I Modà in concerto all’Arena di Verona sabato 2 maggio 2020. Ritorno sul palco con il tour “Testa o croce”. Leggi le informazioni utili e acquista i biglietti per il concerto

I Modà in concerto all’Arena di Verona sabato 2 maggio 2020. Ritorno sul palco con il tour “Testa o croce”. Leggi le informazioni utili e acquista i biglietti per il concerto

 

I Modà in concerto all’Arena di Verona sabato 2 maggio 2020.

Grande ritorno della band milanese che dopo ben quattro anni dalla pubblicazione dell’ultimo disco torna a calcare i palchi italiani con il tour Testa o croce,  tour anticipato dal singolo Quel sorriso in volto.

I Modà sono tra le band di maggior successo in Italia, sono arrivati con Testa o croce al settimo album della loro carriera e hanno alle loro spalle decine di hit.

COMPRA QUI I BIGLIETTI PER IL CONCERTO DEI MODÀ

 

 

COMPRA QUI I BIGLIETTI PER IL CONCERTO DEI MODÀ

 

I Modà in concerto all’Arena di Verona sabato 2 maggio 2020. Com’è nata la band milanese

Modà è il nome della band nata dal progetto di:

  • Francesco “Kekko” Silvestre (frontman e autore)
  • Enrico Zapparoli (chitarra)
  • Diego Arrigoni (chitarra)
  • Stefano Forcella (basso)
  • Claudio Dirani (batteria)

 

Modà in concerto all'Arena di Verona sabato 2 maggio 2020

Da sinistra: Stefano Forcella, Enrico Zapparoli, Francesco Silvestre, Diego Arrigoni, Claudio Dirani

 

Nel 2004 i Modà firmano il loro primo contratto discografico a cui segue la pubblicazione del primo singolo Ti amo veramente.

Sempre nello stesso anno avviene la pubblicazione del primo album di canzoni inedite intitolato Ti amo veramente accompagnato dal singolo Dimmi che non hai paura. Grazie ai concerti promozionali nelle piazze italiane i Modà si fanno così conoscere al grande pubblico e il loro album entra di diritto nelle classifiche di vendita italiane.

Nel 2005  partecipano al Festival di Sanremo nella sezione giovani con il brano Riesci a innamorarmi e riscuotono grande consenso da parte della critica e del pubblico.

Nel 2008 i Modà pubblicano il nuovo album Sala d’attesa e subito dopo inizia il tour che li vede protagonisti di numerosi palchi in tutta Italia.

 

I grandi successi dei Modà in concerto all’Arena di Verona a maggio 2020

Nel 2009 la pubblicazione del singolo Timida.

Il 2010 è l’anno di svolta per i Modà, la band milanese passa all’etichetta discografica Ultrasuoni e con la pubblicazione del singolo Sono già solo, primo vero successo radiofonico della band, si posizionano per 40 settimane al vertice delle classifiche italiane e ottengono il disco di platino.

 

 

Suonano in oltre 50 città italiane e vengono premiati ai Wind Music Award e ai Venice Music Award come band rivelazione dell’anno.

Ad ottobre dello stesso anno i Modà fanno uscire il singolo La notte che in meno di 24 ore raggiunge la prima posizione della classifica singoli di iTunes. A dicembre inizia La notte Tour che li vede esibirsi in oltre 20 palazzetti registrando ovunque il tutto esaurito.

Nel 2011 partecipano al 61° Festival di Sanremo con il brano Arriverà cantato insieme a Emma Marrone e si aggiudicano il secondo posto nella sezione Big.

Pur essendo arrivati secondi, Arriverà si rivela essere la canzone di maggior successo dell’edizione del Festival e raggiunge la prima posizione dei Top Singoli e viene certificata multiplatino.

In contemporanea al Festival di Sanremo esce il nuovo album di inediti dei Modà intitolato Viva i romantici. L’album entra subito al primo posto della classifica dei dischi più venduti mantenendo la posizione per oltre un mese.

Con questo album i Modà vendono oltre 450.000 copie e ottengono il disco di diamante, il massimo riconoscimento in Italia.

Inoltre, ad ottobre 2011, i Modà vincono la categoria “Best Italian Act” agli MTV EMAs .

Nel 2012 pubblicano il singolo Come un pittore che si rivela essere un grande successo a livello nazionale ed è il brano più venduto dei Modà.

Il 16 settembre 2012 i Modà, accompagnati dall’Orchestra “I Pomeriggi Musicali di Milano”, suonano all’Arena di Verona nell’unico concerto dell’anno della band, la data all’Arena va sold out in soli pochi giorni.

Nel 2013 esce il nuovo album intitolato Gioia e il brano Se si potesse non morire viene scelto per far parte della colonna sonora del film Bianca come il latte, rossa come il sangue.

 

 

Nel 2015 esce il nuovo album Passione maledetta, il sesto album dei Modà.

Il disco però non ottiene la stessa accoglienza radiofonica dei singoli di successo degli anni precedenti e segna così la chiusura definitiva con l’etichetta discografica Ultrasuoni.

 

Ritorno sul palco dei Modà dopo quattro anni di silenzio

Nel 2019, dopo ben 4 anni di silenzio, i Modà pubblicano un nuovo album intitolato Testa o croce. Album anticipato dal singolo Quel sorriso in volto e da Quelli come me.

Il nuovo album, spiega “Kekko”, rappresenta una scommessa, un rischio ma anche un nuovo inizio in quanto i Modà si sono ora affidati a Friends and Partners e Believe per la distribuzione e la nuova radio partner è Radio 105.

La lunga pausa, dovuta ad un momento non sereno per Kekko, ha dato frutto alla pubblicazione di un nuovo disco con dodici canzoni inedite che parlano di quotidianità, canzoni che rappresentano un’istantanea della vita di ognuno di noi.

I Modà tornano in concerto con il Testa o croce tour, con numerose date nei palazzetti di tutta Italia.

 

 

COMPRA QUI I BIGLIETTI PER IL CONCERTO DEI MODÀ

Sabato 2 maggio 2020 i Modà sono in concerto all’Arena di Verona. E’ la rinascita della band milanese sui palchi italiani.

Le informazioni utili su Verona e dove soggiornare:

 

Articolo a cura di Giorgia Bozzetti
redazione@veronawinelove.com

******
I programmi di affiliazione pubblicitaria citati nell’articolo prevedono un compenso per Verona Wine Love se prenoti attraverso il nostro sito.
L’affiliazione non incide sui prezzi che ti vengono praticati.

 

Ti è piaciuto l’articolo? Iscriviti alla newsletter e avrai la guida enoturistica di Verona

Se ti è piaciuto questo articolo…
Iscriviti alla newsletter di VERONA WINE LOVE: sarai informato sugli itinerari turistici, gli eventi culturali, gli spettacoli, l’enoturismo e il vino di Verona (e non solo).

Con l’iscrizione riceverai un ebook con i 10 percorsi di enoturismo nella provincia di Verona. E le informazioni sulle bellezze culturali e naturali
delle varie zone.

I 10 percorsi puoi farli in bicicletta, in moto, in auto oppure a piedi.

Sull’ebook trovi poi i nomi delle cantine che puoi visitare. E che puoi contattare per l’acquisto di vino di qualità.

Ci teniamo alla tua privacy e siamo contro lo spam: la tua email viene gestita solo per l’invio della newsletter, nel rispetto della legge sui dati personali.

———————————————

Segui VeronaWineLove sui social

Icona FacebookIcona IstagramIcona LinkedInIcona Twitter

RIPRODUZIONE RISERVATA  ©  Copyright VeronaWineLove

Spazio Commerciale

Sei appassionato/a di fotografia e vorresti partecipare a un Corso di Fotografia e Fotoritocco?
Leggi le info su Mauro Magagna, fotografo professionista e responsabile d’immagine di Verona Wine Love.

Mauro Magagna fotografo

Sei appassionato/a di Bike Tour e desideri scoprire i percorsi delle Terre del Custoza, del Lago di Garda e del Monte Baldo?
Ti consigliamo il team di Guide di MTB di BIKE EXPERIENCE di Fabio Boeti e ALLMOST MTB di Francesco Trentini.

BikeExperience di Fabio Boeti                        AllMost di Francesco Trentini     

Iscriviti alla newsletter!


Riceverai le notizie sugli eventi a Verona che uniscono vino, turismo, spettacoli e cultura

1 + 13 =

¤ I dati personali sono trattati in base art. 13 del D. Lgs. 196/2003, al Regolamento UE 216/679 e alla Privacy policy

+39 349 8058 016

veronawinelove@gmail.com



Booking.com

Articoli

Ebook

Licenza Creative Commons
10 percorsi alla scoperta dei vini di Verona diVeronaWineLove Ebook è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Non opere derivate 4.0 Internazionale.
Based on a work at https://veronawinelove.com/.
Permessi ulteriori rispetto alle finalità della presente licenza possono essere disponibili presso https://veronawinelove.com/.

Vinetia 2020: il vino come filo conduttore dei viaggi alla scoperta del territorio. Scopri i segreti della guida ai vini veneti

Vinetia 2020: il vino come filo conduttore dei viaggi alla scoperta del territorio. Scopri i segreti della guida ai vini veneti

Il territorio è il protagonista di Vinetia – Guida ai vini del Veneto, vini selezionati dall’Associazione Italiana Sommelier (AIS) veneta.

La guida è infatti dedicata all’enoturista che, all’esperienza della degustazione, vuole abbinare la conoscenza dei luoghi e della cultura entro cui i vini vengono prodotti.

In quest’operazione editoriale trova posto anche l’evoluzione che sta avendo la figura del sommelier. Da mera guida alla degustazione dei vini, infatti, il sommelier diventa un comunicatore del territorio, oltre che della produzione enologica.

La guida Vinetia – Carnet di viaggio – si presenta per la prima volta anche in forma cartacea, in quanto fino ad oggi era consultabile solo in forma digitale.

L’obiettivo di Vinetia 2020, presentata a Verona in occasione del congresso nazionale dell’AIS, è quello di unire la potenzialità dello strumento digitale con il piacere dello sfogliare un libro cartaceo, creando così una sinergia tra i due modi di lettura.

 

Eddy-Furlan-Presidente-emerito-AIS

Eddy Furlan Presidente emerito di AIS Veneto

 

 

Vinetia 2020, la guida dei sommelier AIS ai vini del Veneto

La guida è frutto del lavoro di un anno di degustazioni da parte dei sommelier AIS. Importante è stato il supporto dei produttori vitivinicoli che hanno inviato il loro vino e si sono così messi in gioco.

La versione digitale di Vinetia 2020 ha una grafica semplice ed intuitiva, in modo tale che chiunque possa orientarsi nel percorso enoturistico tra i vini e i sapori del Veneto.

Per ogni cantina è presente una pagina dedicata in cui puoi trovare un piccolo profilo della cantina con tutte le informazioni utili all’enoturista.

È presente anche la descrizione dei vini prodotti dalla cantina, a partire dalle etichette, per proseguire con le caratteristiche del vino e dell’analisi sensoriale.

Il tutto è sintetizzato con un punteggio assegnato al vino che è rappresentato graficamente con il simbolo del rosone.

Con quattro rosoni si raggiunge il massimo riconoscimento del vino selezionato, i vini che ottengono questo punteggio sono definiti vini d’eccellenza.

 

Numeri di Vinetia 2020

  • Aziende: 432
  • Vini degustati: 2203
  • Degustazioni totali: 11213
  • Redattori: 20
  • Panel: 27
  • Commissioni: 120

 

 

Vinetia 2020: la versione su carta della guida ai vini del Veneto

La Guida Vinetia 2020 non è una semplice trasposizione della guida online ma è molto di più.

È un progetto da sfogliare, uno strumento nelle mani dell’enoturista che intende scoprire la regione Veneto con i suoi territori, i vini, i prodotti tipici e i suoi personaggi.

 

Nuova-guida-AIS-2020

La guida dei vini veneti vuole quindi  diventare un punto di riferimento per l’enoturista, per gli operatori e per gli importatori.

Vinetia 2020 è un volume impreziosito dal contributo di figure di spicco del mondo della sommellerie.

Maria Grazia Melegari , sommelier AIS e giudice di analisi sensoriale, si è occupata del racconto dei vini del Veneto attraverso uno degli elementi principali del terroir: la vigna.

Il territorio veneto è stato quindi suddiviso in sette aree vitivinicole :

  • l’entroterra gardesano
  • la Valpolicella
  • la vigna di confine
  • Vicenza
  • Padova
  • La Marca Trevigiana
  • Veneto orientale

 

Per ogni territorio raccontato è stato seguito, da parte di Maria Grazia Melegari, un criterio di sinteticità e di leggerezza.

Allo stesso tempo non sono stati trascurati elementi che connotano e caratterizzano questi territori, cercando di non essere mai banali nella narrazione.

È stata quindi valorizzata la ricchezza e la varietà dei paesaggi veneti, a partire dalla laguna veneta alle montagne del bellunese.

Emanuela Pregnolato, comunicatrice del vino e del territorio veneto, ha costruito l’itinerario che puoi trovare all’interno della guida dedicato ai viaggiatori  che sono alla scoperta del territorio e  delle cantine della regione Veneto.

L’itinerario è nato da uno sguardo d’insieme di Emanuela Pregnolato alla cartina geografica della regione Veneto. Itinerario, che non riguarda esclusivamente un percorso tra le cantine venete, ma include anche uno sguardo all’arte locale, ai luoghi da non poter farsi sfuggire.

Morello Pecchioli, archeogastronomo, si è occupato di raccontare i piatti tipici della tradizione veneta e di trascriverne le ricette.

Piatti tradizionali che raccontano il territorio stesso, ne sono esempio la “pasta e fasioi”, la “pastissada de caval” o i tortellini di Valleggio.

Giò Martorana, fotografo professionista a livello internazionale,  ha catturato i paesaggi del territorio veneto attraverso un racconto fotografico.

Un grande lavoro di tessitura del volume Vinetia 2020 e del concetto di styling da parte di Giò Martorana.

Antonio di Lorenzo, giornalista e scrittore, insieme a Davide Cocco, esperto di comunicazione e co-titolare di Studio Cru, ha raccontato sette personaggi importanti per l’enogastronomia veneta.

Sono stati scelti sette personaggi non legati esclusivamente al mondo del vino, ma teste di punta che rappresentano quel territorio e persone riconosciute dall’esterno come figure autorevoli e come punti di riferimento.

Sono stati scelti personaggi che hanno lavorato molto per il territorio all’interno del quale lavorano, lo hanno promosso, portato avanti e lo hanno anche valorizzato. All’interno di Vinetia-Carnet di viaggio potete trovare figure di ristoratori e di comunicatori del territorio.

Scelta attuata per evidenziare, afferma Davide Cocco, il fattore umano che esce al di fuori all’interno di un libro che parla di un prodotto.

È stato scelto un personaggio emblematico per ogni area del territorio veneto:

  • Simone Padoan
  • Arrigo Cipriani
  • Nadia Pasquali
  • Ada Riolfi
  • Vladimiro Riva
  • Erminio Alajmo
  • Eddy Furlan

 

Eddy Furlan , Presidente emerito di AIS,  è uno dei sette personaggi “raccontati” nella guida Vinetia. In merito all’argomento del 53° Congresso Nazionale AIS, l’enoturismo, Furlan racconta quella che è stata l’evoluzione del mondo enoturistico dal punto di vista anche enogastronomico.

A metà anni ’70 l’AIS era rivolta principalmente, se non esclusivamente, al ruolo del sommelier come figura presente nel ristorante o nell’enoteca, era quindi  una professione incentrata sul servizio al cliente.

Con il Congresso di Saint-Vincent  (presidenza di Dino Boscarato) c’è stata una prima apertura verso le persone appassionate al mondo del vino, l’ingresso dei non-professionisti nel mondo dei sommelier.

Ad oggi, con la presidenza di Eddy Furlan, c’è un’apertura ai sommelier esteri che hanno voglia, sete, fame di conoscere davvero che cos’è il mondo enogastronomico italiano.

Nasce quindi la figura professionale del “sommelier italiano” nei principali luoghi dove la ristorazione italiana opera all’estero.

Nell’ultima generazione (ultimi dieci anni) , oltre al sommelier nei ristoranti e al sommelier comunicatore nasce la figura del sommelier in appoggio alle cantine.

Figura che viene impiegata sia nell’accoglienza dei visitatori nella cantina che nell’accompagnamento nella degustazione, ma anche come narratori dei luoghi che ci sono attorno, dei monumenti, delle bellezze paesaggistiche e dei centri d’arte.

 

 

Premio Fero 2020: vini d’eccellenza scelti dai sommelier di AIS Veneto

 

Cantine-premiate-AIS

Cantine premiate per i sette migliori vini veneti in Vinetia 2020

 

Al termine della presentazione della guida Vinetia 2020 è avvenuta la premiazione dei vincitori del premio più ambito dell’AIS: il Premio Fero.

Il Premio Fero, dal nome della prua delle gondole veneziane, è un premio speciale assegnato a un solo vino che nella rispettiva categoria ha conseguito il punteggio massimo assoluto.

Sette vini premiati per sette tipologie di vini: spumante metodo Charmat, spumante Metodo Classico, vino rosato, vino bianco, vino rosso, vino rosso da invecchiamento e vino da dessert.

 

Miglior spumante Metodo Charmat

Vecchie Viti 2018, Valdobbiadene Prosecco Superiore Docg Brut di Ruggeri & C.

Miglior spumante Metodo Classico

Merum 2012, Lessini Durello di Riserva Spumante Doc Sacramundi

Miglior vino rosato

Ico, VSQ di  De Bacco

Miglior vino bianco

Lugana Superiore Doc 2001 di Ca’ Lojera

Miglior vino rosso

La Bandina 2016, Valpolicella Superiore Doc di Tenuta Sant’Antonio

Miglior vino rosso da invecchiamento

Capo di Stato 2015, Montello – Colli Asolani Venegazzù Superiore Doc di Loredan Gasparini – Venegazzù

Miglior vino da dessert

Torcolato 2014, Breganze Doc di Firmino Miotti

Tutti i vini premiati sono presenti anche all’interno della guida in una sezione dedicata alle aziende Vinetia in base al proprio territorio di appartenenza. Guida, indirizzata all’enotursita, che vuole essere promotrice del territorio Veneto attraverso sia la degustazione dei vini in cantina sia tramite la scoprta dei luoghi d’arte e storici circostanti.

Articolo a cura di Giorgia Bozzetti
redazione@veronawinelove.com

Consulta Vinetia: la Guida AIS 2020 ai Vini del Veneto

logo vincita

Ti è piaciuto l’articolo?

 

Iscriviti alla newsletter di Verona Wine Love e avrai la guida enoturistica di Verona

 

Iscriviti alla newsletter, clicca qui.

 

Sarai informato sugli itinerari turistici, gli eventi culturali, gli spettacoli, l’enoturismo e il vino di Verona (e non solo).

Con l’iscrizione riceverai un ebook con i 10 percorsi di enoturismo nella provincia di Verona. E le informazioni sulle bellezze culturali e naturali
delle varie zone.

I 10 percorsi puoi farli in bicicletta, in moto, in auto oppure a piedi.

Ci teniamo alla tua privacy e siamo contro lo spam: la tua email viene gestita solo per l’invio della newsletter, nel rispetto della legge sui dati personali.

 

Comunica la tua azienda, in Italia e all’estero, con i servizi digitali di Verona Wine Love

 

Vuoi comunicare la tua azienda o il tuo locale? Scopri i SERVIZI DIGITALI DI VERONA WINE LOVE:

  • social media management (gestione social network in ottica strategica),
  • business blogging e testi professionali,
  • brand journalism e web reputation,
  • foto servizi professionali,
  • video professionali,
  • transmedia storytelling,
  • siti web responsive e mobile friendly,
  • ufficio stampa e media relations,
  • servizi per eventi, fiere, enoturismo, enogastronomia
  • traduzioni e servizi di assistenza clienti


Contattaci a questi recapiti:

✉︎   veronawinelove@gmail.com
✉︎   redazione@veronawinelove.com

Redazione e servizi di Comunicazione digitale:
Nicola
☏   +393498058016

———————————————

Segui VeronaWineLove sui social

Icona FacebookIcona IstagramIcona LinkedInIcona Twitter

RIPRODUZIONE RISERVATA  ©  Copyright VeronaWineLove







Booking.com

Iscriviti alla newsletter!


Riceverai le notizie sugli eventi a Verona che uniscono vino, turismo, spettacoli e cultura

6 + 1 =

¤ I dati personali sono trattati in base art. 13 del D. Lgs. 196/2003, al Regolamento UE 216/679 e alla Privacy policy

Nicola +39 349 8058 016

veronawinelove@gmail.com



Booking.com

Articoli

Ebook

Licenza Creative Commons
10 percorsi alla scoperta dei vini di Verona diVeronaWineLove Ebook è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Non opere derivate 4.0 Internazionale.
Based on a work at https://veronawinelove.com/.
Permessi ulteriori rispetto alle finalità della presente licenza possono essere disponibili presso https://veronawinelove.com/.

Quali sono i 22 migliori vini italiani? Scopri la scelta dell’Associazione Italiana Sommelier per la Guida Vitae 2020 con l’eccellenza vinicola dell’Italia

Quali sono i 22 migliori vini italiani? Scopri la scelta dell’Associazione Italiana Sommelier per la Guida Vitae 2020 con l’eccellenza vinicola dell’Italia

Ogni regione italiana ha i suoi vitigni autoctoni, le sue tecniche di vinificazione e affinamento e i propri abbinamenti tra vino e cucina locale.

Quali sono, ti chiederai, i migliori vini italiani? Una risposta ci viene dall’AIS (Associazione Italiana Sommelier) che ha selezionato i vini che rappresentano al meglio la varietà regionale del territorio italiano.

L’Associazione Italiana dei Sommelier ha raccolto infatti, su base regionale, i 22 migliori vini d’Italia.

Scopriamo insieme quest’eccellenza dell’enologia italiana.

 

La Guida Vitae 2020 dell’AIS premia i 22 migliori vini d’Italia

 

Guida Vitae 2020

Presentazione a Roma della Guida Vitae 2020

 

L’AIS (Associazione Italiana Sommelier) propone una lista di vini su base regionale.

La Guida Vitae 2020 è composta da ventidue etichette che meglio rappresentano la propria regione di appartenenza.

Le etichette sono state premiate con il simbolo tastevin, strumento classico che i sommelier portano al collo e che utilizzano per la degustazione del vino.

Una selezione di vini italiani che esprimono una forte identità territoriale.

Ecco i 22 vini della Guida Vitae 2020 dell’Associazione Italiana Sommelier:

  • Brunello di Montalcino Poggio alle Mura Riserva 2013 di Castello Banfi dalla Toscana,
  • Verdicchio spumante 2013 di Garofoli dalle Marche,
  • Malvasia 2015 di Podversic dal Friuli Venezia Giulia,
  • Berette 2017 di La Ricolla dalla Liguria,
  • Habemus Etichetta Rossa 2016 di San Giovenale dal Lazio,
  • Taurasi Campore Riserva 2008 di Terredora dalla Campania,
  • Aglianico del Vulture Superiore Serpara 2015 di Cantine Terre degli Svevi dalla Basilicata,
  • Chambave Flétri Prieuré 2017 della Crotta di Vegneron dalla Valle d’Aosta,
  • Passito Fior d’Arancio 2017 di Ca’ Lustra Zanovello dal Veneto,
  • Vino Santo Trentino 2002 di Gino Pedrotti dal Trentino,
  • Passito Albana Domus Aurea 2017 di Ferrucci dalla Romagna,
  • Don Luigi Riserva 2015 di Di Majo Norante dal Molise,
  • Santa Maddalena Classico 2017 di Pfannenstielhof dall’Alto Adige,
  • Gavi Etichetta Nera 2018 della Scolca dal Piemonte,
  • Santigaìni 2015 di Capichera dalla Sardegna,
  • Colli Bolognesi Le Vaie 2017 di Isola dall’Emilia,
  • Le Braci 2013 di Garofano dalla Puglia,
  • Oltrepò Pavese Cavariola Riserva 2015 di Bruno Verdi dalla Lombardia,
  • Nerobufaleffj 2016 di Gulfi dalla Sicilia,
  • Armacìa 2018 di Criserà dalla Calabria,
  • Vin Santo Caratelli al Pozzo 2013 di La Palazzola dall’Umbria,
  • Trebbiano d’Abruzzo Vigna del Convento di Capestrano 2018 di Valle Reale dall’Abruzzo

Sono queste le 22 etichette che meglio rappresentano ed esprimono i territori.

Sono i “Tastevin”, i migliori vini italiani capaci di esprimere una forte identità territoriale.

Vini capaci di esprimere il meglio della biodiversità, secondo i sommelier Ais, l’Associazione Italiana Sommelier, guidata da Antonello Maietta.

Il sito web Linkiesta – con un equilibrio tra vini bianchi, rossi, bollicine e vini da dolce – ha scelto dieci vini da raccontare.

Partiamo con un vino della nostra regione, il Veneto.

SCEGLI I MIGLIORI VINI CON L’ENOTECA ONLINE VINOPURO

 

Passito Fior d’Arancio 2017 di Ca’ Lustra Zanovello – Veneto

Passito Fior d'Arancio 2017 Ca' Lustra Zanovello

 

Il Passito Fior d’Arancio Docg è un vino basato sul vitigno Moscato giallo. È diffuso sulle colline di origine vulcanica situate vicino ad Abano Terme e Montegrotto Terme, in provincia di Padova.

Il vigneto aziendale si trova a Faedo sulla marna euganea, in Val Cengolina su sabbia trachitica.

Dopo 3-4 mesi di appassimento nel fruttaio l’uva viene pigiata e lasciata macerare per qualche giorno.

Dalla successiva pressatura si ottiene un succo denso, color oro.

Vino che accompagna i dolci di frutta secca e i classici “zaeti” veneziani.

 

 

Verdicchio Spumante 2013 di Garofoli – Marche

Verdicchio spumante 2013 di Garofoli

 

L’uva Verdicchio solitamente non viene utilizzata come base per uno spumante.

Proprio per questo motivo è originale la scelta di premiare lo Spumante Brut Riserva di Garofoli come espressione del territorio marchigiano.

Ci troviamo sulle colline dei castelli di Jesi, patria del migliore Verdicchio, dove le uve vengono lavorate con un metodo classico.

Il metodo classico consiste nella maturazione sui lieviti di 48 mesi. La lunga durata della maturazione permette di raggiungere alti livelli di armonia, pulizia aromatica e raffinatezza.

Lo Spumate Brut riserva di Garofoli è caratterizzato da un colore paglierino brillante con dei riflessi oro e verde.

Il profumo è intenso e floreale, con note di biancospino, pistacchi e mandorle.

Il gusto è morbido, delicato e sapido, con rinfrescanti scie minerali.

 

Gavi Etichetta Nera 2018 della Scolca – Piemonte

Gavi Etichetta Nera 2018 della Scolca

 

Il Cortese di Gavi un tempo era considerato un vino minore.

Cinzano e La Martini & Rossi, grandi marche vinicole piemontesi, lo compravano sfuso e a basso prezzo dai produttori locali. Lo utilizzavano come base per i loro spumanti.

A partire dal secondo dopoguerra la Scolca iniziò a produrre dall’uva Cortese un vino bianco.

Un vino moderno, profumato e allo stesso tempo un vino di grande carattere.

La Scolca divenne così la cantina simbolo per il territorio del Gavi.

Il Gavi etichetta nera, vetta di questa storia, ha un colore giallo paglierino chiaro con riflessi verdi.

Profumi di frutta gialla e fiori gialli.

Il gusto è saporito e fresco, con un finale di mandorle e noce.

 

Santigaìni IGT Isola dei Nuraghi Bianco 2015 di Capichera – Sardegna

Santigaìni IGT Isola dei Nuraghi Bianco 2015 di Capichera

 

Il vino Santigaìni è il prodotto più rappresentativo della cantina Capichera.

Proviene da un unico vigneto che si trova a ridosso della Tomba dei Giganti di Caddu Ecchju, un sabbione granitico ricco di microelementi minerali che danno sapidità e acidità, finezza e longevità al vino.

Dopo la fermentazione in acciaio, il Santigaìni matura in barrique di rovere francese.

Grazie a questo tipo di maturazione il vino acquisisce struttura, morbidezza, finezza e complessità di aromi e profumi.

È un vino dal colore paglierino dai riflessi verdi e dorati.

Il profumo è prima floreale (ginestra e fresia bianca) e poi si sente il profumo di frutta matura (nespola, albicocca, ananas), scorze di agrumi, di miele, vaniglie ed erbe aromatiche, con note salmastre e minerali.

In bocca risulta morbido ed elegante.

Un vino pensato per cibi esclusivi e raffinati.

 

Santa Maddalena Classico 2017 di Pfannenstielhof – Alto Adige

Santa Maddalema Classico 2017 di Pfannenstielhof

 

Il vino Santa Maddalena è composto dal 95% di uva Schiava e il 5% di uva Lagrein.

Un vino fresco, fruttato, piacevole al palato, ottimo per accompagnare il pasto di tutti i giorni. Al contempo è un vino intenso, elegante, dal gusto pieno e leggermente aromatico.

Il Santa Maddalena matura nell’area di coltivazione omonima, sul margine orientale della conca pianeggiante di Bolzano, su un terreno composto da detriti morenici di porfido e dolomia, in grado di accumulare il calore.

 

Nerobufaleffj 2016 di Gulfi – Sicilia

Nerobufaleffj di Gulfi

 

Gulfi è un’azienda che produce alcuni tra i migliori Nero d’Avola della Sicilia.

È una cantina imponente, nuova, ma rispettosa del paesaggio naturale e architettonico che circonda Chiaramonte Gulfi, in provincia di Ragusa.

Nel Val di Noto si trova il Nerobufaleffj, un cru di Nero d’Avola. Un vino dalle caratteristiche uniche, tipiche del territorio di Pachino.

Il Nerobufaleffj viene vinificato in acciaio, matura in piccole botti da 500 a 225 litri per circa 24 mesi.

Vino dal colore rosso rubino, profumi di ciliegia, bacche di ginepro e muschio con sentori di alloro e sottobosco.

Al palato è intenso, ricco ed elegante, con un finale fruttato e persistente.

 

Taurasi Campore Riserva 2008 di Terredora – Campania

Taurasi Riserva 2008 di Terredora

 

Le tenute di Terredora si trovano in Irpinia, nelle valli del Sabato e del Calore.

Anche se siamo al Sud, l’Irpinia è collocata in una zona interna, collinare, dal clima continentale.

Area ottima per la produzione di vini di grande personalità, con un carattere territoriale profondo.

Il Taurasi Riserva matura in piccole botti di rovere francese per 30 mesi e si affina in bottiglia per almeno 3-4 anni.

Il colore è di un intenso rubino, dai riflessi granati.

Il profumo è ampio e complesso, con profumi di ciliegia e frutti di bosco, sentori speziati di viola, tabacco e note minerali.

Il gusto è pieno e austero al palato, sa di prugna e pepe nero.

Il Taurasi è un vino strutturato e longevo. Ideale per arrosti di carni rosse, cacciagione, piatti a base di tartufi e formaggi stagionati.

 

Oltrepò Pavese Cavariola Riserva 2015 di Bruno Verdi – Lombardia

 

Oltrepò Pavese Cavariola Riserva 2015 di Bruno Verdi

 

Il rosso Riserva Cavariola di Bruno Verdi è composto da uve tipiche del territorio lombardo: Croatina, Barbera, Uva Rara e Ughetta di Canneto.

LOltrepò Pavese è un vino rosso intenso e strutturato, proviene da un singolo vigneto, il cru Cavariola si trova nel comune di Broni.

La fermentazione alcolica del Cavariola avviene in tini di legno e l’affinamento avviene in barrique di rovere di Allier.

Il colore è rosso rubino.

Al naso un complesso di ciliegia, prugna e mora, note floreali di fiori rossi e vegetali di peperone, sentori speziati di cannella, noce moscata e pepe nero, note di hummus e cuoio.

Il gusto è morbido, ricco e corposo.

Il rosso Riserva Cavariola è un vino equilibrato e longevo.

SCEGLI I MIGLIORI VINI CON L’ENOTECA ONLINE VINOPURO

 

Brunello di Montalcino Poggio alle Mura Riserva 2013 di Castello Banfi – Toscana

Brunello di Montalcino Poggio alle Mura Riserva 2013 di Castello Banfi

 

Il Brunello di Montalcino Docg ha un colore rosso profondo. Aromi di confettura di mora, tabacco e vaniglia. Il gusto è morbido, strutturato ed equilibrato.

Il finale è morbido e persistente.

Il Brunello è un vino adatto all’invecchiamento, ideale per accompagnare le carni rosse, la cacciagione e i formaggi stagionati.

Castello Banfi è una delle più famose cantine italiane. È nata nel 1978 a Montalcino, da un progetto dei fratelli italoamericani John e Harry Mariani.

Oggi la tenuta si estende al confine con la Val d’Orcia per quasi 3mila ettari complessivi. Un terzo del territorio è coltivato a vigneto, il restante è occupato da oliveti, frutteti, bosco e terreni incolti.

La cantina è moderna, innovativa e ospita oltre 7mila barrique.

 

 

Passito Albana Domus Aurea 2017 di Ferrucci – Romagna

 

Passito Albana Domus Aurea 2017

L’Albana era un vino poco impegnativo. Veniva prodotto in piccole quantità dai viticoltori di Bertinoro.

Negli ultimi decenni, grazie alla crescita qualitativa, ha ottenuto il riconoscimento della Docg nel 1987.

Oggi l’Albana è il vino simbolo dell’enologia romagnola.

Il Passito è un vino prezioso. Durante l’appassimento sulle uve si forma la Botrytis cinerea, la muffa nobile che prosciuga gli acini e ne aumenta la concentrazione zuccherina.

Il Vino Domus Aurea proviene da uve scelte che sono sottoposte ad appassimento naturale e appese su telai mobili.

Il colore è giallo oro lucido con sfumature ambrate.

Il profumo è ampio e persistente, con sentore di uva passita, miele e frutta matura.

Il gusto è delicatamente dolce.

È un vino da servire fresco, si accompagna con la pasticceria secca, il biscione reggiano, il foie gras e i formaggi stagionati ed erborinati.

 

Acquista i migliori vini d’Italia con l’enoteca online Vinopuro

Grazie alla selezione dei dieci migliori vini italiani da parte dell’Associazione Italiana Sommelier – a cui il sito web Linkiesta ha dedicato un articolo – abbiamo attraversato da cima a fondo l’Italia del vino.

Una selezione avvenuta su base regionale che evidenzia la diversità delle proposte enologhe di ogni regione italiana.

Vuoi degustare questi o altri vini di qualità? Vuoi acquistare un vino di Verona o di altre parti d’Italia e del mondo con la consulenza dei sommelier di Vinopuro?

Eccoti il link all’enoteca online Vinopuro con cui Verona Wine Love è affiliato.

Puoi leggere le schede approfondite dei vini, gli abbinamenti fra vino e cibo, la scelta del giusto calice per i tuoi ospiti.

SCEGLI I MIGLIORI VINI CON L’ENOTECA ONLINE VINOPURO

 

Articolo a cura di Giorgia Bozzetti
reazione@veronawinelove.com

*** I programmi di affiliazione citati nell’articolo prevedono un compenso per Verona Wine Love se prenoti attraverso il nostro sito, senza questo incida sul prezzo.
I programmi di affiliazione che abbiamo scelto riguardano operatori di assoluta qualità che, per questo, consigliamo ai nostri lettori.

ALTRI ARTICOLI SUI VINI D’ITALIA E LA CUCINA

SCOPRI I VINI E I TERRITORI DI VERONA

IL CALENDARIO DEGLI EVENTI DI VINO E GASTRONOMIA IN ITALIA E A VERONA

 

Ti è piaciuto l’articolo? Iscriviti alla newsletter e avrai la guida enoturistica di Verona

Se ti è piaciuto questo articolo…
Iscriviti alla newsletter: sarai informato sugli itinerari turistici, gli eventi culturali, gli spettacoli, l’enoturismo e il vino di Verona (e non solo).

Con l’iscrizione riceverai un ebook con i 10 percorsi di enoturismo nella provincia di Verona. E le informazioni sulle bellezze culturali e naturali
delle varie zone.

I 10 percorsi puoi farli in bicicletta, in moto, in auto oppure a piedi.

Sull’ebook trovi poi i nomi delle cantine che puoi visitare. E che puoi contattare per l’acquisto di vino di qualità.

Ci teniamo alla tua privacy e siamo contro lo spam: la tua email viene gestita solo per l’invio della newsletter, nel rispetto della legge sui dati personali.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER!
Subito per te l’ebook con i 10 percorsi di enoturismo nella provincia di Verona

 

Verona-Ponte di Castelvecchio-Verona città dell'enoturismo

 

Visita Verona, città del Vino e dell’Amore: informazioni utili

Eccoti i link di Verona Wine Love ad alcune informazioni utili su come arrivare a Verona, città dell’Amore, e come soggiornarvi:

GUIDA TURISTICA ALLA CITTA’ DI VERONA

VINI E TERRITORI: GUIDA AI VINI E ALLA PROVINCIA SCALIGERA

———————————————

Segui VeronaWineLove sui social

Icona FacebookIcona IstagramIcona LinkedInIcona Twitter

RIPRODUZIONE RISERVATA  ©  Copyright VeronaWineLove

Spazio Commerciale

Sei appassionato/a di fotografia e vorresti partecipare a un Corso di Fotografia e Fotoritocco?
Leggi le info su Mauro Magagna, fotografo professionista e responsabile d’immagine di Verona Wine Love.

Mauro Magagna fotografo

Sei appassionato/a di Bike Tour e desideri scoprire i percorsi delle Terre del Custoza, del Lago di Garda e del Monte Baldo?
Ti consigliamo il team di Guide di MTB di BIKE EXPERIENCE di Fabio Boeti e ALLMOST MTB di Francesco Trentini.

BikeExperience di Fabio Boeti                        AllMost di Francesco Trentini     

Iscriviti alla newsletter!


Riceverai le notizie sugli eventi a Verona che uniscono vino, turismo, spettacoli e cultura

15 + 11 =

¤ I dati personali sono trattati in base art. 13 del D. Lgs. 196/2003, al Regolamento UE 216/679 e alla Privacy policy

+39 349 8058 016

veronawinelove@gmail.com



Booking.com

Articoli

Ebook

Licenza Creative Commons
10 percorsi alla scoperta dei vini di Verona diVeronaWineLove Ebook è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Non opere derivate 4.0 Internazionale.
Based on a work at https://veronawinelove.com/.
Permessi ulteriori rispetto alle finalità della presente licenza possono essere disponibili presso https://veronawinelove.com/.

Festa della Polenta a Vigasio (Verona) fino al 3 novembre 2019. Piatti tipici, ricette e vini da abbinare. Leggi il programma e le info utili

Festa della Polenta a Vigasio (Verona) fino al 3 novembre 2019. Piatti tipici, ricette e vini da abbinare. Leggi il programma e le info utili

Ti piace la polenta? Vuoi assaggiarla nel posto giusto? E abbinarla con vini di qualità?

Allora la Festa della Polenta a Vigasio, in provincia di Verona, è per te.

Una festa tra ricette, abbinamenti con i vini veronesi e menù della tradizione culinaria scaligera.

La Festa della Polenta a Vigasio, giunta alla 23^ edizione, è aperta fino al 3 novembre 2019.

La polenta è un tipico piatto del Veneto.

A Vigasio viene servita nelle sue molte declinazioni: primi, secondi piatti e anche dolci della tradizione veneta.

Alla festa la protagonista è la gastronomia, ma puoi trovare anche spettacolo e cultura. Insomma, la polenta la puoi condire anche con musica e libri.

 

Festa delle Polenta a Vigasio (Verona)

Festa delle Polenta a Vigasio (Verona)

 

Festa della Polenta a Vigasio (Verona): oltre 120 degustazioni, dolci compresi

Festa della Polenta a Vigasio ricca di iniziative, appuntamenti e novità, mantenendo sempre fede alle tradizioni di una fiera all’insegna del gusto.

Protagonista è la polenta, prodotto storico, povero e semplice. È la regina dei piatti proposti in più di 120 degustazioni, il 90% dei quali è a base di mais, dolci compresi.

Non c’è tuttavia solo la polenta. La festa è l’occasione per presentare anche piatti che non comprendono il mais come ingrediente.

 

Orari delle cucine della festa della polenta a Vigasio fino al 3 novembre 2019

 

 

La Festa della Polenta è anche rapida e dal servizio attento nel farti degustare un piatto: in ogni momento gli stand ti mettono a disposizione la pietanza che hai scelto.

Novità, nelle cucine, è la presenza di un ristorante permanente. Lo trovi nella sala 4.

La Festa della Polenta è organizzata da Vigasio Eventi che ha realizzato un progetto per la valorizzazione dei grani antichi di mais coinvolgendo numerosi partner.

Obiettivo dell’iniziativa è quello di creare un nuovo prodotto di mais autoctono veronese collegato al territorio di Vigasio.Il progetto sta dando bI prodotti selezionati in campo e lavorati sono venduti durante la festa della polenta così da testare il sapore e l’apprezzamento dei consumatori.

 

Il menù della Festa della Polenta, piatto tipico veneto

 

Festa della Polenta - Vigasio - il menù della fiera dedicata alla polenta - Verona

 

In fiera è possibile degustare ed acquistare specialità dolci e salate realizzate con il mais autoctono veronese. E’ una novità proposta dal nuovo marchio “sapore di mais”, nato dalla collaborazione tra Vigasio Eventi e primarie aziende di trasformazione del territorio.

La fiera della polenta, ovvero il “ristorante più grande d’Italia”, quest’anno prevede ben 500 posti in più a sedere per un totale di 4.000 posti.

Numerosi gli eventi in programma alla festa della polenta: sportivi, gastronomici e culturali.

 

 

 

Come cucinare la polenta: la ricetta e i consigli

La polenta è un piatto semplice da preparare, ideale per il periodo invernale. Un piatto povero in quanto è preparato con due ingredienti principali: acqua e farina di mais.

A seconda della sua consistenza viene servita con un cucchiaio o tagliata a fette.

 

Polenta girata nel paiolo con un cucchiaio di legno - verona wine love

Polenta girata nel paiolo con un cucchiaio di legno

 

Ingredienti per la polenta (4 persone)

  • 500 g di farina di mais
  • 2 litri d’acqua
  • 1 cucchiaio di sale grosso
  • 15 g di olio extravergine d’oliva

 

Preparazione della polenta

  • metti sul fuoco una pentola d’acciaio con il fondo spesso e versa dentro 2 litri d’acqua
  • quando l’acqua sta per bollire versa la farina a pioggia e metti il sale
  • mescolando con un cucchiaio di legno mantieni la cottura ad alta temperatura
  • aggiungi l’olio extravergine d’oliva per evitare che si formano i grumi
  • continua a mescolare finché non riprende a bollire
  • abbassa il fuoco al minimo e prosegui la cottura per 50 minuti facendo attenzione che non si attacchi al fondo
  • trascorsi i 50 minuti la polenta è pronta
  • capovolgi con attenzione la pentola su un tagliere rotondo di legno per sformare la polenta

 

 

Errori da non fare nella cottura della polenta

  • sbagliare la dose dell’acqua. Questo perché le farine non sono tutte uguali: quelle più rustiche hanno bisogno di più acqua rispetto a quelle raffinate
  • sbagliare la pentola. Serve un tegame grande perché la polenta aumenta di volume
  • i tempi di cottura non sono un optional. Segui le istruzioni in funzione della farina che usi
  • non salare l’acqua

 

La polenta si accompagna molto bene ai formaggi molli, ai funghi e alle carni in umido.

Sono molti i piatti tipici a base di polenta:

  • polenta taragna
  • polenta alla carbonara
  • polenta bianca
  • polenta e osèi
  • polenta e misultin

 

Tra i piatti a base di polenta alla festa della polenta a Vigasio puoi trovare:

  • pasticcio alla vigasiana: pasticcio di polenta con ragù al forno
  • polenta e pastissada: antica ricetta originaria del veronese a base di carne di cavallo e polenta
  • zaleti: biscotti a base di farina di mais, tipici della tradizione gastronomica veneta

 

 

I vini da abbinare alla polenta

Quale che sia la ricetta e il tipo di polenta che mangi, l’abbinamento migliore è con i vini rossi, meglio se vini rossi strutturati.

 

Piatto di polenta e funghi abbinato ad un calice di vino rosso - verona wine love

Piatto di polenta e funghi abbinato ad un calice di vino rosso

 

 

I vini da abbinare alla polenta:

COMPRA QUESTI VINI ONLINE CON L’ENOTECA VINOPURO a cui Verona Wine Love è affiliato.

L’enoteca Vinopuro ti consiglia sugli abbinamenti e ti presenta i vini in modo approfondito.

L’abbiamo scelta perché è un’enoteca digitale di alta qualità con etichette di pregio a prezzi giusti. E con occasioni vantaggiose.

 

Come arrivare a Vigasio

 

La Fiera della Polenta si trova in via Alzeri, a Vigasio. A disposizione dei visitatori sono allestiti due parcheggi:

  • parcheggio in via Alzeri
  • parcheggio in via Zambonina

 

IN MACCHINA
Se provieni dall’Autostrada A4 prendi l’uscita Verona Sud e prendi via Vigasio e prosegui in SP25 fino a destinazione (12km).

Se provieni dall’Autostrada A22 del Brennero prendi l’uscita Nogarole Rocca. Segui via dell’Industria e SP53 fino a destinazione (9km).

IN TRENO
Dalla stazione di Verona Porta Nuova scendi alla stazione ferroviaria di Villafranca di Verona (direzione Mantova) e poi prendi il bus n.158 e scendi a Vigasio.

IN AUTOBUS
Orari e linee li trovi sul sito dell’ATV.

Dalla stazione di Verona Porta Nuova prendi l’autobus n.148 Trevenzuolo e scendi a Vigasio.

 

Articolo a cura di Giorgia Bozzetti
redazione@veronawinelove.com

*** I programmi di affiliazione citati nell’articolo prevedono un compenso per Verona Wine Love se prenoti attraverso il nostro sito.
I programmi di affiliazione che abbiamo scelto riguardano operatori di assoluta qualità che, per questo, consigliamo ai nostri lettori.

 

Ti è piaciuto l’articolo? Iscriviti alla newsletter e avrai la guida enoturistica di Verona

Se ti è piaciuto questo articolo…
Iscriviti alla newsletter: sarai informato sugli itinerari turistici, gli eventi culturali, gli spettacoli, l’enoturismo e il vino di Verona (e non solo).

Con l’iscrizione riceverai un ebook con i 10 percorsi di enoturismo nella provincia di Verona. E le informazioni sulle bellezze culturali e naturali
delle varie zone.

I 10 percorsi puoi farli in bicicletta, in moto, in auto oppure a piedi.

Sull’ebook trovi poi i nomi delle cantine che puoi visitare. E che puoi contattare per l’acquisto di vino di qualità.

Ci teniamo alla tua privacy e siamo contro lo spam: la tua email viene gestita solo per l’invio della newsletter, nel rispetto della legge sui dati personali.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER!
Subito per te l’ebook con i 10 percorsi di enoturismo nella provincia di Verona

 

 

Verona-Ponte di Castelvecchio-Verona città dell'enoturismo

 

Visita Verona, città del Vino e dell’Amore: informazioni utili

Eccoti i link di Verona Wine Love ad alcune informazioni utili su come arrivare a Verona, città dell’Amore, e come soggiornarvi:

GUIDA TURISTICA ALLA CITTA’ DI VERONA

VINI E TERRITORI: GUIDA AI VINI E ALLA PROVINCIA SCALIGERA

 

 

Trova un hotel a Verona, Soave, Valpolicella, sul lago di Garda o in Lessinia

Se stai cercando un hotel ti proponiamo BOOKING il servizio di ricerca e prenotazione hotel con le sue offerte esclusive e le opinioni dei clienti che hanno davvero alloggiato negli alberghi recensiti.

Abbiamo scelto, come Verona Wine Love, l’affiliazione con Booking perché crediamo che sia importante poter leggere le opinioni di chi è stato in un albergo prima di alloggiarvi.

Da Booking, se tu scegli questo servizio, Verona Wine Love – grazie al programma di affiliazione – ricava una percentuale. Questa commissione non incide in alcun modo sulla tua spesa.

Ci teniamo a proporti Booking per farti un servizio. E per trasparenza ti citiamo il nostro programma di affiliazione, perché detestiamo le pubblicità occulte. E ancor più quelle ingannevoli.

Il servizio di ospitalità in albergo di Booking puoi utilizzarlo, attraverso il banner qui sotto, sia per Verona e la sua splendida provincia. E sia per qualsiasi altra località ti interessi.

SCEGLI UN HOTEL A VERONA E NELLA SUA PROVINCIA


 

———————————————

———————————————

Segui VeronaWineLove sui social

Icona FacebookIcona IstagramIcona LinkedInIcona Twitter

RIPRODUZIONE RISERVATA  ©  Copyright VeronaWineLove

Spazio Commerciale

Sei appassionato/a di fotografia e vorresti partecipare a un Corso di Fotografia e Fotoritocco?
Leggi le info su Mauro Magagna, fotografo professionista e responsabile d’immagine di Verona Wine Love.

Mauro Magagna fotografo

Sei appassionato/a di Bike Tour e desideri scoprire i percorsi delle Terre del Custoza, del Lago di Garda e del Monte Baldo?
Ti consigliamo il team di Guide di MTB di BIKE EXPERIENCE di Fabio Boeti e ALLMOST MTB di Francesco Trentini.

BikeExperience di Fabio Boeti                        AllMost di Francesco Trentini     

Iscriviti alla newsletter!


Riceverai le notizie sugli eventi a Verona che uniscono vino, turismo, spettacoli e cultura

3 + 12 =

¤ I dati personali sono trattati in base art. 13 del D. Lgs. 196/2003, al Regolamento UE 216/679 e alla Privacy policy

+39 349 8058 016

veronawinelove@gmail.com



Booking.com

Articoli

Ebook

Licenza Creative Commons
10 percorsi alla scoperta dei vini di Verona diVeronaWineLove Ebook è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Non opere derivate 4.0 Internazionale.
Based on a work at https://veronawinelove.com/.
Permessi ulteriori rispetto alle finalità della presente licenza possono essere disponibili presso https://veronawinelove.com/.

Parco Giardino Sigurtà, alla scoperta dei colori dell’autunno tra foliage ed eventi. Scopri il programma e le informazioni utili

Parco Giardino Sigurtà, alla scoperta dei colori dell’autunno tra foliage ed eventi. Scopri il programma e le informazioni utili

Al Parco Giardino Sigurtà i mesi di settembre, ottobre e novembre regalano ai visitatori visuali e giochi di colore quasi inaspettati.

Grazie al contest fotografico, alle visite guidate e alla festa di Halloween, i visitatori possono osservare la magia del foliage, il protagonista della stagione autunnale al Parco Giardino Sigurtà.

Scopri gli eventi organizzati dal Parco di Valeggio sul Mincio.

 

Autunno al Parco Giardino Sigurtà

Autunno al Parco Giardino Sigurtà

 

Parco Giardino Sigurtà, il foliage protagonista dell’autunno

In autunno il foliage è il protagonista del parco di Valeggio sul Mincio.

Il cambiamento del colore delle foglie degli alberi avviene negli aceri giapponesi e nelle lagerstroemie. Colori come l’ambra, il giallo, il rosso, l’arancione e l’ocra mostrano le loro tonalità più brillanti durante le giornate di sole autunnali.

Protagonisti del foliage, insieme agli aceri giapponesi e alle lagerstroemie, sono i carpini neri, bianchi e i ginkgo biloba.

 

Acero giapponese al Parco Giardino Sigurtà

 

Passeggiate panoramiche nell’oasi verde di Valleggio sul Mincio

Le piante rifiorenti fino ad ottobre mostrano ai visitatori sfumature differenti.

Sul Viale delle Aiuole Fiorite si trovano decine di dalie di diverse forme e varietà, tagetes, zinnie e molte altre piante.

 

passeggiata panoramica al Parco Giardino Sigurtà

Passeggiata panoramica al Parco Giardino Sigurtà

 

Il Viale delle Rose, immagine simbolo del Parco, ospita 30.000 rose presenti in due varietà: Queen Elizabeth e Hybrid Polyantha & Floribunda.

Altri punti panoramici, ottimi per chi ama la fotografia, sono il labirinto, i diciotto laghetti presenti nel Parco, l’Eremo, il Castelletto.

Per maggiori informazioni riguardanti i punti di interesse del Parco Giardino Sigurtà clicca qui.

 

Eventi autunnali al Parco Giardino Sigurtà: contest fotografico, Halloween da brivido, visite guidate

Il Contest fotografico dedicato all’autunno ha inizio il 23 settembre 2019.

Per partecipare alla 6^ edizione del concorso basta inviare due immagini autunnali del Parco entro il 10 novembre 2019. Il peso massimo deve essere di 2 MB per ciascuna foto e in formato jpg.

I soggetti possono essere tra i più svariati della stagione autunnale: boschi, grandi fioriture, vedute dell’Eremo e del Castelletto.

Le foto dei tre vincitori, scelti dalla famiglia Sigurtà, vengono pubblicate sulla pagina Facebook del Parco.

Per partecipare vai alla pagina del contest di autunno del Parco Giardino Sigurtà.

 

Contest fotografico Autunno 2019

 

In occasione della festa di Halloween, venerdì 1 novembre 2019 sono presenti laboratori creativi, musica e animazione a tema per coinvolgere le famiglie nell’atmosfera
Durante la giornata si possono scoprire le meraviglie autunnali del Parco a bordo del trenino stregato.

Chi entra al Parco vestito da capo a piedi, in versione Halloween (mago o strega), ha diritto all’entrata gratuita.
Per dare appuntamento alla prossima stagione, domenica 10 novembre (ultimo giorno di apertura nel 2019) il Parco offre due visite guidate previo acquisto del biglietto di entrata.

Si può partecipare a uno dei due turni di visita organizzati (massimo 50 persone ciascuno) che si tengono alle ore 10.30 e alle ore 14.00.
In caso di maltempo la Direzione si riserva il diritto di annullare le visite guidate.

I visitatori possono così scoprire gli angoli di interesse storico, botanico ed artistico del Giardino Sigurtà.

halloween parco sicurtà

Festa di halloween al Parco Giardino Sigurtà

 

Per informazioni e per il calendario completo consulta il sito web del Parco Giardino Sigurtà

Qui trovi le informazioni utili di Verona Wine Love sul PARCO GIARDINO SIGURTA’: COME ARRIVARE E COME VIVERLO

Articolo a cura di Giorgia Bozzetti
redazione@veronawinelove.com

 

 

 

Ti è piaciuto l’articolo? Iscriviti alla newsletter e avrai la guida enoturistica di Verona

Se ti è piaciuto questo articolo…
Iscriviti alla newsletter: sarai informato sugli itinerari turistici, gli eventi culturali, gli spettacoli, l’enoturismo e il vino di Verona (e non solo).

Con l’iscrizione riceverai un ebook con i 10 percorsi di enoturismo nella provincia di Verona. E le informazioni sulle bellezze culturali e naturali
delle varie zone.

I 10 percorsi puoi farli in bicicletta, in moto, in auto oppure a piedi.

Sull’ebook trovi poi i nomi delle cantine che puoi visitare. E che puoi contattare per l’acquisto di vino di qualità.

Ci teniamo alla tua privacy e siamo contro lo spam: la tua email viene gestita solo per l’invio della newsletter, nel rispetto della legge sui dati personali.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER!
Subito per te l’ebook con i 10 percorsi di enoturismo nella provincia di Verona

 

 

Verona-Balcone di Giulietta-Verona città dell'Amore

 

Comunica la tua azienda, in Italia e all’estero, con i servizi digitali di Verona Wine Love

Vuoi comunicare la tua azienda o il tuo locale? Scopri i SERVIZI DIGITALI DI VERONA WINE LOVE:

  • social media management (gestione social network in ottica strategica),
  • business blogging e testi professionali,
  • brand journalism e web reputation,
  • foto servizi professionali,
  • video professionali,
  • transmedia storytelling,
  • siti web responsive e mobile friendly,
  • ufficio stampa e media relations,
  • servizi per eventi, fiere, enoturismo, enogastronomia
  • traduzioni e servizi di assistenza clienti


Contattaci a questi recapiti:

✉︎   veronawinelove@gmail.com
✉︎   redazione@veronawinelove.com

Redazione e servizi di Comunicazione digitale:
Nicola
☏   +393498058016

 

Verona-Ponte di Castelvecchio-Verona città dell'enoturismo

 

Visita Verona, città del Vino e dell’Amore: informazioni utili

Eccoti i link di Verona Wine Love ad alcune informazioni utili su come arrivare a Verona, città dell’Amore, e come soggiornarvi:

GUIDA TURISTICA ALLA CITTA’ DI VERONA

VINI E TERRITORI: GUIDA AI VINI E ALLA PROVINCIA SCALIGERA

 

Alloggiare a Verona, Soave, Valpolicella, sul lago di Garda e Lessinia 

Se stai cercando un hotel ti proponiamo BOOKING il servizio di ricerca e prenotazione hotel con le sue offerte esclusive e le opinioni dei clienti che hanno davvero alloggiato negli alberghi recensiti.

Abbiamo scelto, come Verona Wine Love, l’affiliazione con Booking perché crediamo che sia importante poter leggere le opinioni di chi è stato in un albergo prima di alloggiarvi.

Da Booking, se tu scegli questo servizio, Verona Wine Love – grazie al programma di affiliazione – ricava una percentuale. Questa commissione non incide in alcun modo sulla tua spesa.

Ci teniamo a proporti Booking per farti un servizio. E per trasparenza ti citiamo il nostro programma di affiliazione, perché detestiamo le pubblicità occulte. E ancor più quelle ingannevoli.

Il servizio di ospitalità in albergo di Booking puoi utilizzarlo, attraverso il banner qui sotto, sia per Verona e la sua splendida provincia. E sia per qualsiasi altra località ti interessi.

SCEGLI UN HOTEL A VERONA E NELLA SUA PROVINCIA


 

———————————————

Segui VeronaWineLove sui social

Icona FacebookIcona IstagramIcona LinkedInIcona Twitter

RIPRODUZIONE RISERVATA  ©  Copyright VeronaWineLove

Spazio Commerciale

Sei appassionato/a di fotografia e vorresti partecipare a un Corso di Fotografia e Fotoritocco?
Leggi le info su Mauro Magagna, fotografo professionista e responsabile d’immagine di Verona Wine Love.

Mauro Magagna fotografo

Sei appassionato/a di Bike Tour e desideri scoprire i percorsi delle Terre del Custoza, del Lago di Garda e del Monte Baldo?
Ti consigliamo il team di Guide di MTB di BIKE EXPERIENCE di Fabio Boeti e ALLMOST MTB di Francesco Trentini.

BikeExperience di Fabio Boeti                        AllMost di Francesco Trentini     

Iscriviti alla newsletter!


Riceverai le notizie sugli eventi a Verona che uniscono vino, turismo, spettacoli e cultura

13 + 3 =

¤ I dati personali sono trattati in base art. 13 del D. Lgs. 196/2003, al Regolamento UE 216/679 e alla Privacy policy

+39 349 8058 016

veronawinelove@gmail.com



Booking.com

Articoli

Ebook

Licenza Creative Commons
10 percorsi alla scoperta dei vini di Verona diVeronaWineLove Ebook è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Non opere derivate 4.0 Internazionale.
Based on a work at https://veronawinelove.com/.
Permessi ulteriori rispetto alle finalità della presente licenza possono essere disponibili presso https://veronawinelove.com/.

Show Buttons
Nascondi