Cinema e Vino: “Tutti lo sanno”, con Penelope Cruz. Un film noir uscito al cinema, fra segreti e drammi. Sullo sfondo il vino e la fatica in vigna

Cinema e Vino: “Tutti lo sanno”, con Penelope Cruz. Un film noir uscito al cinema, fra segreti e drammi. Sullo sfondo il vino e la fatica in vigna

Il film “Tutti lo sanno”, al cinema da novembre 2018, è una narrazione serrata – un noir spagnolo – con sullo sfondo la vigna e il vino.

E’ un film drammatico che riesce a proporre anche accenni di costume. Pennellate di contemporaneità.

Un racconto che offre un’analisi impietosa dell’altra faccia di un paesaggio contadino e umano che ci portiamo dentro, senza sapere se sia reale o frutto di illusione ottica.

I valori contadini – il lavoro, la passione, la fatica del coltivare la vite – sostanziano una storia che dopo un terzo del film (durata 132 minuti) assume i toni del thriller.

Agli aspetti operosi del lavoro, della vigna e del vino, della festa e della famiglia, il regista iraniano Asghar Farhadi, già premio Oscar, accosta e oppone però il tema del segreto inconfessabile.

All’iniziale tono allegro e ilare segue poi l’angoscia del dramma. Si squarcia così l’ipocrisia del velo che copre vecchi rancori; e mai ricucite crepe familiari.

I due attori principali sono due premi Oscar: Penelope Cruz e il marito Javier Bardem.

Interpretazioni convincenti, intense, quelle di Penelope Cruz e Javier Bardem. Due attori che sanno bene esprimere il conflitto interiore che li dilania, frutto delle pieghe di un passato mai raccontato.

Quel conflitto viene alla luce a causa del dramma del sequestro di una ragazzina. Un rapimento che squarcia la nebbia della festa vinosa intrisa di allegria e di superficiale armonia.

Film Tutti lo Sanno - Penelope Cruz - Javier Bardem - Recensione - Cinema e Vino - Vigna - Lavoro nei Campi - novembre 2018

Il premio Oscar, Javier Bardem, nel film “Tutti lo sanno”, con Penelope Cruz

 

VINO E CINEMA: TRAMA E ANALISI DEL FILM “TUTTI LO SANNO”
Laura (Penelope Cruz) fa ritorno in campagna
, al paese della sua infanzia, in occasione del matrimonio della sorella.

Ha lasciato la Spagna 16 anni prima, per andare a vivere in Argentina. E’ sposata con Alejandro (Ricardo Darin) con il quale intrattiene una relazione senza amore autentico.

Laura ha due figli che adora. Uno di questi è Irene, inquieta 16enne.

Nella provincia della Rioja (Spagna settentrionale), Laura ritrova le persone care che ha lasciato da anni.

E ritrova Paco (Javier Bardem), un amore giovanile troncato non si sa bene perché. Un amore che Paco forse non ha mai dimenticato.

Il ritorno di Laura in famiglia è caloroso. Il matrimonio in chiesa della sorella è festoso. Si mangia, si beve e si balla dal mattino a sera tardi.

D’improvviso, la festa si tramuta in dramma. La figlia di Laura, Irene, scompare dalla sua cameretta chiusa a chiave.

La ragazzina è stata rapita. I sequestratori chiedono 300 mila euro.

“Una sparizione che fa cadere le maschere in famiglia e in piazza dove ‘tutti sanno'”, osserva Marzia Gandolfi, nella recensione del film, sul sito Mymovies. “Il regista iraniano Asghar Farhadi esce dai sentieri battuti del suo cinema. Ma resta fedele al suo universo e ai suoi temi: il sospetto, la colpa, le crepe familiari”.

Film Tutti lo Sanno - Penelope Cruz - Recensione - Cinema e Vino - novembre 2018

L’attrice Penelope Cruz (Laura nel film “Tutti lo sanno”) in una scena del sequestro

 

Il dramma della scomparsa della ragazzina riporta alla luce un segreto mai raccontato, che tuttavia “tutti sospettano”.

Vecchi rancori riemergono. Oltre la retorica della “famiglia patriarcale felice” vengono alla superficie vizi risaputi che hanno rovinato rapporti e cambiato destini.

“I film di Farhadi (di)mostrano come un evento imprevisto possa rivelare a ciascuno le proprie debolezze”, sottolinea la recensione di Mymovies. “E come, in quella circostanza, i non detti, i segreti troppo a lungo custoditi disorientino fino a sconvolgere le relazioni”.

Nel film “Tutti lo sanno” il sospetto prende il posto della fiducia.

L’angoscia per la scomparsa di una ragazzina – che ha problemi di salute – ci porta a pensare che quella familiare può essere  solo una rappresentazione teatrale all’insegna dell’ipocrisia.

E’ all’interno della famiglia, infatti, che si annidano i mandanti e gli esecutori di un rapimento che ha come sfondo la campagna e la vigna.

Una campagna e una vigna in un tipico paese spagnolo di campagna, simile a tanti nostri paesi a vocazione contadina.

Quella campagna e quella vigna danno un vino che è frutto del lavoro operoso e del tempo.

La campagna e il vino sono – nel film – l’esempio di come si possa far nascere vita e benessere da un terreno arido.

Su un altro versante, quel vino e quella vigna riescono a risuscitare invidie e rancori mai sopiti.

 

Film Tutti lo Sanno - Penelope Cruz - Javier Bardem - Recensione - Cinema e Vino - novembre 2018 - matrimonio

Festa di nozze nel film “Tutti lo sanno”, con Penelope Cruz e Javier Bardem

 

IL VINO E LA VIGNA NEL FILM “TUTTI LO SANNO”
Nel film “Tutti lo sanno” (“Todos lo saben”, in spagnolo) il lavoro nei campi e nella vigna assume così un valore simbolico.

I simboli del film hanno comunque solidi agganci con la realtà.

Fa capolino, infatti, nel racconto il sospetto e lo strisciante razzismo da strada verso gli “immigrati che rubano il lavoro”.

Quegli stessi lavoratori migranti che faticano sotto il sole (come altri devoti famigliari non farebbero), per trarre dalla vite il succo del lavoro.

“Sapete qual è la differenza fra questo e questo?”, chiede Paco agli alunni della moglie maestra elementare. Lo chiede mentre spreme con una mano alcuni chicchi d’uva e sollevando con l’altra un calice di vino.

“La risposta sta nel tempo”, spiega Paco ai ragazzini affascinati dal vino e dall’uva.

E proprio la dimensione del tempo è quella che scandisce gli esiti del dramma causato dalla sparizione dell’adolescente Irene.

Il tempo è una delle chiavi di lettura del film. Lo è sin dall’inizio, con l’interno del campanile del paese che è un omaggio e una citazione di Alfred Hitchcock.

Alla fine tutto non sarà più come prima.

 

Film Tutti lo Sanno - Penelope Cruz - Javier Bardem - Recensione - Cinema e Vino - novembre 2018 - la famiglia

La famiglia, luogo degli affetti e dei segreti, nel film “Tutti lo sanno”

 

La vigna ricavata da terre un tempo aride, l’uva e il vino – metafore del cambiamento che tutto svela – sono il tesoro che dà speranza per riavere la giovane sequestrata.

Nel film “Tutti lo sanno” – con Penelope Cruz e Javier Bardem – la vigna, l’uva e il vino sono anche l’emblema di come dietro l’allegria della festa, come dietro la fatica quotidiana dei campi vi sia molto altro.

E di come oltre l’amore e la famiglia, cresciuti in un immaginario benessere bucolico, vi siano segreti e misfatti tutti da ricomporre.

Maurizio Corte
@cortemf
www.corte.media


VINO E CINEMA. FILM “TUTTI LO SANNO” (trailer ufficiale)

 

Cinema e Vino. Film “Tutti lo sanno”. Commento al film di Maurizio Corte (durata 10’17”)
Il ruolo della vigna e del vino in un film drammatico con i premi Oscar Penelope Cruz e Javier Bardem

 

Spazio Commerciale

Appassionato/a di vino e cucina di qualità?

Le guide 2019 ai vini italiani sono acquistabili su Amazon. Così come le guide ai ristoranti e alle osterie.

Il sito Verona Wine Love, affiliato Amazon, vi mette a disposizione, a prezzi speciali, il link al sito di e-commerce.

Compra le guide cliccando sui link:

VINI D’ITALIA DEL GAMBERO ROSSO 2019

SLOW WINE 2019

RISTORANTI D’ITALIA DEL GAMBERO ROSSO 2019

GUIDA MICHELIN ITALIAN 2019 (ALBERGHI E RISTORANTI)

OSTERIE D’ITALIA 2019 SLOW FOOD

 

Iscriviti alla newsletter!


Riceverai le notizie sugli eventi a Verona che uniscono vino, turismo, spettacoli e cultura

¤ I dati personali sono trattati in base art. 13 del D. Lgs. 196/2003, al Regolamento UE 216/679 e alla Privacy policy

+39 349 8058 016

veronawinelove@gmail.com

Eventi Verona: “Sweet & Wine” a Villafranca. Vino e sfogliatine in piazza da venerdì 16 a domenica 18 novembre

Eventi Verona: “Sweet & Wine” a Villafranca. Vino e sfogliatine in piazza da venerdì 16 a domenica 18 novembre

Da venerdì 16 e fino a domenica 18 novembre, a Villafranca di Verona, lungo il viale principale, Corso Vittorio Emanuele e fino al Castello scaligero, si svolge la prima edizione del Tasting Festival “Sweet & Wine”.

Sweet & Wine è un evento dedicato all’eccellenza storica della pasticceria locale: la “Sfogliatina di Villafranca”. E al giusto abbinamento con il vino.

Sweet & Wine anima la cittadina villafranchese non solo con selezioni di vini dolci e assaggi di tipicità gastronomiche. Ma anche con concerti musicali.

Il nuovo evento di degustazione vede il vino declinato nella sua veste più dolce. A organizzare Sweet & Wine è l’Associazione culturale Hostaria, in collaborazione con il Comune di Villafranca di Verona.

 

SWEET & WINE A VILLAFRANCA: STAND DI PASTICCERIE E CANTINE 
Sono presenti, con il proprio stand, le quattro storiche pasticcerie del comune: il Caffè Fantoni, la Pasticceria San Giorgio, la Pasticceria Molinari e la Pasticceria Roveda.

A far da cornice alle pasticcerie di Villafranca produttrici di sfogliatine artigianali, proposte al pubblico assieme ad altre preparazioni dolciarie, ci saranno una decina di cantine vinicole.

Le cantine fanno assaggiare le loro produzioni presentando almeno un vino dolce in degustazione. E ponendo grande attenzione alla qualità:

  • Cantina Gorgo;
  • Le Bon Vin;
  • Casarotto;
  • Collis Wine Group;
  • Fornaser;
  • la selezione di vini dolci del Veronese e di quelli internazionali di Qualità Club Selection;
  • Franchini Vini.

Sono inoltre presenti gli stand che preparano piatti della tradizione veronese e italiana. Sono le famose “sbecolerìe”, che si uniscono alla selezione del vino per offrire una degustazione eno-gastronomica completa.

 

Sweet & Wine - sfogliatina e vini dolci veronesi - Villafranca di Verona - 16-17-18 novembre 2018 - locandina

La locandina di Sweet & Wine, a Villafranca di Verona

 

PROGRAMMA, DATE E ORARI DI SWEET & WINE
Il biglietto di Sweet & Wine costa 15 euro ed è acquistabile in loco alle casse dell’evento.

Il biglietto di Sweet & Wine comprende 10 gettoni degustazione vino e un gettone speciale per assaggiare la “Sfogliatina di Villafranca” più il calice per la degustazione.

Il programma di Sweet & Wine, a Villafranca di Verona, prevede concerti in tutte le serate di Sweet & Wine:

  • VENERDI’ 16 ore 19.00-21.00 – JB Blues Band (blues rock)
  • SABATO 17 ore 19.00-21.00 – Vittoria e i Gorilla (soul swing)
  • DOMENICA 18 ore 17.00-19.00 – Cactus Quillers (rock’n’roll fiesta)

 

Date e orari di Sweet & Wine a Villafranca di Verona:

  • Venerdì 16 novembre: dalle 18 alle 22;
  • Sabato 17 novembre: dalle 12 alle 22;
  • Domenica 18 novembre: dalle 12 alle 20.00

Il Tasting Festival Sweet & Wine si realizza in collaborazione con Cerea Banca, Monte Veronese e Biscopan.

 

Sfogliatina di Villafranca di Verona - Sweet & Wine - 16-17-18 novembre 2018

La sfogliatina, tipico dolce di Villafranca di Verona. E’ la regina di Sweet & Wine

 

LA “SFOGLIATINA”, IL DOLCE TIPICO DI VILLAFRANCA
È il 1870 quando Marcello Fantoni creò la ricetta di questo dolce in grado di accompagnarsi ad ogni ricorrenza.

La “sfogliatina di Villafranca” è semplice negli ingredienti: farina, uova e zucchero, oltre a burro e a una mano sapiente per tirare la sfoglia.

Friabile, delicata, con profumo di burro e con zucchero e dalla tipica forma a ciambella, la sua dolcezza conquistò il cuore di alcuni illustri frequentatori del caffè Fantoni.

Fra gli estimatori della sfogliatina di Villafranca anche i poeti Berto Barbarani, Renato Simoni e Gabriele d’Annunzio, che le dedicarono i versi di loro poesie.

 

COME SI ARRIVA A VILLAFRANCA
In auto e bus:
– per chi viene dalla direzione Bologna – Modena e prende l’Autobrennero, uscita a Nogarole Rocca. Per il centro di Villafranca sono 6 km.
– per chi viene dalla direzione Milano o da quella di Venezia, e prende l’Autostrada Serenissima, uscita a Sommacampagna. Per il centro di Villafranca sono 9 km.
– per chi viene da Verona centro, prendere via Mantovana (quartiere Santa Lucia) e la Strada Regionale 62. Per il centro di Villafranca sono 15 km.
BUS: vi è una linea di autobus Verona – Villafranca con Atv Verona

In treno:
– Per chi viene dalla direzione Milano, Venezia o Bologna, si cambia alla stazione di Verona Porta Nuova. Da qui parte un treno regionale per Villafranca che impiega 16 minuti.
– Per chi viene dalla direzione Mantova, vi è un treno regionale che percorre Mantova – Villafranca di Verona in circa 30 minuti

 

PREVISIONI METEO PER IL WEEKEND A VILLAFRANCA
Sabato 17 novembre: cielo sereno, soleggiato. Temperature: 3°/11°
Domenica 18 novembre: cielo sereno, soleggiato. Temperature: 1°/9°
(a cura del servizio IlMeteo.it)


ASSOCIAZIONE CULTURALE HOSTARIA
L’Associazione culturale Hostaria, oltre alla manifestazione Hostaria Verona, giunta alla quarta edizione, propone durante l’anno altre manifestazioni:

  • “Bollicine in Torre” riservate alle bollicine d’autore, in piazza dei Signori e Torre dei Lamberti a Verona;
  • Street Wine che si tiene sul lungolago di Garda;
  • Vino in Castello che si svolge a Monzambano (Mantova).

Hostaria vuole valorizzare i giusti abbinamenti, le importanti lavorazioni e la grande tradizione che rende unici i vini veronesi da centinaia di anni, toccando anche la provincia scaligera.

Con la prima edizione di Sweet & Wine, l’Associazione culturale Hostaria consente ai visitatori di prova l’abbinamento fra il dolce tipico di Villafranca di Verona (la “sfogliatina di Villafranca”) e il meglio dei vini veronesi.

Con Sweet & Wine, l’eccellenza della pasticceria di Villafranca di Verona si sposa con i vini dolci della tradizione vinicola scaligera.

*****
Annuncio commerciale

Appassionato/a di vino e cucina di qualità?

Le guide 2019 ai vini italiani sono acquistabili su Amazon. Così come le guide ai ristoranti e alle osterie.

Il sito Verona Wine Love, affiliato Amazon, vi mette a disposizione, a prezzi speciali, il link al sito di e-commerce.

Compra le guide cliccando sui link:

VINI D’ITALIA DEL GAMBERO ROSSO 2019

SLOW WINE 2019

RISTORANTI D’ITALIA DEL GAMBERO ROSSO 2019

GUIDA MICHELIN ITALIAN 2019 (ALBERGHI E RISTORANTI)

OSTERIE D’ITALIA 2019 SLOW FOOD

 

*****

VILLAFRANCA DI VERONA (video di PiccolaGrandeItalia.Tv)

Iscriviti alla newsletter!


Riceverai le notizie sugli eventi a Verona che uniscono vino, turismo, spettacoli e cultura

¤ I dati personali sono trattati in base art. 13 del D. Lgs. 196/2003, al Regolamento UE 216/679 e alla Privacy policy

+39 349 8058 016

veronawinelove@gmail.com

Vini e gastronomia: accordo fra Gambero Rosso e Signorvino per promuovere etichette e prodotti di qualità

Vini e gastronomia: accordo fra Gambero Rosso e Signorvino per promuovere etichette e prodotti di qualità

La catena di negozi, con anche e-commerce, Signorvino e l’editrice del Gambero Rosso insieme per la promozione del vino italiano di qualità.

L’accordo di collaborazione, siglato nei giorni scorsi, ”ha tutte le premesse”, sottolineano in una nota Signorvino e Gambero Rossa, “per dar vita ad una nuova forza comunicativa dell’enogastronomia italiana”.

Gli scaffali degli store Signorvino, format di negozi di vino specializzati ormai presente in tutta Italia, saranno arricchiti con una
selezione delle grandi etichette italiane.

So le grande etichette presenti nelle guide Vini d’Italia e Berebene del Gambero Rosso per poter dare maggiori indicazioni ai consumatori.

Chi ama il vino potrà così destreggiarsi al meglio nella scelta delle cantine e delle etichette di qualità.

Saranno poi molteplici le attività di avvicinamento al vino condivise da Signorvino e Gambero Rosso per proporre un approccio al vino autentico e di qualità, ma anche semplice ed accessibile.

“Siamo fieri di aver stretto questo accordo con Gambero Rosso che definirei “di qualità”, commenta il presidente Sandro Veronesi, patron di Signorvino e del Gruppo Calzedonia.

 

VINI E GASTRONOMIA: L’ACCORDO FRA SIGNORVINO E GAMBERO ROSSO
“Penso di poter affermare che si tratti di due realtà di prestigio da sempre in prima linea per l’enogastronomia del nostro paese”, osserva Veronesi. “Con Signorvino abbiamo voluto dar vita ad una filosofia di promozione incentrata sul consumatore finale. Lo facciamo interagendo con lui nello store, in maniera semplice ed informale, con eventi ed incontri, consigliando il cliente ed avvicinandolo a questo mondo tutto da scoprire”.

Gambero Rosso non può che essere un sigillo di eccellenza sulla nostra selezione e le nostre attività”, afferma Veronesi.

Per Paolo Cuccia, presidente di Gambero Rosso, “la collaborazione tra Gambero Rosso e Signorvino contribuirà sicuramente a rendere note e accessibili le grandi etichette di qualità a tutti i tipi di consumatori”.

“Siamo certi che, grazie al format degli store Signorvino e all’autorevolezza del nostro marchio, si riuscirà ad avvicinare sempre più il vasto pubblico di curiosi e appassionati a questa grande risorsa italiana”, osserva il presidente di Gambero Rossa, Cuccia.

La collaborazione fra Signorvino e Gambero Rosso va quindi nella direzione di una valorizzazione dei migliori vini italiani. Un’occasione per valorizzare anche i vini veronesi e veneti, che nella Guida del Gambero Rosso hanno 

*****
Annuncio commerciale

Le guide 2019 ai vini italiani edite da GAMBERO ROSSO sono acquistabili su Amazon.
Il sito Verona Wine Love, affiliato Amazon, vi mette a disposizione il link al sito di e-commerce
Compra le guide cliccando sui link:

VINI D’ITALIA DEL GAMBERO ROSSO 2019

BEREBENE GAMBERO ROSSO 2019

 

Iscriviti alla newsletter!


Riceverai le notizie sugli eventi a Verona che uniscono vino, turismo, spettacoli e cultura

¤ I dati personali sono trattati in base art. 13 del D. Lgs. 196/2003, al Regolamento UE 216/679 e alla Privacy policy

+39 349 8058 016

veronawinelove@gmail.com

Vini veronesi in Cina: i vini Valpolicella piacciono alle donne (54%). Il preferito è il Ripasso Doc. Veronafiere apre una sede a Shanghai

Vini veronesi in Cina: i vini Valpolicella piacciono alle donne (54%). Il preferito è il Ripasso Doc. Veronafiere apre una sede a Shanghai

In Cina i vini della Valpolicella piacciono soprattutto alle donne cinesi, che amano degustare prodotti di qualità e misurarsi con stili innovativi.

Sono donne (54%), tra i 25 e 29 anni, vivono nelle città orientali della Cina e tendono a spendere più della media per acquistare vino, dimostrandosi aperte a sperimentare nuovi stili.

E’ l’identikit del consumatore cinese di vini Valpolicella che emerge dal report di Wine Intelligence, Vinitrac, realizzato per il Consorzio di Tutela Vini Valpolicella che comprende viticoltori, vinificatori e imbottigliatori della zona di produzione di 19 comuni della provincia di Verona.

I consumatori cinesi, secondo la ricerca, associano i vini della Valpolicella per similitudine di stile e range di prezzo ai vini del Nuovo Mondo.

I cinesi amanti del vino sono in grado di apprezzare dei vini italiani la buona qualità, la grande diversità e l’elevata acidità. E vedono nella Valpolicella una zona di produzione di grande valore e qualità.

 

Vini Valpolicella - appassimento delle uve

Vini Valpolicella. Appassimento delle uve

 

VINI VERONESI E CINA: IL VALPOLICELLA RIPASSO DOC
Quanto alle scelte, il vino della denominazione Valpolicella Doc che mostra maggiori potenzialità di sviluppo in Cina è il Valpolicella Ripasso Doc.

Più strutturato del Valpolicella Doc, il Valpolicella Ripasso Doc si misura con successo con i vini cileni, australiani e neozelandesi, con il vantaggio di essere più economico dell’Amarone della Valpolicella e di più facile beva.

Bene anche l’Amarone, apprezzato per l’esclusivo metodo di produzione e per la morbidezza e attrattività nel gusto. Morbidezza e attrattività nel gusto che – agli occhi dei cinesi amanti del vino di qualità – ben pochi altri vini italiani riescono ad avere.

Nei vini della Valpolicella e in quelli italiani in genere, secondo il report, i cinesi percepiscono lo stile italiano con il fascino del territorio di origine, fatto di storia, tradizioni e peculiarità che lo rendono unico anche in Cina.

I vini veronesi – a cominciare dai vini della Valpolicella – riscuotono quindi consensi e successo anche in Cina. Un mercato su cui è impegnata Veronafiera con Vinitaly International.

Vinitaly - Veronafiere apre una sede in Cina a Shanghai


VINI VERONESI IN CINA: VERONAFIERE APRE UNA SEDE A SHANGHAI

Veronafiere ha aperto a Shanghai una propria sede operativa permanente, nel centrale distretto del business di Xuhui.

Veronafiere rafforza così la propria presenza in favore di brand strategici della filiera Italia: vino, marmo e construction, agritech sono gli asset in portfolio dalla Spa veronese. 

“Veronafiere è sempre stata un esempio di attenzione per la Cina, di dinamismo imprenditoriale, di creatività e di qualità. L’inaugurazione della sua sede permanente, dopo 20 anni di presenza, si inserisce in un contesto di nuova apertura cinese. L’Italia e Veronafiere condividono con la Cina della nuova era tre grandi concetti: qualità, innovazione e bellezza“, fa notare l’Ambasciatore d’Italia in Cina, Ettore Sequi.

Nello stesso edificio di Shanghai lavorano altre realtà italiane, a partire dal Consolato italiano e dall’Ice.

“Sono oltre 5mila gli operatori cinesi presenti a Marmomac, Vinitaly e Fieragricola in un percorso di internazionalizzazione multipolare”, sottolinea il presidente di Veronafiere, Maurizio Danese. “L’obiettivo è favorire il business attraverso un’azione e una presenza assidue e costanti”.

Il tutto a beneficio dei vini veronesi e di tutte le eccellenze dell’economia scaligera.

 

VINI VALPOLICELLA: AMARONE, RIPASSO E VALPOLICELLA DOC
(Video dal canale Youtube di Agrisapori)

Iscriviti alla newsletter!


Riceverai le notizie sugli eventi a Verona che uniscono vino, turismo, spettacoli e cultura

¤ I dati personali sono trattati in base art. 13 del D. Lgs. 196/2003, al Regolamento UE 216/679 e alla Privacy policy

+39 349 8058 016

veronawinelove@gmail.com

Eventi a Verona e oltre: appuntamento con il vino domenica 11 novembre. Dal lago di Garda al Merano Wine Festival

Eventi a Verona e oltre: appuntamento con il vino domenica 11 novembre. Dal lago di Garda al Merano Wine Festival

Eventi sul vino e dintorni. E’ un fine settimana con interessanti appuntamenti ed eventi quello che ci aspetta.

Sabato 10 e domenica 11 novembre l’evento in provincia di Verona con la Festa del Novello 2018, a Bardolino, sul lago di Garda.

Domenica 11 novembre, a Pescantina (Verona), a circa 25 km dal lago di Garda, la Festa del Vino Nuovo alla Cantina Monteci Viticoltori.

Poi gli appuntamenti nazionali, a cominciare dal Merano Wine Festival, che vede in primo piano lo spumante Garda Doc e il vino Chiaretto Bardolino.

GLI EVENTI SUL VINO A VERONA
Cominciamo da Verona. Sabato 10 e domenica 11 novembre, da segnalare la “Festa del Novello 2018” a Bardolino (Verona). Tradizione, cultura ed enogastronomia, si mescolano a Bardolino con i colori e i sapori dell’autunno. In piazza del Porto il protagonista sarà il vino Bardolino Novello.

Un vino, il vino Novello, che si sposa con l’autunno, le sue giornate accorciate, le prime nebbie e le castagne. Sul lago di Garda, però, l’atmosfera è particolare. C’è tutto il fascino del lago autunnale.

Domenica 11 novembre, “Festa del vino nuovo e chiacchiere sull’osteria degli artisti“. Ore 10-18, appuntamento alla cantina Monteci Viticoltori, via San Michele, 34, Pescantina (Verona). Organizzato da Archivio della scultura Veronese dell’800 e del ‘900.

E’ un appuntamento che unisce il “vino nuovo” – che non va confuso con il vino Novello – e la cultura. Un evento da non perdere data anche la produzione vinicola interessante della Cantina Monteci Viticoltori.

 

GLI EVENTI SUL VINO IN ITALIA
Sabato 10 novembre e domenica 11 novembre (e fino a martedì 13) c’è il “Merano Wine Festival” a Merano (Bolzano). Evento che punta sulla qualità e sullo scambio di opinioni tra produttori, opinion leader, professionisti del settore e consumatori. Previste degustazioni, masterclass e conferenze.

Da segnalare gli spazi dedicati allo spumante Garda Doc e quello per i vini rosati, a cominciare dal Bardolino Chiaretto e Valtènesi Chiaretto nell’ambito del Merano Wine Festival.

Sabato 10 novembre e domenica 11 novembre, “Cantine aperte a San Martino” in varie regioni italiane. L’evento novembrino del Movimento Turismo del vino celebra una tappa fondamentale del calendario produttivo. Diverse degustazioni ed eventi organizzati dalle cantine in tutta Italia.

Sabato 10 novembre e domenica 11 novembre, “Van – Vignaioli artigiani naturali” a Roma. Ottava edizione della fiera dedicata alla degustazione e vendita di vini naturali e prodotti dell’agricoltura biologica. 47 produttori di vino provenienti da tutta Italia, Slovenia e Spagna con oltre 200 vini in degustazione saranno presenti alla Città dell’Altra Economia di Roma.

 

Iscriviti alla newsletter!


Riceverai le notizie sugli eventi a Verona che uniscono vino, turismo, spettacoli e cultura

¤ I dati personali sono trattati in base art. 13 del D. Lgs. 196/2003, al Regolamento UE 216/679 e alla Privacy policy

+39 349 8058 016

veronawinelove@gmail.com

Chiaretto di Bardolino al Merano Wine Festival (dal 10 al 12 novembre) nello spazio dedicato ai vini rosati

Chiaretto di Bardolino al Merano Wine Festival (dal 10 al 12 novembre) nello spazio dedicato ai vini rosati

I vini rosati debuttano al Merano Wine Festival con uno spazio esclusivo a loro dedicato: Rosè – Vino in Futuro sarà allestito al Kurhaus, in Sala Czerny, da sabato 10 a lunedì 12 novembre.

I protagonisti saranno quindi il vino rosato Chiaretto di Bardolino, il Valtènesi Chiaretto, il Cerasuolo d’Abruzzo, il Castel del Monte Rosato e Salice Salentino Rosato, i cui consorzi di tutela hanno siglato la scorsa primavera il “Patto del Rosè”, programma che mira a promuovere la cultura del vino rosato in Italia e all’estero.

Nella stessa sala sarà disponibile un desk con il volume Rosa Rosati Rosè 2019, nuova guida Guida al Bere Rosa curata da Renato Rovetta e Carmelo Sgandurra.

Frutto di un meticoloso lavoro di un team di esperti degustatori e sommelier ha preso in esame 1400 aziende sparse in tutta Italia per selezionare 150 vini, rappresentativi delle eccellenze in Rosa.

Vi è poi un evento a scopo benefico tutto dedicato ai vini rosa provenienti da vitigni autoctoni italiani: Rosè-Vino in Futuro è la masterclass dei cinque Consorzi di Patto del Rosè, il Chiaretto di Bardolino, il Valtènesi Chiaretto, il Cerasuolo d’Abruzzo, il Castel del Monte Rosato e Salice Salentino Rosato- guidata dal degustatore e wine writer Costantino Gabardi.

Oltre a far conoscere il mondo dei vini rosa, il percorso ha lo scopo di raccogliere fondi a favore del Gruppo Missionario Merano per la realizzazione di specifici progetti in Africa.

L’evento si svolgerà durante i tre giorni del Merano Wine Festival, l’appuntamento è per sabato 10 novembre alle ore 11 all’hotel Terme di Merano.

I vini degustati durante la masterclass saranno in tutto dieci, provenienti dalle cinque denominazioni storiche del rosè:

  • Costaripa Molmenti Valtènesi Chiaretto Doc 2015;
  • Le Chiusure Valtènesi Chiaretto Doc 2017;
  • Vigneti Villabella Chiaretto di Bardolino Classico Doc 2017;
  • Tenuta La Presa Baldovino Chiaretto di Bardolino Doc 2017;
  • Cataldi Madonna Piè delle Vigne Cerasuolo d’Abruzzo Doc 2016;
  • Orlandi Contucci Ponno Vermiglio Cerasuolo d’Abruzzo Doc 2017;
  • Cantina di Ruvo di Puglia Augustale Castel del Monte – Bombino nero DOCG 2017;
  • Masseria Faraona Castel del Monte – Bombino nero DOCG 2017;
  • Francesco Candido di San Donaci Le Pozzelle Salice Salentino Doc Rosato 2017;
  • Cantina sociale di San Donaci Anticaia Salice Salentino Doc Rosato 2017.

La presenza del vino Chiaretto Bardolino e del Valtènesi Chiaretto rappresenta il meglio della produzione vinicola del Lago di Garda.

Una produzione, quella gardesana, che trova nei vini rosati una delle sue espressioni più interessanti. Come dimostrano le più importanti manifestazioni organizzate a Bardolino per promuovere il vino Chiaretto.

Iscriviti alla newsletter!


Riceverai le notizie sugli eventi a Verona che uniscono vino, turismo, spettacoli e cultura

¤ I dati personali sono trattati in base art. 13 del D. Lgs. 196/2003, al Regolamento UE 216/679 e alla Privacy policy

+39 349 8058 016

veronawinelove@gmail.com

Vedi
Nascondi