Angelo Branduardi in concerto al Teatro Romano il 22 maggio 2020 per il tour “Il cammino dell’anima”. Leggi l’articolo per saperne di più

Angelo Branduardi in concerto al Teatro Romano il 22 maggio 2020 per il tour “Il cammino dell’anima”. Leggi l’articolo per saperne di più

Angelo Branduardi fa tappa al Teatro Romano di Verona venerdì 22 maggio 2020 alle ore 21 per il tour “Il cammino dell’anima”.

In questa nuova tournée, Branduardi presenta l’ultimo album “Il cammino dell’anima, pubblicato ad ottobre 2019.

Il disco si ispira all’opera della monaca Ildegarda di Bingen, vissuta tra il 1098 e il 1179. Branduardi mischia musica e poesia per portare sul palco delle canzoni che interrogano la spiritualità e il lato intimo dell’animo umano.

Si prospetta un concerto emozionante, dove musica e mistico si fondono nella splendida atmosfera del Teatro Romano di Verona, uno dei luoghi di maggior interesse della città scaligera.

Il concerto di Branduardi al Teatro Romano fa parte della programmazione di Verona Folk, la rassegna internazionale di musica folk e d’autore organizzata dal Box Office Live, uno dei più importanti cartelloni musicali della stagione estiva.

 

Angelo Branduardi al Teatro Romano

 

Angelo Branduardi al Teatro Romano venerdì 22 maggio 2020, ore 21

Angelo Branduardi nasce a Cuggiono (Milano) il 12 febbraio 1950.

A tre mesi si trasferisce con la famiglia a Genova. Nel capoluogo ligure, Branduardi entra in contatto con la scuola dei cantautori, che costituisce uno stimolo importante per la sua carriera, assieme ad autori inglesi come Donovan e Cat Stevens.

L’incontro nel 1973 con il compositore Paul Buckmaster è stato decisivo per la sua carriera. L’anno dopo, infatti, incide il suo primo album Angelo Branduardi, che risente molto dell’influenza di Buckmaster.

Nel 1975 entra in contatto con il polistrumentista Maurizio Fabrizio, con il quale incide un secondo disco La Luna e dà inizio ad una collaborazione che durerà fino al 1979. Da quel momento, la produzione di Angelo Branduardi ha attinto alla musica popolare, barocca, rinascimentale, con spunti presi anche dalla musica etnica.

Nel 1976 torna ad abitare con la moglie e le figlie a Cuggiono dove rimane sino al 1982. Sono anni proficui, in cui incide l’album Alla fiera dell’est, premiato nel 1977 dalla critica discografica italiana.

In quegli anni la sua musica mischia folk e tradizione celtica, modernizzata in chiave pop. Grazie al suo particolare gusto musicale diventa celebre in tutta Europa. Alla fine del 1977 pubblica La pulce d’acqua, tra i cinque album più venduti in Italia nel 1978.

Tra il 1978 e il 1979 lavora ad un progetto dal vivo denominato La Carovana del Mediterraneo, che coinvolge anche i componenti del Banco del Mutuo Soccorso. I concerti toccano Italia, Inghilterra, Svizzera, Francia, Germania e Belgio.

Nel 1979 pubblica Cogli la prima mela, premiato in Italia, Germania e Francia come disco rivelazione dell’anno.

Il 1980 è un altro anno importante per la sua carriera. Branduardi pubblica due nuovi album: Concerto, un triplo Ip contente 22 brani in italiano e inglese tratti dalla serie di concerti La Carovana del Mediterraneo.

Il secondo album Gulliver, la luna e altri disegni, è la rivisitazione del disco La luna, con l’aggiunta dell’inedito Gulliver.

Sempre in quell’anno, Branduardi organizza la seconda edizione de La Carovana del Mediterraneo. Vi partecipano quasi tutti i musicisti della prima tournée, con l’aggiunta di Stephen Stills, Graham Nash e Richie Havens.

Nel 1981 pubblica Branduardi ’81. I testi sono scritti dalla moglie Luisa Zappa, con la supervisione di Paul Buckmaster.

Due anni dopo incide Cercando l’oro, in cui torna il contributo di Maurizio Fabrizio.

Il 1983 lavora alla composizione di colonne sonore per lungometraggi. Scrive State buoni se potete per l’omonimo film di Luigi Magni.

Branduardi è poi stato premiato con il David di Donatello come miglior musicista e con il Nastro d’argento per la miglior colonna sonora.

Nel 1986 compone la colonna sonora di Momo e nel 1988 di Secondo Ponzio Pilato diretto da Magni.

Sempre lo stesso anno realizza Branduardi canta Yeats. Si tratta di una trasposizione in chiave musicale di alcune poesie dello scrittore William Butler Yeats, composte tra la fine del 1800 e il 1918.

Nel 1988 Branduardi incide un album di inediti intitolato Pane e rose, seguito da Il ladro nel 1990. Entrambi i dischi si caratterizzano per sonorità più minimaliste con cenni all’elettronica, pur non abbandonando le basi folk.

Gli anni Novanta vedono la pubblicazione di ben quattro album. Nel 1993 incide Si può fare con gli arrangiamenti di Vince Tempera. L’anno successivo pubblica Domenica e lunedì (in cui sono presenti i testi di Pasquale Panella, Paola Pallottino, Roberto Vecchioni ed Eugenio Finardi).

 

 

Nel 1996 pubblica il live Camminando camminando lanciato dai singoli L’apprendista stregone e Piccola canzone dei contrari. Due anni più tardi incide Il dito e la luna, in cui spiccano le canzoni Il giocatore di biliardo e L’uso dell’amore.

Altro importante progetto nato nel 1996 è Futuro antico I, a cui seguono II (1998), III (2002), IV (2007), V (2009), VI (2009), VII (2010) e VIII (2014). In questi album, Branduardi riscopre il patrimonio musicale antico italiano ed europeo.

Nel 2000 pubblica L’infinitamente piccolo, dedicato alla vita di Francesco d’Assisi, di cui fa parte La Lauda.

Del 2003 è Altro ed altrove, una raccolta di poesie da tutto il mondo trasformata in musica.

Il 2011 segna il ritorno al pop con Così è se mi pare ed a una nuova collaborazione con Maurizio Fabrizio, mentre è del 2013 Il rovo e la rosa, una rivisitazione di alcune ballate inglesi della seconda metà del XVI secolo.

Nel 2019 gli viene conferito il Premio Chiara (premio letterario dedicato a Piero Chiara) “le parole della musica”, in onore alla sua carriera.

 

 

Concerto di Angelo Braduardi a Verona: leggi le informazioni utili

Qui puoi trovare dei link e informazioni utili su come arrivare a Verona.

VERONA: COME ARRIVARE

PARCHEGGI A VERONA

Vuoi cogliere l’occasione per fermarti a mangiare in qualche ristorante tipico? Qui puoi scegliere tra i migliori ristoranti consigliati da Groupon:

I RISTORANTI DOVE MANGIARE

Se sei un amante del buon vino, a questo link puoi trovare le cantine scelte per te da Verona Wine Love:

CANTINE DI VERONA

TURISMO DEL VINO

Potrebbe anche interessarti: COSA VEDERE A VERONA IN UN GIORNO

 

Articolo a cura di Zara Rubes
Verona Wine Love Team

Ti è piaciuto l’articolo?

Iscriviti alla newsletter e avrai la guida enoturistica di Verona

 

Se ti è piaciuto questo articolo…
Iscriviti alla newsletter di VERONA WINE LOVE: sarai informato sugli itinerari turistici, gli eventi culturali, gli spettacoli, l’enoturismo e il vino di Verona (e non solo).

Enoturismo - Ebook di Verona Wine Love sulle Strade del Vino e i percorsi di enoturismo nella provincia di Verona - 2019

Ebook di Verona Wine Love sulle Strade del Vino e i percorsi di enoturismo nella provincia di Verona – 2019. Iscriviti alla newsletter e lo riceverai in omaggio


Con l’iscrizione
 riceverai un ebook con i 10 percorsi di enoturismo nella provincia di Verona. E le informazioni sulle bellezze culturali e naturali
delle varie zone.

Ci teniamo alla tua privacy e siamo contro lo spam: la tua email viene gestita solo per l’invio della newsletter, nel rispetto della legge sui dati personali.

 

 

Verona-Ponte di Castelvecchio-Verona città dell'enoturismo

 

Visita Verona, città del Vino e dell’Amore: informazioni utili

Eccoti i link di Verona Wine Love ad alcune informazioni utili su come arrivare a Verona, città dell’Amore, e come soggiornarvi:

GUIDA TURISTICA ALLA CITTA’ DI VERONA

VINI E TERRITORI: GUIDA AI VINI E ALLA PROVINCIA SCALIGERA

 

———————————————

Segui VeronaWineLove sui social

Icona FacebookIcona IstagramIcona LinkedInIcona Twitter

RIPRODUZIONE RISERVATA  ©  Copyright VeronaWineLove.com

Spazio Commerciale

Sei appassionato/a di Bike Tour e desideri scoprire i percorsi delle Terre del Custoza, del Lago di Garda e del Monte Baldo?
Ti consigliamo il team di Guide di MTB di BIKE EXPERIENCE di Fabio Boeti e ALLMOST MTB di Francesco Trentini.

BikeExperience di Fabio Boeti                        AllMost di Francesco Trentini

Iscriviti alla newsletter!


Riceverai le notizie sugli eventi a Verona che uniscono vino, gastronomia, turismo, spettacoli e cultura

4 + 13 =

¤ I dati personali sono trattati in base art. 13 del D. Lgs. 196/2003, al Regolamento UE 216/679 e alla Privacy policy

veronawinelove@gmail.com

Eventi a Verona: cosa fare nel weekend di sabato 7 e domenica 8 marzo 2020. Mostre, parchi e passeggiate all’aria aperta. Scopri dove andare

Eventi a Verona: cosa fare nel weekend di sabato 7 e domenica 8 marzo 2020. Mostre, parchi e passeggiate all’aria aperta. Scopri dove andare

Sei in cerca di eventi a Verona nel weekend di sabato 7 marzo e domenica 8 marzo 2020? Qui puoi trovare diversi appuntamenti per soddisfare le esigenze di chiunque.

Se sei in visita a Verona, ti consiglio di visitare la mostraIl fascino dei vetri romani” al Museo Archeologico al Teatro Romano, dove puoi ammirare vetri antichi e scoprirne gli usi in passato.

Sei un amante della natura e ti piace stare all’aria aperta? Puoi optare per visitare il Parco Natura Viva di Bussolengo, che riapre il 7 marzo. In occasione della Festa della Donna, domenica 8 marzo 2020 tutte le visitatrici possono entrare gratis.

 

 

weekend a Verona

Cosa fare nel weekend a Verona? Scopri la città 

 

Eventi a Verona: che cosa fare nel weekend di sabato 7 e domenica 8 marzo 2020

Per questo weekend ti propongo una visita alla mostra “Il fascino dei vetri romani” al Museo Archeologico al Teatro Romano (Verona).

L’esposizione raccoglie vetri antichi, soprattutto romani, e ne illustra i diversi usi del passato, dai recipienti per gli unguenti di bellezza fino a contenitori per i resti dei defunti.

Una sezione è dedicata ai resti recuperati nella necropoli romana a Raldon (Verona), un’altra ai vetri di pregio realizzati e usati a Roma in ambito cristiano.

La mostra è realizzata in parallelo a quella dedicata ai vetri di Carlo Scarpa, situata nel Museo di Castelvecchio.

Lo scopo è creare un legame tra le opere dell’architetto veneziano e i resti antichi che hanno contribuito ad ispirare molte creazioni vetrarie del Novecento.

A questa pagina puoi trovare informazioni sugli orari di ingresso e il costo dei biglietti.

Dopo la visita, ti consiglio di cogliere l’occasione per visitare il cento storico di Verona. In questo articolo puoi trovare le attrazioni principali della città scaligera.

 

Museo Archeologico al Teatro Romano di Verona

Il Museo Archeologico al Teatro Romano (VeronaSera)

 

Dopo aver visto la città sei affamato e non sai dove andare? A questo sito puoi trovare i migliori ristoranti dove fermarti a mangiare.

Verona ha una grande tradizione enologica: se sei un amante del buon vino, approfitta della mostra al Museo per concederti una visita in una cantina in città.

LE CANTINE DI VERONA

TURISMO DEL VINO

 

Riapertura del Parco Natura Viva a Bussolengo (Verona) sabato 7 marzo 2020

Stai cercando un evento che possa mettere d’accordo tutta la famiglia? Il Parco Natura Viva a Bussolengo è quello che fa per te.

Dopo la chiusura invernale, il Parco Natura Viva riapre sabato 7 marzo 2020, dalle ore 9 alle 17. 

Domenica 8 marzo occasione della Festa della Donna, tutte le visitatrici hanno diritto ad un ingresso gratuito previa registrazione online.

In caso di minorenni, devi segnalarle nell’apposito riquadro nel form, inserendo anche l’accompagnatore.

Per poter accedere, ricordati di mostrare in cassa la mail di conferma.

È l’occasione per conoscere delle specie in via d’estinzione, che il Parco si impegna a proteggere attraverso attività di ricerca e sensibilizzazione.

A questa pagina puoi trovare le informazioni per arrivare al Parco Natura Viva.

In questa pagina ci sono gli orari che regolamentano l’apertura del Parco nei prossimi giorni. 

Parco Natura Viva

Se sei in cerca di spunti per delle belle passeggiate in mezzo alla natura, ti potrebbe interessare anche: 

CAMMINATA DEL BARDOLINO

IN BICICLETTA TRA LESSINIA A VALPOLICELLA 

 

Antiquariato: le mostre fra Verona e provincia

Il Mercatino dell’Antiquariato di Verona si svolge ogni Prima Domenica del mese. Lo trovi in Piazza San Zeno e nelle vie vicine dello storico quartiere scaligero.

Il Mercatino dell’Antiquariato di Soave si svolge ogni Terza Domenica del mese. Lo trovi soprattutto in Corso Vittorio Emanuele, una delle vie principali di Soave.

Il Mercatino dell’Antiquariato di Valeggio sul Mincio si svolge ogni quarta Domenica del mese, in piazza Carlo Alberto e nelle adiacenti vie del centro storico.

Il Mercatino dell’Antiquariato di Cerea si svolge ogni ultima Domenica del mese. Lo trovi nell’area espositiva Area Exp di Cerea, con entrata da via Oberdan n.10.

Mercatino dell'antiquariato a Verona Mercatino dell’antiquariato a Verona (foto di VeronaSera)[/caption

 

I vini e le bellezze della Valpolicella, del lago di Garda e della Lessinia

La Valpolicella, con i suoi Grandi Vini Rossi. Il lago di Garda con i vini Bardolino e Lugana, senza dimenticare il bianco di Custoza.

La Lessinia con i panorami mozzafiato dell’altopiano e le piste innevate, innaffiata dello spumante Lessini Durello.

Senza scordare il paesaggio agricolo, Patrimonio Mondiale dell’Umanità, e le bellezze storiche e artistiche della zona del vino Soave.

Consulta le guide di Verona Wine Love per questi splendidi territori. E per gli altri splendidi posti della provincia scaligera.

VINI E TERRITORI: VALPOLICELLA, LAGO DI GARDA, LESSINIA E LE ALTRE ZONE

 

Eventi Verona: il fine settimana e le feste al ristorante

Infine, ecco gli APPUNTAMENTI CON VINO & GASTRONOMIA A VERONA E IN ITALIA selezionati con cura da Verona Wine Love.

E se vuoi conoscere tutti gli appuntamenti sulla Città di Romeo e Giulietta, spettacoli e cultura inclusi, leggi la pagina del Comune di Verona dedicata agli EVENTI A VERONA

Su viabilità, trasporti, parcheggi puoi leggere la pagina Come arrivare a Verona

Hai così modo di apprezzare, con questo articolo degli Eventi Verona curato dalla redazione di Verona Wine Love, cosa ti offre la Città dell’Amore.

E di leggere cosa ti offre la provincia scaligera, ricca di tradizioni enogastronomiche, di luoghi a contatto con la natura, di percorsi cicloturistici e di cultura.

 

 

Articolo a cura di Zara Rubes
veronawinelove@gmail.com

Ti è piaciuto l’articolo?

 

Iscriviti alla newsletter di Verona Wine Love e avrai la guida enoturistica di Verona

 

Iscriviti alla newsletter, clicca qui.

Enoturismo - Ebook di Verona Wine Love sulle Strade del Vino e i percorsi di enoturismo nella provincia di Verona - 2019

Ebook di Verona Wine Love sulle Strade del Vino e i percorsi di enoturismo nella provincia di Verona – 2020. Iscriviti alla newsletter e lo riceverai in omaggio

Ci teniamo alla tua privacy e siamo contro lo spam: la tua email viene gestita solo per l’invio della newsletter, nel rispetto della legge sui dati personali.

—————–

Segui VeronaWineLove sui social

Icona FacebookIcona IstagramIcona LinkedInIcona TwitterPinterest

RIPRODUZIONE RISERVATA  ©  Copyright VeronaWineLove

Spazio Commerciale

Sei appassionato/a di Bike Tour e desideri scoprire i percorsi delle Terre del Custoza, del Lago di Garda e del Monte Baldo?
Ti consigliamo il team di Guide di MTB di BIKE EXPERIENCE di Fabio Boeti e ALLMOST MTB di Francesco Trentini.

BikeExperience di Fabio Boeti                        AllMost di Francesco Trentini

Iscriviti alla newsletter!


Riceverai le notizie sugli eventi a Verona che uniscono vino, turismo, spettacoli e cultura

10 + 13 =

¤ I dati personali sono trattati in base art. 13 del D. Lgs. 196/2003, al Regolamento UE 216/679 e alla Privacy policy

veronawinelove@gmail.com

Concorso Miglior Sommelier d’Italia Premio Trentodoc: il primo è Valentino Tesi della delegazione AIS di Pistoia

Concorso Miglior Sommelier d’Italia Premio Trentodoc: il primo è Valentino Tesi della delegazione AIS di Pistoia

È Valentino Tesi il vincitore del Concorso Miglior Sommelier d’Italia Premio Trentodoc, premiato oggi domenica 24 novembre 2019 nella Domus Mercatorum della Camera di Commercio di Verona.

La premiazione si inserisce all’interno di un weekend importante per il mondo della sommellerie italiana. Dal 22 al 24 novembre 2019, infatti, la città scaligera ha l’onore di ospitare il 53° Congresso dell’Associazione Italiana Sommelier.

Il sommelier vincitore, Valentino Tesi, è della Delegazione AIS di Pistoia e ha battuto in finale il molisano Carlo Pagano.

Al terzo posto ex equo il bergamasco Stefano Berzi e il bresciano Artur Vaso, superati nella semifinale.

 

Miglior sommelier d'Italia - Premio Trentodoc

Valentino Tesi, Miglior Sommelier d’Italia – Premio Trentodoc, Edizione 2019 (Foto Ufficio Stampa di AIS Italia)

 

 

Il Concorso Miglior Sommelier d’Italia Pemio Trentodoc 2019

 

Il Concorso Miglior Sommelier d’Italia Premio Trentodoc è promosso dall’AIS in collaborazione con l’Istituto Trento DOC, due importanti enti nazionali legati dalla passione per il vino e dalla volontà di valorizzare le eccellenze italiane.

Il Concorso prevede una selezione dei candidati con una prova complessa, composta da domande e prove pratiche. Per l’edizione 2019, si è voluto celebrare anche la Regione ospitante, dedicandole alcuni quesiti.

Le prove pratiche consistono in una serie di assaggi alla cieca e nella scelta di abbinamenti tra piatto e vino.

I quattro sommelier passati in semifinale sono: Valentino Tesi, Carlo Pagano, Stefano Berzi e Artur Vaso.

A valutarli, una giuria tecnica composta da Ivano Antonini, Maurizio Dante Filippi, Maurizio Zanolla, Nicola Bonera, Roberto Anesi.

Per la giuria istituzionale, invece, Antonello Maietta (Presidente AIS), Roberto Bellini (Vicepresidente AIS), Cristiano Cini (Presidente AIS Toscana), Simone Loguercio (vincitore dell’edizione 2018), Sabrina Schench (Responsabile Istituto Trento DOC).

La semifinale prevedeva più prove: la degustazione di uno spumante e di un vino bianco (da presentare in inglese). Ma non solo, anche abbinamenti tra un amuse bouche di nasello e una birra, un sakè e un tè (ciascuna opzione con tre possibilità diverse tra cui scegliere) e un abbinamento tra capesante e uno spumante Trento DOC.

Anche per la prova finale erano previste più sfide, volte a valutare la capacità tecnica e comunicativa dei finalisti Valentino Tesi e Carlo Pagano.

La prima è stata una degustazione di vini rossi seguita dall’argomentazione di tre punti (tipologia, equilibrio e punteggio del vino).

Poi, i sommelier hanno dovuto trovare l’abbinamento migliore per un piatto realizzato appositamente per l’occasione dallo chef Giancarlo Perbellini.

La prova di decantazione prevedeva non solo la descrizione tecnica, ma anche un racconto dell’etichetta e del territorio.  La scelta tra Taurasi Opera Mia, Ronco dei Ciliegi e San Colombano Monastero di Valbissera.

Infine, con la sfida sulla comunicazione, gli sfidanti hanno dato prova delle loro qualità di comunicatori della sommellerie, raccontando un’etichetta (Vecchio Samperi Marco de Bartoli), un personaggio del mondo del vino (per quest’anno il veronese Giuseppe Quintarelli) e il territorio della Valle del Rodano.

 

Collaborazione tra AIS e Istituto Trentodoc

 

La collaborazione tra l’Associazione Italiana Sommelier e l’Istituto Trentodoc si conferma una scelta indispensabile per raggiungere risultati di eccellenza.

 “La finale del premio – ha dichiarato Antonello Maietta, Presidente Nazionale dell’Associazione Italiana Sommelier – ha dimostrato il livello qualitativo della scuola di formazione messa in campo da AIS e la condivisione dei valori di un territorio di grande pregio come quello del Trento Doc”.

“La collaborazione dell’Istituto Trento Doc con AIS – secondo il Presidente Enrico Zanoni – prosegue proficuamente da alcuni anni, così come la partnership del premio Miglior Sommelier d’Italia, che coniuga l’eccellenza della professionalità e competenza dei soci AIS con la costante crescita qualitativa e di reputazione della produzione dei nostri associati”.

 

 

Premio Miglior Sommelier d'Italia

Roberto Bellini Vicepresidente AIS, Antonello Maietta Presidente Nazionale AIS, Valentino Tesi e Sabrina Schech Direttrice Istituto Trento Doc (Foto Ufficio Stampa AIS Italia)

 

 

I sommelier del futuro: tra gusto e comunicazione

 

Il 53^ Congresso AIS vuole sottolineare la centralità del sommelier nell’accoglienza enoturistica.

“Bisogna trovare una comunicazione adeguata alle esigenze dell’ospite”, ha spiegato Maurizio Dante Filippi (Miglior Sommelier d’Italia 2016).

I concorsi AIS sono l’occasione per delineare le esigenze attuali del mondo del vino: il sommelier non deve limitarsi a presentare il vino in quanto prodotto, ma deve saper essere un comunicatore a tutto tondo.

L’esperienza del vino, quindi, passa anche attraverso il racconto del territorio, del produttore, della cultura che identifica la zona di provenienza.

Tutti questi elementi contribuiscono a dare valore e prestigio al prodotto che l’enoturista sta gustando.

“Il sommelier del 2000 deve saper e aver voglia di comunicare”, sottolinea Zanolla. La scelta di inserire una sfida legata alla comunicazione, quindi, è in linea con quanto vuole proporre l’AIS con l’edizione 2019 del Congresso.

 

Potrebbe interessarti anche: Enoturismo e ruolo del sommelier al congresso AIS di Verona dal 22 al 24 novembre 2019

 

Articolo a cura di Zara Rubes
redazione@veronawinelove.com

Consulta Vinetia: la Guida AIS 2020 ai Vini del Veneto

logo vincita

 

Ti è piaciuto l’articolo?

 

Iscriviti alla newsletter di Verona Wine Love e avrai la guida enoturistica di Verona

 

Iscriviti alla newsletter, clicca qui.

 

Sarai informato sugli itinerari turistici, gli eventi culturali, gli spettacoli, l’enoturismo e il vino di Verona (e non solo).

Con l’iscrizione riceverai un ebook con i 10 percorsi di enoturismo nella provincia di Verona.

E le informazioni sulle bellezze culturali e naturali delle varie zone.

I 10 percorsi puoi farli in bicicletta, in moto, in auto oppure a piedi.

Ci teniamo alla tua privacy e siamo contro lo spam: la tua email viene gestita solo per l’invio della newsletter, nel rispetto della legge sui dati personali.

 

Comunica la tua azienda, in Italia e all’estero, con i servizi digitali di Verona Wine Love

 

Vuoi comunicare la tua azienda o il tuo locale?

Scopri i SERVIZI DIGITALI DI VERONA WINE LOVE:

  • social media management (gestione social network in ottica strategica),
  • business blogging e testi professionali,
  • brand journalism e web reputation,
  • foto servizi professionali,
  • video professionali,
  • transmedia storytelling,
  • siti web responsive e mobile friendly,
  • ufficio stampa e media relations,
  • servizi per eventi, fiere, enoturismo, enogastronomia
  • traduzioni e servizi di assistenza clienti


Contattaci a questi recapiti:

✉︎   veronawinelove@gmail.com
✉︎   redazione@veronawinelove.com

Marketing e Pubblicità:
Nicola Albi
☏   (+39) 349 8058 016

———————————————

Segui VeronaWineLove sui social

Icona FacebookIcona IstagramIcona LinkedInIcona Twitter

RIPRODUZIONE RISERVATA  ©  Copyright VeronaWineLove

Spazio Commerciale

Sei appassionato/a di fotografia e vorresti partecipare a un Corso di Fotografia e Fotoritocco?
Leggi le info su Mauro Magagna, fotografo professionista e responsabile d’immagine di Verona Wine Love.

Mauro Magagna fotografo

Sei appassionato/a di Bike Tour e desideri scoprire i percorsi delle Terre del Custoza, del Lago di Garda e del Monte Baldo?
Ti consigliamo il team di Guide di MTB di BIKE EXPERIENCE di Fabio Boeti e ALLMOST MTB di Francesco Trentini.

BikeExperience di Fabio Boeti                        AllMost di Francesco Trentini

Iscriviti alla newsletter!


Riceverai le notizie sugli eventi a Verona che uniscono vino, turismo, spettacoli e cultura

7 + 13 =

¤ I dati personali sono trattati in base art. 13 del D. Lgs. 196/2003, al Regolamento UE 216/679 e alla Privacy policy

Nicola +39 349 8058 016

veronawinelove@gmail.com

Durello and Friends: the event dedicated to Spumante Durello on 24-25 November 2019 in Verona. Wine tastings and meetings to discover the famous Italian sparkling wine

Durello and Friends: the event dedicated to Spumante Durello on 24-25 November 2019 in Verona. Wine tastings and meetings to discover the famous Italian sparkling wine

Do you like Italian Spumante? Durello and Friends is the right event to learn more about Spumante Durello, the sparkling wine produced in Monti Lessini (halfway between Verona, Vicenza and Trento).

The meeting takes place on November 24th and 25th at Gran Guardia Palace (close to the famous Arena in Piazza Bra), in Verona.

You can take part to wine tastings and events about  Durello held by experts in the wine industry.

 

Durello and Friends: read the event’s program about the sparkling wine made in Monti Lessini

 

The event begins on November 24th at Gran Guardia Palace.

The first meeting concerns the Lessinia area and its rich, touristic heritage. In fact, the Lessini mountain group in the Veneto Prealps is known not only for its natural beauties, but also for its history and its famous wines.

From 6 to 11 pm, wine tastings are open to the public. You can choose among 30 wineries and more than 100 types of wines. 

Moreover, you can try local gourmet specialties which will make you savour the best of the Italian tradition.

At 6 pm, the Ionian-Etnea delegation of the Italian sommelier association (AIS) holds the meeting. You will discover the differences between the sparkling wines of Etna and those produced in Monti Lessini using the Metodo Classico (second fermentation in the bottle).

For all those who want to learn more about Spumante Durello and local sparkling wines, I suggest the event held by Marco Sabellico at 7 pm.

Sabellico– curator of the famous Italian food and wine magazine Gambero Rosso- will guide you during the tastings of wines awarded with Tre Bicchieri prize (the most important award in the Italian wine industry).

At 9 pm, you can enjoy the menus proposed by Trattoria Fattori in Roncà (Verona) and Ristorante Marescialla in Montebello Vicentino (Vicenza).

Matching food and wine is fundamental: in fact, all those dishes are suitable to enhance the flavour of Durello.

The second appointment is on November 25th, at Gran Guardia Palace.

At 5.30 pm, the famous sommelier Alessandro Scorsone presents a tasting of sparkling wines produced in the mountainous areas.

Going forward, at 7.30 pm, Francesca Negri talks about Sabrage, an ancient technique used to open bottles of Spumante. At the Sabrage Academy site, you can find useful information for the Sabrage course.

At 9 pm, you can enjoy the gastronomic options proposed by Ristorante Al Callianino in Montecchia di Crosara (Verona) and Ristorante Il Pestello in Vicenza.

 

Spumante Durello

 

If you liked this article, you should also read: boiled meat fair and Verona sauce

 

Durello, the sparkling wine made in Lessinia

 

Durello is made with Durella grape, typical of Monti Lessini. This sparkling wine is incredibly fine, with complex aromas.

Spumante Durello is characterized by a bright straw yellow foam. Its scent is fresh and delicate, with fruity nuances. Its dry and harmonious flavour make it suitable for different occasions: from the aperitif to tastier dishes.

You should try a goblet of Spumante Durello and risotto made with radicchio and Monte Veronese cheese. The contrast between the strong flavour of Durello and the delicacy of this dish is really good.

Another classic match is Durello and cotechino (large pork sausage requiring slow cooking) or tripe stew.

 

Logo Durello and Friends

Logo Durello and Friends

 

 

How to get to Gran Guardia Palace

 

Urban bus lines:
Lines that lead to Piazza Bra: 11-12-13-51-52 (weekday), 90-92-96-97-98 (evening and holydays)

Lines that lead to the city centre: 70 (weekday), 96-97 (evening and holydays)

 

Taxi:
Radiotaxi: 045-532666; 340-3210021

Parking for the event:

  • Piazza Bra
  • Piazza Erbe
  • Via Diaz
  • Castelvecchio
  • Verona Porta Nuova Station
  • Verona Villafranca Airport

 

Articolo a cura di Zara Rubes
redazione@veronawinelove.com

 

Ti è piaciuto l’articolo? Iscriviti alla newsletter e avrai la guida enoturistica di Verona

Se ti è piaciuto questo articolo…

Iscriviti alla newsletter: sarai informato sugli itinerari turistici, gli eventi culturali, gli spettacoli, l’enoturismo e il vino di Verona (e non solo).

Con l’iscrizione riceverai un ebook con i 10 percorsi di enoturismo nella provincia di Verona. E le informazioni sulle bellezze culturali e naturali
delle varie zone.

I 10 percorsi puoi farli in bicicletta, in moto, in auto oppure a piedi.

Sull’ebook trovi poi i nomi delle cantine che puoi visitare. E che puoi contattare per l’acquisto di vino di qualità.

Ci teniamo alla tua privacy e siamo contro lo spam: la tua email viene gestita solo per l’invio della newsletter, nel rispetto della legge sui dati personali.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER!


Subito per te l’ebook con i 10 percorsi di enoturismo nella provincia di Verona

 

Verona-Ponte di Castelvecchio-Verona città dell'enoturismo

 

Visita Verona, città del Vino e dell’Amore: informazioni utili

Eccoti i link di Verona Wine Love ad alcune informazioni utili su come arrivare a Verona, città dell’Amore, e come soggiornarvi:

GUIDA TURISTICA ALLA CITTA’ DI VERONA

VINI E TERRITORI: GUIDA AI VINI E ALLA PROVINCIA SCALIGERA

 


Alloggiare a Verona, Soave, Valpolicella, sul lago di Garda e Lessinia 

Se stai cercando un hotel ti proponiamo BOOKING il servizio di ricerca e prenotazione hotel con le sue offerte esclusive e le opinioni dei clienti che hanno davvero alloggiato negli alberghi recensiti.

Abbiamo scelto, come Verona Wine Love, l’affiliazione con Booking perché crediamo che sia importante poter leggere le opinioni di chi è stato in un albergo prima di alloggiarvi.

Da Booking, se tu scegli questo servizio, Verona Wine Love – grazie al programma di affiliazione – ricava una percentuale. Questa commissione non incide in alcun modo sulla tua spesa.

Ci teniamo a proporti Booking per farti un servizio. E per trasparenza ti citiamo il nostro programma di affiliazione, perché detestiamo le pubblicità occulte. E ancor più quelle ingannevoli.

Il servizio di ospitalità in albergo di Booking puoi utilizzarlo, attraverso il banner qui sotto, sia per Verona e la sua splendida provincia. E sia per qualsiasi altra località ti interessi.

SCEGLI UN HOTEL A VERONA E NELLA SUA PROVINCIA

 

———————————————

Segui VeronaWineLove sui social

Icona FacebookIcona IstagramIcona LinkedInIcona Twitter

RIPRODUZIONE RISERVATA  ©  Copyright VeronaWineLove

Spazio Commerciale

Sei appassionato/a di fotografia e vorresti partecipare a un Corso di Fotografia e Fotoritocco?
Leggi le info su Mauro Magagna, fotografo professionista e responsabile d’immagine di Verona Wine Love.

Mauro Magagna fotografo

Sei appassionato/a di Bike Tour e desideri scoprire i percorsi delle Terre del Custoza, del Lago di Garda e del Monte Baldo?
Ti consigliamo il team di Guide di MTB di BIKE EXPERIENCE di Fabio Boeti e ALLMOST MTB di Francesco Trentini.

BikeExperience di Fabio Boeti                        AllMost di Francesco Trentini     

Iscriviti alla newsletter!


Riceverai le notizie sugli eventi a Verona che uniscono vino, turismo, spettacoli e cultura

6 + 15 =

¤ I dati personali sono trattati in base art. 13 del D. Lgs. 196/2003, al Regolamento UE 216/679 e alla Privacy policy

+39 349 8058 016

veronawinelove@gmail.com

Enoturismo e ruolo del sommelier al congresso AIS di Verona dal 22 al 24 novembre 2019. Leggi il programma degli eventi e delle degustazioni

Enoturismo e ruolo del sommelier al congresso AIS di Verona dal 22 al 24 novembre 2019. Leggi il programma degli eventi e delle degustazioni

Enoturismo e ruolo del sommelier sono i temi centrali del congresso nazionale dell’AIS (Associazione Italiana Sommelier) che si tiene a Verona da venerdì 22 a domenica 24 novembre 2019.

Un congresso importante, visto il tema. E’ di quasi un anno fa, infatti, l’approvazione della legge sull’enoturismo.

E il turismo del vino è una voce importante per la promozione delle bellezze artistiche, naturali e culturali dell’Italia. Oltre che della cultura e delle ricchezze umane ed esperienziali del nostro territorio.

Il congresso è stato presentato a Palazzo Orti Manara (Verona), dal Presidente dell’Associazione AIS Veneto Marco Aldeghieri, dal delegato AIS Verona Paolo Bortolazzi e dal coordinatore didattico regionale Marco Visentin.

 

 

Congresso AIS Verona

 

 

Congresso AIS: ruolo del sommelier e suo contributo all’enoturismo

 

L’enoturismo, legato alla wine economy, è un settore in continua crescita e sviluppo che offre un ampio ventaglio di possibilità professionali.

Di questo si parlerà al convegno AIS di Verona, nel sottolineare il ruolo che il sommelier ha per la promozione del turismo del vino.

L’enoturista è alla ricerca di un percorso esperienziale a tutto tondo, in cui vivere un’esperienza che unisca il piacere dell’enogastronomia con la scoperta del luogo.

L’enoturismo, però, non si limita solo al vino e al cibo, ma è anche cultura, folklore e territorio.

Vi è così la necessità di saper rivalutare l’attuale sistema produttivo, organizzativo e comunicativo, formando dei professionisti capaci di affrontare le nuove sfide del turismo enogastronomico.

In questo contesto, il sommelier si propone come ponte tra l’azienda vinicola e il grande pubblico.

Il sommelier non è quindi solo un esperto di degustazione e di abbinamento cibo-vino, ma si pone anche come conoscitore del territorio e della sua valorizzazione.

“Non più servitori del vino, ma comunicatori del vino”, spiega Marco Visentin, coordinatore didattico AIS, che sottolinea l’importanza di trasformare un settore solo agricolo in uno anche di servizio per il turista.

La comunicazione del settore vino, dunque, avviene con professionisti – i sommelier – che sanno promuovere l’eccellenza del prodotto e del territorio che lo produce.

 

 

Marco Aldegheri, presidente Associazione italiana sommelier del Veneto - AIS Veneto - corsi sommelier

Marco Aldegheri, presidente AIS Veneto

 

 

Sommelier ed enoturismo: il programma del congresso dell’AIS

 

E’ tutto pronto a Verona per il fine settimana dedicato alla sommellerie.

Da venerdì 22 a domenica 24 novembre 2019 la città scaligera ospita il 53° Congresso Nazionale dell’Associazione Italiana Sommelier organizzato da AIS Veneto e dedicato all’enoturismo.

Tre giorni di appuntamenti che coinvolgono non solo i professionisti e gli operatori di settore, ma anche il pubblico, che può partecipare a tour guidati, incontri, banchi d’assaggio e laboratori.

Gli eventi hanno inizio nel pomeriggio di venerdì 22 novembre con PerCorsi: tre tour guidati, in partenza dal Palazzo della Gran Guardia in Piazza Bra, che accompagnano i partecipanti alla scoperta delle meraviglie enologiche del territorio veneto.

Dalle 14.30 alle 18.30 sono in programma le visite Vulcanici Euganei sui Colli Euganei e Tra Castelli e filari attraverso le vigne del Soave.

Dalle 13 alle 18.30 l’appuntamento è con Le Stanze del vino, per scoprire il profondo legame che lega la città scaligera all’enologia.

Tra Castelli e Filari e Le Stanze del vino sono riproposte anche il sabato dalle 9.30.

Sabato 23 novembre alle ore 10 il Teatro Filarmonico ospita il convegno di apertura dedicato a presente e futuro dell’enoturismo.

Qui si parla di terroir come destinazione turistica, di comunicazione nel mondo del vino, del marketing digitale e della formazione degli operatori.

Allo stesso orario si aprono i Saloni del Gusto PerLage che portano al Centro Congressi della Camera di Commercio di Verona i migliori spumanti veneti .

E si apre l’evento PerGola al Palazzo della Gran Guardia con i piatti della tradizione gastronomica del territorio.

I banchi d’assaggio ospitano alle ore 11 e alle 17 alcuni laboratori aperti al pubblico.

Sono laboratori dedicati ai bordolesi veneti e al Prosecco, fino all’arte casearia e alla produzione della carne e dei salumi.

Nella serata di sabato 23 novembre il Congresso Nazionale coinvolge anche i ristoranti del centro storico.

La domenica mattina 24 novembre sono in partenza altri tour guidati:

  • alle 8.00 Le Ville Palladiane e i vini dei Colli Berici,
  • alle 9.30 Paesaggio Valpolicella,
  • alle 10.00 l’appuntamento è al Centro Congressi della Camera di Commercio di Verona dove si tiene la sfida finale del Concorso Miglior Sommelier d’Italia Premio Trentodoc 2019

I saloni in programma per la giornata comprendono Vinetia – Guida ai vini del Veneto, che raggruppa al Palaexpo di Verona Fiere le eccellenze enologiche della Regione premiate dalla guida.

Vi è poi il salone Trentodoc – Bollicine di montagna, il banco d’assaggio dedicato al Metodo Classico Trentino ospitato dal Centro Congressi CCIAA.

Domenica 24 novembre è inoltre una giornata dedicata alle degustazioni, con appuntamenti dedicati dall’Amarone al Raboso, fino ai grandi passiti veneti e al Soave.

Tutti gli eventi sono accessibili solo previa registrazione online dalla pagina sul Congresso Nazionale dell’AIS, dove è possibile scaricare il PROGRAMMA DEL CONGRESSO AIS su enoturismo e sommelier.

Per tutto il fine settimana è disponibile un servizio navette gratuito e i partecipanti con un ticket del congresso possono accedere gratis a Durello & Friends a partire dalle ore 17 di domenica 24 novembre al Palazzo della Gran Guardia.

 

 

AIS - congresso nazionale - enoturismo e sommelier - novembre 2019 - Verona

Presentazione del congresso nazionale dell’AIS. Al centro il presidente regionale, Marco Aldegheri (foto Zara Rubes)

 

 

L’impegno di AIS Veneto per la sostenibilità

 

AIS Veneto – che ha organizzato il congresso nazionale con i vertici di AIS Italia – è legata anche al tema della sostenibilità e della solidarietà.

Uno spazio del congresso è infatti dedicato alle piccole realtà aziendali che curano il prodotto e la scelta delle materie prime.

“Si tratta di uno sforzo economico in più per noi, ma è un segnale di sensibilità per i consumatori”, spiega Aldeghieri.

Il gadget ufficiale di questa edizione del congresso AIS è il cavatappi Vaja, progettato da Claudio Burato, chef dell’Hosteria del Durello di Montecchia di Crosara (Verona).

Promotori del progetto sono l’azienda Farfalli di Maniago (Udine) e Okinawa Operations di Montagnana (Padova).

Il ricavato serve a sostenere le aree delle Dolomiti venete danneggiate colpite dalla tempesta Vaia nell’ottobre del 2018.

“Vaja è un segno tangibile dei valori e dell’impegno su cui da oltre 50 anni si fonda la nostra associazione”, spiega Marco Aldeghieri, presidente di AIS Veneto. La cura e la dedizione che un piccolo gesto come l’apertura di una bottiglia racchiude in sé, si unisce alla passione per il mondo del vino, alla sua terra e al suo rispetto”.

Articolo a cura di Zara Rubes
redazione@veronawinelove.com

Leggi anche la versione in LINGUA INGLESE dell’articolo sul CONGRESSO AIS A VERONA

Consulta Vinetia: la Guida AIS 2020 ai Vini del Veneto

logo vincita

Ti è piaciuto l’articolo?

 

Iscriviti alla newsletter di Verona Wine Love e avrai la guida enoturistica di Verona

 

Iscriviti alla newsletter, clicca qui.

 

Sarai informato sugli itinerari turistici, gli eventi culturali, gli spettacoli, l’enoturismo e il vino di Verona (e non solo).

Con l’iscrizione riceverai un ebook con i 10 percorsi di enoturismo nella provincia di Verona. E le informazioni sulle bellezze culturali e naturali
delle varie zone.

I 10 percorsi puoi farli in bicicletta, in moto, in auto oppure a piedi.

Ci teniamo alla tua privacy e siamo contro lo spam: la tua email viene gestita solo per l’invio della newsletter, nel rispetto della legge sui dati personali.

 

Comunica la tua azienda, in Italia e all’estero, con i servizi digitali di Verona Wine Love

 

Vuoi comunicare la tua azienda o il tuo locale? Scopri i SERVIZI DIGITALI DI VERONA WINE LOVE:

  • social media management (gestione social network in ottica strategica),
  • business blogging e testi professionali,
  • brand journalism e web reputation,
  • foto servizi professionali,
  • video professionali,
  • transmedia storytelling,
  • siti web responsive e mobile friendly,
  • ufficio stampa e media relations,
  • servizi per eventi, fiere, enoturismo, enogastronomia
  • traduzioni e servizi di assistenza clienti


Contattaci a questi recapiti:

✉︎   veronawinelove@gmail.com
✉︎   redazione@veronawinelove.com

Redazione e servizi di Comunicazione digitale:
Nicola
☏   +393498058016

———————————————

Segui VeronaWineLove sui social

Icona FacebookIcona IstagramIcona LinkedInIcona Twitter

RIPRODUZIONE RISERVATA  ©  Copyright VeronaWineLove

Spazio Commerciale

Sei appassionato/a di fotografia e vorresti partecipare a un Corso di Fotografia e Fotoritocco?
Leggi le info su Mauro Magagna, fotografo professionista e responsabile d’immagine di Verona Wine Love.

Mauro Magagna fotografo

Sei appassionato/a di Bike Tour e desideri scoprire i percorsi delle Terre del Custoza, del Lago di Garda e del Monte Baldo?
Ti consigliamo il team di Guide di MTB di BIKE EXPERIENCE di Fabio Boeti e ALLMOST MTB di Francesco Trentini.

BikeExperience di Fabio Boeti                        AllMost di Francesco Trentini

Iscriviti alla newsletter!


Riceverai le notizie sugli eventi a Verona che uniscono vino, turismo, spettacoli e cultura

14 + 6 =

¤ I dati personali sono trattati in base art. 13 del D. Lgs. 196/2003, al Regolamento UE 216/679 e alla Privacy policy

Nicola +39 349 8058 016

veronawinelove@gmail.com

Show Buttons
Nascondi