Cantina di Soave: la pubblicità natalizia dello spumante “Maximilian I” corre sul bus

Cantina di Soave: la pubblicità natalizia dello spumante “Maximilian I” corre sul bus

La Cantina di Soave (Verona) ha programmato, in vista delle festività natalizie, la campagna pubblicitaria della linea dello spumante Maximilian I.

La promozione dello spumante più celebre della cantina si è focalizzata sulla presenza del brand Maximilian I su più di mille autobus.

Tanti sono i veicoli, delle linee di trasporto pubblico, pronti a girare nelle maggiori città italiane con la serigrafia delle bottiglie del Maximilian I racchiuse in bianche palline di natale.

 

Campagna pubblicitaria Cantina di Soave

La serigrafia del brand Maximilian I, la linea degli spumanti della Cantina di Soave, preparata per comparire sui bus delle maggiori città italiane (Foto della Cantina di Soave)

 

 

Spumante Maximilian I, la campagna pubblicitaria della Cantina di Soave

 

La scelta della Cantina, leader nazionale nella sua categoria all’interno della Grande Distribuzione (GDO), è pensata per diversificare la promozione dalla TV o dalla carta stampata ma trova comunque spazio con uscite pubblicitarie sulla Gazzetta dello Sport, L’Arena, il Giornale di Vicenza e Panorama.

Sono previste, inoltre, inserzioni anche sul popolare del sito web Meteo.it e sulle maggiori emittenti radio del Nord d’Italia (Radio Italia, Company, Studio Più, Number one, Radio80 e altre) con 2500 spot.

 

Campagna pubblicitaria Cantina di Soave

 

Le bollicine di Natale della linea di spumanti Maximilian I che vanno dal Müller Thrugau Durello Brut al Garda Doc, dal Prosecco Doc Brut al Soave Doc Brut e Recioto di Soave Docg sono pertanto il fulcro della campagna di Natale 2019.

«Quest’anno abbiamo voluto provare un canale nuovo come quello dei bus urbani e interurbani abbinato alle radio – spiega il Direttore Generale Bruno Trentini – adeguando il messaggio al mezzo e al target di riferimento.»

«Il risultato – aggiunge Trentini – è una comunicazione che potremmo definire “pop” e che si rivolge ad un pubblico trasversale. Non abbiamo cumunque voluto tralasciare il mondo del web e quello di quotidiani e periodici, che abbiamo tenuto come completamento.»

A pochi mesi dall’inaugurazione del nuovo stabilimento di produzione e della nuova sede, la Cantina di Soave conclude l’anno all’insegna delle bollicine e del meritato brindisi finale.

Con l’approvazione del Bilancio d’esercizio 2018-2019 e un fatturato 136 mln, la Cantina di Soave conferma il trend positivo delle vendite con percentuali interessanti sui mercati internazionali.

Ricordiamo che la Cantina di Soave ha ricevuto, nel 2018, il titolo di “Migliore Cantina italiana dell’anno” al Concorso internazionale IWSC (International Wine and Spirit Competition) di Londra.

 

>> Leggi anche: Vini Soave, un brindisi alla nuova cantina

>> Scopri: Strada del vino Soave

>> Leggi: Vini di Soave


Articolo a cura di
 Nicola Albi
redazione@veronawinelove.com

 

 

Ti è piaciuto l’articolo?

 

Iscriviti alla newsletter di Verona Wine Love e avrai la guida enoturistica di Verona

 

Iscriviti alla newsletter, clicca qui.

 

Sarai informato sugli itinerari turistici, gli eventi culturali, gli spettacoli, l’enoturismo e il vino di Verona (e non solo).

Con l’iscrizione riceverai un ebook con i 10 percorsi di enoturismo nella provincia di Verona.

E le informazioni sulle bellezze culturali e naturali delle varie zone.

I 10 percorsi puoi farli in bicicletta, in moto, in auto oppure a piedi.

Ci teniamo alla tua privacy e siamo contro lo spam: la tua email viene gestita solo per l’invio della newsletter, nel rispetto della legge sui dati personali.

 

Comunica la tua azienda, in Italia e all’estero, con i servizi digitali di Verona Wine Love

 

Vuoi comunicare la tua azienda o il tuo locale?

Scopri i SERVIZI DIGITALI DI VERONA WINE LOVE:

  • social media management (gestione social network in ottica strategica),
  • business blogging e testi professionali,
  • brand journalism e web reputation,
  • foto servizi professionali,
  • video professionali,
  • transmedia storytelling,
  • siti web responsive e mobile friendly,
  • ufficio stampa e media relations,
  • servizi per eventi, fiere, enoturismo, enogastronomia
  • traduzioni e servizi di assistenza clienti


Contattaci a questi recapiti:

✉︎   veronawinelove@gmail.com
✉︎   redazione@veronawinelove.com

Marketing e Pubblicità:
Nicola Albi
☏   (+39) 349 8058 016

———————————————

Segui VeronaWineLove sui social

Icona FacebookIcona IstagramIcona LinkedInIcona Twitter

RIPRODUZIONE RISERVATA  ©  Copyright VeronaWineLove







Booking.com

Spazio Commerciale

Sei appassionato/a di fotografia e vorresti partecipare a un Corso di Fotografia e Fotoritocco?
Leggi le info su Mauro Magagna, fotografo professionista e responsabile d’immagine di Verona Wine Love.

Mauro Magagna fotografo

Sei appassionato/a di Bike Tour e desideri scoprire i percorsi delle Terre del Custoza, del Lago di Garda e del Monte Baldo?
Ti consigliamo il team di Guide di MTB di BIKE EXPERIENCE di Fabio Boeti e ALLMOST MTB di Francesco Trentini.

BikeExperience di Fabio Boeti                        AllMost di Francesco Trentini

Iscriviti alla newsletter!


Riceverai le notizie sugli eventi a Verona che uniscono vino, turismo, spettacoli e cultura

12 + 6 =

¤ I dati personali sono trattati in base art. 13 del D. Lgs. 196/2003, al Regolamento UE 216/679 e alla Privacy policy

Nicola +39 349 8058 016

veronawinelove@gmail.com



Booking.com

Articoli

Ebook

Licenza Creative Commons
10 percorsi alla scoperta dei vini di Verona diVeronaWineLove Ebook è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Non opere derivate 4.0 Internazionale.
Based on a work at https://veronawinelove.com/.
Permessi ulteriori rispetto alle finalità della presente licenza possono essere disponibili presso https://veronawinelove.com/.

#BardolinoCru e “Chiaretto che verrà”: degustazioni sabato 7 e domenica 8 dicembre 2019. Due occasioni per degustare i vini del lago di Garda

#BardolinoCru e “Chiaretto che verrà”: degustazioni sabato 7 e domenica 8 dicembre 2019. Due occasioni per degustare i vini del lago di Garda

Sul Lago di Garda, a Bardolino (Verona), si svolgono due eventi da non perdere: #BardolinoCru e “Il Chiaretto che verrà”.

Sabato 7 dicembre e domenica 8 dicembre 2019 al ristorante La Loggia Rambaldi e nell’adiacente Barchessa sul lungolado di Bardolino, il Consorzio di Tutela del Chiaretto e del Bardolino ha organizzato una serie di degustazioni.

Al centro della due giorni ci sono il vino Bardolino e il Chiaretto, i vini della sponda orientale del Lago di Garda ottenuti da uve Corvina (uva rossa primaria), Molinara e Rondinella veronesi.

 

#BardolinoCru sabato 7 dicembre 2019

 

Sabato 7 dicembre 2019 inizia la seconda edizione della degustazione #BardolinoCru.

In programma ci sono gli assaggi dei vini sperimentali, di varie annate, delle future sottozone Montebaldo, La Rocca e Sommacampagna.

All’evento ci sono, oltre ai produttori del Bardolino, anche dieci vignaioli dei “cru” della DOC sudtirolese St. Magdalener.

I vini del Lago di Garda confermano così le loro affinità con i vini rossi sudtirolesi a base di Corvina e di Schiava.

Le etichette dei vini in assaggio sono circa 60.

 

Lago di Garda- Bardolino Chiaretto

Locandina della due giorni del Bardolino e del Chiaretto, edizione del 2019 (Foto consorziobardolino.it)

 

Anteprima “Il Chiaretto che verrà” domenica 8 dicembre 2019

 

Anche per “Il Chiaretto che verrà”, la pre-anteprima dell’annata 2019 del Bardolino Chiaretto, siamo alla seconda edizione.

Domenica 8 dicembre 2019 si degusta il Chiaretto “da vasca” dell’ultima vendemmia. Il Chiaretto “da vasca” viene messo a confronto con il Chiaretto del 2018.

Si tratta di un’occasione più unica che rara di assaggiare la produzione della denominazione leader dei vini rosa italiani nelle primissime fasi post fermentazione.

Sono un centinaio i vini in degustazione.

 

 

Vino Chiaretto di Bardolino - Lago di Garda Verona - 2018

 

 

Le degustazione dei vini Bardolino e “Chiaretto che verrà”

 

“La vendemmia 2019 è stata tra le più interessanti degli ultimi decenni a Bardolino”, dice il presidente del Consorzio di Tutela del Chiaretto e del Bardolino, Franco Cristoforetti.

“Poca uva, di altissima qualità, con una freschezza straordinaria. Avrà dunque modo di verificarne il calore chi verrà ad assaggiare le prime prove di vasca del Chiaretto 2019 – continua Cristoforetti”.

E poi, aggiunge il presidente del Consorzio: “Per il Bardolino prosegue il progetto di nuova valorizzazione dei cru già noti a fine Ottocento.

E’ un percorso che ci accomuna ad altri territori, come quello altoatesino del St. Magdalener, la denominazione che sarà nostra graditissima ospite con alcuni dei suoi produttori più rappresentativi”. 

L’opportunità di degustare questi due vini si presenta dunque nella due giorni di Bardolino (Verona): sabato 7 dicembre e domenica 8 dicembre 2019.

Una occasione per visitare il Lago di Garda con i colori dell’autunno e con la fresca brezza del Monte Baldo.

 

Informazioni

 

I banchi d’assaggio di #BardolinoCru sono aperti dalle 14 alle 20.

“Il Chiaretto che verrà” è aperto dalle 10 alle 20.

Il costo del calice per le degustazioni di #BardolinoCru è di 15 euro per l’intero.

Per “Il Chiaretto che verrà” il costo del calice è di 10 euro.

Il costo del biglietto per entrambe le giornate è di 20 euro.

Il biglietto ridotto è pari a 8 euro ed è riservato ai soci Ais, Onav, Fisar, Fis, Aspi, Slow Food.

Per i residenti nel Comune di Bardolino l’ingresso a #BardolinoCru è di 8 euro, mentre “Il Chiaretto che verrà” è gratuito.

 

Bardolino: come arrivare in treno e bus sul lago di Garda

 

Se arrivi in treno a Verona puoi scendere alla stazione di Verona Porta Nuova.

Nel terminal degli autobus di fronte alla stazione trovi i bus delle linee di ATV VERONA per il lago di Garda: Peschiera, Castelnuovo del Garda, Lazise, Bardolino, Garda e Torri del Benaco.

Ecco le linee più importanti di autobus ATV VERONA per il lago di Garda con partenza (e ritorno) Verona Piazza Bra e Verona Stazione Porta Nuova:
Linea 162: Verona, Lazise, Bardolino, Garda (autostazione)
Linea 163: Verona, Lazise, Bardolino, Garda (autostazione)
Linea 164: Verona, Peschiera, Castelnuovo del Garda, Lazise, Bardolino, Garda (autostazione)
Linea 185: Verona, Lazise, Bardolino, Garda (autostazione)

Linee più importanti di autobus ATV Verona sul lago di Garda:
Linea 483: Peschiera, Lazise, Bardolino, Garda (autostazione), Torri del Benaco, Brenzone, Malcesine
Linea 484: Garda (autostazione), Torri del Benaco, Brenzone, Malcesine

Trova qui le linee di autobus fra Verona e lago di GardaLinee Extraurbane di ATV VERONA.

 

Articolo a cura di Nicola Albi
redazione@veronawinelove.com

 

 

 

Enoteca online: le proposte dei sommelier di Vinopuro

 

Gustare il vino in cantina è un’emozione unica. Come l’acquistare il vino in via diretta dai produttori delle CANTINE DEI VINI VERONESI.

Ma se non vieni a Verona o se vuoi un servizio a domicilio, Verona Wine Love ti consiglia l’enoteca online VINOPURO.

Vinopuro.it è un’enoteca su Internet con cui Verona Wine Love ha un programma pubblicitario di affiliazione, da cui ricava un compenso
se acquisti un prodotto. Quel compenso non incide sul prezzo di vendita che puoi pagare.

Lo abbiamo scelto perché Vinopuroio.it offre vini di altissima qualità al giusto prezzo.

Ti presenta i vini con schede approfondite. E i sommelier di Vinopuro.it ti consigliano anche gli abbinamenti fra i tuoi piatti e i vini che ami.

 

enoteca vinopuro - verona wine love

 

 

Ti è piaciuto l’articolo?

Iscriviti alla newsletter e avrai la guida enoturistica di Verona

 

Se ti è piaciuto questo articolo…
Iscriviti alla newsletter: sarai informato sugli itinerari turistici, gli eventi culturali, gli spettacoli, l’enoturismo e il vino di Verona (e non solo).

Con l’iscrizione riceverai un ebook con i 10 percorsi di enoturismo nella provincia di Verona.

E le informazioni sulle bellezze culturali e naturali delle varie zone.

I 10 percorsi puoi farli in bicicletta, in moto, in auto oppure a piedi.

Ci teniamo alla tua privacy e siamo contro lo spam: la tua email viene gestita solo per l’invio della newsletter, nel rispetto della legge sui dati personali.

 

Verona-Ponte di Castelvecchio-Verona città dell'enoturismo

 

Visita Verona, città del Vino e dell’Amore: informazioni utili

 

Eccoti i link di Verona Wine Love ad alcune informazioni utili su come arrivare a Verona, città dell’Amore, e come soggiornarvi:

GUIDA TURISTICA ALLA CITTA’ DI VERONA: COME ARRIVARE E SOGGIORNARVI

VINI E TERRITORI: GUIDA AI VINI E ALLA PROVINCIA SCALIGERA

Alloggiare a Verona, Soave, Valpolicella, sul lago di Garda e in Lessinia 

 

Se stai cercando un hotel ti proponiamo BOOKING il servizio di ricerca e prenotazione hotel con le sue offerte esclusive e le opinioni dei clienti che hanno davvero alloggiato negli alberghi recensiti.

Abbiamo scelto, come Verona Wine Love, l’affiliazione con Booking perché crediamo che sia importante poter leggere le opinioni di chi è stato in un albergo prima di alloggiarvi.

Da Booking, se tu scegli questo servizio, Verona Wine Love – grazie al programma di affiliazione – ricava una percentuale. Questa commissione non incide in alcun modo sulla tua spesa.

Ci teniamo a proporti Booking per farti un servizio. E per trasparenza ti citiamo il nostro programma di affiliazione, perché detestiamo le pubblicità occulte. E ancor più quelle ingannevoli.

Il servizio di ospitalità in albergo di Booking puoi utilizzarlo, attraverso il banner qui sotto, sia per Verona e la sua splendida provincia. E sia per qualsiasi altra località ti interessi.

SCEGLI UN HOTEL A VERONA

 

———————————————

Segui VeronaWineLove sui social

Icona FacebookIcona IstagramIcona LinkedInIcona Twitter

RIPRODUZIONE RISERVATA  ©  Copyright VeronaWineLove

Spazio Commerciale

Sei appassionato/a di fotografia e vorresti partecipare a un Corso di Fotografia e Fotoritocco?
Leggi le info su Mauro Magagna, fotografo professionista e responsabile d’immagine di Verona Wine Love.

Mauro Magagna fotografo

Sei appassionato/a di Bike Tour e desideri scoprire i percorsi delle Terre del Custoza, del Lago di Garda e del Monte Baldo?
Ti consigliamo il team di Guide di MTB di BIKE EXPERIENCE di Fabio Boeti e ALLMOST MTB di Francesco Trentini.

BikeExperience di Fabio Boeti                        AllMost di Francesco Trentini     

Iscriviti alla newsletter!


Riceverai le notizie sugli eventi a Verona che uniscono vino, turismo, spettacoli e cultura

5 + 7 =

¤ I dati personali sono trattati in base art. 13 del D. Lgs. 196/2003, al Regolamento UE 216/679 e alla Privacy policy

+39 349 8058 016

veronawinelove@gmail.com



Booking.com

Articoli

Ebook

Licenza Creative Commons
10 percorsi alla scoperta dei vini di Verona diVeronaWineLove Ebook è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Non opere derivate 4.0 Internazionale.
Based on a work at https://veronawinelove.com/.
Permessi ulteriori rispetto alle finalità della presente licenza possono essere disponibili presso https://veronawinelove.com/.

Enoturismo e web: è importante investire (bene) nella comunicazione digitale. Il progetto di Camera di Commercio e Università di Verona

Enoturismo e web: è importante investire (bene) nella comunicazione digitale. Il progetto di Camera di Commercio e Università di Verona

La Camera di Commercio di Verona, con il Punto Impresa Digitale (PID), in collaborazione con l’Università degli Studi di Verona è impegnata in un progetto che interessa le micro, piccole e medie imprese veronesi.

La seconda tappa del PID Tour, svoltasi a San Bonifacio (Verona) il 30 ottobre scorso (la prima si è rivolta al settore del turismo con il titolo “Coinvolgere e creare esperienze indimenticabili per il turista con le App”), è dedicata all’enoturismo.

Il #PIDTour, questo è il nome del progetto impostato su cinque incontri, viene ideato con lo scopo di sensibilizzare quelle figure di riferimento che, all’interno delle realtà economiche di Verona e provincia, hanno il compito di condurre una strategia digitale.

Come afferma Andrea Bissoli della Camera di Commercio di Verona: “Ogni tappa si articola su vari temi quali vino, turismo, manifattura, agriindustria ed enoturismo. Sono questi i settori di eccellenza dell’economia veronese che possono crescere e consolidare ulteriormente la propria posizione grazie al marketing digitale”.

Continua Bissoli: “le aziende nelle quali siamo entrati con i nostri digital ambassador ci hanno confermato quanto la comunicazione di marketing online rappresenta il primo passo di percorso di trasformazione digitale di successo.

L’impresa che non è nativa digitale, infatti, non riesce a trasformarsi dall’oggi al domani in Fabbrica 4.0.

La digital transformation è più fattibile e meno traumatica, anche per il conto economico, se si avvia dal marketing online”.

 

Camera di Commercio di Verona

Incontro con i relatori del #PIDtour a San Bonifacio (Verona) per fare il punto sulle strategie che migliorano la visibilità dell’ enoturismo sul web

 

Enoturismo: indispensabile l’aggiornamento sui media della Rete

 

È oramai rimarcata l’importanza di saper gestire, con le dovute competenze, l’evoluzione delle dinamiche legate al web con tutte le sue complessità ma anche opportunità.

Una precisa e approfondita conoscenza degli svariati legami che coesistono tra gli strumenti di pubblicità tradizionali (stampa, radio e video) e i medium della Rete (sito web e social) impongono un continuo aggiornamento.

Un argomento, quello della digitalizzazione e del commercio web che, come afferma il Sindaco di San Bonifacio Gianpaolo Provoli “è un tema importante da coniugare anche rispetto a tante realtà commerciali dei centri storici che stanno soffrendo”.

È indispensabile – aggiunge Provoli – “stare attenti per vedere le mosse del mercato ascoltando le informazioni date da convegni di questo tipo”.

L’altro attore in campo, oltre alla Camera di Commercio di Verona, è l’Università degli Studi di Verona.

Il progetto in essere, coordinato dalla professoressa Marta Ugolini, prende il riferimento a “Impresa 4.0” e intende avvicinare alcune imprese del territorio per capire la loro situazione digitale e cercare di sostenerle con dei consigli.

“Con 4 assegnisti di ricerca e 34 studenti dell’Univr il team ha fatto formazione con 20 workshop in collaborazione con la Camera di Commercio di Verona.

Le imprese supportate, tra queste alcune riguardanti il campo enoturistico sono state 100 e tutte collocate in provincia di Verona”, afferma la professoressa Ugolini.

 

Enoturismo-camera-di-commercio-verona

La Prof.ssa Marta Ugolini, la Prof.ssa Michelle Bonera e il Prof. Riccardo Lora durante la seconda tappa del PID Tour (Foto di Camera di Commercio di Verona)

 

Enoturismo: è necessario investire sul Web

 

L’enoturismo è sempre più divenuto il centro di approfondimenti soprattutto per quanto riguarda l’adozione di strategie utili per migliorare la visibilità online degli operatori del settore: dalle cantine ai consorzi, dalle aziende vinicole agli agriturismi e ai progetti turistici che gravitano attorno al mondo del vino.

Una presenza, quella sul Internet, divenuta una conditio sine qua non per lo sviluppo e la crescita delle realtà vitivinicole in un mercato che guarda sempre di più all’utente estero.

E a questo punto, come afferma Marta Ugolini “è indispensabile capire chi sia, in azienda, il leader della trasformazione cioè colui che è in grado di guidare questo processo innovativo”.

“E poi” – continua Ugolini – “le aziende devono investirci sia economicamente sia in termini di risorse umane giovani da seguire”.

La visibilità dei siti web e le pagine social degli operatori enoturistici sui motori di ricerca sono l’argomento trattato nell’incontro. Tra gli argomenti sono illustrati alcuni strumenti disponibili oggi per il SEO (Search Engine Optimization).

SCOPRI I SERVIZI DI COMUNICAZIONE DIGITALE DI AESSE COMMUNICATION

 

Enoturismo-sviluppo-imprese-camera-di-commercio-verona

Il PID Tour, svoltasi a San Bonifacio (Verona) il 30 ottobre scorso e dedicato all’enoturismo, vede intervenire Andrea Bissoli, Riccardo Borghero, Marta Ugolini, Michelle Bonera, Riccardo Lora e Paolo Menapace (Foto di Camera di Commercio di Verona)

 

In questo ambito interviene la professoressa Michelle Bonera, docente dell’Università degli Studi di Brescia, con un approccio di marketing legato alle imprese.

“Se il marketing è la scienza e l’arte di individuare, attirare e mantenere dei clienti è importante che un azienda sia visibile e sappia fare arrivare le persone alla propria struttura ricettiva, ci spiega Michelle Bonera”.

“Pertanto – aggiunge Michelle Bonera – la SEO (Search Engine Optimization) cioò la tecnica usata per essere trovati sulla Serp di Google è indispensabile sia per essere trovati e per capire come i turisti mi cercano”.

“Ci sono degli strumenti informatici che mi aiutano a capire quali parole chiavi sono cercate nel mio settore. Continua Michelle – capire come ci cerca il nostro utente e dove ci cerca (se magari dai social) è indispensabile”.

Concludono la seconda tappa il professore Riccardo Lora con alcuni approfondimenti su come migliorare la visibilità online con alcune tecniche di ottimizzazione.

“Il sito web o una pagina web è una pregiudiziale legata al Decreto legge del 12 marzo 2019, legge sull’enoturismo.

Per una strategia vincente e per pubblicizzarsi sono essenziali contenuti di qualità, siti ben fatti tecnicamente (responsivi in primis) e comprensibili ai motori di ricerca.

Altrimenti non si e visibili online” aggiunge Lora.

 

Strada del Vino Soave, riconosciuta al concorso Best of Wine Tourism

 

Riccardo Borghero, introducendo Paolo Menapace, ricorda al pubblico l’importante progetto di Great Wine Capitals.

“Le 10 grandi capitali mondiali del vino si sono unite per contribuire allo sviluppo dell’enoturismo. Verona è riuscita a salire su questo treno due anni fa aderendo all’iniziativa Best of Wine Tourism“, aggiunge Borghero.

Si tratta di un concorso riservato alle aziende vitivinicole con 7 categorie (ristorazione, ricettività, agricoltura, architettura del paesaggio, politiche sostenibili e innovative, servizi per l’enoturismo)”.

Termina l’incontro Paolo Menapace, Presidente della Strada del Vino Soave, Presidente del Coordinamento delle Strade del vino e dei prodotti tipici del Veneto e responsabile dello IAT (ufficio di Informazione e Accoglienza Turistica) di Soave.

“Come Strada del vino del Soave, nata nel 2001, e l’ufficio IAT di Soave stiamo facendo un importante lavoro per l’accoglienza dei turisti. Dalle vallate della Lessinia al museo di Bolca, unico del suo genere, ci sono svariate opportunità da sfruttare durante tutto il periodo dell’anno”.

“Il territorio, con 50 km. di valli e colline, la ristorazione e l’accoglienza stanno crescendo – aggiunge Menapace – e la Camera di Commercio di Verona rimane un attore fondamentale nel sostenerci in questa nostra opera legata al turismo del vino e dei prodotti locali”.

La Camera di Commercio di Verona, con il Punto Impresa Digitale (PID) e in collaborazione con l’Università degli Studi di Verona portano avanti questo progetto che interessa le micro, piccole e medie imprese veronesi.

Il prossimo appuntamento è il 7 novembre a Legnago alle ore 17.00, Sala Piccolo Salieri di Viale Don Minzoni 11 (entrata in Via San Francesco), dalle ore 17.00 alle ore 19.00.

Il tema della terza tappa riguarda le “Strategie di social media marketing per l’agroalimentare: analizzare e coinvolgere il pubblico”.

 

Camera-di-commercio-Verona-strategie-social-agroalimentare

 

Leggi anche: I SERVIZI DI COMUNICAZIONE DIGITALE DI AESSE COMMUNICATION


Articolo a cura di
Nicola Albi
nicola.albi@veronawinelove.com

***  Nicola Albi collabora con Studio AEsse Communication, agenzia web veronese. Dal 2016 si occupa di content marketing e implementazione siti web

 

Siti web per cantine

Rimani informato sull’Enoturismo a Verona e in Italia con il Magazine Verona Wine Love 

 

Ti è piaciuto l’articolo? Iscriviti alla newsletter e avrai la guida enoturistica di Verona

Se ti è piaciuto questo articolo…
Iscriviti alla newsletter: sarai informato sugli itinerari turistici, gli eventi culturali, gli spettacoli, l’enoturismo e il vino di Verona (e non solo).

Con l’iscrizione riceverai un ebook con i 10 percorsi di enoturismo nella provincia di Verona. E le informazioni sulle bellezze culturali e naturali
delle varie zone.

I 10 percorsi puoi farli in bicicletta, in moto, in auto oppure a piedi.

Sull’ebook trovi poi i nomi delle cantine che puoi visitare. E che puoi contattare per l’acquisto di vino di qualità.

Ci teniamo alla tua privacy e siamo contro lo spam: la tua email viene gestita solo per l’invio della newsletter, nel rispetto della legge sui dati personali.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER!
Subito per te l’ebook con i 10 percorsi di enoturismo nella provincia di Verona

 

Visita Verona, città del Vino e dell’Amore: informazioni utili

Eccoti i link di Verona Wine Love ad alcune informazioni utili su come arrivare a Verona, città dell’Amore, e come soggiornarvi:

GUIDA TURISTICA ALLA CITTA’ DI VERONA

VINI E TERRITORI: GUIDA AI VINI E ALLA PROVINCIA SCALIGERA

 

°°° spazio commerciale °°°

Alloggiare a Verona, Soave, Valpolicella, sul lago di Garda e Lessinia 

Se stai cercando un hotel ti proponiamo BOOKING il servizio di ricerca e prenotazione hotel con le sue offerte esclusive e le opinioni dei clienti che hanno davvero alloggiato negli alberghi recensiti.

Abbiamo scelto, come Verona Wine Love, l’affiliazione con Booking perché crediamo che sia importante poter leggere le opinioni di chi è stato in un albergo prima di alloggiarvi.

Da Booking, se tu scegli questo servizio, Verona Wine Love – grazie al programma di affiliazione – ricava una percentuale. Questa commissione non incide in alcun modo sulla tua spesa.

Ci teniamo a proporti Booking per farti un servizio. E per trasparenza ti citiamo il nostro programma di affiliazione, perché detestiamo le pubblicità occulte. E ancor più quelle ingannevoli.

Il servizio di ospitalità in albergo di Booking puoi utilizzarlo, attraverso il banner qui sotto, sia per Verona e la sua splendida provincia. E sia per qualsiasi altra località ti interessi.

SCEGLI UN HOTEL A VERONA

 

 

———————————————

Segui VeronaWineLove sui social

Icona FacebookIcona IstagramIcona LinkedInIcona Twitter

RIPRODUZIONE RISERVATA  ©  Copyright VeronaWineLove

Spazio Commerciale

Sei appassionato/a di fotografia e vorresti partecipare a un Corso di Fotografia e Fotoritocco?
Leggi le info su Mauro Magagna, fotografo professionista e responsabile d’immagine di Verona Wine Love.

Mauro Magagna fotografo

Sei appassionato/a di Bike Tour e desideri scoprire i percorsi delle Terre del Custoza, del Lago di Garda e del Monte Baldo?
Ti consigliamo il team di Guide di MTB di BIKE EXPERIENCE di Fabio Boeti e ALLMOST MTB di Francesco Trentini.

BikeExperience di Fabio Boeti                        AllMost di Francesco Trentini     

Iscriviti alla newsletter!


Riceverai le notizie sugli eventi a Verona che uniscono vino, turismo, spettacoli e cultura

6 + 12 =

¤ I dati personali sono trattati in base art. 13 del D. Lgs. 196/2003, al Regolamento UE 216/679 e alla Privacy policy

+39 349 8058 016

veronawinelove@gmail.com



Booking.com

Articoli

Ebook

Licenza Creative Commons
10 percorsi alla scoperta dei vini di Verona diVeronaWineLove Ebook è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Non opere derivate 4.0 Internazionale.
Based on a work at https://veronawinelove.com/.
Permessi ulteriori rispetto alle finalità della presente licenza possono essere disponibili presso https://veronawinelove.com/.

Wine2wine 2019: a Verona il 25 e 26 novembre 2019 si apre il forum con i laboratori sul settore vitivinicolo

Wine2wine 2019: a Verona il 25 e 26 novembre 2019 si apre il forum con i laboratori sul settore vitivinicolo

A Verona il 25 e 26 novembre 2019, al Centro Congressi di Veronafiere, vi è l’edizione di wine2wine 2019 il business forum targato Vinitaly e coordinato da Stevie Kim.

Il focus di quest’anno è concentrato sulla sostenibilità, riferita al contesto vitivinicolo, da collegare sia sul piano ecologico che su quello sociale.

L’obiettivo degli interventi della due giorni è quello di affrontare la sostenibilità, strettamente lagata alla Wine Industry, e sviluppare una serie di approfondimenti che sappiano collegare al tema sia gli aspetti ecologici sia quelli sociali.

Il mondo del vino è conscio che il cambiamento climatico ha avuto un effetto diretto sulla produzione. I vini organici e biodinamici hanno attirato l’attenzione dei produttori a livello globale tanto da spingerli a muoversi nella ricerca di nuove soluzioni.

Nel wine2wine vi è l’oportunità, per i professionisti del wine business e per i produttori, di rimanere informati sull’evoluzione dei cambiamenti.

E una volta tornati in azienda gli stessi hanno la possibilità di applicare concretamente le nozioni e gli spunti ricevuti durante gli speech degli esperti.

Questo significa avere un approccio rivolto al futuro e allo stesso tempo trovare dei momenti di analisi su come la comunità vinicola intenda affrontare il mercato internazionale.

 

Wine2wine 2019: il tema della sostenibilità

Sostenibilità sociale pertanto come consapevolezza riguardo gli impatti, sia positivi che negativi, che il wine business ha lungo tutta la catena di valore del vino.

Le aziende vinicole e i professionisti del comparto dovrebbero adoperarsi a non contrapporre la sostenibilità alla redditività ma bensì come una parte rilevante del processo.

La sostenibilità sociale consiste altresì – come descritto nel manifesto del wine2wine – nel coltivare pratiche commerciali per la promozione dell’integrazione e del benessere sul lavoro.

Per tutti gli operatori del settore, ciò significa unirsi e cooperare affinché la comunità vinicola diventi più inclusiva, diversificata, democratica, equa e coesa.

“Con questo impegno, acquisiremo anche maggiore credibilità nella conservazione del ricco patrimonio culturale del vino e nella sua condivisione con una sempre più varia comunità globale”- cita il focus della pagina Sostenibilità sociale nella Wine Industry.

Interessanti auspici diretti alla formazione di una comunità sempre più attenta al progresso tecnologico e al rispetto delle regole sociali.

 

wine2wine vinitaly

wine2wine 2019 a Verona il 25 e 26 novembre 2019. Il forum sul wine marketing con speech di professionisti internazionali

 

Wine2wine nominato per il Premio Innovazione dei Born Digital Awards 2019

Una novità del forum wine2wine è quella di essere stato nominato per il premio Innovazione dei Born Digital Wine Awards.

Il concorso, giunto alla sua settima edizione, è volto a riconoscere i contenuti online di qualità relativi al mondo enologico.

La valutazione dei contenuti spazia dagli articoli agli audiovisivi, agli scatti fotografici per arrivare ai podcast.

La competizione, oltre a valutare i lavori in ben sei lingue diverse (inglese, francese, italiano, tedesco, portoghese e spagnolo) si suddivide in:

  • Migliore story-telling visivo – foto, video o immagini;
  • Migliore intervista – testo, video o podcast;
  • Miglior reportage incentrato sull’enoturismo – testo o video;
  • Miglior contenuto editoriale sul vino – testo.

(fonte: articolo di Alessia Ballini – copywriter di wine2wine.net- del 29 marzo 2019)

 

Born Digital Awards 2019 con Vinventions

Il premio è in collaborazione con Vinventions, azienda leader nella tecnologia delle chiusure e nell’innovazione qualitativa dei vini.

La stessa azienda ha così motivato la scelta di includere wine2wine nella rosa dei finalisti:

“Con l’obiettivo di aiutare i produttori di vino italiani a sfruttare nuovi mezzi tecnologici e media digitali per sviluppare il proprio business sia a livello nazionale che internazionale, wine2wine si distingue per come porta l’istruzione e il training ad un livello superiore”.

I dirigenti di Vinventions hanno poi aggiunto: ” a Vinvantions crediamo fermamente che il potere dell’istruzione abbia il potenziale per ampliare gli orizzonti ed aiutare il mondo dell’industria a vedere il futuro”.

Una nomination che sottolinea quanto sia fondamentale ampliare le conoscenze nel campo del marketing, del digital marketing e nella comunicazione del brand.

 

Opportunità di sviluppo del wine marketing

Molte aziende vinicole italiane, che sono spesso di dimensioni ridotte, non dispongono di risorse ingenti da investire in questo settore (molto spesso considerato secondario).

In tal senso il forum, strutturato con workshop interattivi e laboratori con piccoli gruppi di iscritti, permette ai partecipanti di pensare e testare una prima strategia di comunicazione focalizzata al wine marketing.

Una volta usciti dall’evento i singoli possono applicare le nuove idee alla propria realtà vitivinicola sfruttando più canali comunicativi quali siti web, blog, social network, podcast, stampa e app.

Per questo wine2wine si impegna nella diffusione delle risorse digitali applicate al mondo enologico, stimolando i professionisti italiani del vino a rinnovare i propri metodi di lavoro.

Ecco che per wine2wine essere tra i nominati al premio è il riconoscimento del costante impegno.

Stevie Kim, Managing Director di Vinitaly International e co-organizzatore di Wine2Wine assieme a Veronafiere e Vinitaly,  interviene sulle prospettive della manifestazione:

“Per le future edizioni di wine2wine, spero che continueremo a convincere ogni produttore che un’azienda necessita di un dipartimento di comunicazione digitale.

Se più persone riuscissero gradualmente ad abbracciare quest’atteggiamento, penso che riuscirebbero più facilmente a colmare il divario tra quello che hanno bisogno di fare e quello che non stanno facendo in quel preciso momento”.

 

Stevie Kim di Vinitaly International

Stevie Kim, Managing Director di Vinitaly International e co-organizzatore di Wine2Wine assieme a Veronafiere e Vinitaly (foto di repertorio)

 

Leggi anche: Vinitaly: il vino italiano verso il surplus commerciale. Volano le vendite in Giappone, Canada e Corea del Sud

Leggi anche: Vino naturale: nel 2019 è migliorata la qualità, dice VinNatur. Vi sono punte di eccellenza e ancora vini con difetti. L’importanza di ricerca e formazione

 

Il format di wine2wine

Wine industry e nuove tecnologie: è complicato seguire le nuove tecnologie per la wine industry, ma l’immenso potenziale che rappresentano rende il mantenersi al passo con il loro progresso una necessità critica.

Dalla tecnologia blockchain alla realtà aumentata e fino alle ultime app del vino, dobbiamo demistificare e diffonderne la conoscenza. L’obiettivo è quello di creare un manifesto attuabile, incentrato su ciò che i digital trend del vino possono fare per arricchire il tuo wine business.

 

Rivoluzione in marketing & communication strategy: i progressi nelle neuroscienze, l’analisi dei dati digitali e altre innovazioni stanno trasformando le strategie di comunicazione e di brand creation anche nel wine business.

In che modo possiamo utilizzare queste informazioni per comunicare nel modo più efficace possibile la storia dei nostri vini ai consumatori?

Il wine marketing oggi è più complesso, dato l’emergere di nuovi mercati globali, di consumatori con esigenze diversificate e della componente e-commerce: tutto questo richiede l’elaborazione di nuove strategie, specifiche per il contesto di riferimento.

 

L’elemento umano in management & leadership: con il tanto parlare di digitalizzazione, di nuove tecnologie, di algoritmi e di data-driven management, si rischia di trascurare che le relazioni umane e una solida leadership costituiscono ancora le fondamenta di un wine business di successo.

Come possiamo quindi abbracciare la tecnologia assicurandoci che essa non tiri fuori il peggio di noi?

 

Comprensione dei mercati di esportazione: la vitalità e la redditività dell’industria del vino sono strettamente legate alla comprensione delle tendenze e delle dinamiche del mercato globale e locale.

Gli interventi di wine2wine offrono agli operatori del wine business profili dettagliati dei mercato di riferimento, nuove idee su come incrementare le vendite nei mercati già consolidati – come il mercato del vino negli Stati Uniti– e approfondimenti sui mercati emergenti, senza trascurare le proiezioni su mercati ad alto potenziale che vale la pena tenere d’occhio.

 

Integrazione tra ricerca di mercato ed eno-viticoltura: la riscoperta dei vitigni autoctoni, il boom esponenziale del rosé, la cosiddetta “amber revolution” degli orange wines, l’ascesa del prosecco: come dovremmo adattare la produzione di vino a tali tendenze di mercato e alle preferenze sempre mutevoli dei consumatori… e viceversa?

 

Esempi di sostenibilità ecologica e sociale: si richiama spesso alla sostenibilità, ma come evitare parole vuote di contenuto per dare invece sostanza concreta a questa call to action?

Il diretto impatto economico del cambiamento climatico sul wine business ha contribuito a rendere urgente il rivolgere l’attenzione verso scelte ecologicamente sostenibili.

Come è possibile una visione aziendale lungimirante che riesca ad abbracciare gli aspetti sociali della sostenibilità mantenendo la wine value-chain?

(Fonte: pagina di wine2wine.net “Wine business cos’è wine2wine”)

Wine2wine rimane quindi il contesto ideale per ascoltare e incontrare professionisti del wine business e del digital marketing internazionale con il motto “Sharing business ideas”.

A Verona il 25 e 26 novembre 2019 al Centro Congressi di Veronafiere le menti più brillanti del mondo del vino si incontreranno per stimolare la riflessione e fornire ai partecipanti utili strumenti operativi nell’ambito di diverse tematiche.

Un palcoscenico dove mettere in pratica consigli indispensabili per affrontare le nuove tendenze digitali in un mercato sempre più in evoluzione.

Le sfide internazionali richiedono competenze sempe più specifiche e indirizzate alla realtà digitale e dell’intelligenza artificiale. Il rapporto umano deve rimanere, nel contempo, un pilastro da fortificare in un’ottica di interscambio continuo di idee.

 

 

 

Articolo a cura di Nicola Albi
nicola.albi@veronawinelove.com
***  Nicola Albi collabora con Studio AEsse Communication, agenzia web veronese. Dal 2016 si occupa di content marketing e implementazione siti web

 

Ti è piaciuto l’articolo? Iscriviti alla newsletter e avrai la guida enoturistica di Verona Wine Love

Se ti è piaciuto questo articolo…
Iscriviti alla newsletter: sarai informato sugli itinerari turistici, gli eventi culturali, gli spettacoli, l’enoturismo e il vino di Verona (e non solo).

Con l’iscrizione riceverai un ebook con i 10 percorsi di enoturismo nella provincia di Verona. E le informazioni sulle bellezze culturali e naturali
delle varie zone.

I 10 percorsi puoi farli in bicicletta, in moto, in auto oppure a piedi.

Sull’ebook trovi poi i nomi delle cantine che puoi visitare. E che puoi contattare per l’acquisto di vino di qualità.

Ci teniamo alla tua privacy e siamo contro lo spam: la tua email viene gestita solo per l’invio della newsletter, nel rispetto della legge sui dati personali.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER!
Subito per te l’ebook con i 10 percorsi di enoturismo nella provincia di Verona

 

Verona-Ponte di Castelvecchio-Verona città dell'enoturismo

 


Visita Verona, città del Vino e dell’Amore: informazioni utili

Eccoti i link di Verona Wine Love ad alcune informazioni utili su come arrivare a Verona, città dell’Amore, e come soggiornarvi:

GUIDA TURISTICA ALLA CITTA’ DI VERONA

VINI E TERRITORI: GUIDA AI VINI E ALLA PROVINCIA SCALIGERA

 

°°° spazio commerciale °°°

Alloggiare a Verona, Soave, Valpolicella, sul lago di Garda e Lessinia 

 

Se stai cercando un hotel ti proponiamo BOOKING il servizio di ricerca e prenotazione hotel con le sue offerte esclusive e le opinioni dei clienti che hanno davvero alloggiato negli alberghi recensiti.

Abbiamo scelto, come Verona Wine Love, l’affiliazione con Booking perché crediamo che sia importante poter leggere le opinioni di chi è stato in un albergo prima di alloggiarvi.

Da Booking, se tu scegli questo servizio, Verona Wine Love – grazie al programma di affiliazione – ricava una percentuale. Questa commissione non incide in alcun modo sulla tua spesa.

Ci teniamo a proporti Booking per farti un servizio. E per trasparenza ti citiamo il nostro programma di affiliazione, perché detestiamo le pubblicità occulte. E ancor più quelle ingannevoli.

Il servizio di ospitalità in albergo di Booking puoi utilizzarlo, attraverso il banner qui sotto, sia per Verona e la sua splendida provincia. E sia per qualsiasi altra località ti interessi.

SCEGLI UN HOTEL A VERONA

 

Weekend tematici in piena libertà e soggiorni originali dove andare in vacanza

Se cerchi idee per un weekend e soggiorni originali da prenotare online, puoi utilizzare Weekendesk.

È il leader nel mercato dei fine settimana tematici. Il sito di Weekendesk offre oltre 3000 idee week-end e soggiorni prenotabili al 100% online.

Verona Wine Love, anche in questo caso, è affiliato con WEEKENDESK per offrire un servizio esclusivo e di interesse ai propri lettori sui quali non vi è alcun ricarico di spesa.

 

———————————————

Segui VeronaWineLove sui social

Icona FacebookIcona IstagramIcona LinkedInIcona Twitter

RIPRODUZIONE RISERVATA  ©  Copyright VeronaWineLove

Spazio Commerciale

Sei appassionato/a di fotografia e vorresti partecipare a un Corso di Fotografia e Fotoritocco?
Leggi le info su Mauro Magagna, fotografo professionista e responsabile d’immagine di Verona Wine Love.

Mauro Magagna fotografo

Sei appassionato/a di Bike Tour e desideri scoprire i percorsi delle Terre del Custoza, del Lago di Garda e del Monte Baldo?
Ti consigliamo il team di Guide di MTB di BIKE EXPERIENCE di Fabio Boeti e ALLMOST MTB di Francesco Trentini.

BikeExperience di Fabio Boeti                        AllMost di Francesco Trentini     

Iscriviti alla newsletter!


Riceverai le notizie sugli eventi a Verona che uniscono vino, turismo, spettacoli e cultura

15 + 6 =

¤ I dati personali sono trattati in base art. 13 del D. Lgs. 196/2003, al Regolamento UE 216/679 e alla Privacy policy

+39 349 8058 016

veronawinelove@gmail.com



Booking.com

Articoli

Ebook

Licenza Creative Commons
10 percorsi alla scoperta dei vini di Verona diVeronaWineLove Ebook è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Non opere derivate 4.0 Internazionale.
Based on a work at https://veronawinelove.com/.
Permessi ulteriori rispetto alle finalità della presente licenza possono essere disponibili presso https://veronawinelove.com/.

Fiera del Riso di Isola della Scala: il progetto di “Slow Tourism” tra Veneto e Lombardia con la ciclopista Verona-Ostiglia

Fiera del Riso di Isola della Scala: il progetto di “Slow Tourism” tra Veneto e Lombardia con la ciclopista Verona-Ostiglia

Il turismo slow è stato uno dei grandi temi della 54^ edizione della Fiera del Riso di Isola della Scala, la più grande festa italiana dedicata al riso e al risotto.

Di un progetto per un “turismo slow” si è discusso nella sala del Teatro del Gusto della Fiera del Riso il 4 ottobre 2019, nel corso del “La brezza mediana VeOs“.

Il progetto riguarda lo sviluppo del turismo in bicicletta tra il veronese e il mantovano, con la pista ciclabile tra Verona e Ostiglia.

Ben 4 le aree tematiche del progetto considerate lungo l’itinerario della ciclovia: enogastronomia, natura, religione e architettura.

Sono 11 i comuni, tra Veneto e Lombardia, coinvolti nella valorizzazione del territorio, dell’architettura e dei sapori locali.

Sono intervenuti Paolo Borchia, Deputato del Parlamento Europeo, Elisa De Berti, Assessore alle Infrastrutture della Regione Veneto, Speranza Boccafogli di Sinergie Soc. Cons. a r.l., Eddi Tosi, sindaco di Vigasio, Federico Signorelli, titolare della Littorina del Mincio e Alessia Piccolo titolare di Alé Cycling.

Moderatore il vicesindaco del comune di Isola della Scala, Michele Gruppo.

Presenti, inoltre, i rappresentanti dei Comuni interessati al tracciato: Isola Della Scala, Vigasio, Castel D’Azzano, Villafranca, Sorgà, Povegliano, Trevenzuolo, Erbè, Nogara, Gazzo Veronese e Ostiglia.

 

Fiera del Riso di Isola della Scala

I sindaci degli 11 comuni al convegno sul progetto “VeOs” con Paolo Borchia, Europarlamentare e Elisa De Berti, assessore regionale alla Infrastrutture Regione Veneto

 

 

Il percorso ciclabile tra Verona e Ostiglia

VeOs è il progetto di un percorso ciclabile/turistico di 67 chilometri in un territorio che può contare su circa 150 attività ricettive e 380 legate alla ristorazione.

La proposta nasce da un’iniziativa di valorizzazione del territorio isolano – promossa dal Comune di Isola della Scala e da Ente Fiera ed elaborata dallo studio “Architettura in Cantiere” (architetturaincantiere.it) – che è stata esposta durante la Fiera del Riso 2017.

Il progetto ora entra nella fase operativa. L’iter è in pieno sviluppo e le novità sono nelle dichiarazioni dei relatori.

Nelle scorse settimane le amministrazioni coinvolte hanno deliberato l’adesione all’iniziativa, mentre lo studio di fattibilità è atteso già per fine 2019, inizio 2020.

Studio di fattibilità che sarà propedeutico, come ha ricordato Eddi Tosi – sindaco di Vigasio, Comune capofila – a una prima “valutazione dell’ammontare economico del progetto. Una volta pronto quest’ultimo, potremo presentarlo agli enti sovracomunali per accedere ad eventuali finanziamenti”.

 

Convegno sul turismo slow a Isola della Scala

Il progetto “Ve-Os” valorizza il territorio sulle tracce della Claudia Augusta

 

L’europarlamentare Paolo Borchia ha ricordato come il cicloturismo sia in linea con “le parole chiave verso cui si orienteranno a livello europeo i finanziamenti futuri: sostenibilità ambientale e clima”.

Beorchia aggiunge anche: “un plauso in particolare va agli amministratori e a tutti coloro che si stanno impegnando in questo progetto, in primis attraverso la valutazione della sua fattibilità”.

Tra i relatori Elisa De Berti, assessore regionale alle Infrastrutture, che ha sottolineato come “la Regione Veneto abbia un patrimonio ciclabile di oltre 1500 chilometri. A questi potranno aggiungersi i cinquanta della Verona-Ostiglia”.

Inoltre De Berti ha ricordato che “delle dieci ciclovie di interesse nazionale individuate dal Ministero delle Infrastrutture, cinque interessano il Veneto e due di queste passano per la provincia di Verona.”

Iniziativa che ha favorito il dialogo tra diversi comuni limitrofi è un percorso condiviso con l’obiettivo di valorizzare e far conoscere le risorse culturali, gastronomiche e le tradizioni che rappresentano una comune identità di quest’area della pianura padana.

 

Pista ciclabile per sviluppare il territorio sul piano turistico

In questo senso Speranza Boccafogli di Sinergieha evidenziato quanto sia importante il fatto che i progetti vengano generati dal basso, dalla società civile e dalle sinergie presenti nel territorio.

Boccafogli afferma: “la capacità dei singoli e delle attività locali di fare networking è il plus valore riconosciuto nei programmi europei”.

E aggiunge: “è fondamentale questo tipo di approccio perché il passo successivo, all’approvazione dei progetti da parte UE, è lo sviluppo con la partecipazione di altri paesi della comunità”.

Diverse le tematiche toccate dal percorso. Si parte da quella naturalistica, che coinvolge – ad esempio – le paludi del Busatello, quelle di Pellegrina e di Ostiglia, le risorgive di Povegliano Veronese e il parco dei Due Tioni ad Erbè.

In tal senso si colloca l’intervento di Federico Signorelli che afferma: “la ciclopista “VeOs” si inserisce a pieno titolo nel concetto di cicloturismo lento ed esperenziale. Con lo sviluppo dei Bicigrill diamo la possibilità ai turisti il noleggio delle biciclette, il supporto di un’officina e le mappe dei percorsi con App studiate ad hoc “.

Il vicesindaco di Isola della Scala, Michele Gruppo ha concluso così il convegno: “per il 2020 possiamo porci due obbiettivi. Il primo è di aver pronto il progetto per poterlo presentare nelle sedi opportune per i finanziamenti, il secondo è coinvolgere i tour operator, attori strategici per lo sviluppo del territorio lungo la nuova ciclovia”.

 

Convegno a Isola della Scala

 

La ciclopista “Brezza mediana VeOs”: 4 percorsi tra Verona e Ostiglia

Un punto di forza del percorso, da ricordare, è rappresentato dalla ricchezza dell’offerta gastronomica, che ha visto nascere in quest’area della pianura due grandi eventi: a Isola della Scala la Fiera del Riso e la Fiera della Polenta a Vigasio.

Sono 71 le ville storiche (Percorso dell’architettura) ubicate tra contesti agrari e città d’arte. Tra queste troviamo musei, biblioteche e Municipi oltre a tipologie architettoniche quali barchesse, mulini e scuderie.

La presenza di 75 edifici religiosi (Percorso della fede) di pregio individuati nei comuni lungo il tracciato, ha permesso agli organizzatori di valorizzare l’aspetto storico-spirituale.

Altri due percorsi trovano lo sviluppo nella natura e nella dispensa dei sapori.

Il Percorso della natura riguarda parchi, siti di interesse Comunitario, oasi e riserve di biodiversità.

Il Percorso dei Sapori, invece, permette al visitatore di conoscere le varietà di gusti e sapori tipici dei paesi compresi tra Verona e Ostiglia.

Interessanti sono pertanto gli sviluppi di questo progetto “VeOs” destinato al turismo slow e alla nuova ciclovia.

Indispensabili si sono rivelati i supporti delle figure scese in campo, da quelle istituzionali a quelle locali, per ottenere quei risultati utili a generare il giusto appeal per attrarre appassionati del turismo lento, nel rispetto della sostenibilità ambientale e del clima.

Leggi anche > Fiera del Riso di Isola della Scala
Leggi anche > Gusto e Sapori: Verona, gastronomia e prodotti tipici

Articolo a cura di Nicola Albi
nicola.albi@veronawinelove.com
***  Nicola Albi collabora con Studio AEsse Communication (aessecommunication.it), agenzia web veronese. Dal 2016 si occupa di content marketing e implementazione siti web

 

Ti è piaciuto l’articolo? Iscriviti alla newsletter e avrai la guida enoturistica di Verona

Se ti è piaciuto questo articolo…
Iscriviti alla newsletter: sarai informato sugli itinerari turistici, gli eventi culturali, gli spettacoli, l’enoturismo e il vino di Verona (e non solo).

Con l’iscrizione riceverai un ebook con i 10 percorsi di enoturismo nella provincia di Verona. E le informazioni sulle bellezze culturali e naturali
delle varie zone.

I 10 percorsi puoi farli in bicicletta, in moto, in auto oppure a piedi.

Sull’ebook trovi poi i nomi delle cantine che puoi visitare. E che puoi contattare per l’acquisto di vino di qualità.

Ci teniamo alla tua privacy e siamo contro lo spam: la tua email viene gestita solo per l’invio della newsletter, nel rispetto della legge sui dati personali.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER!
Subito per te l’ebook con i 10 percorsi di enoturismo nella provincia di Verona

 

Verona turismo

 

Visita Verona, città del Vino e dell’Amore: informazioni utili

Eccoti i link di Verona Wine Love ad alcune informazioni utili su come arrivare a Verona, città dell’Amore, e come soggiornarvi:

GUIDA TURISTICA ALLA CITTA’ DI VERONA

VINI E TERRITORI: GUIDA AI VINI E ALLA PROVINCIA SCALIGERA

 

°°° spazio commerciale °°°

Alloggiare a Verona, Soave, Valpolicella, sul lago di Garda e Lessinia 

 

Se stai cercando un hotel ti proponiamo BOOKING il servizio di ricerca e prenotazione hotel con le sue offerte esclusive e le opinioni dei clienti che hanno davvero alloggiato negli alberghi recensiti.

Abbiamo scelto, come Verona Wine Love, l’affiliazione con Booking perché crediamo che sia importante poter leggere le opinioni di chi è stato in un albergo prima di alloggiarvi.

Da Booking, se tu scegli questo servizio, Verona Wine Love – grazie al programma di affiliazione – ricava una percentuale. Questa commissione non incide in alcun modo sulla tua spesa.

Ci teniamo a proporti Booking per farti un servizio. E per trasparenza ti citiamo il nostro programma di affiliazione, perché detestiamo le pubblicità occulte. E ancor più quelle ingannevoli.

Il servizio di ospitalità in albergo di Booking puoi utilizzarlo, attraverso il banner qui sotto, sia per Verona e la sua splendida provincia. E sia per qualsiasi altra località ti interessi.

SCEGLI UN HOTEL A VERONA

 

 

 

———————————————

Segui VeronaWineLove sui social

Icona FacebookIcona IstagramIcona LinkedInIcona Twitter

RIPRODUZIONE RISERVATA  ©  Copyright VeronaWineLove

Spazio Commerciale

Sei appassionato/a di fotografia e vorresti partecipare a un Corso di Fotografia e Fotoritocco?
Leggi le info su Mauro Magagna, fotografo professionista e responsabile d’immagine di Verona Wine Love.

Mauro Magagna fotografo

Sei appassionato/a di Bike Tour e desideri scoprire i percorsi delle Terre del Custoza, del Lago di Garda e del Monte Baldo?
Ti consigliamo il team di Guide di MTB di BIKE EXPERIENCE di Fabio Boeti e ALLMOST MTB di Francesco Trentini.

BikeExperience di Fabio Boeti                        AllMost di Francesco Trentini     

Iscriviti alla newsletter!


Riceverai le notizie sugli eventi a Verona che uniscono vino, turismo, spettacoli e cultura

13 + 12 =

¤ I dati personali sono trattati in base art. 13 del D. Lgs. 196/2003, al Regolamento UE 216/679 e alla Privacy policy

+39 349 8058 016

veronawinelove@gmail.com



Booking.com

Articoli

Ebook

Licenza Creative Commons
10 percorsi alla scoperta dei vini di Verona diVeronaWineLove Ebook è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Non opere derivate 4.0 Internazionale.
Based on a work at https://veronawinelove.com/.
Permessi ulteriori rispetto alle finalità della presente licenza possono essere disponibili presso https://veronawinelove.com/.

Show Buttons
Nascondi