Vini italiani nel mondo, l’azienda agricola toscana Bulichella punta ai mercati asiatici. Con ottimi punteggi dalle guide enologiche

Vini italiani nel mondo, l’azienda agricola toscana Bulichella punta ai mercati asiatici. Con ottimi punteggi dalle guide enologiche

I vini Bulichella alla conquista del mercato asiatico del vino.

Con una produzione di qualità premiata dalle maggiori guide enologiche, l’Azienda Agricola di Suvereto spinge sulla distribuzione internazionale.

L’Azienda Agricola Bulichella di Suvereto (Livorno) punta sull’internazionalizzazione della sua produzione vinicola con un importante investimento sui mercati asiatici.

I vini Bulichella sono distribuiti per il 50 per cento rispettivamente sul mercato italiano e su quello estero, dove Svizzera e Giappone rappresentano i partner principali.

Un ritorno alle origini per Hideyuki Miyakawa, uno dei fondatori dell’azienda nonché attuale proprietario, che partito dal Giappone ha trovato nelle colline toscane il luogo ideale dove far crescere una produzione vinicola di qualità.

“Nell’ultimo anno – afferma l’amministratore di Bulichella, Shizuko Miyakawa – abbiamo incrementato la nostra presenza sul territorio europeo. Continuiamo quindi a lavorare per mantenere, oltre agli elevati standard qualitativi, anche strategie di promozione in linea con l’andamento del mercato, nell’ottica di consolidare la nostra presenza a livello internazionale”.

Nei mercati esteri risulta infatti in crescita la distribuzione in Usa (4%) e in Nord Europa (8%). Un risultato, questo, della qualità raggiunta dai vini dell’Azienda Agricola Bulichella, certificata anche dagli ottimi punteggi ottenuti nelle guide enologiche internazionali 2019.

Le nuove annate sono state premiate da James Suckling con i 95 punti assegnati a Hide 2016, i 94 al Coldipietrerosse 2016 e i 93 a Maria Shizuko 2016 e al Montecristo 2016.

Robert Parker ha attribuito invece 93 punti al Montecristo 2016 e a Hide 2016. 93 punti da Vinous anche per Hide – Costa Toscana IGT 2015 e 92 punti da Falstaff ai Rosati d’Italia Trophy per Solsera Costa Toscana Rosati IGT 2018.

A conferma della vocazione internazionale dell’Azienda Agricola Bulichella di Suvereto (Livorno) e della scelta di puntare su un mercato strategico come quello asiatico, la partecipazione il 29 novembre a Hong Kong al Great Wines of Italy Asia 2019.

Il sito aziendale è stato inoltre implementato con una piattaforma di vendita online disponibile per gli acquisti dall’estero.

******

Scegli il tuo vino. Scegli un vino di qualità per un’esperienza unica

 

Ti è piaciuto l’articolo? Iscriviti alla newsletter e avrai la guida enoturistica di Verona

Se ti è piaciuto questo articolo…
Iscriviti alla newsletter: sarai informato sugli itinerari turistici, gli eventi culturali, gli spettacoli, l’enoturismo e il vino di Verona (e non solo).

Con l’iscrizione riceverai un ebook con i 10 percorsi di enoturismo nella provincia di Verona. E le informazioni sulle bellezze culturali e naturali
delle varie zone.

I 10 percorsi puoi farli in bicicletta, in moto, in auto oppure a piedi.

Sull’ebook trovi poi i nomi delle cantine che puoi visitare. E che puoi contattare per l’acquisto di vino di qualità.

Ci teniamo alla tua privacy e siamo contro lo spam: la tua email viene gestita solo per l’invio della newsletter, nel rispetto della legge sui dati personali.

 





 

 

———————————————

Segui VeronaWineLove sui social

Icona FacebookIcona IstagramIcona LinkedInIcona Twitter

RIPRODUZIONE RISERVATA  ©  Copyright VeronaWineLove

Spazio Commerciale

Sei appassionato/a di fotografia e vorresti partecipare a un Corso di Fotografia e Fotoritocco?
Leggi le info su Mauro Magagna, fotografo professionista e responsabile d’immagine di Verona Wine Love.

Mauro Magagna fotografo

Sei appassionato/a di Bike Tour e desideri scoprire i percorsi delle Terre del Custoza, del Lago di Garda e del Monte Baldo?
Ti consigliamo il team di Guide di MTB di BIKE EXPERIENCE di Fabio Boeti e ALLMOST MTB di Francesco Trentini.

BikeExperience di Fabio Boeti                        AllMost di Francesco Trentini

Iscriviti alla newsletter!


Riceverai le notizie sugli eventi a Verona che uniscono vino, turismo, spettacoli e cultura

14 + 10 =

¤ I dati personali sono trattati in base art. 13 del D. Lgs. 196/2003, al Regolamento UE 216/679 e alla Privacy policy

Nicola +39 349 8058 016

veronawinelove@gmail.com



Booking.com

Articoli

Ebook

Licenza Creative Commons
10 percorsi alla scoperta dei vini di Verona diVeronaWineLove Ebook è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Non opere derivate 4.0 Internazionale.
Based on a work at https://veronawinelove.com/.
Permessi ulteriori rispetto alle finalità della presente licenza possono essere disponibili presso https://veronawinelove.com/.

Il mondo del caffè artigianale al “The Milan Coffee Festival”. Appuntamento a Milano da sabato 30 novembre al 2 dicembre 2019. Scopri programma e informazioni utili

Il mondo del caffè artigianale al “The Milan Coffee Festival”. Appuntamento a Milano da sabato 30 novembre al 2 dicembre 2019. Scopri programma e informazioni utili

Eventi a Milano: il caffè e il suo mondo, con degustazioni e una mostra fotografica, a Milano al “Milan Coffee Festival” edizione 2019.

L’evento milanese – da sabato 30 novembre al 2 dicembre – persegue anche quest’anno l’obiettivo di celebrare il caffè artigianale nelle sue molteplici declinazioni e, per la sua seconda edizione, si trasferisce in una location più grande.

Degustazioni gratuite, workshop interattivi, performance di baristi, torrefattori e mixologist e persino una mostra fotografica, dal titolo emblematico “People of Milan”,.

Una mostra sulla bevanda a base di caffeina che indaga la poliedrica cultura del caffè dei milanesi.

E lo fa attraverso alcuni scatti di persone immortalate in luoghi iconici della città in svariate situazioni in cui sono alle prese con la bevanda più amata al mondo. Il caffè, appunto.

 

 

Caffè - The Milan Coffee Festival - 20 novembre - 2 dicembre 2019 - Milano - Verona Wine Love - foto 2

Caffè artigianale al The Milan Coffee Festival 2019

 

 

Eventi a Milano: il caffè artigianale al “Milan Coffee Festival” 30 novembre-2 dicembre 2019

Da sabato 30 novembre a lunedì 2 dicembre 2019 a ospitare l’evento sarà il celebre Superstudio Più di via Tortona, a Milano, location iconica di uno dei distretti storici e più vivaci del Fuorisalone del design.

Forte del successo riscosso al debutto italiano, il format internazionale ideato da Allegra Events, approdato lo scorso anno a Milano dopo aver spopolato a Londra, Amsterdam, New York, Los Angeles e Cape Town, intende consolidare anche in Italia il suo posizionamento come evento di riferimento per gli amanti del caffè e gli operatori del settore.

Fra questi vi sono baristi professionisti, titolari di bar-caffetterie e opinion leader del variegato mondo dell’‘oro nero’, principali interlocutori dei numerosissimi espositori attesi (fornitori di caffè e di cibo, di macchinari e attrezzature).

“L’Italia – dichiara Ludovic Rossignol-Isanovic, co-founder di Allegra Events e ideatore del Coffee Festivalè al culmine di una rivoluzione del mondo del caffè e siamo molto orgogliosi di esserne parte integrante, rappresentando il cambiamento e colmando il divario tra la cultura del caffè espresso tradizionale e il movimento emergente degli ‘specialty’. Si tratta di un momento importante anche perché ci trasferiremo nella nostra nuova casa, il Superstudio Più; uno spazio così bello, in una posizione strategica, a dimostrazione di quanto l’evento sia cresciuto rapidamente. Abbiamo grandi progetti per il ‘Milan Coffee Festival’, per cui il nostro consiglio è di stare bene attenti ai prossimi sviluppi”.

Molteplici anche quest’anno saranno le esperienze e le attività in cui potranno cimentarsi i visitatori nelle diverse aree espositive.

THE LAB, POWERED BY LAVAZZA e supportato dai macinacaffè EUREKA interamente dedicati al filtro, offrirà un programma interattivo comprensivo di dimostrazioni, workshop, degustazioni, conferenze e dibattiti live su svariati argomenti.

Interverranno i più autorevoli opinion leader del settore, tra cui Francesco Sanapo, pluripremiato “caffesperto”, proprietario di Ditta Artigianale, che porterà all’attenzione del pubblico temi quali etica, qualità e sostenibilità dell’industria degli “specialty coffee”.

 

Caffè - The Milan Coffee Festival - 20 novembre - 2 dicembre 2019 - Milano - Verona Wine Love - foto 3

 

Tra le lezioni più significative si segnalano: “Direct trade: cosa significa?”, per sottolineare l’importanza di intrattenere un rapporto diretto con i produttori; “La nuova frontiera del gusto”, per discutere di tutti i cambiamenti avvenuti nei Paesi produttori di caffè e di come essi ne abbiano influenzato il gusto, cui seguirà un tasting.

La coffee mixology sostenibile, con l’intervento del brand ambassador Dennis Zoppi (Hotel Bar Consultant e Mixology Coach, Producer of New Spirits Generation), l’approccio alla sostenibilità e alla responsabilità sociale di Lavazza con i progetti İTierra! e il racconto del blend 100% cubano İTierra! – La Habana, che evoca l’impegno a supporto della comunità dell’isola caraibica, saranno invece i topic degli appuntamenti a cura dell’azienda torinese.

Non mancherà una serie di panel dedicati ad argomenti di stretta attualità come “Women in Coffee”, sul ruolo delle donne nell’industria del caffè, a cura della coffee blogger Valentina Palange (Specialty PaL), che ospiterà Nadia Rossi (giornalista di Bargiornale), Simona Colombo (Group Marketing and Communications Director Gruppo Cimbali), Serena Falcitano (barista di Ditta Artigianale), Manuela Fensore (campionessa italiana e mondiale di Latte Art 2019), Helena Oliviero (campionessa italiana di “cup tasting” per il 2018) e Ilaria Nocentini (barista e trainer dell’Espresso Academy).

Altri due panel analizzeranno invece l’evoluzione “dal vecchio al nuovo” delle caffetterie milanesi, prendendo in esame le nuove aperture, nonché l’importanza dei social media per lo sviluppo del settore in Italia. Ci saranno inoltre 3 imperdibili degustazioni a cura di MUMAC Academy, l’accademia della macchina per caffè di Gruppo Cimbali.

I trainer di MUMAC Academy accompagneranno i visitatori in un viaggio degustativo e sensoriale che vedrà pregiate monorigini di caffè in abbinamento a diverse tipologie di cioccolato in collaborazione con Gianluca Fusto, maître chocolatier & pâtissier di fama internazionale.

Inoltre, si svolgeranno attività di degustazione con specialty coffee in espresso e in filtro in accostamento a panettoni e dolci senza zucchero realizzati dal laboratorio indipendente di pasticceria artigianale Eutopia di Milano.

Infine, riflettori accesi sul MUMAC, il museo della macchina per caffè di Gruppo Cimbali, la più grande esposizione permanente dedicata alla storia, al mondo e alla cultura delle macchine per il caffè espresso, ma anche luogo dove scoprire il valore dell’heritage come asset fondamentale dell’impresa e ponte verso il futuro.

Gli appuntamenti vedranno gli esperti di caffè de La Cimbali e Faema condividere la scena con il pasticcere di fama internazionale Gianluca Fusto per sperimentare originali combinazioni della bevanda con cioccolato, panettone e dolci senza zucchero.

 

Caffè - The Milan Coffee Festival - 20 novembre - 2 dicembre 2019 - Milano - Verona Wine Love

 

L’Accademia del Caffè Espresso e gli altri appuntamenti del festival

Altro appuntamento del THE LAB è quello con Accademia del Caffè Espresso. Marta Kokosar (General Manager) e Massimo Battaglia (Head of Education) presenteranno il nuovo centro creato da La Marzocco per lo sviluppo culturale e la ricerca, che mira a costruire un futuro sostenibile per il caffè espresso.

LA MARZOCCO TRUE ARTISAN CAFE’ sarà invece il pop-up in cui si alterneranno le migliori caffetterie e torrefazioni indipendenti, italiane e non, che proporranno bevande e cocktail d’autore offrendo al pubblico la possibilità di incontrare gli artigiani del caffè. Sempre a cura de La Marzocco, ma all’esterno dell’area espositiva, sarà allestito anche un Winter Garden per immergersi nell’atmosfera natalizia tra abeti, caldarroste e vin brulé.

Per i puristi dell’espresso sarà d’obbligo una sosta al LA CIMBALI & FAEMA ESPRESSO BAR, dove oltre al caffè tradizionale all’italiana sarà possibile sorseggiare anche deliziosi monorigine di alcuni dei torrefattori italiani più apprezzati, imparando da loro i segreti per la preparazione dell’espresso perfetto.

Oltre al “blind tasting” di una gamma di espressi estratti a regola d’arte dagli esperti Faema, si potranno degustare gli abbinamenti con il cioccolato proposti dal maestro pasticciere Gianluca Fusto, i dolci senza zucchero del laboratorio di pasticceria Eutopia Milano o il panettone delle feste con MUMAC Academy.

Da non perdere l’Espresso Negroni con Campari, una rivisitazione a base di caffè di un classico senza tempo. Manuela Fensore, attuale campionessa mondiale della Latte Art, sarà inoltre a disposizione per mostrare il funzionamento della macchina superautomatica La Cimbali S30 mentre darà prova del suo talento pluripremiato.

 

 

Caffè - The Milan Coffee Festival - 20 novembre - 2 dicembre 2019 - Milano - Verona Wine Love - copertina VWL

 

 

 

Anche quest’anno non mancherà LATTE ART LIVE, un’area interamente dedicata alla Latte Art con una serie di dimostrazioni e competizioni fra i maggiori esperti in tecniche di decorazione della superficie di espressi e cappuccini tramite l’uso del latte, quest’anno realizzata in partnership con l’azienda leader nei macinacaffè Eureka, in postazione con il grinder più compatto e silenzioso sul mercato, l’Atom Specialty 75.

In prima linea Matteo Beluffi (campione azzurro di Latte Art 2017 e più volte finalista ai mondiali della medesima disciplina), che supervisionerà una serie di sessioni tecniche giornaliere volte a scoprire le differenze tra cappuccino, latte e “flat white”.

Molto attesi anche il campione olandese Merijin Gijsbers, Ambassador di Alpro, che guiderà una serie giornaliera di masterclass di Latte Art basate sull’utilizzo del latte vegetale, a dimostrazione di quanto sia perfetta la creazione di disegni artistici sia pure con l’utilizzo di un latte diverso da quello comune, e Andrea Antonelli, Ambassador di Eureka, che, in questa occasione, tratteggerà nella sua sessione i vari percorsi di estrazione per una miscela perfetta prima di divertire il pubblico con le sue creazione di Latte Art.

Non mancherà una rappresentanza al femminile di tutto rispetto formata da Manuela Fensore (campionessa italiana e mondiale di Latte Art 2019), che svelerà sul palco i segreti che l’hanno portata alla vittoria della WCE Latte Art Championship, Carmen Clemente (trainer della Barlady Cafè Academy di Milano), Eva Palma (capo-barista di Ditta Artigianale) e Serena Falcitano (barista di Ditta Artigianale), che sfiderà all’ultima goccia quanti tra il pubblico vorranno cimentarsi nella Latte Art Speed Challenge.

Completano il cerchio le sfide della serie “Chi Vince Regna” con l’ausilio del sistema Modbar, la macchina da caffè più cool attualmente in circolazione.

Saranno riproposti inoltre THE BREW BAR, in collaborazione con BRITA, dove protagoniste saranno le preparazioni a filtro – Chemex, Aeropress, V60 e French Press – e l’acqua, elemento importante per valorizzare l’aroma e il gusto del caffè, e THE ROASTER VILLAGE, punto di incontro dei piccoli torrefattori italiani di qualità (quest’anno saranno presenti His Majesty The Coffee, Tomassi Coffee Roaster, Cafezal Specialty Coffee, Nero Scuro, Flash Back e Il Manovale).

Avranno la possibilità di servire e far conoscere i loro pregiati “specialty coffee” utilizzando le macchine del modello Linea Mini de La Marzocco.

 

Caffè - The Milan Coffee Festival - 20 novembre - 2 dicembre 2019 - Milano - Verona Wine Love - logo

 

 

Un contest sul mondo del caffè

“The Milan Coffee Festival” sarà anche il palcoscenico di ROAST MASTERS, l’innovativo contest del mondo del caffè focalizzato sull’arte della tostatura degli “specialty coffee”, che ha visto trionfare per primi ad Amsterdam i torrefattori di White Label Coffee.

Tre giorni di competizione dal ritmo serrato, durante i quali 15 torrefattori italiani emergenti si sfideranno in 2 diverse discipline – con l’obiettivo di dimostrare l’eccellenza sia nella tostatura del caffè che nella miscelazione dell’espresso – davanti a una giuria internazionale di esperti del settore composta da Anne Lunnel (barista svedese, Brewers Cup Champion e titolare di Koppi), Chiara Bergonzi (ideatrice del brand di specialty coffee “Lot Zero”), Davide Roveto (titolare di Caffè Cognetti) e Rubens Gardelli (titolare di Gardelli Specialty Coffee).

L’avvincente competizione, organizzata in partnership con Faema, che fornirà l’attrezzatura (Faema E71E e il macinadosatore Groundbreaker) agli aspiranti campioni in gara, sarà condotta da Francesco Sanapo (titolare di Ditta Artigianale e vincitore dell’Award Barista Champion) e Antonia Trucillo (Trainer SCA e Marketing Manager della Cesare Trucillo Spa).

Altra competition interessante sarà “Crush the Rush”, che approda per la prima volta in Italia e vedrà impegnati team di baristi alle prese con la realizzazione di drink a base di caffè con il supporto della super tecnologica macchina KB90 de La Marzocco.

Occhi puntati in particolare sulla sfida finale “Beat the Champ” di lunedì 2 dicembre. Gli otto team più bravi accederanno alla finale e solo uno potrà aggiudicarsi la vittoria, che verrà decretata da una giuria d’eccezione.

Le prime due giornate del “Milan Coffee Festival” – sabato 30 novembre e domenica 1° dicembre – saranno aperte al pubblico, previa registrazione al MCF Coffee Club, una community di appassionati i cui membri, oltre a poter accedere gratuitamente all’evento, riceveranno inviti a iniziative ed eventi legati al mondo del caffè durante tutto l’anno. La giornata di lunedì 2 dicembre sarà invece riservata esclusivamente agli operatori del settore HoReCa, che possono accreditarsi al seguente link: https://www.milancoffeefestival.com/accreditation/menu .

“The Milan Coffee Festival” è reso possibile grazie al supporto di Faema, La Cimbali, La Marzocco, BRITA, Alpro, Lavazza, Modbar, Falcon Coffees, Eureka, La Sosta Specialty Coffee e Bravilor Bonamat.

Tutte le informazioni nel sito ufficiale del “The Milan Coffee Festival”, dal 30 novembre al 2 dicembre 2019. Il mondo del caffè in un evento, giunto alla seconda edizione, dedicato al caffè artigianale.

 

MILAN COFFE FESTIVAL 2018

 

Come arrivare a Milano e dove soggiornare in un hotel di qualità

Milano è la capitale finanziaria ed economica d’Italia. E’ facile da raggiungere, data la sua posizione.

Ecco le indicazioni su come raggiungere Milano.

E le indicazioni, affidandovi a Booking.com, su come prenotare un hotel di qualità al giusto prezzo.

Milano, con oltre un milione e trecento mila abitanti, rimane una delle maggiori entità urbane in Europa, non solo in Italia.

SCEGLI UN HOTEL A MILANO

 

COME ARRIVARE A MILANO IN AEREO

Milano è servita da tre aeroporti commerciali (Malpensa, Linate, Orio al Serio), a cui vanno ad aggiungersi alcuni piccoli scali turistici, come quello di Bresso.

L’aeroporto di Malpensa (MXP) è uno dei due aeroporti più trafficati d’Italia. Si trova in provincia di Varese a circa 45 km da Milano.

E’ collegato a Milano con questi mezzi: il treno Malpensa Express (da e per le stazioni di Cadorna, Centrale e Porta Garibaldi); e diverse linee autobus (che lo collegano anche con gli scali di Linate e Bergamo).

L’aeroporto di Linate (LIN), è lo scalo urbano della città, molto vicino al centro (7 km) e collegato dai trasporti urbani.

Si trova nel comune di Peschiera Borromeo, frazione Linate.

Diverse le compagnie aeree in servizio, domestiche ed europee a breve raggio, comprese Alitalia, Air France e altre maggiori compagnie di bandiera.

Vi sono poi le compagnie low cost come Easyjet (è assente al momento Ryanair, che usa lo scalo di Bergamo-Orio al Serio).

I collegamenti più frequentati sono quello di Roma, Catania e Cagliari per il traffico domestico. E quelli di Parigi, Amsterdam e Londra per quello continentale.

L’aeroporto di Bergamo-Orio al Serio (BGY), nome commerciale di Aeroporto Internazionale Il Caravaggio, situato nel comune di Orio al Serio a 5 km da Bergamo, si è sviluppato negli ultimi recenti anni grazie ai voli di compagnie aeree low cost come Ryanair.

La distanza con Milano è di circa 50 km (per questo spesso lo troviamo anche come aeroporto di Milano-Orio al Serio).

Lo scalo è piccolo, ma è ben frequentato e i collegamenti con Milano avvengono tramite un pullman navetta.

Altri collegamenti sono previsti per la stessa Bergamo, Brescia, Monza, Torino.

 

COME ARRIVARE A MILANO IN TRENO

Quello di Milano è uno degli snodi ferroviari maggiori d’Italia, anche servito dall’alta velocità.

I collegamenti con le maggiori città italiane (Torino, Venezia, Firenze, Roma, Napoli) sono accompagnati da quelli internazionali per Barcellona, Zurigo,  Parigi, Marsiglia, Vienna, Monaco di Baviera.

Milano ha diverse stazioni ferroviarie, la principale Milano Centrale è anche stazione per l’alta velocità ed è riferita come una delle prime stazioni più trafficate d’Italia.

Sono  inoltre presenti, Milano-Cadorna, Milano-Porta Garibaldi, Milano-Lambrate, Milano-Rogoredo, Milano-Rho Fiera.

La Milano-Rho Fiera si accompagna alla fermata metro. Si posiziona sulle due linee ferroviarie Torino-Milano (anche ad alta velocità) e sulla Domodossola-Milano.

La rete ferroviaria di Milano si serve anche di una linea sotterranea, denominata Linea S. Attraverso il passante ferroviario (linea ferroviaria di congiunzione nord-ovest, sud e sud-est) offre collegamenti tra i centri dell’area metropolitana e il centro della città.

 

COME ARRIVARE A MILANO IN AUTO

Milano è servita da un sistema stradale molto esteso: ad ovest dalla A8 da Como e Varese, la A4 da Torino, la A7 da Genova, la A1 da Bologna. Ad Est la A1 e la A4 per Bergamo.

La città di Milano è il punto di passaggio della trasversale padana est-ovest, con la A4 Serenissima, che collega Torino a Venezia e Trieste.

MIlano è anche il punto di passaggio della dorsale italiana nord-sud, con la A1 Autostrada del Sole, che collega Milano a Napoli, passando per Firenze e Roma.

Il centro della città di Milano dista circa 42 km da Pavia, 56 km da Bergamo, 80 km da Brescia, 189 km da Mantova.

Le tangenziali milanesi formano un sistema attorno alla città: Tangenziale ovest Milano (A50), Tangenziale est Milano (A51), Tangenziale Est Esterna di Milano (A58), Tangenziale nord Milano (A52).

 

COME MUOVERSI A MILANO CITTA’

Il sistema dei trasporti urbani milanesi è composto da oltre 50 linee di autobus, 17 linee tranviarie e linee della metropolitana.

Per maggiori informazioni consultare la pagina Trasporti pubblici a Milano.

 

 

Articolo a cura di Redazione Verona Wine Love
redazione@veronawinelove.com
(foto e video sono del sito web di The Milan Coffee Festival)

*****

I programmi di affiliazione pubblicitaria citati nell’articolo prevedono un compenso per Verona Wine Love se prenoti attraverso il nostro sito.
L’affiliazione non incide sui prezzi che ti vengono praticati.

Qui puoi leggere il MAGAZINE VERONA WINE LOVE

Qui puoi scoprire il portale web VERONA WINE LOVE dedicato all’enoturismo e dalla gastronomia

 





 

 

———————————————

Segui VeronaWineLove sui social

Icona FacebookIcona IstagramIcona LinkedInIcona Twitter

RIPRODUZIONE RISERVATA  ©  Copyright VeronaWineLove

Spazio Commerciale

Sei appassionato/a di fotografia e vorresti partecipare a un Corso di Fotografia e Fotoritocco?
Leggi le info su Mauro Magagna, fotografo professionista e responsabile d’immagine di Verona Wine Love.

Mauro Magagna fotografo

Sei appassionato/a di Bike Tour e desideri scoprire i percorsi delle Terre del Custoza, del Lago di Garda e del Monte Baldo?
Ti consigliamo il team di Guide di MTB di BIKE EXPERIENCE di Fabio Boeti e ALLMOST MTB di Francesco Trentini.

BikeExperience di Fabio Boeti                        AllMost di Francesco Trentini

Iscriviti alla newsletter!


Riceverai le notizie sugli eventi a Verona che uniscono vino, turismo, spettacoli e cultura

15 + 2 =

¤ I dati personali sono trattati in base art. 13 del D. Lgs. 196/2003, al Regolamento UE 216/679 e alla Privacy policy

Nicola +39 349 8058 016

veronawinelove@gmail.com



Booking.com

Articoli

Ebook

Licenza Creative Commons
10 percorsi alla scoperta dei vini di Verona diVeronaWineLove Ebook è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Non opere derivate 4.0 Internazionale.
Based on a work at https://veronawinelove.com/.
Permessi ulteriori rispetto alle finalità della presente licenza possono essere disponibili presso https://veronawinelove.com/.

Lana Del Rey, concerto all’Arena di Verona martedì 9 giugno 2020, alle ore 21. Grande spettacolo della cantautrice Usa. Qui trovi le informazioni utili e i biglietti

Lana Del Rey, concerto all’Arena di Verona martedì 9 giugno 2020, alle ore 21. Grande spettacolo della cantautrice Usa. Qui trovi le informazioni utili e i biglietti

Lana Del Rey, concerto in Arena, a Verona, martedì 9 giugno 2020, della grande cantautrice americana.

Uno spettacolo atteso, dati i milioni di fans che Lana ha in tutto il mondo. E gli oltre 16 milioni di copie di dischi venduti dal 2008 a oggi.

Lana Del Rey, i suoi tantissimi fan lo sanno, è lo pseudonimo di Elizabeth Woolridge Grant.

E’ nata a New York il 21 giugno 1985. E’ una cantautrice degli Stati Uniti ed è anche una modella.

Come ci ricorda Wikipedia, Lana Del Rey ha cominciato la sua carriera musicale nel 2005.

E’ però diventata famosa solo dal 2008 quando firma per la piccola etichetta 5 Point Record di David Khane, con la quale pubblica l’EP Kill Kill a nome Lizzy Grant che serve da apripista di un album vero e proprio, intitolato Lana Del Ray A.K.A. Lizzy Grant.

QUI TROVI I BIGLIETTI DEL CONCERTO IN ARENA

 

 

Lana Del Rey: concerto all’Arena di Verona martedì 9 giugno 2020

Lana Del Rey poi raggiunto la fama internazionale con l’album Born to Die, pubblicato il 27 gennaio 2012.

E’ stato registrato in collaborazione con le etichette discografiche Interscope, Polydor e Stranger.

L’album ha venduto sette milioni di copie in tutto il mondo.

Contiene canzoni ispirate a diversi stili musicali, dall’indie pop al sadcore al soul.

Ha esordito al numero uno in tredici Paesi, tra cui Regno Unito e Australia.

Nel novembre 2012 è stato pubblicato l’EP Paradise. L’album le ha garantito la sua prima candidatura ai Grammy Award nella categoria al miglior album pop vocale.

 

 

 

 

Nel 2014 ha pubblicato il suo terzo album, Ultraviolence, che ha ricevuto un’accoglienza positiva da parte di critica e pubblico.

Tanto che ha esordito al numero uno della Billboard 200 negli Stati Uniti.

In seguito a una tournée in Nord America con Courtney Love e Grimes, nel 2015 Del Rey ha pubblicato Honeymoon, il suo quarto album in studio.

Pure questo album è stato un successo commerciale ed è stato ben accolto dalla critica.

E’ diventato l’album più venduto nella prima settimana da parte di un’artista femminile nel 2015.

 

 

 

Ascolti alle stelle per le canzoni di Lana Del Rey. All’Arena di Verona il 9 giugno 2020

Sempre nel 2015 Del Rey è diventata l’artista femminile più ascoltata su Spotify negli Stati Uniti e la quarta in tutto il mondo.

Nel 2017 Lana Del Rey ha inciso il suo quinto album in studio Lust For Life, trainato dai singoli di successo Love e l’omonimo Lust For Life in collaborazione con The Weekend.

Due anni più tardi, il 30 agosto 2019, Lana Del Rey è tornata sulle scene musicali con il sesto album, Norman Fucking Rockwell.

I singoli estratti dall’album tra la fine del 2018 e l’inizio 2019 sono i seguenti: Hope Is a Dangerous Thing for a Woman Like Me to Have – but I Have It, Mariners Apartment Complex, Venice Bitch e Doin’ Time.

Grazie a Born to Die, Lana Del Rey è la seconda donna nella storia della classifica degli album a statunitense a rimanere presente con un album per più di 300 settimane.

La cantante americana ha venduto in tutto più di 16 milioni di copie dei suoi album.

COMPRA QUI I BIGLIETTI PER IL CONCERTO IN ARENA

VERONA: COME ARRIVARE E DOVE SOGGIORNARE

 

Concerto in Arena di Lana Del Rey, martedì 9 giugno 2020. Soggiornare a Verona, le informazioni utili:

 

 

Articolo a cura della Redazione di Verona Wine Love
redazione@veronawinelove.com

 
I programmi di affiliazione pubblicitaria citati nell’articolo prevedono un compenso per Verona Wine Love se prenoti attraverso il nostro sito.
L’affiliazione non incide sui prezzi che ti vengono praticati.
 
 

 
 

Ti è piaciuto l’articolo? Iscriviti alla newsletter e avrai la guida enoturistica di Verona

Se ti è piaciuto questo articolo…
Iscriviti alla newsletter: sarai informato sugli itinerari turistici, gli eventi culturali, gli spettacoli, l’enoturismo e il vino di Verona (e non solo).

Con l’iscrizione riceverai un ebook con i 10 percorsi di enoturismo nella provincia di Verona. E le informazioni sulle bellezze culturali e naturali
delle varie zone.

I 10 percorsi puoi farli in bicicletta, in moto, in auto oppure a piedi.

Sull’ebook trovi poi i nomi delle cantine che puoi visitare. E che puoi contattare per l’acquisto di vino di qualità.

Ci teniamo alla tua privacy e siamo contro lo spam: la tua email viene gestita solo per l’invio della newsletter, nel rispetto della legge sui dati personali.

 





 

 

———————————————

Segui VeronaWineLove sui social

Icona FacebookIcona IstagramIcona LinkedInIcona Twitter

RIPRODUZIONE RISERVATA  ©  Copyright VeronaWineLove

Spazio Commerciale
Sei appassionato/a di fotografia e vorresti partecipare a un Corso di Fotografia e Fotoritocco?
Leggi le info su Mauro Magagna, fotografo professionista e responsabile d’immagine di Verona Wine Love.

Mauro Magagna fotografo

Sei appassionato/a di Bike Tour e desideri scoprire i percorsi delle Terre del Custoza, del Lago di Garda e del Monte Baldo?
Ti consigliamo il team di Guide di MTB di BIKE EXPERIENCE di Fabio Boeti e ALLMOST MTB di Francesco Trentini.

BikeExperience di Fabio Boeti                        AllMost di Francesco Trentini

Iscriviti alla newsletter!


Riceverai le notizie sugli eventi a Verona che uniscono vino, turismo, spettacoli e cultura

9 + 12 =

¤ I dati personali sono trattati in base art. 13 del D. Lgs. 196/2003, al Regolamento UE 216/679 e alla Privacy policy
Nicola +39 349 8058 016
veronawinelove@gmail.com



Booking.com

Articoli

Ebook

Licenza Creative Commons
10 percorsi alla scoperta dei vini di Verona diVeronaWineLove Ebook è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Non opere derivate 4.0 Internazionale.
Based on a work at https://veronawinelove.com/.
Permessi ulteriori rispetto alle finalità della presente licenza possono essere disponibili presso https://veronawinelove.com/.

Amarone Valpolicella. Vini di eccellenza: il Monte Lodoletta Amarone della Valpolicella Docg Dal Forno 2012. Leggi la presentazione dei sommelier di Vinopuro

Amarone Valpolicella. Vini di eccellenza: il Monte Lodoletta Amarone della Valpolicella Docg Dal Forno 2012. Leggi la presentazione dei sommelier di Vinopuro

Amarone Valpolicella, vi è un vino di eccellenza figura tra i Grandi Rossi scelti dai sommelier di Vinopuro, l’enoteca sul web per la vendita online di vino.

Ti stiamo parlando dell’Amarone Monte Lodoletta Romano Dal Forno Valpolicella Docg. Annata 2012

“Un vino rosso di carattere, intenso ed inconfondibile”, sottolineano i sommelier di Vinopuro presentando questo vino eccellente, prodotto con le uve della Valpolicella Orientale, nell’Est Veronese.

L’Amarone Monte Lodoletta Romano viene prodotto dalla Cantina Dal Forno utilizzando uve di Corvina al 60%, uve di Rondinella al 20%, uve di Oseleta al 10% e uve di Croatina al 10% .

Queste quattro varietà di uva dal sapore unico dopo la raccolta vengono lasciate appassire fino all’inverno quando viene eseguita la pigiatura.

L’invecchiamento avviene in barriques nuove e poi il vino viene lasciato riposare due anni prima di essere posto in commercio.

“Si tratta di un rosso suadente, sia al naso che al palato, un gran vino apprezzato a livello nazionale e famoso anche all’estero”, osservano i sommelier di Vinopuro.

La Cantina Dal Forno è un’azienda rinomata da tempo per la sua professionalità ed esperienza in ambito vinicolo.

La sua particolarità risiede principalmente nella capacità di coltivare la vite e produrre vino, basandosi sulla qualità più che sulla quantità.

Oggi la sua produzione vinicola è apprezzata anche fuori confine e la Cantina Dal Forno ha ottenuto un posto di prim’ordine nell’enologia internazionale.

COMPRA L’AMARONE VALPOLICELLA MONTE LODOLETTA ROMANO DAL FORNO 2012

 

Amarone Valpolicella Monte Lodoletta Amarone della Valpolicella DOCG Dal Forno 2012 - Romano Dal Forno - Verona Wine Love

Monte Lodoletta Amarone Valpolicella Docg Romano Dal Forno 2012

 

 

Amarone Valpolicella Monte Lodoletta Romano Dal Forno Docg 2012

 

CARATTERISTICHE

Tipologia

Vini Rossi

 

Provenienza

Veneto

Denominazione

Amarone della Valpolicella DOCG

Uve

Corvina 60%, Croatina 10%, Oseleta 10%, Rondinella 20%

Filosofia produttiva

Tradizionali

Affinamento

in botte di legno piccola (barrique) per 24 mesi

Annata

2012

Grado Alcolico

16.5%

Formato

Bottiglia 75 cl
 

 

PREMI E RICONOSCIMENTI

 
AIS “Vitae”
2011
Veronelli
2011
James Suckling
2011
Bibenda
2011
Robert Parker
2011

COMPRA L’AMARONE VALPOLICELLA MONTE LODOLETTA ROMANO DAL FORNO 2012

 

Consigli di Vinopuro sull’Amarone Monte Lodoletta Romano Dal Forno Docg 2012

Bicchiere
Calice ampio
E’ il calice perfetto per i vini rossi di buona struttura e intensità; questa tipologia di vino necessita senz’altro di “aprirsi” (ovvero di sviluppare al meglio il proprio corredo aromatico, intenso e complesso).
Questo è reso possibile dal contatto con l’ossigeno (ossigenazione) che, appunto, risulta facilitato dalle generose dimensioni del calice.

 

Temperatura

18-20 °C

Longevità

Questo vino è già pronto per essere degustato ora, con grande soddisfazione; ha comunque qualità che gli permettono di evolversi e affinarsi nel tempo, correttamente conservato.

Abbinamenti

Carne arrosto-grigliata, Carne rossa in umido, Selvaggina

COMPRA L’AMARONE VALPOLICELLA MONTE LODOLETTA ROMANO DAL FORNO 2012

 

Il produttore Romano Dal Forno

Romano Dal Forno nasce come produttore nel 1983 allorché intravede nel mondo dei vini di qualità la possibilità di un’emancipazione umana e professionale.

Pur ottenendo risultati lusinghieri fin dalle prime vendemmie, Romano continua a ripensare il proprio stile alla luce delle nuove conoscenze che acquisisce, sia di carattere tecnico che di esperienza degustativa.

La ricerca è finalizzata a ottenere vini che possano emozionare subito, ma anche dopo molti anni per la potenza, l’eleganza e la freschezza del frutto.

Il rapporto di Romano con i suoi vini è totale: in essi si riconosce, attraverso loro si esprime.

Ma il vino è probabilmente soprattutto una modalità, un tramite attraverso il quale ampliare continuamente il proprio orizzonte.

Da anni, grazie all’impegno di tutta la famiglia, l’azienda ha raggiunto standard difficilmente eguagliabili, nel perseverante intento di offrire emozioni e piaceri unici a chiunque beva un prodotto Dal Forno.

Una cantina che racconta un territorio e le sue tradizione: un punto di riferimento assoluto.

L’Amarone Valpolicella di Romano Dal Forno fa parte dei Grandi Rossi della Valpolicella, frutto del territorio, della tradizione e di un’arte particolare del “fare vino”.

Articolo a cura della sezione Brand Journalism & Content Marketing di Verona Wine Love

L’articolo è stato redatto sulla base dei testi dei sommelier dell’enoteca online Vinopuro.
Verona Wine Love ricava, grazie all’affiliazione con Vinopuro, una percentuale sulle vendite.
La scelta di Vinopuro come partner nasce dall’essere un’enoteca che propone vini e liquori eccellenti.

COMPRA L’AMARONE VALPOLICELLA MONTE LODOLETTA ROMANO DAL FORNO 2012

 

enoteca vinopuro - verona wine love

 

 

Ti è piaciuto l’articolo? Iscriviti alla newsletter e avrai la guida enoturistica di Verona

Se ti è piaciuto questo articolo…
Iscriviti alla newsletter: sarai informato sugli itinerari turistici, gli eventi culturali, gli spettacoli, l’enoturismo e il vino di Verona (e non solo).

Con l’iscrizione riceverai un ebook con i 10 percorsi di enoturismo nella provincia di Verona. E le informazioni sulle bellezze culturali e naturali
delle varie zone.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER!

Subito per te l’ebook con i 10 percorsi di enoturismo nella provincia di Verona

 

Verona-Ponte di Castelvecchio-Verona città dell'enoturismo

 

Visita Verona, città del Vino e dell’Amore: informazioni utili

Eccoti i link di Verona Wine Love ad alcune informazioni utili su come arrivare a Verona, città dell’Amore, e come soggiornarvi:

GUIDA TURISTICA ALLA CITTA’ DI VERONA: COME ARRIVARE E SOGGIORNARVI

VINI E TERRITORI: GUIDA AI VINI E ALLA PROVINCIA SCALIGERA

 

 
 



Booking.com

———————————————

Segui VeronaWineLove sui social

Icona FacebookIcona IstagramIcona LinkedInIcona Twitter

RIPRODUZIONE RISERVATA  ©  Copyright VeronaWineLove

Spazio Commerciale

Sei appassionato/a di fotografia e vorresti partecipare a un Corso di Fotografia e Fotoritocco?
Leggi le info su Mauro Magagna, fotografo professionista e responsabile d’immagine di Verona Wine Love.

Mauro Magagna fotografo

Sei appassionato/a di Bike Tour e desideri scoprire i percorsi delle Terre del Custoza, del Lago di Garda e del Monte Baldo?
Ti consigliamo il team di Guide di MTB di BIKE EXPERIENCE di Fabio Boeti e ALLMOST MTB di Francesco Trentini.

BikeExperience di Fabio Boeti                        AllMost di Francesco Trentini

Iscriviti alla newsletter!


Riceverai le notizie sugli eventi a Verona che uniscono vino, turismo, spettacoli e cultura

3 + 10 =

¤ I dati personali sono trattati in base art. 13 del D. Lgs. 196/2003, al Regolamento UE 216/679 e alla Privacy policy

+39 349 8058 016

veronawinelove@gmail.com



Booking.com

Articoli

Ebook

Licenza Creative Commons
10 percorsi alla scoperta dei vini di Verona diVeronaWineLove Ebook è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Non opere derivate 4.0 Internazionale.
Based on a work at https://veronawinelove.com/.
Permessi ulteriori rispetto alle finalità della presente licenza possono essere disponibili presso https://veronawinelove.com/.

Vini delle piccole cantine al “Mercato dei vignaioli indipendenti” della FIVI. Appuntamento a Piacenza dal 23 al 25 novembre 2019. Leggi programma e info utili

Vini delle piccole cantine al “Mercato dei vignaioli indipendenti” della FIVI. Appuntamento a Piacenza dal 23 al 25 novembre 2019. Leggi programma e info utili

Ti piace scoprire le piccole cantine e degustarne i vini seguiti dalla vigna alla bottiglia?

Partecipa allora alla nona edizione del Mercato dei Vignaioli Indipendenti FIVI, a Piacenza Expo, da sabato 23 a lunedì 25 novembre 2019.

Per capire meglio chi sono e come lavorano i Vignaioli che aderiscono alla FIVI, a Piacenza sono proposti anche quest’anno alcuni momenti di approfondimento con cinque degustazioni.

Le degustazioni sono dedicate a diversi territori di cinque regioni italiane: Sicilia, Piemonte, Toscana, Puglia ed Emilia Romagna.

Sabato 23 novembre, alle ore 14, Vittorio Adriano – Vignaiolo in Piemonte, condurrà Le DOC della Sicilia. Tour enologico dell’Isola. In un ideale viaggio tra sei delle nove province siciliane parlerà di un territorio variegato e pieno di sfaccettature attraverso i vini di sette vignaioli indipendenti, spaziando dai bianchi ai rossi ai passiti.

Sempre sabato 23 alle ore 17.00, Bruno De Conciliis – Vignaiolo in Campania e Alessandro Dettori – Vignaiolo in Sardegna condurranno i presenti in Toscana, per una Verticale di Tenuta di Valgiano, dal 2002 al 2015, per parlare della rinascita vinicola di un territorio, la Lucchesia, e dell’importanza della terra e del rispetto verso la natura che ci circonda.

Domenica 24 novembre 2019, alle ore 14.00 Ën faoda al montagne: vitigni e vini dalle falde dell’altro Piemonte. Walter Massa – Vignaiolo in Piemonte accompagnerà i presenti in un percorso attraverso un Piemonte enoico meno conosciuto ma di grande interesse, raccontato assaggiando i vini di quattro vignaioli indipendenti.

Alle 17.00 Saverio Petrilli – Vignaiolo in Toscana e Cataldo Calabretta – Vignaiolo in Calabria, introdotti da Gaetano Morella – Vignaiolo in Puglia, racconteranno Le Puglie e i suoi Vitigni, alla scoperta degli autoctoni di una terra generosa e articolata attraverso i vini di sei diversi vignaioli.

Lunedì 25 novembre 2019, alle ore 13.30 saranno Mario Pojer – Vignaiolo in Trentino e Rita Babini – Vignaiola in Romagna a guidare il dolce viaggio nella Malvasia Passita dei Colli Piacentini, uno dei vini simbolo del territorio che ospita il Mercato, attraverso una verticale che risalirà fino al 2008.

VUOI COMPRARE VINI DI QUALITA’ ONLINE? SCOPRI L’ENOTECA VINOPURO

 

Mercato dei Vignaioli Indipendenti FIVI - novembre 2019 - stand espositivi-min

Mercato dei Vignaioli Indipendenti FIVI a Piacenza. Appuntamento da sabato 23 a lunedì 25 novembre 2019

 

 

Mercato dei Vignaioli Indipendenti FIVI: il programma

Sabato 23 novembre 2019

ore 14.00
Le DOC della Sicilia. Tour enologico della Sicilia. Conduce: Vittorio Adriano – Vignaiolo in Piemonte

Vini in degustazione:

  • Gaspare di Prima Villamaura 2013 Syrah Sicilia AG
  • Spadafora Siriki bianco 2015 IGT Terre siciliane PA
  • Antonio Gabriele Bagghiu 2017 Passito di Pantelleria AG
  • Tenuta delle Ferle Cerasuolo di Vittoria 2016 RG
  • Fenech Malvasia delle Lipari passito DOC 2018 Bio ME
  • Terra di Costantino deAetna 2017 Etna Rosso CT
  • Cantina Ramaddini Patrono 2015 Riserva Noto Nero d’Avola SR

 

ore 17.00
L’importanza della Terra. Verticale di Tenuta di Valgiano. Conducono: Bruno de Conciliis – vignaiolo in Campania e Alessandro Dettori – Vignaiolo in Sardegna

Vini in degustazione:

  • Tenuta di Valgiano Tenuta di Valgiano Colline Lucchesi Doc 2015
  • Tenuta di Valgiano Tenuta di Valgiano Colline Lucchesi Doc 2014
  • Tenuta di Valgiano Tenuta di Valgiano Colline Lucchesi Doc 2010
  • Tenuta di Valgiano Tenuta di Valgiano Colline Lucchesi Doc 2009
  • Tenuta di Valgiano Tenuta di Valgiano Colline Lucchesi Doc 2003
  • Tenuta di Valgiano Tenuta di Valgiano Colline Lucchesi Doc 2002

 

Domenica 24 novembre 2019

ore 14.00
Ën faoda al montagne: vitigni e vini dalle falde dell’altro Piemonte. Conduce: Walter Massa – Vignaiolo in Piemonte

Vini in degustazione:

  • AE rosè metodo classico pas dosè s.a. da uve Avanà, La Chimera
  • Vino Rosato Sinespina, da Neretta Cuneese e altri, 2018, Cascina Melognis
  • Erbaluce di Caluso DOCG Le Chiusure 2018, da uve Erbaluce 100%, Benito Favaro
  • Vino rosso CARCAJRUN da uve Gamay 100%, s.a., La Chimera.
  • Colline Novaresi DOC Vespolina “Ledi” 2018, da uve Vespolina 100% , Barbaglia
  • Colline Saluzzesi DOC Rosso Ardy 2017 da uve Barbera (70%) e Chatus (30%), Cascina Melognis
  • Vino Rosso Ros 2017, da uve Nebbiolo 100%, 2015, Benito Favaro.
  • Boca DOC 2015, da uve Nebbiolo (80%) e Vespolina (20%), Barbaglia.

ore 17.00
Le Puglie e i suoi Vitigni. Conducono: Saverio Petrilli – Vignaiolo in Toscana e Cataldo Calabretta – vignaiolo in Calabria. Introduce: Gaetano Morella – Vignaiolo in Puglia

Vini in degustazione:

  • Rosati
  • Ghirigori 2018 Igp Puglia Rosato Tenute Patruno Perniola
  • Massaro Rosa 2018 Negroamaro Igp Salento Rosato Messeria L’Astore
  • Dandy 2018 Nero di Troia Igp Murgia Rosato Az. Ag. Mazzone
  • Rossi
  • Primitivo di Manduria doc 2017 Cantina Nistri
  • Negroamaro Igp Salento Aulì 2015 Masseria Masciullo
  • Il Sale della Terra 2015 Nero di Troia Igp Puglia Antica Enotria

 

Lunedì 25 novembre 2019

ore 13.30
La Malvasia Passita dei Colli Piacentini. Conducono: Mario Pojer – Vignaiolo in Trentino e Rita Babini – vignaiola in Romagna

Vini in degustazione:

  • Loschi – L’Arte Contadina 2016
  • Valla – Boccadoro 2015/2016
  • Terzoni – Sensazioni d’inverno 2014
  • Lusenti – Il Piriolo 2012
  • Tollara – L’Angelico 2011
  • La Stoppa – Vigna del Volta 2010
  • La Tosa – L’Ora Felice 2009
  • Barattieri – Vin Santo di Albarola 2008

 

VUOI COMPRARE VINI DI QUALITA’ ONLINE? SCOPRI L’ENOTECA VINOPURO

Mercato dei Vignaioli Indipendenti FIVI - novembre 2019-min

Degustazioni e acquisti al Mercato dei Vignaioli Indipendenti di Piacenza. L’occasione per conoscere i vini e produttori italiani che coltivano la vite e seguono il vino in cantina

 

 

Mercato FIVI a Piacenza: informazioni utili

Quando: sabato 23, domenica 24 e lunedì 25 novembre 2019

Dove: PiacenzaExpo – Località le Mose, Via Tirotti, 11 – Piacenza

Orario di apertura al pubblico: sabato e domenica dalle ore 11 alle 19, lunedì dalle 10 alle 16

Ingresso giornaliero: € 15 comprensivo di bicchiere per degustazioni

Ingresso ridotto: € 10 per soci AIS – FIS – FISAR – ONAV e SLOW FOOD (il socio deve mostrare tessera valida dell’anno in corso) e possessori del biglietto della manifestazione MareDivino 2019

Parcheggio: gratuito

Info utili: 500 i carrelli disponibili per gli acquisti. I minorenni non pagano l’ingresso e non possono effettuare degustazioni. Per informazioni e prenotazioni: Mercato dei Vignaioli Indipendenti FIVI

TROVA UNA STANZA A PIACENZA CON BOOKING.COM

SCOPRI LE OFFERTE DI GROUPON PER MANGIARE O UN APERITIVO A PARMA E PIACENZA

VUOI COMPRARE VINI DI QUALITA’ ONLINE? SCOPRI L’ENOTECA VINOPURO

 

Mercato dei Vignaioli Indipendenti FIVI - novembre 2019 - degustazioni-min

 

Cos’è la FIVI, la Federazione Italiana dei Vignaioli Indipendenti

La Federazione Italiana Vignaioli Indipendenti (FIVI) è un’associazione nata nel 2008 con lo scopo di rappresentare la figura del Vignaiolo di fronte alle istituzioni, promuovendo la qualità e autenticità dei vini italiani.

Per statuto, possono aderire alla FIVI solo i produttori che soddisfano alcuni precisi criteri.

“Il Vignaiolo FIVI coltiva le sue vigne, imbottiglia il proprio vino, curando personalmente il proprio prodotto. Vende tutto o parte del suo raccolto in bottiglia, sotto la sua responsabilità, con il suo nome e la sua etichetta”.

Sono circa 1300 i produttori associati, da tutte le regioni italiane. Per un totale di circa 13 mila ettari di vigneto, per una media di circa 10 ettari vitati per azienda agricola.

Quasi 95 sono i milioni di bottiglie commercializzate. Il fatturato totale si avvicina a 0,8 miliardi di euro, per un valore in termini di export di 330 milioni di euro.

I 13 mila ettari di vigneto sono condotti per il 51% in regime biologico/biodinamico. E per il 49 % secondo i principi della lotta integrata.

 

Articolo a cura della Redazione di Verona Wine Love
redazione@veronwinelove.com

*** I programmi di affiliazione citati nell’articolo prevedono un compenso per Verona Wine Love se prenoti attraverso il nostro sito, senza questo incida sul prezzo.
I programmi di affiliazione che abbiamo scelto riguardano operatori di assoluta qualità che, per questo, consigliamo ai nostri lettori.

 

Dove comprare online vini di qualità: l’enoteca Vinopuro

Vuoi comprare vino di qualità? Verona Wine Love ti consiglia l‘enoteca online VINOPURO.

La degustazione in cantina, non v’è dubbio, specie in una piccola cantina di qualità, è il massimo. Per questo Verona Wine Love si occupa di enoturismo.

Ma se non puoi fare degustazioni e acquisti in cantina, ti consigliamo l’enoteca online con cui siamo affiliati da una partnership pubblicitaria.

VINOPURO offre i migliori vini – ma anche i distillati – consigliati dai sommelier dell’enoteca. Puoi leggere le schede dei vini e conoscere gli abbinamenti con i cibi più adatti.

 

Ti è piaciuto l’articolo? Iscriviti alla newsletter e avrai la guida enoturistica di Verona

Se ti è piaciuto questo articolo…
Iscriviti alla newsletter: sarai informato sugli itinerari turistici, gli eventi culturali, gli spettacoli, l’enoturismo e il vino di Verona (e non solo).

Con l’iscrizione riceverai un ebook con i 10 percorsi di enoturismo nella provincia di Verona. E le informazioni sulle bellezze culturali e naturali
delle varie zone.

I 10 percorsi puoi farli in bicicletta, in moto, in auto oppure a piedi.

Sull’ebook trovi poi i nomi delle cantine che puoi visitare. E che puoi contattare per l’acquisto di vino di qualità.

Ci teniamo alla tua privacy e siamo contro lo spam: la tua email viene gestita solo per l’invio della newsletter, nel rispetto della legge sui dati personali.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER!
Subito per te l’ebook con i 10 percorsi di enoturismo nella provincia di Verona

———————————————

Segui VeronaWineLove sui social

Icona FacebookIcona IstagramIcona LinkedInIcona Twitter

RIPRODUZIONE RISERVATA  ©  Copyright VeronaWineLove

Spazio Commerciale

Sei appassionato/a di fotografia e vorresti partecipare a un Corso di Fotografia e Fotoritocco?
Leggi le info su Mauro Magagna, fotografo professionista e responsabile d’immagine di Verona Wine Love.

Mauro Magagna fotografo

Sei appassionato/a di Bike Tour e desideri scoprire i percorsi delle Terre del Custoza, del Lago di Garda e del Monte Baldo?
Ti consigliamo il team di Guide di MTB di BIKE EXPERIENCE di Fabio Boeti e ALLMOST MTB di Francesco Trentini.

BikeExperience di Fabio Boeti                        AllMost di Francesco Trentini     

Iscriviti alla newsletter!


Riceverai le notizie sugli eventi a Verona che uniscono vino, turismo, spettacoli e cultura

2 + 6 =

¤ I dati personali sono trattati in base art. 13 del D. Lgs. 196/2003, al Regolamento UE 216/679 e alla Privacy policy

Nicola +39 349 8058 016

veronawinelove@gmail.com



Booking.com

Articoli

Ebook

Licenza Creative Commons
10 percorsi alla scoperta dei vini di Verona diVeronaWineLove Ebook è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Non opere derivate 4.0 Internazionale.
Based on a work at https://veronawinelove.com/.
Permessi ulteriori rispetto alle finalità della presente licenza possono essere disponibili presso https://veronawinelove.com/.

Show Buttons
Nascondi