi o in bicicletta c’è questa guida turistica particolare:
101 cose da fare a Verona almeno una volta nella vita

Cosa puoi fare con questa guida di Verona?

  • Camminare sulle orme di Dante
  • Contare 14 sfumature di tortora davanti a Ponte Pietra
  • Provare l’arte della tipografia d’autore
  • Fare la dichiarazione d’amore sotto al Balcone di Giulietta
  • Perdersi nel labirinto del paradiso verde di Verona: il Giardino Giusti
  • Percorrere le mura di cinta cercando i tunnel sotterranei e le stanze segrete della Gestapo
  • Giocare a sciànco al Festival dei Giochi Antichi

LEGGI CON AMAZON LA TUA GUIDA SULLA VERONA MENO CONOSCIUTA

 

 

Cicloturismo a Verona - Itinerari in bicicletta e a piedi nella provincia dei Grandi Vini Veronesi

Verona e la sua provincia ben si prestano a gite a piedi o in bicicletta fra le bellezze naturali e artistiche

 

 

Qui di seguito, invece, gli itinerari in provincia di Verona per fare cicloturismo. Proposte con itinerari tranquilli, alcuni da godersi anche in famiglia e con i bambini:

 

Se vieni a Verona e vuoi alcuni consigli su dove mangiare, dove dormire o dove farti un aperitivo in compagnia, ecco alcune proposte di Groupon, con cui Verona Wine Love è affiliato:

VERONA: DOVE BERE UN APERITIVO IN COMPAGNIA

VERONA: ECCO DOVE PUOI MANGIARE

VERONA: FAI IL TOUR DELLE CANTINE

VERONA: SCEGLI DOVE VUOI DORMIRE

 

Montorio-San Marino B.A.

La provincia di Verona offre molte occasioni per fare cicloturismo in modo impegnativo o semplici biciclettate in famiglia o con amici

 

 

Verona in bicicletta, fra cicloturismo e turismo del vino

Verona e la sua provincia in bicicletta consentono di godersi i panorami, le bellezze paesaggistiche e naturalistiche, i tesori d’arte e di cultura.

Consentono anche di visitare le CANTINE DEI VINI VERONESI e di scoprire il rapporto fra VINI E TERRITORI che caratterizzano questa provincia.

L’esperienza in cantina, con le degustazioni, è unica. Ma se non puoi viverla adesso e vuoi degustare i vini veronesi, c’è l’enoteca online VINOPURO, con cui Verona Wine Love è affiliato.

SCEGLI I MIGLIORI VINI CON L’ENOTECA ONLINE VINOPURO

In bicicletta è poi possibile gustarsi, per chi è abituato a macinare qualche chilometro in più, anche le proposte di ENOTURISMO di Verona Wine Love con le zone e i percorsi per il TURISMO DEL VINO.


Articolo a cura di
Fiorenzo Molinari
redazione@veronawinelove.com

*****
I programmi di affiliazione pubblicitaria citati nell’articolo prevedono un compenso per Verona Wine Love se prenoti attraverso il nostro sito.
Sono operatori di qualità che consigliamo ai nostri lettori. L’affiliazione non incide sul prezzo praticato al cliente.

———————————————

Segui VeronaWineLove sui social

Icona FacebookIcona IstagramIcona LinkedInIcona Twitter

RIPRODUZIONE RISERVATA  ©  Copyright VeronaWineLove

Spazio Commerciale

Sei appassionato/a di fotografia e vorresti partecipare a un Corso di Fotografia e Fotoritocco?
Leggi le info su Mauro Magagna, fotografo professionista e responsabile d’immagine di Verona Wine Love.

Mauro Magagna fotografo

Sei appassionato/a di Bike Tour e desideri scoprire i percorsi delle Terre del Custoza, del Lago di Garda e del Monte Baldo?
Ti consigliamo il team di Guide di MTB di BIKE EXPERIENCE di Fabio Boeti e ALLMOST MTB di Francesco Trentini.

BikeExperience di Fabio Boeti                        AllMost di Francesco Trentini     

Iscriviti alla newsletter!


Riceverai le notizie sugli eventi a Verona che uniscono vino, turismo, spettacoli e cultura

10 + 11 =

¤ I dati personali sono trattati in base art. 13 del D. Lgs. 196/2003, al Regolamento UE 216/679 e alla Privacy policy

Nicola +39 349 8058 016

veronawinelove@gmail.com



Booking.com

Articoli

Ebook

Licenza Creative Commons
10 percorsi alla scoperta dei vini di Verona diVeronaWineLove Ebook è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Non opere derivate 4.0 Internazionale.
Based on a work at https://veronawinelove.com/.
Permessi ulteriori rispetto alle finalità della presente licenza possono essere disponibili presso https://veronawinelove.com/.

Show Buttons
Nascondi